Archivi del mese: marzo 2010

Dossier 0009: Due Gary Stu al prezzo di uno!

Giacominki che su facebook rompete le palle per nuove recensioni: andatevene a cagare. Sciò, non è roba per voi *tira fuori ammazza mosche e insetticida*

Miei carissimi giacobini, tempo di saldi!
Grande svendita di virgole, congiuntivi, parole senza senso, tanghi di lingue e sguardi atmosferici! Forza, non siate timidi, approfittate di questa grandissima abbondanza!
Merito di ciò va a Samychan che nella sua Afraid of the Dark non lesina certo tali elementi
http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=138104 ! Volete guardare in maniera tracotante i vostri amici? Desiderate baci effimeri? O forse state cercando una espressione indifferente mentre il vostro sguardo è rabbioso? Abbiamo tutto, anche per i palati più raffinati! E special guest della serata…il membro turgido. Mancava all’appello da qualche tempo, ma noi non dimentichiamo le nostre vecchie fiamme!

La nostra storia si svolge ad Hogwarts, ma non saranno Mary Sue profumate di cannella ad intrattenerci quest’oggi, né tanto meno parleremo della relazione tra Piton e Lucius. No, miei cari,oggi
esamineremo il fenomeno del Gary Stu! E non sarà uno solo…bensì due! Forze contrapposte che si amo e si odiano, non siete già emozionati? E no, non parleremo di Draco (che in questa ficcy mi è
quasi simpatico) bensì di Blaise, dei suoi poteri speciali e del suo nuovo amichetto sempre speciale, Derek l’irlandese!

Derek ha tante peculiarità, prima tra tutte Lord Voldemort in persona lo teme…ma non voglio spoilerarvi nulla, prego, addentratevi con me nel fantastico ficcyverse.
Che le porte delle celle di isolamento si aprano…

Nella nostra ficcy Blaise è un tipetto speciale; tanto per iniziare ha magnifici occhi di cobalto (come  i piedi del vitello) e in secondo luogo fin dalla nascita ha delle SENSAZIONI.
Sarà il trauma derivante dal fatto che suoi lo hanno scaricato in fasce dai Malfoy e lui ha passato più tempo con Draco (fratello con cui divide mutande e letto) che con mamma e papà?
I due fratelli di mutanda stanno girando per Diagon Alley quando ecco
che Blaise HA UNA SENSAZIONE come se qualcosa sarebbe dovuto accadere di lì a poco.
Blaise è ansioso e il suo presunto fratello di certo non aiuta poiché lo tratta un pò da cani: “Si, Blaise?” rispose indifferente il biondino, voltandosi con aria indifferente.

Insomma, non è un tipo che incoraggia la conversazione, ma forse non ha tutti i torti, infatti Blaise non è il massimo dell’allegria “Draco…vedo la gente morta!”, mm…no, scusate ho sbagliato citazione:“Ho come una sensazione strana…" Draco lo guardò sospettoso “Una sensazione come tante o una tua sensazione?”. Ci siamo…Blaise ha una sensazione…convinti? No, perché magari non avete capito che Blaise ha delle sensazioni tutte sue! Non dobbiamo perderci su questo punto, o non capiremo il resto. Sicuri, non volete che ne parli diffusamente per due cartelle di word come nella ficcy? Ebbene, il punto secondo è che Blaise vede anche le aure, ma si vergogna perché si sente un cialtrone come la Cooman. Si, però nemmeno parlare di sensazioni è molto convincente…                                                
I due pargoli dell’ alta società magica varcano la soglia di Malfoy Manor dove ad accoglierli trovano tre rincoglioniti: Lucius il padre affettuoso, Narcissa la matrona e Bella la sorella pazza.
Bentornati! Avete comprato tutto l’occorrente necessario per Hogwarts? Domani si torna…” li accolse con il suo solito sorriso arrogante Lucius Malfoy.                                
Draco non è molto per la conversazione visto che lo liquida con un gesto reverenziale di puro rispetto. (Draco rispetta il capofamiglia, se non vi fosse chiaro). I due pischelli provano a svignarsela ma vengono fermati prontamente dal papi che li informa della vista di un ospite che l’indomani li seguirà a Hogwarts. Tipo un pastore tedesco, che ti segue al parco. O una spia russa, che ti segue al bagno e ti uccide. Insomma, il tipo non è normale fin dalla presentazione. la voce di Lucius li segueì fino all’entrata. Entrambi si voltarono verso il Mangiamorte, con uno sguardo confuso.
Ebbene giacobini, non so voi ma anche io sarei confusa se la voce di mia madre mi seguisse fino all’entrata di casa. Onestamente mi aspetterei che restasse dove sta lei, piuttosto che andarsene a zonzo!  Nel salone di Malfoy Manor trovano l’affettuosa madre, l’affettuosa zia e quello che sembrava un ragazzo.         
Ma non lo è. Ovviamente. Ebbene, cosa sarà mai costui? Un castoro con la cartella? Un tubetto di dentifricio con gli occhi? Una lampada dalle fattezze umane? NO! Riprovate!
                                     
