Tra miti e mitomani (parte II)

Odisseo è giustamente incazzato.

Come disse Marlon Brando in Via col vento: “Cazzo ci faccio in questo film?”
Paolo Cananzi

Uno sfondo stellato.
Parte la musichetta di Star Wars, appare un testo in scorrimento:
“Tempi duri per gli Achei. Nonostante i mangiamorte abbiano subito lo smacco di vedere la moglie di uno dei loro rappresentanti più prestigiosi, Brendon, cornificarlo allegramente insieme a Odisseo, quest’ultimo è ora braccato insieme a Saphira, l’adultera, dai seguaci dell’Oscuro Signore, desiderosi di lavare l’onta. E intanto il parto di Saphira è sempre più vicino, e tutti aspettano di sapere chi sia il padre…”
Fermiamoci qua. Se non conoscete l’antefatto, probabilmente non ci avrete capito niente. Può essere utile a tale proposito leggere la prima parte della recensione oppure, se avete poco tempo, affidarsi al

*papparapà papààà*
RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI

Saphira è figlia di Bellatrix e Rodolphus Lestrange. I genitori la promettono in sposa a un mangiamorte di nome Brendon, ma la ragazza è innamorata di un ragazzo che vede a volte per strada e di cui non sa niente.
Il giorno del matrimonio, Saphira incontra il ragazzo al matrimonio e iniziano a parlare davanti a tutti, e senza che nessuno se ne accorga. Si rincontrano altre volte e si scopre che lo sconosciuto è Odisseo, arrivato dal passato insieme a famiglia e Diomede (come canon dantesco vuole, i due sono inseparabili) e ringiovanito, perché altrimenti il pairing della ficcyna sarebbe stato poco glamour.
Saphira diventa l’amante di Odisseo e nel frattempo va a scuola a Hogwarts, dove si comporta da Serpeverde modello, anche se tutti si rendono conto che ha un amante a causa delle lettere che vanno e vengono. Rimane incinta, ma non si sa se di Brendon o di Odisseo.
Brendon scopre la tresca su soffiata di Draco, e picchia Odisseo, che a questo punto decide di rapire Saphira, ancora incinta.

