Archivi del mese: gennaio 2011

Dossier 0010: Astri nascenti del potterverse

Carissimi pazienti,

è con immenso piacere che ritorno qui alla clinica ad esaminare i casi limite del Potterverse. Sono stata fino a qualche giorno fa nel centro dell'Africa nera, a studiare le scimmie: avendo infatti esaurito tutte le idee per tentare di curare le patologie dei miei pazienti sono arrivata alla conclusione che lo studio dei primati mi avrebbe dato qualche suggerimento.
Che scoperte signori miei! Nulla è più simile del comportamento di una scimmia con quello di un adolescente di Hogwarts! L'unica differenza è che le scimmie almeno sono educate…
Ho riscontrato nella giungla dei comportamenti assimilabili a quelli degli studenti della più nota scuola di magia e stregoneria:

Esemplari di scimmia a un festino 

Esemplari partecipanti ad un'orgia 

Esemplare di scimmia sbronza 

Esemplare di scimmia figa 

Due esemplari di scimmie innamorate

Una squadra di scimmie con gli addominali scolpiti dal Quidditch

 

Quasi non ci potevo credere!

Quest'oggi voglio addentrarmi con voi nell'insidioso terreno del "cos'è successo alla fine del settimo libro ai figli dei nostri beniamini?". Ecco, la risposta sensata sarebbe "chissenefrega?" non l'ha scritto la Rowling perché dovremmo farlo noi?
Ma il terreno del "dopo il settimo libro" è fertile, tutto può succedere, tutto può essere, tutti possono copulare con tutti! Perché tanto nessuno ti verrà mai a dire "il personaggio è OOC!" "veramente hai sbagliato la cronologia degli eventi!" "tutto ciò non potrebbe mai succedere, sei AU!" perché nulla è stato scritto ufficialmente, quindi… Tutto è concesso. Non è meraviglioso? Non fate quelle facce orripilate, per favore, mi spaventate il gatto!

Ci accompagnerà alla scoperta di questo mondo ignoto Gansta_B, tramite le pagine di "you belong with me". Che orrore d'inglese, penserete voi, inizialmente l' avevo pensato anche io, ma poi youtube mi ha mostrato la verità!

Prego guardate (fate uno sfrozo!), queste sono le facce dei nostri protagonisti! In alcuni punti la ficcy riprende anche il testo parola a parola. Sicuramente è un modo innovativo per scrivere le song-fic; tuttavia, creditarlo da qualche parte piuttosto che lasciare all'intraprendenza del lettore, sarebbe un modo carino per far vedere che non è tutto esattamente farina del proprio sacco.

http://www.efpfanfic.net/viewuser.php?uid=104233

Protagonista della nostra storia è Rose Weasley, la pargola di Hermione Granger e di Ron Weasley, e del suo migliore amico: Scorpius Malfoy.

Ebbene si, anni di attriti mandati a puttane. Come due persone così diverse siano diventate amiche, considerando che difficilmente Hermione portava Rose al parco giochi dove la moglie di Draco portava Scorpius, non ci è dato saperlo.

Questa bella amicizia infatti, facendo due conti, è nata il primo anno di scuola quando entrambi i bambocci avevano già la testa piena di "suo padre era un mangiamorte, maghi oscuri. La feccia! Stai lontano da loro!" e "Quei pezzenti dei Weasley, Ron testa di carota e la secchiona coi denti da castoro!".

Però sapete, i bambini di sei anni sono più saggi dei loro genitori, quindi MAGARI- FORSE-POSSIBILISTICAMENTE questa amicizia è sbocciata.

La narrazione si apre con Rose che Cerca cerca cerca cerca… la punteggiatura, probabilmente. Infatti pare proprio averla persa, chissà dove l'ha lasciata! Nell'aula di Piton? Nella sala grande? Al bagno?

E invece no, ovviamente cerca il suo amico biondo alto elegante che, proprio come ogni bravo studente di Hogwarts, sta litigando/pomiciando con la sua ragazza piuttosto che essere a lezione.

Il motivo della lite è, ovviamente, l'amicizia molto stretta tra Scorpius e Rose che Leila Queen (sembra una troietta già dal nome) proprio non può sopportare.

