Archivi categoria: velenosa bea

Quando il Titolo è tutto un Programma..

Lily Evans, Padmè Amidala, Merysol Sullivan e Elena Coleman l’incontro con i 6 malandrini [Ma non erano Quattro…?! ndBea] e le loro storie d’ amore
Ed è solamente il Titolo…


Ebbene, miei Signori.
Stavo per accingermi a studiare Biologia, croce e piaga del genere umano; era un pomeriggio tranquillo, tutto sommato, il Maestro stava giusto componendo l’ennesima Opera (così, per “sport”) oppure stava adescando un’altra ingenua ballerina dai ricci castani e il cervello di una lucertola, quando la sottoscritta, sgusciando fuori dai sotterranei, ha trovato questa.

http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=133802&i=1

Mina10
, forse se avessi anche tu preferito studiare Biologia, sarebbe stato di certo pi produttivo..

Orbene, non starò a discutere del Come e del Perché di tutta la Fanfy.
La solfa è sempre quella, in fondo…

Erano passate due settimane da quando le quattro undicenni, migliori amiche di sempre, Lily Evans, Elena Coleman, Padmè Amidala e Merysol Sullivan [E Jessica Rabbit?], avevano ricevuto la lettera d’ammissione alla scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts e comprato il materiale a Diagon Alley.

Domanda numero uno: Lily Evans la conosciamo tutti, la ben nota madre-martire di Potter. E fin qui, tutto bene. Ma non notate nulla di strano? Non trovate deli intrusi, come in “Cerca Wally?”
Bene… Chi accidenti sono le altre tre?!
Abbiamo una vera e propria Invasione di Mary Sue. Ma fosse finita qua la faccenda…

Dopo aver passato la barriera del Binario 9 ¾, badabim badabum, la solfa la sapete tutte.
E le povere quattro fanciullone non possono passare tutto il viaggio in piedi, povere stelle. Infatti, indovinate un po’ dove vanno a poggiare le loro delicate terga?
Ma ovviamente nell’unico scompartimento con quattro posti liberi!
E son già in sei, in quello stesso scomparto…

Domanda numero due: se la matematica non è opinione, 4 + 6 = 10. In un solo scompartimento ci sono ben dieci posti a sedere. Bene, ammirevole.. Saranno solamente i treni di Trenitalia che hanno solo 6 miseri posticini, se va bene.
Ma son dettagli, solo insignificanti dettagli! Il Treno è
magico
, no?
Puntiamo la nostra attenzione sugli occupanti dello scompartimento.
Presentazioni, ovviamente, come conviene all’educazione..

“Io sono Lily Evans ,lei è Elena Coleman,Lei è Padmè Amidala e lei è Merysol Sulluvan!”
disse Lily tendendo la mano verso i sei ragazzi

Domanda numero tre: perché la piccola Evans presenta tutti? Sono mute, forse? Non hanno capito le basilari regole di presentazione? Non hanno compreso la domanda implicita che quando si entra in uno spazio stretto e affollato con sconosciuti chiedendo espressamente se ci si può sedere, ci si dovrebbe, per lo meno, presentare?
Domande senza risposta, ahimè.

Tuttavia, pare un vero e proprio vizio, dato che lo stesso Sirius Black presenta sé stesso e gli altri cinque Malandrini.
Esatto, cinque, in totale 6 come dice il titolo stesso.
Sei Malandrini.

Eresia, pura eresia.
Dove andremo a finire…
Conosciamo i due nuovi Magici Malfattori…

"lui è Anakin Skywalker"
disse indicando un ragazzo molto bello con i Capelli lunghi biondi e occhi blu seduto vicino a padmè [Sciopero delle Maiuscole. Sensato, dato il contenuto…]
"e Lei è Josephin Kenobi"
fini indicando una ragazza dai capelli ramati e dagli occhi verdi seduta vicino ad Anakin
“Piacere”
dissero in coro i ragazzi. Le ragazze fissavano Josephin,sembrava un ragazzo!