Lo so, lo so. Riassunta in questo modo la storia sembra ridicola, ma non lasciatevi ingannare: è veramente ridicola. È La storia di saphira, di Lady Crystal, e ricominciamo a seguirla dal capitolo 18.
Il giorno del parto arriva, e Odisseo porta Saphira in ospedale. Lì incontrano Brendon e i Lestrange.Molto probabilmente avevano fatto il calcolo di quando Saphira avrebbe odvuto partorire. E l’astuto Odisseo non ha pensato di portarla a un ospedale diverso, ovviamente.
(Nè Odisseo nè Saphira seppero mai come aveva fatto Brendon a sapere che lei era stata con odisseo. Molto probabilmente qualcuno aveva fatto la spia. A dire il vero, nel capitolo 16 Draco aveva detto esplicitamente a Saphira che avrebbe riferito della loro tresca ai suoi genitori e a Brendon, ma a quanto pare la memoria a lungo termine non esiste nell’universo di questa ficcyna).
Brendon minaccia Odisseo e promette di riprendersi la moglie subito dopo il parto. Ventiquattro righe dopo, Odisseo, Saphira e il neonato Scapparono. Non fu difficile. Questi mangiamorte sono talmente delle schiappe da sembrare quasi IC, ma nessuno vi bada perché nel frattempo è arrivata la sconvolgente notizia: la bambina appena nata è figlia di Brendon. E, ancora peggio, è stata battezzata Cristal Kim: come crescerà questo povero caso umano?
Odisseo, una volta tanto, reagisce con signorilità: parla a Saphira e le dice che All’inizio avevo deciso che se il bambino non fosse stato mio ti avrei lasciato qui. Ma poi ho scoperto quanto ti amo. Ho scoperto che non posso vivere senza di te, ho scoperto che senza di te sarei u  nonnulla, non sarei nessuno (mi piace pensare che questa sia una citazione che strizza l’occhio; e pazienza se l’occhio è quello di Polifemo) Andiamo a casa mia, adesso. […] Aspetteremo che Cristal sia un po’ cresciuta e io e i  miei amici faremo un colpo di stato, qualcosa, e prenderemo il potere, scacceremo via Brendon e chi vuoi tu.
Dieci anni di guerra a Troia non gli hanno fatto capire che quando si tratta di donne non è il caso di esagerare. Ma un colpo di stato contro chi, poi? La risposta successiva arriva nel capitolo successivo: dopo circa due mesi che stavano da Diomede vennero a sapere che Brendon aveva preso il potere.
Chissà che brutta atmosfera deve esserci stata, in quei due mesi. Odisseo che gira nervoso per casa di Diomede, l’amico che gli fa: “Allora, questo colpo di stato lo facciamo oppure no?”
“E abbi un po’ di pazienza! Dobbiamo aspettare che Brendon prenda il potere, se no come facciamo a toglierglielo?”
“Sì, ma quando si muove? Qua i soldati si lamentano.”
“Miiii, possono aspettare. Abbiamo fatto dieci anni di guerra, possono aspettare qualche altra settimana.”
E quando sono lì lì per accapigliarsi, entra un messo tutto trafelato e grida: “Brendon ha preso il potere!”
“Grazie agli dei! Iniziavo a temere il peggio” esclama Odisseo, sollevato. Tutto va bene, la storia può riprendere.
Mentre gli uomini progettano la guerra, Saphira si gode la vita: Con Odisseo lei si sentiva troppo felice. Non solo tutte le mattine egli le regalava delle rose (qualcosa da nascondere…), ma andavano a cena fuori tutte le sere. Lui le stava sempre vicino, in adorazione, sì, perchè lui adorava Saphira. Lei era la luce dei suoi occhi e diceva che senza di lei molto probabilmente sarebbe cieco (sgrammaticato lo è già). Che senza di lei non vivrebbe e che se lei non fosse mai nata, neppure lui sarebbe mai nato (quando sono così entusiasti di solito finisce male).
Insomma, Saphira è così felice che non può che commettere una cazzata random per mettere fine a tale felicità. Nel caso specifico, esce da sola con la figlia neonata e gironzola per… vabbe’, non l’ho ancora capito dov’è che vivono, ma tanto Erano nel mondo non-magico, nessuno poteva farle del male. Infatti incontrano subito Bellatrix, fuggono, nel fuggire Saphira entrò in un vortice senza fine e si ritrovò, circa un minuto dopo, a Diagon Alley. -Oh no- sussurrò. saphira si girò verso la figlia. ora Cristal aveva cinque anni. Questo perché, come aveva detto Telemaco in precedenza, Noi stiamo fuori dal mondo magico … papàmi ha detto che se porti un bambino piccolo come Cristal lì, quello cresce fino ad avere circa cinque o sei anni-
Ora: perché tutto questo? Da dove sbucano questi strani effetti del mondo magico? Se Odisseo e gli altri Achei sono ringiovaniti, perché i neonati dovrebbero crescere? E perché ciò non ha effetto solo sui babbani ma anche sui maghi, come la figlia di Saphira e Brendon? Come ha fatto Cristal, passando improvvisamente da quattro mesi a cinque anni di età, a imparare a parlare (sì, parla, in modo sgrammaticato – come tutti gli altri protagonisti, quindi)? Perché introdurre questa fiera dell’assurdo se poi non ha alcun peso nella trama?
Infatti, pur essendo noto che è triste trovarsi adulti senza essere cresciuti, la trasformazione di Cristal non sembra sconvolgere più di tanto gli altri: Diomede si limita a commentare “oh, che guaio. Comunque, abbiamo pensato ad un modo per spodestare Brendon?”, poco dopo Saphira lo imita.
-Amore, hai pensato a qualcosa da fare? dico per spodestare Brendon- disse Saphira. -Oooh ma perchè me lo chiedete tutti a me? Pensateci un po’ voi- replicò odisseo, stufato. -ma mi hai promesso0 che ci pensavi tu!- brontolò Saphira.
Ragazzi, state organizzando un colpo di stato, non dovete portare fuori il cane. Un po’ di serietà, Giuda ballerino!