Leila Queen è proprio antipatica, lo si capisce già dal modo in cui viene descritta: Se si togliesse il reggiseno imbottito di parecchi cm sarebbe piatta il culo, era piccolo e le gambe corte, il carattere era impossibile, le virgole sono riapparse dal nulla, gettando scompiglio della frase. Non si capisce bene infatti se è seno ad essere piatto o il culo, o se Leila usa il reggiseno come mutanda per farsi venire il culo brasiliano, e SOPRATTUTTO cosa… Era piccolo? Questa ragazza è un po' deforme, poveretta…

In ogni caso Rose non capisce perché Scorpius stia con un cesso del genere (ma azzarderei: lei glie la da), infatti il piccolo Malfoy Non aveva bisogno di farsi la Queen per essere popolare, era il ragazzo più ambito della scuola che avolte mi chiedevo come faceva ad essere ancora tutto intero dopo che tutte lo avevano mangiato con gli occhi.

Ma dai! Pensate che ero sicura che fosse un nerd sfigato coi brufoli, che provava ad abbordare le ragazze parlando in Klingon e veniva prontamente scaricato!

Rose cerca di filarsela, lasciandosi andare in pensieri abbastanza sconclusionati sulla sua amiciza particolare con Scorpius, in particolare su due dettagli, che vi illustro qui sotto:

La due cose più strane erano che io Rose Weasley ero Grifondoro e nesuno Mai aveva visto un'amicizia così intensa tra due persone Grifondoro e Serpeverde la seconda era il suo cervello Serpeverdiano, cioè aveva un'amica Grifondoro e la ragazza Serpeverde COMPLETAMENTE diverse, cioè io avevo i capelli rossi e ricci, lei mora e lisci, io ascoltavo Hip Hop e lei Pop, mi vestivo, pantaloni larghi maglietta senza manica con sopra una camicia e lei Mini gonna per cercare di allungare le sue gambe tacchi alti e maglietta scollata.

Prima cosa, la traduzione di questo pezzo possiamo riassumerla in "lei era Grifondoro e lui Serpeverde, che strano!" e "lui aveva gusti diversi per la ragazza e per la migliore amica".
In secondo luogo, concordo con Rose: anche io infatti scelgo le persone che frequento seguendo rigidissimi standard. Devono essere tutte alte 1.66, avere i capelli castani, mediamente mossi, lunghi 31 centimetri, devono ascoltare solo Cristina D'Avena e vestire sempre e soltanto Levis neri e maglietta rossa Benetton.

Altirmenti non ci parlo, non capisco perché non fermarsi all'apparenza delle persone. Insomma, volete mettere la comodità di aver per amici solo sette gemelli omozigoti? Non devi nemmeno imparare i nomi! È strana la gente che sceglie le sue amicizie secondo criteri diversi da "simile esteticamente è buono e giusto".

Ma poi, come diavolo si veste Rose? Da Hippoppara? Ma… La divisa? Quella bella cosa che rende tutti uguali all'interno dell'istituzione scolastica? La Mc Grannit l'ha abolita? Esiste il "venerdì libero"?

Il nonsense del cervello di Rose continua, forse è solamente Joyciana, forse era assente alla lezione della consecutio temporum e sicuramente è stata male tutto l'anno in cui hanno spiegato il congiuntivo.

Lui era completamente cieco, lui credeva che faceva la "gelosa" perché lo era davvero, ma dove? Probabilmente quando Scorpius se ne sarebbe andato a fare un giro con me a Hoagsmead lei avrebbe l'amante Tassorosso che poi doveva andare in biblioteca si sarebbe incontrata con Zabini e se lo sarebbe fatto.

Un minuto di lutto per la lingua italiana, che è appena spirata tra le nostre braccia. In realtà potremmo fare un grandissimo ritrovo per commemorare lei, la costituzione e il paese tutto… Però non portate Zabini, o finisce ad orgia, e non è nel nostro stile!

Comunque, questa Leila è proprio ragazzetta discinta, ha un'agenda piuttosto fitta per essere una sedicenne!

Menomale che Rose e Scorpius hanno sani principi, e nel tempo libero vanno a reppare a Hoagsmead, che è il comune vicino a Hogsmeade, secondo la cartina fornita insieme alla ficcina.

Rose e Scorpius finalmente decidono di andarsene e con un sospiro di sollievo usciamo dai pensieri di Rose che sono quanto di più sconclusionato e sgrammatico che io abbia letto negli ultimi tempi!

Uscimmo dal castello, quattro passi. 
Quattro passi? Così? Ma c'erano anche uno, due, tre, quattro, cinque, dieci, cento… O solo questi quattro? Non si sentiranno soli, poverini?