Vi presento Derek Lewfelt, per affari che riguardano vostro padre ed il suo lavoro domani vi seguirà ad Hogwarts…Ha solo 18 anni ma è molto preparato… non ha il Marchio per sicurezza, ma… è comunque molto speciale.”                                                  
Ma và! E’ speciale? E chi l’avrebbe mai detto! Tanto per iniziare è speciale già dall’aspetto e questo non vuol dire che è verde e ha la gobba, non qui a ficcylandia! Derek è alto, capelli corvini con riflessi tendenti al blu-viola naturali, un viso dai lineamenti regolari, che denotavano una rara perfezione, un naso proporzionato al volto, una carnagione più pallida del solito; gli occhi nel complesso erano ciò che più risaltavano a causa delle ciglia belle e lunghe e del colore nero come la pece, che, verso la pupilla, tendeva al rosso. Era lui la sensazione che aveva avuto tutto il giorno.
Insomma, Me Cojoni! Vi presento il figheiro di turno! E ha addirittura i capelli con i riflessi naturali blu, già lo odio: ho provato per anni a far durare il riflesso blu della tinta, ma scarica subito! Ma soprattutto ha gli occhi tendenti al rosso, altro che Voldemort!
Comunque chiarito il mistero: sembra un ragazzo…MA è una sensazione! Ci risiamo!
Ecco che il nodo viene al pettine. Se è una sensazione sicuro non è un essere umano. Tuttavia temo che la sua non-umanità non si esaurisca qui.
Tanto per rendersi simpatico a Blaise(che è l’unica persona ad interessargli nella stanza) si introduce nei suoi pensieri dimostrandosi un TELEPATE. Non un legimens, sarebbe banale, un telepate! Così, quando Blaise si ritrova solo con Draco nella camera che condividono(Visti da una persona esterna, si poteva pensare che stessero insieme: dormivano insieme, si comportavano esattamente come una coppia, ma la realtà era che erano come due fratelli) gli dice:
Draco… lui sa.

Paura, eh?

Il mattino successivo l’allegra combriccola parte per la scuola: Draco, l’empatico, il telepate, il gatto, il topo, l’elefante…non manca più nessuno? L’inizio della scuola questa volta porta una sottile differenza: Quello che attirava l’attenzione più di tutti quel giorno per la prima volta non era più Harry Potter, bensì Derek, che doveva effettuare il suo primo giorno di scuola all’interno della casa dei Serpeverde.              
Insomma, di Potter non se ne si può più: sempre la solita faccia, la solita cicatrice, le solite storie di battaglie con l’oscuro a cui è scampato per miracolo. Che noia. Un bell’irlandese dark e con gli occhi rossi è proprio la ventata di novità che ci vuole a scuola!                                                      
I tre rampolli occupano lo stesso scomparto, se nonché Draco (che ha una cotta per Harry, ve lo dico subito così la facciamo finita) esce per il solito giro del treno per maltrattare i primini, lasciando Blaise solo col suo peggior incubo. Che amico! Che fratello di mutanda! Ti fa sentire proprio in una botte di ferro…                          
Blaise resta immobile sul suo sedile, proprio non capisce Derek, c’era sempre qualcosa che lo intrigava ed allo stesso tempo intimidiva, il suo alone di mistero era cupo e confuso.      
Non solo vede le aure, vede anche aloni di mistero cupi e confusi! Speriamo che non veda l’alone di caffé sulla camicia della mia divisa, sarebbe davvero imbarazzante! D’altro canto Derek, detto “Dark”, si divertiva tantissimo ad instaurare milioni di dubbi e sospetti nella mente del moro Serpeverde, oltre al moro di Venezia c’è il moro di Serpeverde, si vede che Shakespeare si è dimenticato di citarlo nelle sue opere! Veniamo a conoscenza del divertentissimo soprannome di Derek, DARK. Brrrr!                        
Segue arrivo nel dormitorio dei serpeverde dove “Dark” da i numeri perché vuole una camera singola e quindi si accanisce contro il letto in più che, improvvisamente, prese a levitare; dopo essersi sollevato di un paio di metri da terra, cominciò a prendere fuoco. “Evanesco” bastarono queste poche sillabe sussurrate senza l’uso della bacchetta per far si che il secondo letto sparisse. Insomma, uno spettacolino mica da ridere…ma non poteva semplicemente dire “qui ci sto da solo”, piuttosto che dare prova di piromania? E finalmente Draco scende dal pero (prima era troppo preso a pensare a Potter)“Hai visto cosa di diamine è capace??” esclamò il biondino, ancora esterrefatto; Blaise lo fissava con rimprovero “Cosa ti avevo detto io?!  E’ anche troppo speciale per i suoi diciotto anni… nasconde qualcosa…” Le due grandi menti elaborano l’accaduto e giungono alla conclusione che uno così tosto meglio averlo dalla loro che contro, decidono quindi di tentare un adescamento sottilmente indiscreto.
Quindi, vai li e gli dici “ehi tipo che fa levitare i letti, sei troppo tosto. Diventa mio alleato e io sarò io tuo schiavetto”. Però, per fare bene le cose, eventualmente bisognerebbe tentare un adescamento discreto…ma Draco e Blaise forse non ci arrivano…  
Nuovo capitolo e nuovo colpo di scena, sala grande, migliaia di orecchie che ascoltano (anche se nella ficcy gli studenti sembrano essersi ridotti a Draco, Blaise, Dark e Potter), pollo arrosto con le patate e rivelazioni scottanti! Blaise cogita e cogita CRiC CRiC ed esordisce con un meraviglioso: “tu sai cosa sono?” Dark si voltò verso di lui e sorrise “Certo, sei tu che non lo sai”        
Si Blaise…lui sa cosa sei…e anche noi. Mi spiace, non avrei mai voluto dirtelo io ma tu…tu…tu sei un molliccio! Solo che assumi la forma del ragazzo ideale delle autrici. Sono desolata, non avrei mai voluto che tu venissi a scoprilo così…ecco, guarda: tu sei tutte queste persone.