Tra supposte di vita quotidiana e seghe senti/mentali sulle note di Valerio Scanu, scopriamo che Brendon e Bellatrix si sono alleati con l’Ordine della Fenice contro Odisseo. Questa è talmente grossa che anche l’autrice ha dovuto prenderne atto, e in una nota spiega che il fatto che Bellatrix & rodolphus si sono alleati con l’ordine della fenice è solo una supposizione di Odisseo, e che però l’ordine della fenice è comunque contro di lui e Saphira, perchè quest’ultima è figlia di Bellatrix. No, per Depp, no, anche Sirius è parente di Bellatrix! L’Ordine non distingue i nemici in base alle parentele!
Ma stiamo entrando nel vivo: Odisseo e Diomede convocano un’assemblea con Achille, Agamennone e Menelao (sono arrivati anche loro nel mondo magico per cercare Odisseo, mi ero dimenticato di dire) per chiedere il loro aiuto nello spodestare Brendon, e Diomede si abbandona a una orazione, come dire… be’, leggetela.
Cosa diventò quella voglia di vivere che ora non c’è più? cosa diventò cosa diventò e come mai non ricordi più? (Diomede cita Vasco Rossi: perché Diomede dovrebbe citare Vasco Rossi?!)  o meglio non ricordiamo… Io e Odisseo siamo stati per parecchi giorni a piangere. Piangere la nostra patria, la nostra sfortuna, la nostra … condanna. Abbiamo perso la nostra vecchia voglia di vivere. Quella che ci dava il motivo per cui combattere (ma non stavate combattendo), per andare avanti, per colpa di Brendon, infatti per colpa sua dobbiamo spendere tutti i nostri giorni segregati in casa altyrimenti ci uccideranno (andavano a cena fuori tutte le sere!). Hanno saputo che lo sto aiutando, anche se non sanno in che modo… aiutateci a ritrovarla e la vostra gloria sarà grande.
Forse rattristati dall’evidente demenza del loro compagno d’armi, gli altri eroi decidono di aiutare Diomede e Odisseo, e decidono di tornare nel loro mondo per cercare alleati presso gli altri popoli greci.
A partire sono Diomede e Agamennone, che tornano nel loro mondo senza troppi problemi. Anzi, senza nessun problema, per cui mi viene da chiedere: perché non ci hanno mai provato prima? Ma scemo io che faccio queste domande.
Diomede ai suoi concittadini: Signori e signore ho bisogno di aiuto. Il mio amico Odisseo è nei guai. Era andato a fare uno dei suoi tanti viaggi con moglie e figlio, ed è finito in un posto del futuro. 3000 anni, più o meno, dopo di noi (arrivare a questo punto del discorso senza essere preso a pernacchie mi sembra già un buon successo).
Si è innamorato di una signorotta del luogo, sposata, l’ha portata via da casa sua, un po’ come ha fatto Paride con Elena, ed ora il marito della ragazza di Odisseo vuole ucciderci tutti (raccontata così, sembra quasi giustificato). Noi vorremmo attaccar battaglia, ma abbiamo bisogno di molti soldati…. Chi è con me?- urlò, e molti, quasi tutti urlarono (insulti, suppongo).
I due condottieri raccolgono volontari in tutte le città greche, e alla fine si rivolgono anche ai troiani (se ricordate la prima parte della recensione, tutta la mitologia greca è in realtà una finzione costruita con vile denaro dai protagonisti). Ettore, giustamente, fa notare che chiedere aiuto a loro per aiutare un rapitore di mogli altrui sa molto di presa per il culo, ma Diomede gli svela il trucco del cavallo di legno, dicendo che era stato lui a impedire di metterlo in pratica perché si era impietosito per il destino di Troia. E indovinate un po’? Ettore gli crede. E accetta di combattere contro Brendon. Da cui l’espressione: “Stupida Troia”.
Parlando di stupidità: Ettore decide di portare con sé la moglie Andromaca e il figlio Astianatte, e anche Agamennone si fa accompagnare da moglie e figli. Del resto si sta solo andando in guerra contro dei maghi oscuri, no? Che pericolo vuoi che ci sia…
In un modo o nell’altro – non vado a cercare un filo logico, ormai mi sono arreso – dopo aver reclutato mezza Ellade i nostri eroi tornano nel futuro, e in assemblea cercano di decidere la strategia.
-Dobbiamo chiedere una guerra senza magia. Nessuno di noi sa  farle- disse Odisseo.
Fossi stato negli altri Achei, dopo questa frase avrei mandato a quel paese Odisseo e le sue beghe e me ne sarei tornato a casa. Persino Saphira arriva a capire che nessuno concederebbe un simile vantaggio in guerra. Purtroppo il suo comprendonio si ferma qua, perché quando Diomede propone che Odisseo e Brendon si confrontino in duello per risolvere la questione faccia a faccia, la giovane si oppone: -Io non lo farò combattere contro mio marito. è un duello all’ultimo sangue… e se Odisseo morisse? Che ci vada uno di voi!-
Seconda ottima occasione per abbandonare i due piccioncini al loro destino. Stanno combattendo per te e Odisseo, bella, non per altri. Ma sulla stronzaggine di Saphira si è già detto, quindi inutile insistere.
Insomma, il duello è deciso, ma prima di arrivarci c’è un intermezzo melanconico, un capitolo intitolato “Ti amo”, ma che potrebbe chiamarsi anche “Tristezza a palate”, in quanto vediamo, nell’ordine:
–          Menelao triste per Elena (da Troia è arrivato anche Paride, che con sommo buon gusto si è portato la moglie);
–          Agamennone triste per Clitennestra;
–          Diomede triste per Egialea;
–          Ettore triste per Andromaca;
–          Odisseo triste che dalla finestra Guardava la gente. tutti felici. Cambia lenti.