Segue una conversazione assolutamente agghiacciante, in cui Scorpius, per gli amici Scorp (che sembra a metà tra il verso di un facocero e un rumore intestinale) si giustifica dello stare con "la puttanella di turno" perché anche il papy lo faceva.

-Si, certo… anche mio papà stava con le puttane, la Parkinson… ah e non solo era anche un Mangiamorte-

Scorpius inizia a piangere e a battere i piedi, così Rose cerca di consolarlo "mia madre era una secchiona so tutto io e io cosa sono? Una ribelle che si veste Hip-Hop??-

Si Rosie, sei proprio una ribelle! Che va in un collegio privato! Accidenti, una alternativa come te proprio non la si trova, in giro…

Segue lotta sull'erba, che già puzza di tensione sessuale tra i due pargoli, anche se loro OVVIAMENTE non si sono accorti di niente!

 

 -Rosie! Ti adoro! Sei l'unica letteralmente che mi fa ridere!- e osì dicendo mi prese in braccio per poi lasciarmi cadere sull'erba.  

 

Si, anche Georgie inizia così… Poi lo sappiamo tutti dove va a finire…


-Non è ancora finita Weasley- dissi prendendola per il bacino e mettendola sopra le mie spalle come se fosse un sacco di patate.

Malfoy mettimi giù! Dai Scorpius!! Non sto scherzando! Mettimi giùùù!!!- mi orinò ma feci finta di niente.

Oddiomio che cosa scurrile, gli ha davvero orinato sulle spalle?! Che cosa bondage, miei cari, questa ficcy sta prendendo una piega inaspettata! Tra l'altro "Mi orinò ma feci" è la combinazione di parole più infelice che abbia mai letto. E sono seria..

Che Rose abbia orinato su Scorpius o che gli abbia ordinato di metterla giù, finisce col sedere nel lago. Nel primo caso per un bidet, nel secondo perché Scorpius non è esattamente il miglior amico che una persona potrebbe desiderare.

-Cazzo Scorpius i miei pantaloni erano nuovi!!! Firmati anche da 50 cent! CAZZZO!!!- gli urlai addosso.

-Merda, non ho il cambio! Tutto è a lavare!- dissi tra me e me.

Firmati da 50 cent, mica pizza e fichi. Che poi, fossero firmati anche da qualcun'altro… Una firma sbiadisce comunque. Chi è il genio di che si fa firmare dei pantaloni e poi li usa, li lava, li stira, al posto che metterli sotto teca? Ma Rose, ovviamente!

Ora lancerò la mia solita sfida: che cosa sta per succedere?

A) Un elfo domestico appare dal nulla inforcando una lancia e li uccide entrambi

B) Gesù cammina sulle acque del lago, e moltiplica i Rose e gli Scorpius. Assistiamo poi a scene di cannibalismo tra gli studenti della scuola.

C) Scorpius offre a Rose di andarsi a cambiare nella sua stanza (privata, possibilmente) e le presta i suoi vestiti.

Ovviamente la risposta giusta è la…B!!!!!!!!!!!!

No, è la C, che noia.

Le pareti erano ricoperte di foto, di noi due, se non fossi stata la migliore amica di Malfoy le persone penserebbero che erano le foto della ragazza, c'erano foto delle nostre cazzate, avevamo fotografato perfino i nostri piedi, che scemi 5 anni in fotografie, inverno autunno estate e primavera…

Veramente credo che gli unici a non vederci nulla di MOLTO STRANO E SOSPETTO siano giusto loro due…

Rose si cambia, pulisce, parla un po'… E si sveglia nel cuore della notte, con Scorpius che le russa affianco. No, non è successo niente. È solo una coppia di dementi, che rischia di farsi sospendere senza che dietro ci sia una ragione valida. Roba di ordinaria amministrazione, insomma.

Fortunatamente Rose ha il mantello dell'invisibilità giusto nella borsa, quindi scappa via senza nemmeno svegliare Scorpius, troppo impaurita da cosa potrebbe fare Leila trovandola in una situazione scoveniente col suo "boy". Ovviamente non preoccupiamoci del preside, del guardiano e della sospensione: che sarà mai farsi trovare alle cinque della mattina nel letto di un serpeverde!

Comunque, la furbissima Rose, ormai chiusa fuori dal dormitorio di Grifondoro, se ne va alle cucine per farsi qualche cucchiata di caramello. Quando ecco, dal nulla appare… Dobby! È resuscitato! No, Scorpius.