*Infarto fulminante*

Colgo solamente io il (per niente) sottile riferimento ad Anakin&Padmè ? E’ forse una nuova moda quella di mischiare Harry Potter con Star Wars, dovrò aggiornarmi…
E il Signore Oscuro sarà un lontano cugino di Dart Fener.
Cogliamo anche che uno dei Malandrini sia una ragazza, che sembrava un ragazzo.
Bene, abbiamo anche i travestiti adesso…
Silente non era contento, evidentemente, e per dare un tocco di originalità a quel Bordello che è Hogwarts ha mandato una lettera anche ad un travestito.
Signori miei, le parole si sprecano…

Ricevono, durante il Viaggio, una simpatica visita da parte di Piton.
Che cosa c’entri poi con loro, al momento, sfugge a qualsiasi compresione, visto e considerato che, molto probabilmente, Piton e Potter non si erano nemmeno mai visti.
E qua paiono conoscersi decisamente bene…
Si scambiano piacevolezze di ogni genere.
Ma questa parte la sappiamo tutti, vero? E’ alquanto familiare…

Arrivano finalmente a destinazione e scatta l’ennesima procedura, trita e ritrita.
Lo Smistamento.
Analizziamo nel dettaglio (scontato…):

“Lucius Malfoy”
“La tua collocazione è ovvia: SERPEVERDE!” [Il Sommo GoS non era nemmeno stato citato in precedenza…Onta e Disonore.]

“Sirius Black”
“La tua collocazione è alquanto complicata, hai coraggio e intelligenza e per te penso sia bene: GRIFONDORO!” [E vabbè…]

“James Potter”
“Intelligenza eccellente quindi GRIFODORO!” [Domanda numero quattro: ma non si andava a Ravenclaw, in questi casi?]

“Lily Evans”
“Famiglia Babbana ma molta voglia d’imparare: GRIFONDORO” [E che c’entra che è di famiglia Babbana?]

"Padmè Amidala"
"Famiglia babbana,ma dotata di una grandissima forza e di una voglia di lottare che si addice a :GRIFONDORO" [Si sta facendo davvero affollato…]

"Anakin Skywalker"
"fai parti di una delle più importanti famiglie di Maghi,e la tua conoscenza è molto ricca e la tua forza è notevole,ma per il tuo bene è meglio:GRIFONDORO" [Domanda numero cinque: gli Skywalker sono una delle famiglie di Maghi più importanti? Oh GoS, aiutaci…]

“Severus Piton”
“Per te che hai queste doti con le arti oscure [Eccerto, urliamolo ad alta voce] direi SERPEVERDE!”

"Josephin Kenobi"
"figlia del primo ministro della comunità europea dei maghi [Notevole…],hai un grande potenziale e quindi la casa migliore per te è GRIFONDORO!"

“Remus Lupin”
“Anche tu hai un gran cervello e molto coraggio :GRIFONDORO” [E vabbè di nuovo]

“MerySol Sullivan”
“famiglia babbana ma con grandi poteri e voglia di farli crescere:GRIFONDORO” [Da grandi poteri derivano grandi responsabilità… Ops, perdonatemi. Ma con tutto questo mischiare, un po’ di Spidey non ci sta poi così male…]

“Peter Minus”
“Sei un tipo timido ma con voglia di migliorare ed aiutare [Seeeee]: GRIFONDORO”

“Elena Coleman”
“Anche tu di famiglia Babbana…i tuoi poteri potrebbero aumentare con i Serpeverde ma non la vedo una casa adatta a te quindi: GRIFONDORO!” [Mistero di chi accidenti sia, visto che la McGranitt si è innervosita al nome. Che sia forse stufa di smistare ogni santa volta tutte queste Mary Sue?]

Bene.
Silente, dopo mangiato, manda tutti a nanna e Amen.

Quello fu l’inizio di una grande avventura.

Non lo mettiamo in dubbio, mia cara.
Sono impaziente di scoprire quando entrerà in scena Dart Fen…emh, scusate, Voldermort *ò*

Ed ora, Biologia mi reclama.
Rimango, miei Signori, la vostra umile Beachan.