Dopo questo intermezzo, arriva finalmente il duello. Brendon e Odisseo combattono, quest’ultimo ferisce il rivale e sta per vincere, quando il mangiamorte, vista la mala parata, fugge (-VIOLAMENTO DEI PATTI!-  urlò Agamennone.), al che gli Achei attaccano l’immenso esercito magico.
Erano preoccupati di dover combattere contro dei maghi senza conoscere la magia, giusto? Dimenticatelo:
Inh questo primo giorno, nonostante le fatture, i greci erano in vantaggio. Per questa storia ci vorrebbe la categoria “qui lo dico e qui lo nego”, anzi, mi sa che l’aggiungo.
Highlights dalla battaglia: Il più bravo a scansare le fatture era Diomede, che sembrava essere nato per quello (Diomede ha un futuro come evasore del fisco). Odisseo aveva trovato il modo di scansare le fatture e di fare in modo che esse colpiscano i nemici (specchietti?). Menelao si prese qualche stupeficium, però la sua spada  uccise un gran numero di nemici (una spada dotata di vita propria, carina). Agamennone, uccise anche egli molti maghi, ma era bravissimo nel dare gli ordini (una cosa dovrebbe escludere l’altra?).. Anche lì, come a Troia, tutti scappavano alla vista di Achille (Pelide, lavati!).
Già abbastanza umiliati dall’essere messi in difficoltà da babbani vestiti con tuniche e calzari di cuoio, i mangiamorte decidono di cadere ancora più in basso reclutando, per la guerra, gli studenti di Hogwarts.
-Questi sono gli allievi di Silente. Lo ho praticamente obbligato a farli combattere. se li faceva restare ad hogwarts, io l’avrei presa con la forza, facendoli combattere lo stesso- spiegò Brendon.
A parte che Silente probabilmente avrebbe trasformato Brendon in un petauro prima ancora di fargli aprire bocca, ma per quale motivo dovrebbe spiegare ai nemici le sue mosse? Vuole precedere Wikileaks?
Dalla schiera degli studenti ecco s’avanza uno strano soldato: Harry Potter.
di certo odiava combattere al fianco dei suoi più acerrimi nemici, ma era anche felice di uccidere saphira (deve odiarla proprio per usare il minuscolo nei suoi confronti), Odisseo e tutti gli altri achei.
Chi è questo psicopatico che ha preso il posto di Harry?
-Morirete tutti voi, e dopo di voi anche i mangiamote e assieme a loro anche Voldemort- affermò Harry.
Ah, quindi in questa storia Voldemort è vivo. E accetta senza battere ciglio che Brendon prenda il potere e usi i mangiamorte per combattere una guerra personale contro un babbano che lo ha reso cornuto. Intorno a me i Queen cantano Is this the real life? Is this just fantasy?, i Pink Floyd vedono Emily giocare e Paul e John fanno l’amore su campi di fragole, forever. Mi do un pizzicotto e riprendo a recensire, siamo alle battute finali.
Odisseo affronta Harry.-Saphira mi ha parlato di te-disse.-e so che l’hai sempre fatta stare male- continuò, avvicinandosi a lui. -e te ne pentirai- disse fra i denti.
Veramente era lei che insieme agli altri Serpeverde prendeva in giro Harry e Ron. Ma alla fin fine Odisseo ha sempre avuto un rapporto distorto con verità e menzogna, quindi solo in questo caso si può lasciar correre. La cosa che in realtà fa impressione è che tutta questa parte con Harry Potter serve solo a inserire delle assurdità gratuite, perché il duello tra il maghetto e Odisseo dura due righe, nessuno dei due muore, e con questo pareggio finisce anche il ruolo degli studenti di Hogwarts, e di chiunque altro. E questo perché…
Dopo 2 mesi di guerra successe una cosa incredibile.
Odisseo si era infilato nella mischia, ed ora combatteva contro Brendon.
Stavolta è davvero il duello finale, e se in quelli precedenti la tensione era pari a zero, qui saliamo addirittura a 0,1. Odisseo sconfigge Brendon, e sta per ucciderlo quando Saphira interviene.
-Fermo-gli disse.-Uccidere non è bello (dall’Averno, i morti dei due mesi di guerra per lei la mandano cordialmente affanculo). Lo so che siamo in guerra ma … ho riflettuto molto, molto, non sai quanto (molto?). e ho capito che ognuno di noi ha la sua seconda possibilità.
Brendon consuma la sua seconda possibilità cercando di uccidere Odisseo quando lui gli volta le spalle, e viene fatto fuori da una freccia di Paride.
La guerra finisce così. Per motivi ignoti ai più, uccidendo Brendon gli Achei diventano di fatto padroni del mondo perché, a quanto si legge nel capitolo conclusivo, Odisseo prese il potere su tutto mondo della magia, rende gli altri capi suoi vassalli dando a Agamennone la parte est del mondo magico, a Menelao il nord, a Achille il sud e a Ettore l’ovest (mi immagino le liti: “Ma io volevo la Kamchatka!”).
E io che pensavo che il ministero della magia controllasse solo il Regno Unito! Ma il piatto forte spetta a Diomede, che si prende tutto il mondo babbano, che pure in questa guerra non c’entrava nulla. Ora, essendo Diomede il fondatore di Arpi potrei commentare questa notizia con “Frega niente, forza Foggia!”, ma immagino tutti i non foggiani che si alzano la mattina e scoprono che il mondo ha un nuovo viceré:
“Oddio, ma come è successo?”
“Eh, purtroppo i maghi hanno perso una guerra contro gli antichi Greci.”
“…WTF?”
Qualcosa di simile, insomma.