Una figura alta in pigiama, aveva dei capelli… BIONDO PLATINO?

Chi altro a scuola aveva i capelli così biondi? Considerando che la scuola è ipoteticamente in scozia non mi pare un colore così improbabile da trovare sulla testa delle persone. Certo, può anche darsi che Hogwarts sia a Reggio Calabria e che nessuno di noi abbia mai scoperto questo mistero…

-Rose? Sei scema! Non puoi mangiare il gelato!- mi sgridò lui.

-Ma..-

-Niente ma, sei diabetica ricordi?

Giacobini, la tentazione di abbandorare la lettura è FORTE. Come cavolo fa uno a non ricordarsi di essere diabetico? È come dire "non hai una gamba, non ti ricordi?" Cioè… Come si fa a scordare una cosa del genere? Ma anche "scordandoselo" per finta, chi è il pirla che si fa di caramello col diabete! Questa è una cosa delle ficcine che non capisco, non tiriamo in ballo malattie serie, diavolo! O se lo si vuole fare, per lo meno si studi MINIMAMENTE quello a cui ci si vuole approcciare.

-Rose ti fa male lo zucchero! Non posso ogni notte venire qui per vedere se stai mangiando!- disse lui prendendomi per il braccio e mettendomi addosso il mantello.

-Scusa ma era una tentazione"

Ok Rose, allora ne riparliamo quando ti amputano un piede perché sta marcendo… Sicuramente una gamba di legno ti ricorderà a vita che forse non è il caso di farsi di zuccheri.
 

Nuovo giorno a Hogwarts! Prendete i vostri libri, le piume d'oca, le pergamene… E buttatele giù dalla finestra! Infatti non vi serviranno a una beneamata sega! Quando mai Hogwarts è stata luogo di studio? Forse solo in sette noiosissimi libri che la Salani si ostina a ristampare! Hogwarts è notoriamente più conosciuta come luogo ludico, luogo di piacere, di festini, di droga e sopratutto di drammi, consumati nel bel mezzo del corridoio.

Questa mattina Rosie proprio non c'è con la testa, è infatti giunta a una geniale conclusione:

la mia amicizia con Scorpius era appena andata aldilà del limite che avevo tracciato, infatti lo consideravo un'amico certo, ma anche un ragazzo estremamente figo che mi faceva perdere battiti ogni volta che mi abbracciava.

Questa si che è un'amicizia profonda! Lo considera un amico, ma è figo, quindi vuole anche farselo. Il mio cervello mi dice che forse questa è una delle rare situazioni in cui possiamo trovare il sentimento dell'ammore. Si vede che sono troppo vecchio stile, troppo sognatrice e sicuramente ho guardato troppe volte "La bella addormentata nel bosco".

Così, nello stupore generale, ribalta la sua avversaria nel bel mezzo del corridoio, lasciandola chiappe al vento. Scorpius non è certo contento di dividere la sua roba con gli altri e se ne va stizzito, chidendosi PERCHÈ MAI la sua amica del cuore si comporti così!

Rose vaga nei corridoi della scuola meditando e incontra Lily Potter per strada.

Nessuno ovviamente dice niente alle due lavative, nessun gatto avverte il custode, nessuno leva punti alla casa Grifondoro: insomma, la scuola è occupata. È dicembre, la riforma Gelmini, la cartaigenica dei bagni, è ora di occupare! Così mentre nelle aule con tutta probabilità gli studenti organizzano i collettivi, le due ragazze si mettono in un angolo del corridoio e se la chiacchierano amabilmente.

Lily, da brava impicciona rivela a Rose di sapere tutto sui suoi segretissimi sentimenti per Scorpius. In realtà credo che in tutta la scuola sia giusto Scorpius a non saperlo…

Il giovane Malfoy infatti proprio non capisce, cerca Rose per chiarire ma quando la trova finiscono a litigare e lei corre da brava bambina emo stupida a mangiarsi sto benedetto caramello, e sviene.