Annunci

Choco-Draco

Cosa non si fa pur di non studiare, mie care, a cosa non si arriva..
Stavo giusto per immergermi nei Sotterranei dell’Opèra Populaire e raggungere il mio Maestro nella sua somma Concentrazione (leggasi: Latino richiede la mia presenza..) quando un pensiero birichino mi ha attraversato la mente.
Ma perchè non dilettarci con una delle Perle offerte gentilemente dal Tempio?
Mi è bastato varcare appena la Sacra Soglia per trovare questo gustoso cioccolatino.
L’autrice ci informa gentilemente che le è venuto in mente di scrivere questa flashy mentre mangiava un Lintdor.
Uh, momento di vero godimento..
Ah no, scusate, quello era il Mars! Beh, sempre di cioccolato si parla, no?
Bene, tralasciando che non si capisce chi sia il Lui che parla di un Lui, si può tuttavia intuire..
"Questa è la prima ff slash che scrivo, venuta in mente mentre mangiavo un lindor è molto corta, ma un cioccolatino come sapete non dura in eterno. Spero vi piaccia e che lascierete un commentino grazie"
..che è una Slash *ò*
Tra l’amato figliolo del GoS e Potty, ovviamente, ne dubitavate?
Perchè nessuno scrive mai una Seamus/Neville (oh no, magari esiste..GoS prega per noi!)
Emh, dicevamo?
Ah già, si parlava della storia..no, forse chiamarla tale è un po’ troppo.
La trama è colma di suspence, pathos, colpi di scena!
Il tutto gira attorno ad una singola cosa: un cioccolatino.
Già, mie Care, io sto rimandando i miei Oneri, mentre la soave Voce del Maestro mi richiama giù nei Sotterranei (Angel of Musiiiiic *ò*), per recensire la storia di un Cioccolatino.
Il vero protagonista, alle ortiche i giri di parole, è lui!
Il succulento concentrato di cacao deve assistere impotente alla zuccherosa scena di qualcuno che guarda qualcun altro..
Ora, come già detto, non si comprende bene chi guardi chi, ma facciamo delle Ipotesi:
"Prendendo il cioccolatino non posso fare a meno di pensare che tu sei come lui, duro all’esterno ma morbido e dolce all’interno, mentre addento il piccolo dolce, mi affiora nella testa immagini di noi, e penso proprio che tu sia come un cioccolatino, una corazza dura e impermeabile alle cattiverie, perché tu sei il principe delle cattiverie per eccellenza, sopratutto nei miei confronti quando stai con gli altri;"
Bene, chi è il Principe delle Cattiverie?
Ah-ah, giù quelle mani, mie care, lo sappiamo tutte!
Draco Satine Lucius Malfoy, ma è ovvio..
Ho sentito un urlo, credo che Choco-Draco abbia espresso la sua disperazione; o il suo disappunto, se l’imprecazione che ho sentito era davvero tale..
Ma andiamo avanti, mentre Potter sta praticamente raggiungendo l’estasi azzannando un cioccolatino:
"Ed eccomi al ripieno, morbido e dolce, proprio come sai essere tu quando siamo da soli, gia [già] solo e soltanto quando siamo da soli, e mi chiedi scusa per essere stato cosi cattivo e io che ti bacio dolcemente mentre ti dico non importa, va bene così, è la tua natura, perché se solo gli altri sapessero di noi…sarebbe veramente la fine di tutto, di questo splendido amore che purtroppo è clandestino."
Che tragedia, che Amore, che passione!
Le urla continuano, là dietro..
Ricapitolando, Lintdor-Malfoy è duro fuori e tenero dentro.
Non lo trovate assolutamente *ò*?
Ma arriviamo alla fine, mie care, di queste righe di puro piacere sensoriale..
"Quindi rimango qui all’ombra di quest’albero ormai alla fine di questo dolcissimo cioccolatino e non posso far altro che pensare che tu sia come lui [per la serie, Amore alle Ripetizioni?] duro all’esterno ma dolce all’interno mentre ti osservo camminare e mi appresto a mangiarne un altro e un’altro ancora [Potter ha letteralmente svaligiato Mielandia..] pensando e ripesando a quanto ti amo ma sopratutto a quanto mi ami. [*ò*]"
Bene, non avete forse raggiunto una calma e un piacere interiore?
Non sentite forse anche voi la voglia di addentare un cioccolatino e pensare al vostro amato *ò*?
Se Latino e il Maestro non richiedessero la mia immediata presenza, subito!
Leggetevi queste 21 righe e con Choco-Draco la vita vi sorriderà.
Spledido splendente, non ti passa mai di mente, un pensiero avvolgente..
Caliente, suadente..
Ti accarezza dolcemente!

Ah no, sbagliato di nuovo..quello era il Mòn Cherì.

I'm going down down down..

Mie care, accadde!
Il Tempio è crollato, di nuovo e per l’ennesima volta.
Lacrime e urla delle Vestali sono giunte fin alle mie orecchie e a quelle del mio Maestro, impegnato a comporre un nuovo atto del Don Juan già nei sotterranei dell’Opèra Populaire.
Capite..ha sbagliato una Nota!
Onta e disonore..
Quanto durerà questo K.O.?
Si accettano scommesse!

Lavanda: la Nuova Paris

Gioie mie, mentre vagavo alla ricerca di qualcosa da leggere, sono incappata in una storiella senza pretese..
http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=101703&i=1
L’autrice, tal Silvreye, scrive questa fanfiction apparentemente per…già, ottimo motivo.
In realtà, la trama è un clichè già visto e rivisto, che tuttavia si regge sulle sue gambe..Qualche tentennamento, ma una lettura diciamo..accettabile, nel complesso.
Ma quando le mie pupille hanno letto il passo sotto da me citato…
Signori, non ho saputo trattenermi.
L’immagine di una storiellina "mediocre", che tuttavia una sua reputazione (magari non specifichiamo quale..) l’aveva anche, è crollata miseramente su sè stessa come un cartello di carte.