Oggi sei così

Ma sei stato anche così

e così

in realtà però sei così

u.u la triste verità.

Insomma, fino ad ora i nostri personaggi hanno dato prova di idiozia cronica, quindi perché non spostarci al tavolo dei docenti? Magari lì si discute di cose più interessanti…Quel ragazzino non mi convince…” mormorò Minerva McGranitt, assottigliando lo sguardo a mo’ di felino.E’ un soggetto molto interessante…” rispose Silente con tono pacato ed una strana scintilla negli occhi azzurrini, voltandosi verso la donna “…almeno quest anno non ci annoieremo!”
Bontà divina, TORNA IN TE. Come minimo questo è venuto ad ammazzare te, Harry Potter e pure tutti gli altri! E poi parliamone..almeno quest’anno? A me risultava che tra insegnati posseduti, enormi basilischi nelle tubature, ricercati per omicidio che si nascondono nei dintorni, il ritorno di Voldemort, ragni giganti, studenti feriti/morti(diventati vampiri!) e tutto il resto non è che ci siamo proprio annoiati, fino ad adesso..

Notte del primo giorno di scuola. Iniziano i fenomeni paranormali. Si richiede intervento immediato di un esorcista. PASSO.

Blaise, senza spiegarsi il perché, si era svegliato di soprassalto, sentendo una forte aura nelle vicinanze. Visto che ormai è sveglio e si annoia accende la luce per rimirarsi  un pò: l’ immagine riflessa allo specchio, portante solamente dei pantaloncini scuri che mettevano in mostra gambe toniche e muscolose, così come il possente petto, entrambi reduci ancora dall’abbronzatura dell’estate. Silenziosamente uscì dalla propria camera e si diresse nella propria sala comune, in mutande, ovviamente. E chi c’è nella sala comune? Gazza e Piton e ti tolgono 50 punti per abbigliamento indecente negli spazi pubblici! No…no, eh?                
Finalmente ce l’hai fatta… mi stavo chiedendo di quanto ancora avrei dovuto aumentare il mio potenziale perché tu ti svegliassi sentendotene disturbato!”                                    
E’ così figo e cool che mi viene voglia di massacrarlo di legnate: lui ha il potenziale, ovviamente! E altrettanto ovviamente non può fare a meno di osservare gli addominali abbronzati e scolpiti, i pantaloncini permettevano una sufficiente vista delle atletiche gambe reduci da duri allenamenti ed i capelli corvini scompigliati che ricadevano sul viso, nascondendo parzialmente lo sguardo blu marino gli conferivano un aspetto dannatamente sensuale. Però dai, per quanto io possa ammirare le atletiche gambe e lo sguardo blu marino…ora basta! Non ne avevamo parlato due righe fa?
"Come mai ancora in piedi? O devo pensare che tu ti sia svegliato da poco?” chiese ingenuamente Blaise, io non dormo mai, Blaise.”
Lo sapevo! Dark è’: A)un unicorno! B)Rocco Siffredi C) un vampiro.                                    
No…non è B…mi pare piuttosto evidente che sia un unicorno, giacobini, mi perdete colpi!
Torniamo a noi, Dark si alza e si dirige verso la poltrona di Blaise, non si sa bene se per picchiarloo scoparlo, ma per allontanarlo il ragazzo non si accontenta di un pugno, bensì ricorre a una potente ondata di energia magica che il ragazzo in piedi venne catapultato all’indietro; nello stesso momento in cui notò gli occhi scuri di Derek diventare completamente rossi per la sorpresa, Blaise Zabini si destò dal suo sogno.
Blaise è nel suo letto, sudato e sconvolto. E’ stato un sogno? Era reale? Chi lo sa, lui potrebbe passare l’intera notte a segamentizzarsi a proposito, così decide di andare in sala comune a controllare. E proprio mentre percorrere il corridoio per arrivarci incontra il nostro amico Dark coi capelli dal riflesso blu naturale (lo odio, lo voglio ribadire). Blaise se la ghigna (credo che sia isteria nervosa…)dice molto ragionevolmente al suo compagno che se voleva parlare con lui poteva anche bussare alla porta, senza tante psico-minchiate. Ma Dark ha una risposta pronta a tutto “non amo omologarmi alla massa… utilizzo altri mezzi” 
Ho ancora più voglia di picchiarlo di prima: giustamente chi non ama omologarsi alla massa penetra nei sogni altrui scatenando ondate di energia. Giacobini, se sta notte vi vengo a far visita, cercate di non uccidermi con la vostra energia, eh! Blaise si incazza (giustamente) ma Dark la prende con filosofia:sollevò un sopracciglio, perplesso, con tutta la tranquillità del mondo, attraverso i suoi poteri telecinetici sollevò Blaise dal pavimento di ben trenta centimetri, mantenendo tuttavia il contatto visivo con il moretto, che in quel momento sembrava esasperato.
Non provocarmi Blaise, non ti conviene avermi contro. Ho fatto tutto questo solo per farti rendere conto di ciò che sei… se poi tu l’hai presa per una violazione della privacy te ne do atto, forse ho usato mezzi troppo alternativi per voi mortali…”
Capito, noi mortali non capiamo tali mezzi alternativi! Tipo penetrare i sogni altrui, scatenare onde energetiche stile Goku e soprattutto il potere più FYKO che sia mai stato inventato: telecinesi mediante sopracciglio! Se lo alzi sollevi le persone, se le aggrotti le fai sbattere le une contro le altre e via dicendo! In ogni caso TUTTO QUESTO CASINO era per una cosa sola (no, non quella, come siete maliziosi!) “Avevo intenzione di aiutarti controllare meglio i tuoi poteri nascosti, facendoli emergere di più” …ma non bastava un sms?! O un gufo, che dir si voglia! E soprattutto che bisogno c’era di farlo nel bel mezzo della notte? Ma Blaise non ci casca “mi hanno sempre insegnato che a questo mondo nessuno regala niente… tu vuoi qualcosa in cambio.”    
Derek non risponde e se ne va,
lasciando il moretto dagli occhi blu a crogiolarsi in una risposta interpretativa a quel gesto compiuto da Dark.