Ora vi dirò una cosa: dopo questa fan fiction ne inizia subito un’altra che racconta le vicende successive di Odisseo e Saphira, ora sposati e in attesa di un figlio. Ma non aspettatevi che la recensisca: i trenta capitoli di questa storia mi hanno portato a un’overdose di incongruenze, grottesco, trash e ridicolaggini assortite. Devo staccare un po’. Magari andrò a Delfi, a chiedere consigli all’oracolo. Oppure tornerò nella rassicurante certezza delle self insertion con i Tokio Hotel, del twincest tra i Weasley o delle Mary Sue alla Wammy’s House. Ma un po’ di recupero ci vuole.
Goodbye, so soon…

Advertisements

30 risposte a “Tra miti e mitomani (parte II)

  1. Mi sento abbastanza male. ._.

    Non ho nemmeno la forza di fare battutine per sdrammatizzare! T___T

     

    Dov'è il mio Elfo del Catino?!

     

    *piange e invoca una prece per l'Iliade, l'Odissea ed Harry Potter*

     

     

     

    Melian-non-loggata

  2. Il più bravo a scansare le fatture era Diomede, che sembrava essere nato per quello (Diomede ha un futuro come evasore del fisco)

    Questa mi ha fatta scompisciare! X°D
    Complimenti per l'intera recensione, Skeight! X°D E per la sopportazione. Io avrei dato di matto leggendo questa storia (infatti mi sono limitata alle citazioni), considerando l'Amore (sì, sì, con la maiuscola) che nutro per la mitologia greca e per le opere di Omero. Questa ficcy è un crogiuolo di non-sense, santo cielo. °-°

    Vostra sempre fedele Daphne, sparita dalla circolazione a causa di un vortice che l'ha sbalzata 3000 anni nel futuro, ringiovanendola

  3. Onestamente non so se mi ha fatto ridere più la tua recensione o la fanfiction da sola.
    Un applauso solo a te, che almeno l'hai fatto intenzionalmente. 😄

  4. Valerio Scanu.

    VALERIO SCANU!
    No, non posso farcela. *Muore*

  5. "Guardava la gente. tutti felici. Cambia lenti." mi ha ammazzata due volte di fila (ho riso nel leggerla la prima volta e ho riso ancora rileggendola).