Hermione stava scegliendo che cosa indossare quando una losca figura [Lavanda l’ho sempre considerata in un altro modo, non propriamente "losca"..ma vabbè]  emerse dall’oscurità: Lavanda Brown…
“Dove devi andare?!” disse esibendo la sua nocetta [Preferisco gli anacardi, voi no?] gracchiante, poco adatta ai suoi capelli biondi ossigenati.
“Fatti miei, Lav. Ora, scusa, ma potresti lasciarmi in pace?”
“No! Finché non mi dici dove vai!”
Hermione sbuffò. Anche la pazza psicolabile!
“Vado al concerto ad Hogsmeade, contenta ora?” [A Hogsmeade ci sono concerti *ò*?!]
“Si! Anche io devo andarci!” Hermione si sforzò di sorridere, ma infine, la sua espressione sembrò quella di una ragazza in crisi…
“Davvero?! Sono contenta…” disse convincendo se stessa.
Lavanda sorrise graziosa e si congedò.

“MUORI BRUTTA SOSIA DI PARIS HILTON!!” sbraitò contro una porta chiusa la riccia.

Bene, Lavanda Brown non è forse bruna?
Hermione Granger conosce Paris Hilton?
La fama dell’ereditiera è evidentemente conosciuta anche nel mondo magico..che crudele destino.
Se l’avesse detto un soggetto come Potter, me ne sarei andata.

Terzetto M.S. – Tra Calderoni in Pietra e Angeli Caduti

Quando si cerca qualcosa di buono da leggere, è certo che non lo troverai.
Fidatevi della vostra Beachan.
Come Boccaccio disse, l’uomo si destreggia tra Caso e Virtù e bisogna usare l’intelligenza per volgere il Caso a proprio vantaggio.
Bene, indi come volgere a tuo vantaggio la situazione, nel Caso che incappassi in una fanfy che non volevi trovarti a leggere?

Rinunciateci, è impossibile…^^;;

Vedere per Credere:
http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=98443&i=1

Già leggendo il meraviglioso incipit della fanfy, non si può che dire “Forse avreste fatto meglio ad evitare di cominciare..”. Ma, si sa, c’è sempre una prima volta e da qualche parte bisogna pur iniziare.
Bene. Perfetto.
E quale modo migliore di inaugurare una carriera come scrittrice di fanfy, anzi, come scrittrici, visto che le autrici in questo caso sono tre, se non adoperando non una, ma ben tre Mary Sue?
Logicamente, anche se non detto esplicitamente, queste adorabili e bellissime ragazzine saranno certamente la personificazione delle tre autrici..^^ prevedibile.

Maestro mio, infondi nella tua allieva il coraggio di continuare…
*prende un respiro profondo*

Il primo capitolo è essenzialmente l’entrata in scena delle tre, vista dai diversi punti di vista.
In un’affollatissima Diagon Alley.
L’unica cosa che non mi piace è che io ODIO i posti affollati, d’altronde come Claire è come me.
Qualche mente superiore è in grado di spiegarmi la costruzione di questa frase?
La grammatica, miei cari, è solamente un’opiGNone.

Scopriamo che in America c’è una scuola per maghi, molto probabilmente, visto che altrimenti non potrebbero frequentare Diagon Alley, né tantomeno Hogwarts..visto che sono tutte impegnate in acquisti per l’inizio del nuovo anno scolastico.
Il preside della suddetta scuola americana è morto, pace all’anima sua, e viene anche insultato per essere deceduto e aver fatto così salire la tassa scolastica, costringendo i poveracci dell’Istituto a trasferirsi. Chissà, forse in America hanno queste usanze… magari quel pover’uomo non aveva soldi per pagarsi il funerale.

Indi per cui, una frotta di Mary Sue si trasferisce ad Hogwarts, ove “c’è Harry Potter, è bellissimo,l’ho visto un sacco di volte sulla Gazzetta!non vedo l’ora di conoscerlo!^^
Potter bello…?
Scusate, mi serve l’elfo del catino…

*Pausa, ove Bea da sfogo alle sue opinioni in merito*

Dunque, l’allegra pulzella Lho, la prima rappresentante del terzetto M.S. (leggi Mary Sue), deve comprarsi la divisa, no, la stoffa per essa..è risaputo che gli studenti si cuciono le divise come tante piccole sarte. La magia non esiste. Madama McClan è una povera disoccupata che saltuariamente si può scorgere dalle parti di Knocturn Alley, ove incontra segretamente Sinister nel retro del negozio. Ugh.