l’interprete è morto, portatene un altro.

Dark al momento non si trovava più all’interno della propria camera, tuttavia per essere più precisi, non si trovava affatto all’interno della scuola… perché i peggiori sussurri di quella notte lo avevano trasportato lontano da lì…

Ma come cazzo è che esce da scuola “trasportato dai sussurri” senza che nessuno se ne accorga? Come si SMATERIALIZZA da dentro Hogwarts soprattutto! La meta della gita notturna è ovviamente il castello di Voldemort, dove lui se ne sta pensosamente a lisciarsi il mantello e ad osservare come si evolve la situazione.

Il cervello di Voldemort fa GNIC GNIC tanto è impegnato a pensare al compito assegnato a Derek, udite udite, traviare Draco e Blaise verso il lato oscuro (della forza). Evidentemente Lucius si è totalmente rincoglionito, Bellatrix si è data al latino americano e Narcissa…è solo una donna, quindi è inutile! Comunque Voldemort non è proprio scemo (almeno lui), quindi ha messo alle calcagna di questo non-umano Piton.  Quindi: Derek osserva Draco, Blaise e Potter, Piton osserva Derek, Silente osserva Piton e Voldemort osserva tutti? Bel casino…
In ogni caso Derek è molto sfiduciato nei confronti di Draco e Blaise, per lui sono esseri inutili…quindi propone una idea brillante al suo signore e padrone: ALLENERA’ i due pischelli. Un personal Trainer, insomma! Non siete emozionati anche voi?! Rassoda i glutei e snellisce il punto vita!


questa forza che io proporrei loro la dovranno ricambiare con il Marchio che li farebbe suoi…quindi chi non accetterebbe un potere maggiore di quello che detiene? Non fa nessuna differenza da che parte ci si trova quando si ha in cambio un potenziale magico maggiore, no?” Veramente no, piccolo Derek, tu pensi che Voldy non abbia mai attirato dalla sua la gente con questa storiella? Pensi di essere il primo ad aver avuto la pensata? Evidentemente se i due procioni stanno ancora a scuola o sono innamorati della McGranitt (e non penso), oppure se la fanno troppo nei pantaloni, per fregarsene le potere maggiore offerto da Voldemort. No?                          
Voldemort rise divertito dopo quell’ultima osservazione; Dark non aspettò una risposta; quando il Signore Oscuro ebbe finito di ridere, il suo “servo” se ne era già andato. Ma ciò non lo irritò affatto.
No, evidentemente in questa ficcy Voldemort è uno scemo e non ci ha pensato da solo. Ha pensato genialmente di mandare qualcuno ad osservare gente e lo fa osservare da…no, non voglio ricascare nel chi osserva chi, andiamo avanti!
Dopo che si fu teletrasportato (certo, tutti si teletrasportano ad Hogwarts, anche io! E pure voi se ci provate!) nella propria stanza si mise seduto sulla poltrona della scrivania a contemplare il vuoto con un’impeccabile concentrazione, tanto che in pochi secondi gli occhi diventarono completamente di un rosso acceso(succede anche a me, quando preparo un esame, mia madre dice che le faccio paura) ; un sorriso increspò le labbra del giovane. A Blaise quella volta non aveva mentito… lui non dormiva mai.                                      
Infatti, i Gary Stu la notte si siedono al buio e fissano il vuoto con occhi rossi, sono come una televisione o un forno a microonde. Da qualche parte dovrebbero avere anche l’ interruttore generale, per spegnerli del tutto e non far ricca l’enel. No, non chiedetevi dove, sono sicura che non volete saperlo…