O almeno, sembra svenire, in realtà arriva Madama Chips e dice candidamente "Malfoy, è un'arresto cardiaco, vedrà che ce la farà la signorina Weasley, ma proprio non doveva mangiare…" Sono tutti comunque molto tranquilli, è solo un arresto cardiaco. Da "non esperta" in medicia mi viene da pensare che però un arresto cardiaco non sia esattamente qualcosa del genere "ma no, si è sbucciata il ginocchio!".
Se il cuore non pompa, in realtà, sei morto. Il sangue non circola pù, il tuo cervello soffoca e con lui tutte le cellule. Insomma, si può rianimare una persona dopo un arresto cardiaco ma è più che altro qui mancano urla, disperazione, gente che corre e impreca, pugni sul petto, piastre elettriche, panico e "abbiamo solo qualche minuto per salvarla". Si vede che ad Hogwarts le cose funzionano diversamente, oppure questa è:

Passa una settimana. Rose è in ospedale, in coma. Evidentemente sono riusciti a rianimarla, ma mentre Poppy faceva osservazioni sul caramello, Scorpius diceva "Io ti amo!" e Zabini si grattava la pancia, il sangue non ha circolato nel cervello di Rose e lei ha subito qualche danno. Per fortuna a un certo punto deve essere arrivato il personale del San Mungo e si è portato via tutti quanti smistandoli tra rianimazione e reparto psichiatrico…

Scorpius deve essere riuscito ad eludere la sicurezza delle infermiere, perché si trova a fianco del letto di Rosie, la bacia… E lei si rianima! Non è bene tutto quello che finisce bene? Non è bellissimo quando il principe pazzo sveglia la diabetica isterica con il bacio del vero amore?! Non vorrei dirlo, ma portatemi un catino, per carità!

Fortunatamente per ristabilire l'equilibrio dopo un momento di tale aulicità arriva la scenata isterica (subito dopo essersi svegliata dal coma, signori, un vero miracolo sta ragazza!).

Potevi lasciarmi morire!Tanto avevi la Queen no? Stai solo con lei non ricordi? L'ami no? Ecco e se io volessi morire?-disse con odio.

Infermiera, trasferisca pure questa nel reparto di psichiatria, grazie! Il tutto si conclude drammaticamente con "chiamami Weasley, io ti chiamerò Malfoy! È colpa tua se sono una diabetica isterica che va contro ogni prescrizione medica e si fa di caramello! Colpa tua e della tua ragazza!"

Insomma, il nonsense assoluto impera anche al San Mungo, gli infermieri si guardano scioccati dal fatto che una persona in stato comatoso fino a pochi minuti prima ora sia un'adolescente col ciclo, che stia incolpando della sua deficenza il primo che passa e che abbia così tante forze in corpo dopo essere restata in un letto di ospedale per una settimana, dopo un infarto… Anche io sono seriamente perplessa, sul serio…

In un lampo, come se nulla fosse successo, siamo di nuovo ad Hogwarts, dove sta per succedere un fattaccio: entra infatti in scena, apparendo dal nulla, un certo Nott (senza specificare un nome, che è fatica!).

-Da adesso Weasley, perchè so che potremo aiutarci a vicenda…- disse lui lanciandomi un'occhiata eloquente.

E le propone il piano malefico ficcinaro più quotato in assoluto: dividere Malfoy da Leila, ovviamente usando la tecnica della gelosia! Ma è furbissimo!

Rose è indecisa, a dire il vero da quando è riemersa dal coma, pare che una "seconda vocina" le parli da dentro il cervello, il che è decisamente preoccupante, io quasi quasi la riporterei dentro, giusto per farla vedere e per levarcela dai piedi!

Alla fine si, si, si, no, no, no, Rosie accetta di partecipare a questo piano malvagio e comincia una pseudo-relazione con Nott-senza-nome. Resta tuttavia ancora un po' dubbiosa, forse perché le voci che ora ha nel cervello la rendono più instabile di quanto già non fosse…

-ma se non funziona? Come fai a sapere che lui possa provare lontanamente qualcosa, eh?-chiesi sempre restando abbracciata a lui.

-Perchè se lui non provasse niente, a quest'ora non starebbe venendo qui pronto a darmi un pugno…- detto questo mi girai e vidi un Malfoy furioso che stava arrivando minacciosamente verso di noi.

E il piano funziona a meraviglia e in un battibaleno, insomma… Non c'è nemmeno un po' di suspance!

La ficcy al momento si conclude qui, con Nott preso a pugni da Molfoy e Rosie che lo porta in infermeria. Peccato che al momento mi senta elettrizzata al pari di una cassettiera. Il mio frigorifero sta prova più sentimento di me.

Miei giacobini, vi saluto, studiare le scimmie è più divertente. Sono quasi tentata di chiudere la clinica ed aprire una fattoria!

EDIT: corretti un paio di errori di formattazione, purtroppo splinder mi ha dato da penare questa volta 😦