    BellaLestrange

  6. Caro Skeight, ti citerò per danni.
    Pensavo che la fyccina fosse la sola cosa al mondo in grado di distruggermi il fegato. Ebbene, tu sei riuscito a distruggermi il secondo (?). Ho riso veramente troppo.

    Cosa diventò quella voglia di vivere che ora non c'è più? cosa diventò cosa diventò e come mai non ricordi più? (Diomede cita Vasco Rossi: perché Diomede dovrebbe citare Vasco Rossi?!) -> io me lo chiedo ancora oggi…

    A parte che Silente probabilmente avrebbe trasformato Brendon in un petauro prima ancora di fargli aprire bocca, ma per quale motivo dovrebbe spiegare ai nemici le sue mosse? Vuole precedere Wikileaks? -> e anche questo me lo chiedo ancora oggi….

    Ottima recensione, bravissimo.

  7. (( mi sono dimenticata di firmarmi)) YUZU

  8. Beh, se c'è una nuova Ficcy su Saphira spero almeno che lei muoia di una morte dolorosa, per mano di tutti i poveri greci che si sono sacrificati per la sua guerra idiota ( mentre lei possibilmente andava al centro benessere 😄 ).
    Tuttavia come Skeight non ci tengo ad indagare…
    Abigale

  9. Il più bravo a scansare le fatture era Diomede, che sembrava essere nato per quello (Diomede ha un futuro come evasore del fisco)

      Odisseo triste che dalla finestra Guardava la gente. tutti felici. Cambia lenti.

    Fermo-gli disse.-Uccidere non è bello (dall’Averno, i morti dei due mesi di guerra per lei la mandano cordialmente affanculo). Lo so che siamo in guerra ma … ho riflettuto molto, molto, non sai quanto (molto?). e ho capito che ognuno di noi ha la sua seconda possibilità. 

    In queste parti mi hai uccisa, sappilo. Bravissimo Skeight!!
    Stefania

  10. Cristal Kim. L'hanno chiamata Cristal Kim.

    Sia Cristal che Kim sono due marche di sigarette. Non so perché ma questa cosa mi sconvolge più del resto della fanfiction.

  11. A me più che le sigarette fanno venire in mente i cartoni per ragazze che fanno su disney channel

  12. Io ho immaginato Kim Possible vestita come Barbie Cristal… ^^'''

  13. In questo momento sono preda di un indomabile attacco di risa, non so se più per i tuoi commenti o per la fanfiction in sé. Inserirò un commento più elaborato appena mi riprenderò.

    Per il resto, mi inchino innanzi a cotanto genio.

    Jane

  14. —anche un seguito? D:
    Io davvero, davvero, non so come tu abbia fatto e ti stimo tanto tanto, caVoH.
    Ammiro la tua tenacia nel districarti in questa trama aggrovigliata nel tempo e nello spazio, nel saltellare tra un orrore orrografico e l'altro e nel volteggiare tra assurdità colossali.
    Alla fine di questo lungo cammino, mi resta solo una domanda, piccola piccola: PERCHE' TUTTO QUESTO???

    *odio no log*

  15. Sono greca per metà.
    E credo che questo basti per dare l'idea di quanto ho sofferto nel leggere l'epica lotta tra greci e maghi.

    Ma come, COME sarà venuto in mente all'autrice una trama simile? Non lo dico in maniera negativa, ci terrei proprio a sapere come cacchio le è passato per la testa di unire due cose così diverse.

    Per non parlare degli assurdi baratri logici che si aprono così, dal nulla, per risucchiare la materia grigia del lettore. Skeight, ti apprezzo per aver avuto il coraggio di leggere tutto questo e mantenerti sano di mente. Io penso di aver pianto sangue in un paio di punti, soprattutto quando Odisseo dice: "Dobbiamo chiedere una guerra senza magia. Nessuno di noi sa  farle" Eccerto, quale mago (purosangue!) non accetterebbe di mollare la bacchetta e dedicarsi a una sana scazzottata? Pensare che io Odisseo me lo ricordavo un filo più furbo.

    L'ultima parte, poi, mi ha uccisa. Si spartiscono il mondo babbano così, a caso. Chissà se la Regina Elisabetta era d'accordo.
    “Oddio, ma come è successo?”
    “Eh, purtroppo i maghi hanno perso una guerra contro gli antichi Greci.”
    “…WTF?”