Gentilmente concessa da una stalker serpeverde ecco una istantanea di Derek la notte:


E ciò non perché la sua natura non lo richiedesse, semplicemente si era allenato, col tempo, a non abbassare mai la guardia per nessun motivo al mondo, di non fidarsi di nessuno Veramente, caro Gary Stu voglio informarti che se non dormi per più di 7 giorni il tuo cervello si cuoce e muori. Ora, sii onesto, da quanti giorni non dormi? Solo per vedere quanti neuroni vivi sono rimasti.
Tutto questo perché era cresciuto solo, senza nessun sostegno, aveva dovuto imparare a cavarsela con le proprie mani egli non vi erano sentimenti poiché non li aveva mai provati
Un Gary Stu EMO! Forza, tagliamoci insieme! Avete capito? Tutto questo casino, passare dal lato oscuro, non dormire la notte e proporsi come trainer per rampolli tentando un colpo di stato a Voldemort(questa è la peggiore cazzata mai inventata) solo perché nessuno lo ha mai amato! Non è una storia troppo triste? Vorreste avere in braccio un gatto da coccolare, vero?                            
Ma lui era di gran lunga più evoluto di una qualsivoglia altra bestia oscura, si, lui era il massimo a cui un uomo potesse mai ispirare(aspirare? iNspirare?!) per ottenere vita eterna
,      Che rivelazione! Derek è cocaina che rende immortali! Ma provoca dipendenza? E soprattutto quanto bisogna farsi e…come? Bisogna sniffargli le ascelle?                                                
Nonostante infatti Dark per gli umani lui avesse 18 anni, per la sua razza era più che adulto, aveva ormai perso il conto degli anni, più o meno duecento, e più si invecchiava, più ci si caricava di esperienza e di potenza e senza essere immodesto, egli era ben a conoscenza del fatto che nella sua rarissima specie, lui fosse uno dei pochi rimasti e soprattutto il più vecchio.
Ok, quindi è immortale, è il più vecchio e forte della sua razza, ha una forza colossale, poteri telecinetici azionati da sopracciglia, telepatia e occhi da 5 carati. Altro? Ah giusto, ha i capelli con i riflessi blu naturali!                                                                                
La nostra storia procede e, intervallati a centenari vampiri (?) e inquietanti smaterializzazioni via-spirito (forse funziona come la fibra ottica…), troviamo piccoli cammei di adorabile vita quotidiana. Draco e Blaise sono in rotta, perché nessuno dei due vuole dire all’altro cos’ha fatto la notte precedente. OH OH OH. E pensate che nemmeno si sono tolti i vestiti.                                
Draco prende la situazione in mano e porta Blaise in un’aula deserta (la scuola ne è davvero PIENA) dove, seduto su di un banco con la gambe accavallate come era solito fare quando aveva intenzione di affrontare un discorso serio, lo incita a parlare.                                      
La storia finisce male, nessuno dei due vuole confessare il peccatuccio e finisce ad improbabili ossimori mi sa che il tuo egocentrismo questa volta dovrà un po’ patire la solitudine da parte di Blaise e con una scenata isterica da parte di Draco Fai quello che cazzo ti pare, quando questa stronzata sarà finita poi non venire più a cercarmi per fare da ruota di scorta perché quello che riceverai saranno tanti di quei calci in culo che raggiungerai l’altro mondo in men che non si dica, chiaro?!?!?!sopracciglio urlò avviandosi verso la porta, l’aprì, vi uscì e, tenendola ancora aperta, dal corridoio, urlò ancora “E VAFFANCULO!!!”
Draco ha palesemente il ciclo. Già avevo sospettato dalle gambe accavallate che fosse la versione femminile ficcinara del rampollo di casa Malfoy. Vaffanculo lo grassettiamo, che il messaggio così viene meglio recepito. Blaise stette lì, rigidamente fissato contro il muro, (come un quadro?) ancora incredulo della reazione dell’amico. Effettivamente avrebbe dovuto sospettare che avesse (ancora?!) reagito similmente talora (qualora, magari) avesse capito il senso della questione, e fu a quel punto che si accorse di non essere stato il massimo della diplomazia in quegli istanti. 
Draco da parte sua corre disperato per i corridoi finché PENSA TE, si imbatte in Potter! E lo aggredisce a lingua sguainata! Potter non si fa certo pregare…
Il giovane Malfoy  comunque ha totalmente perso il lume della ragione (deve essere rimasto affisso al muro insieme a Blaise) e delira peggio che Allok, la scenata isterica nei corridoi continua finché decide che è il caso di tornare in possesso delle sue facoltà mentali e lascia Potter con un “Che giornata di merda!!!”. Fortunatamente poi incontra Blaise per strada, si scambiano un bacetto da fratelli di mutanda e la storia finisce li.
Dopo la lezione Blaise si aggira per i sotterranei quando, guarda che strano, si imbatte proprio in Dark, che accenna al fatto che il malumore di Blaise è dovuto alla lite con Draco. Questo sorprende moltissimo il nostro ingenuo amico “Vedo che non ti sfugge nulla!” commentò sorpreso Blaise. Derek è proprio un genio: Draco ha passato un’ora a gridare come una femmina isterica, a sbattere porte, a spingere al muro gente e a baciarla…tutto questo nel bel mezzo dei corridoi della scuola: non se ne è accorto proprio nessuno che stava litigando con Blaise!
Decisamente.” replicò secco Derek. Lo ripeto, un genio…                                                                        
Comunque, Blaise pirleggia un pò e Derek perde il controllo e gli si avventa contro…afferrò con veemenza le labbra del moretto serpeverde, mordendole violentemente in un istante, prima di riprendere il controllo su se stesso, retrocedendo.
Ahi, suona molto doloroso! Blaise è sotto shock (ci credo) quindi si lecca la bocca come un imbecille, cosa che fa praticamente impazzire Mr. Vampiro i cui occhi si accendono di un preoccupante rosso rubino e si avvicina per lappare il sangue manco fosse una tigre gigante.
     