Una del Terzetto M.S., Claire, “ha i capelli rosso preugna! Ma che colore è?!
Le preugne sono un nuovo tipo di frutti, rossi.
Gioia mia, una visitina dal fruttivendolo non sarebbe male.

Dopo essersi riunite all’ultima del Terzetto, Giuly, ed essersi fatte largo nella “calca” d’innanzi all’affollatissimo negozio di scampoli di Madama McClan, Lho si divide per recarsi a comprare un calderone.
il calderone in pietra
In pietra, già.
Piton ha cambiato gusti, evidentemente, e il peltro è ormai superato.

Un ragazzo, che forse è il commesso, non si sa, aiuta la pulzella a prendere il macigno, che scopriamo costare quanto un calderone in oro massiccio.
“- allora sono otto galeoni e quindici zellini…-
Accidenti che caro!
– ecco…- che spreco, solo per un calderone ha speso una sassata!

Non so se l’ironia sia voluta, altrimenti quella sassata non si spiegherebbe. Mah.

Facciamo un giro all’Emporio del Gufo.
Il nostro piccolo pasticcino Lho si chiede perché si chiami così, visto che ci sono una miriade di altri animali.
Già, l’insegna avrebbe dovuto citare tutti gli animali presenti nel negozio.
E sarebbe risultata lunga da Diagon Alley ad Hogwarts, molto probabile.
Ma non importa *o*

La commessa le regala uno dei “gattini variopinti”, poveri animali vittime di magie sperimentali che li hanno resi colorati, forse.
Addestrato come un cane, tende la zampa e gioca con i capelli della pulzella.
Scopriamo che è nero. Un sopravvissuto agli esperimenti.

Tocca alla pulzella Giuly, la quale di reca anche lei all’Emporio del Gufo, assieme alla terza pulzella Claire, colei la quale ha i capelli color preugna.

Vi prego di rivolgere la vostra attenzione alla “quantità” di animali comprati dalle pulzelle…E’ consentito? Mah, il buon vecchio Silente chiuderà un occhio, per queste adorabili e bellissime fanciulle ^-^
Domanda…*parte la musichetta di Super Quark* i serpenti stanno negli acquari? Sono serpenti acquatici o anguille? Prego, andiamo a sfogliare l’Enciclopedia degli Animali ** Mi ricorda tanto un cartone che guarda il mio cuginetto, Stanley o simile..lo chiederò a lui!

Ma è qua, una volta uscite dal negozio, che incontriamo “uno splendido ragazzo dagli occhi di ghiaccio”, che urta la nostra Giuly e l’appella “straniera” in tono strafottente.
Straniera.
Già, in mancanza di meglio, il rampollo dei Malfoy ripiega su questo.
Carenza di fantasia, devo ricordarmi di dire a zia Cissy di dargli ripetizioni…
A fianco, l’ormai onnipresente Zabini si diverte a fare il farfallone/cascamorto/marpione incallito.
Indi, non è innamorato di Potter, né di Malfoy. O magari è Bisex, perché “Du gust is megli che one”, come “The Libertine” insegna. Ma vi risparmio, la fanfy in analisi è un’altra.

Dall’ultimo POV (oh, che suono affascinante *o*), scopriamo che Claire dalla Chioma di Preugna si è accorta che Zabini sbava dietro una del Terzetto.
Evviva, non siamo nemmeno ad Hogwarts che già le infatuazioni cominciano..
Piccoli e adorabili putti dai boccoli d’oro svolazzano sopra Diagon Alley.
Ah, come non riportare la descrizione di Claire del nostro caro Dracuccio?

Usciamo ma ad un tratto Giuly sbatte contro un bellissimo ragazzo biondo con gli occhi azzurri come il ghiaccio. Sembra un angelo caduto dal cielo…

*o*
Il ghiaccio è azzurro?
Gli angeli cadono dal cielo?
Già, nelle previsioni metereologiche è spesso citato come fenomeno.. “Martedì si prevedono rovesci abbondanti di angeli, ricordatevi gli ombrelli”.

Draco “Angelo” Lucius Malfoy, chissà perché, è sempre un angelo caduto dal cielo.
Manco fosse Angelo degli X-Men. Magari ha anche lui un paio di alucce bianche e piumate che sbucano dalla schiena. Oh.
Forse, di questo ruolo, si è anche un tantino scocciato…

Mi preparo per il secondo capitolo, miei cari, forse il peggio non è ancora arrivato…