    Genio puro.

    Vi ringrazio per questa perla e per tutte le risate che mi fate fare.
    Noviluna

    PS. Sta' roba avrebbe ANCHE un seguito? Ah, il cuore…!

  16. fantastica recensione!

    direi che , tra tutte le storie assurde di fastidious, questa vinca il primo premio!! ma che guzzabuglio incongruente! cosa si era fumata l'autrice, prima di scriverlo?

    è a questo che portano i romanzi scadenti, che siano fantasy (cough *twilight* cough) o d'ammore (cough* moccia* cough cough), e e gli shojo manga per bimbeminchia…

    fortuna che c'è gente come voi pronta a smontare questi disastri, almeno ci ridiamo su!! 😄 e complimenti per il coraggio di leggerveli tutti, avete il fegato di un toro!

  17. Anonimo #16 vorrei ricordarti che i commenti sugli autori sono vietati.

    Tra l'altro tolleriamo poco anche le generalizzazioni.

     

  18. Mi è capitato raramente di vedere tanta… fantasia concentrata in una sola ficcy. Sarà un modo per incoraggiare la Grecia a rischio default?
    In ogni caso, tu l'hai battuta. Tra Guerre Stellari, Dylan Dog e l'immagine iniziale, la recensione è molto più godibile della storia.

    -Dobbiamo chiedere una guerra senza magia. Nessuno di noi sa  farle- disse Odisseo.
    Voldemort l'avrebbe fatto secco con un Avada Kedavra. Dopo aver smesso di ridere.

  19. Mio fratello dall'altra stanza: "Ma cos'è che ti fa ridere tanto???"
    Grazie per avermi fatto sghignazzare tutto il tempo, disturbando così la quiete della casa.
    Girandola

  20. Semplicemente EPICA. Non nel senso di sana epicità (?) mitologica, bensì per il fatto che mi ha fatta schiantare dal ridere. Questi tizi non sono Odisseo e compagnia, sono dei cretini che hanno bisogno di disintossicarsi. Perché è chiaro che se Agamennone si becca uno Stupeficium (anzi, un paio) continua a combattere come se nulla fosse: che vuoi che sia essere schiantati? Svenire? Bazzecole.
    Harry versione "piccolo sadico" mi ha uccisa, Voldemort che si fa inchiappettare il potere nel mondo magico da uno sfigato spuntato come un fungo in una ficcyna pure. E vogliamo parlare dell'alleanza tra Mangiamorte e Ordine? ❤ ma che poi, che diamine aveva l'ordine contro 'sta Saphira – per dirla come l'autrice, saphira? Aveva preso in giro il povero Harry?
    Ah sì, merita una menzione anche il discorso di Diomede ai Greci. Chiaro che se un mio amico mi dice: "Ehi ciao, sai che ho fatto un viaggio nel futuro, di 3000 anni?" io gli chiedo, soprattutto se mi chiede di seguirlo per combattereuna guerra che non mi riguarda minimamente °-° ok essere bellicosi, ma tutto ha un limite.
    La ficcyna ha distrutto le mie amate opere greche, e tu mi hai fatta morire con certe uscite veramente incredibili. Sei un mito, un mito, un mito x°

    Visbs (che non conoscete ma che ci tiene a firmarsi perché sì)

  21. Sono sempre io.
    Correzione: io gli credo, sulla parte dell'amico. I miei neuroni sono davvero stati uccisi…

  22. Secondo me è un Fake.
    Vi prego, ditemi che è un Fake.
    Deve esserlo.

    Non riuscirò più a leggere la morte di Ettore rimanendo seria.
    Dio… ma perchè?

    emme

  23. Grazie a chi si è complimentato e in generale a chi ha letto^^

    @Visbs: a questo punto, e anche dopo aver letto il seguito, penso che ci sia una sola risposta sul perché siano tutti ossessionati da Saphira: deve essere un horcrux. Altrimenti non c'è spiegazione.

  24. Santo Paradiso……..

    Il mio sangue è in parte Spartano ed anche se i miei antenati giunsero in Grecia dopo l'epoca di Menelao, ho il massimo rispetto per i personaggi e l'autore dell'Iliade.

    Non dico che il crossover non sia potenzialmente interessante, però c'era materiale a sufficienza per non creare una Mary Sue! ç_ç

    Non credo che il sommo poeta sia rimasto illeso alla vista di Diomede che cita Vasco….temo che le sue ceneri abbiano preso fuoco.