Blaise, ancora confuso dagli occhi di Derek, vi diede libero accesso

Tutte queste bocche a libero accesso sembrano dei passaggi a livello…comunque, dopo il focoso bacio-al-sangue Blaise quindi si ritrova solo soletto, a pensare maliziosamente a quanto avvenuto e inventandosi piani malvagi per lasciar credere a Derek che per lui è stato un nulla. Seriamente…Blaise, ma quanto sei pirla? Non è dall’inizio di ‘sta roba che Derek ti legge nella mente? Improvvisamente ha perso l’abilità?
Sorrise tra sé e sé. Semplicemente sarebbe bastato lanciargli uno sguardo malizioso e poi evitare di guardarlo per tutta la lezione… sarebbe stato appagante per Derek all’inizio sapere che quel bacio non aveva lasciato il moretto indifferente, ma poi non concedergli troppa sicurezza, e quindi non degnarlo di attenzione per il resto dell’ora, rendendo tutto ciò frustrante. La Marchesa de Merteuil annuisce soddisfatta, i consigli che ha elargito generosamente a Blaise mostrano i primi frutti.
Istantanea della Marchesa che consiglia il giovine. 

Le emozioni non mancano, al termine del primo giorno di lezione abbiamo già Bellatrix che cerca di cruciare Draco nella sala comune, ma che viene prontamente respinta da un’onda energetica di Blaise.
La piantete cortesemente di alzare le sopracciglia? Non vorrei che uno di voi fosse un vampiro telepate…torniamo a noi e a Belleatrix nel dormitorio, miei cari..

Come cazzo ha fatto ad entrare qui dentro?!” sbottò l’amico, interrompendo Draco.Cosa vuoi che ne sappia? Avranno elaborato un incantesimo per eludere tutti quelli di protezione che circondano il castello, avranno aperto un collegamento tra un posto qualsiasi con la scuola… ci sono milioni di ipotesi.                                                              
E’ qui che ti sbagli, Draco, a meno che non possieda un armadio trasportatore nessuna delle tue ipotesi è nemmeno lontamente possibile.
In ogni caso, al posto che preoccuparsi di questo misterioso portale, i due cominciano a litigare come tacchini perché per Draco, Derek si è messo tra di loro e li fa litigare: mioddio, che cosa patetica. DRACO, ti preferivo angelo spogliarellista!    
Il tutto finisce con Draco che nuovamente corre via come una fanciulla e Blaise che lo cerca, ma trova solo Derek. Stranissimo eh 😄 Questa ficcy si svolge tutta correndo per i corridoi, non sentite un pò di fiatone anche voi?
Blaise prende a pugni il muro e Derek lappa la ferita come se fosse fruttato di frutta, provocando una comprensibile reazione di sgomento in Blaise. No, non solo perché ha lappato il sangue…ma anche perché ha quasi avuto un orgasmo!(i ragazzi di questa ficcy hanno sicuramente qualche problemino…). Sconvolto corre a fasciare la ferita se non ché all’ultimo giro di benda si accorge che il sangue si ritira, quindi svolge la benda e trova la mano perfettamente integra. MAGGICI POTERI! E Blaise si chiede: è merito di Derek o è un suo nuovissimo potere? Come quando Sailor Moon riceve uno scetto nuovo al posto di quello vecchio? E ogni volta lo scettro nuovo è più bello/luminoso/potente/rosa di prima? Lo scopriremo solo vivendo. Ma visto che non conto di arrivare viva alla fine della ficcy …probabilmente non lo scopriremo mai!                                    
Passano le settimane e Blaise si tormenta: perché sogna di farsi succhiare(il sangue! Cosa andate a pensare…)da Derek?
Ed ecco la rivelazione! il perché Derek lo sapeva, perché nessun essere mortale riusciva a resistere, tutti i mortali erano succubi del potere che quel gesto racchiudeva… gli umani non lo sapevano, ma farsi succhiare del sangue da un vampiro superava di gran lunga la sensazione che si provava persino nell’orgasmo più appagante.
Si vede che tali umani sono capre analfabete, visto che basta andare in una libreria qualsiasi e comprare un qualsiasi libro di vampiri (che in questo periodo sputano fuori come funghi), per avere perfettamente chiaro il concetto. Povero Derek, con la moda “vampiro” non sei più questo grande mistero. Comunque si: è un vampiro. Che sorpresa!