    Lasciando perdere tutto il resto -italiano defunto, consecutio temporum in vacanza, solidità (?) della trama e Mery Sue- …..ma io mi domando: com'è che dei Babbani si infilano senza ritegno e senza difficoltà nel mondo magico? Cos'è, gli Dei hanno tanto infulenzato i personaggi dell'Iliade e dell'Odissea che gli hanno lasciato del magico addosso, stile i glitter di Jareth?  Oppure i salti temporali li rendono immuni alle magie? e se è così, davvero Diomede ha più a che fare col fisco che con altro O_o  sono confusa!

    Cito infine la profondità della fyccina "uccidere non è bello" …………….

    Skeight, onore al merito per aver avuto la pazienza di leggerla! E per aver scritto "da qui l'espressione Stupida Troia"!
    Ti lovvo in maniera fyccinica!

    Sofocle, preparami un brodo nero và!

  25. "Ma io volevo la Kamchatka!”

    A giudicare da quanto letto sinora mi sa che il territorio più ambito da codesti signori sia la Jacuzia più che la  Kamchatka. Ottima recensione, davvero impressonante. Non deve esser stato facile.

    Joella

  26. ed io che mi sono incavolata per lo scempio perpetuato dal film Troy! Questa ficcyna mi ha uccisa, ma da buona foggiana mi ritiro nel mio assolato angolo di parco, mi siedo sull'erba secca e, mangiando una braciola, mi autoconvinco si sia trattato solo di un sogno.

    Il "frega niente, forza Foggia" mi ha fatto ridere per mezz'ora!

  27. Una delle cose più belle che abbia mai letto, sei un genio!! *-*

  28. “Oddio, ma come è successo?”
    “Eh, purtroppo i maghi hanno perso una guerra contro gli antichi Greci.”
    “…WTF?”

    Oddio. Oddio. Oddioddioddio. *risata ululante molto poco fine*
    Mondo magico. Antica Grecia.
    Ma perché? Per quale motivo al mondo? Perché? Perché?
    Non è vero, dai, non è vero.
    E poi, andiamo!, se un tizio mi si presenta domani e mi dice "Ehi, ciao: sai, un tuo concittadino è finito 3000 anni nel futuro e s'è preso una sbandata per la moglie di un Potente Mago Oscuro del Futuro. Vieni a farti ammazzare per lui e la sua donna? Per favore. Eddaiii…", beh, non credo che lo inviterei in casa per un caffè, una fetta di torta e una lunga chiacchierata sulle strategie di guerra…

    "Odisseo prese il potere su tutto mondo della magia, rende gli altri capi suoi vassalli dando a Agamennone la parte est del mondo magico, a Menelao il nord, a Achille il sud e a Ettore l’ovest (mi immagino le liti: “Ma io volevo la Kamchatka!”)."

    Ettore come obiettivo aveva la totalità dell'Asia e l'Oceania, e Odisseo non l'ha capito.

    Ma… Il saluto finale non sarà mica una coltissima citazione disneyana (io avevo una cotta per il Mouse Detective)?

     Mondenkind, no-log as usual

  29. Mondekind vince il premio incognito per aver colto la citazione **
    (il premio consiste in tanta stima)
    – Skeight non loggato –

  30. Per essere una che non legge Harry Potter, ne sai molto più dell’autrice. Dici che non ci vuole molto?
    La guerra sarebbe andata in modo diverso, se oltre a fatture e stupeficium avessero creato muri di fuoco e simili. Ma va be’.
    Commoventi discorsi, come Diomede (chi non ne avrebbe trovato un senso?) Agamennone (chi non lo avrebbe seguito?) e Harry (chi non lo avrebbe lasciato combattere, invece di ucciderlo ed evitarsi rotture di balle presenti e future?).
    Anche se l’ultima volta che ho controllato Voldemort aveva nell’esercito dissennatori, giganti e altre spiacevoli sorprese. Ma forse, appunto, sono con Voldemort, rintanato a giocare a tresette con Silente e James (tresette col morto. Patetico, ma meglio della ff).
    Questo spiega perché prenda il potere su tutto il mondo magico (con un colpo di stato così bene organizzato) senza che nessuno interferisca.
    Oh, e devo chiedere perdono a Silente. Mi chiedevo perché non avesse chiesto consiglio a Odisseo per affrontare Voldemort. Ora lo so.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...