Draco e Blaise non si parlano più, passano due settimane e non una mosca rompe il silenzio, finché Blaise decide di scusarsi e ferma Draco nel corridoio. Peccato che Derek intervenga e “costringa” Blaise a una scelta. Indovinate cosa sceglie?
Certo che non ha tutti i torti, può avere un bacio possessivo[…] roventi ed umidi[…]dio, stava impazzendo… li, in mezzo al corridoio, al posto della scenata di una donnetta isterica!            
Però, solo a me pare di pessimo gusto fare una cosa del genere quando il migliore amico con cui hai litigato e teoricamente con cui vuoi far pace non ha nemmeno girato l’angolo? Ovvio, a meno che Draco non indossasse dei pattini!
Non seppe come fu possibile, eppure d’improvviso si ritrovò nella camera di Derek, sempre contro la parete, ma questa volta di fronte al letto a baldacchino.  Anche il congiuntivo deve aver avuto una dislocazione all’interno di Hogwarts, visto che qui non si trova. Eventualmente dite a Gazza che, nel caso cui coi dovesse trovarlo, io so dove riporlo. Nella spazzatura, ovviamente!
                                  “Che ingenuo che sei… è proprio per questo che mi fai partire di testa, Blaise… e il fatto di non capire niente di me è ciò invece che ti colpisce di più!” fece per baciare Blaise, ma quest ultimo  lo respinse con un’ondata di energia, pronto a dibattere. Derek venne catapultato un metro e mezzo più in là, ma fermò il suo corpo con la forza del pensiero, rimanendo in sospeso ad una ventina di centimetri da terra. Questo è Matrix, Sei vissuto in un mondo fittizio, Neo…


Segue scena di sesso, che mi perplime in più di qualche pessaggio: “Anf…” il moro sospirava rumorosamente( e poi abbaia?), causando l’ilarità di Dark “Oh Blaise, non pensavo fossi così vittima della tua istintività… e mi piace tantissimo” gli mormorò all’orecchio. Blaise, vergogna, dovresti far di conto invece che lasciarti andare un pò! Dark non se lo aspettava proprio, da te! (Blaise) teneva gli occhi chiusi e la fronte corrugata(attenzione che se è telecinetico anche lui succede un macello), nell’atto di chi si sente completamente impotente(io non userei questa parola, non la userei proprio…altrimenti la scena è finita); ebbe un sussultò quando l’irlandese sfiorò con il palmo della mano il rigonfiamento all’interno dei boxer. Fece schioccare l’elastico dell’indumento intimo per poi infilarne dentro delicatamente la mano, cominciando ad accarezzarne l’interno. Dei boxer? 100% seta, per i serpeverde! Blaise deve essere felicissimo dell’attenzione riservata a questo suo capo di abbigliamento! Magari Dark è uno shopaholic e sta andando in sollucchero per le mutande di Prada…Seguono scene vibranti di passione nelle cui ci imbattiamo in un membro, eretto a causa dell’eccitazione, ma dai, pensavo a causa del tempo! Tipo un barometro, quando la temperatura sale il mercurio nella colonnina si alza!
Continuano i momenti di aulico lirismo,
il bacino del serpeverde si muoveva ritmicamente contro la bocca di Derek, che era sempre più compiaciuto di come stessero andando le cose; COME ALTRO avrebbero potuto andare? Non so, magari aveva paura che dopo averlo preso in bocca Blaise si sarebbe alzato dicendo “no, mi fa davvero schifo, ciao”? L’amplesso di conclude e Dark è costretto a rifugiarsi in bagno…a vomitare.
Si è proprio divertito, a quanto pare…
Se anche avessi ancora dei dubbi sulla vera natura di quel ragazzo, ora ne posso essere più che certo…’ pensò il vampiro, lavandosi dalle labbra le ultime tracce di vomito. Era la terza volta che si ritrovava a vomitare del sangue dopo aver morso; la prima volta era capitato anni prima, e in quel caso non si trattava di Blaise Zabini, bensì di Albus Silente.
Rivelazione! Blaise è il figlio segreto di Silente! Blaise è il nipote del cugino di terzo grado della madre di Silente! Blaise è Silente nel futuro, o Silente è Blaise nel passato! Oppure no?
Blaise esce dalla camera di Derek (che presumibilmente è ancora sul water a vomitare) e incontra Draco che, provando pena per quel pirla dell’amico decide di rivelargli che Si, Dark è un vampiro.
             
ti ha morso e neanche a quel punto sei arrivato a pensare che fosse un vampiro?! Beh ti ho sopravvalutato, amico!” Mentre i due amici si scambiano impressioni su quanto davvero sia pirla Blaise, Dark si materializza nella stanza di Draco. E che palle, non se ne può più di dire che sta roba dentro Hogwarts non si può fare. Evidentemente la storia si svolge in un’altra scuola. Ovviamente infastidito dalla violazione della privacy Draco attacca briga con Dark, che lo rimette al suo posto con il suo sopracciglio telecinetico. Ed è qui che Blaise non ci vede più per la rabbia e lo spatascia al muro come un budino a sua volta. Sembrano Goku e Vegeta.

Foto pervenuta da stalker serpeverde, che cordialmente ringraziamo. I minorenni sono pregati di procedere oltre. http://img704.imageshack.us/img704/2556/img4950bf0c57c2cverybig.jpg
Ma torniamo a noi, toglietevi dagli occhi ciò che avete appena visto (minorenni, io ve lo avevo detto, se ora vi si ferma la crescita a 150 cm sono fatti vostri) torniamo alla lite: Draco giace a terra mezzo morto, Blaise fuma ancora dalle mani per l’onda energetica e Dark…Dark tra tutti resta il più figo, quindi comincia a trasformarsi nella strana bestia che è…                                                  
Un ringhio rabbioso gli percorse il volto bellissimo, gli occhi rosso fuoco dardeggianti, i canini si allungarono improvvisamente e due ali nere cominciarono a crescere dalle scapole.

 Segue bla bla bla in cui pare che Dark sia intimorito da Blaise, quindi se la fila. Segue ulteriore bla bla bla di Draco e di Harry e qui ci avviciniamo alla conclusione della nostra ficcy!                        
E poichè la scena hot tra il vàmpiro e Blaise l’abbiamo già passata era ovvio che sarebbe arrivata quella tra Malfoy e Potter (per una questione di giustizia ficcinara, probabilmente), che mentre ce ne fregavamo altamente hanno continuato la loro relazione di baci focosi contro i muri dei corridoi(senza che mai nessuno vedesse nulla, ovviamente). 
L’originalità di questa ficcy è devastante, siamo sulla riva del lago e Draco non può fare a meno di pensare che quel Grifondoro tanto indifeso e ingenuo era in realtà peggio del diavolo! Ma dove diamine aveva imparato a fare quelle cose… e soprattutto a farle così maledettamente bene?! E’ davvero la prima volta che leggo questa frase, lo giuro! E’ la prima volta oggi, per lo meno 😄
La scena va avanti come deve andare, almeno fino a quando non sentì il biondino venire in un gemito roco e sommesso, liberandosi nella sua bocca. Si sentì travolgere da quel nuovo sapore e non gli dispiacque affatto; ingoiò il caldo seme del compagno. Questa è finezza, signori miei! Ce la potevamo benissimo evitare, come descrizione!
Concluderei qui, ma ve l’ho promesso all’inizio e non sia mai che io manchi alla parola data!Aveva bisogno di toccarlo, cavolo!Sfiorò il suo membro turgido al di sopra della stoffa degli slip; ECCO E’ LUI, E’ IL MEMBRO TURGIDO. Vi lascio immaginare come finisce, ma potete anche pensare alla cena, non vi perdete niente.

Giacobini(Giacominki, siete ancora qui? Che noia, tornate alle vostre cose emo o alle vostre cose tunz, per cortesia!), la storia prosegue ma io qui mi fermo. Prima di tutto perché la cosa comincia seriamente ad annoiarmi e in secondo luogo perché malgrado la trama continui a lasciarmi perplessa la storia ha acquisito un’organicità che non la rende più meritevole di una critica così negativa 😉

Autrice(se ci sei, batti un colpo) sei migliorata quindi buon per te…la prossima volta però cerchiamo di fare personaggi più realistici, ho buone speranze nel fatto che non ricapiterai più sul blog. Ma ho comunque gli occhi aperti, dovesse verificarsi l’opportunità di ricredermi!

 

Recenti casi di propaganda nazista sul blog

Scrivo questa nota per prendere le distanze, insieme a tutto lo staff di Fastidious, dai commenti dell’utente che si firma ChrisisART.

Fastidious non è un blog di propaganda politica e gradiremmo non venir associati ad alcun estremismo.

Ci scusiamo con chi potrebbe rimaner turbato dai commenti di quella persona e, ancora, ci dichiariamo in totale disaccordo con i contenuti d’odio razziale, con le idee politiche e con le congetture esposte nei suoi commenti.
È stata contattata l’amministrazione di Splinder e, presto, verrà avvertita anche la Polizia Postale.

Su questo blog non amiamo censurare nessuno, ma in questa circostanza oscureremo i commenti di ChrisisART appena la Postale avrà fatto i suoi accertamenti.