Tony è un piccolo orsetto del cuore.

Amici e amiche, quest’oggi la reccy vede, con la vostra Magnolia, la partecipazione straordinaria di un’esperta non comune nel campo in cui ci addentreremo, che per ragioni fiscali (cit.) decide di rimanere anonima.

Sappiate che abbiamo riso non poco scrivendo questo pezzo. In ogni caso, la storia che recensiremo la trovate qui:

http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=139497&i=1

“Non lasciarmi!” Di Jud_91

Si tratta di un fandom inesplorato, dai tesori tutti ancora da scoprire: NCIS vi dice niente? No?

Crediamo che pure ai protagonisti di questa storia il termine non dica molto, non temete. Perché questi non sono i nostri beniamini, ma dei miserandi che si aggirano loschi tentando di prendere il posto degli autentici. Le prove? Il buon Ducky diventa improvvisamente Dacky, McGee muta forma in Mcghee e Tony fa di queste strane affermazioni: Io sono solo un po’ credente,su un 100% la mia percentuale di credenza è 30%. Siccome la nostra percentuale di armadio è invece dell’84,5%, crediamo che vi basti quanto sopra enunciato per convincervi a seguirci nel nostro mondo fatato per sognar.

 

Piccolo riassunto: Ziva, in missione con Tony e Gibbs, viene colpita da un proiettile. Trasportata in ospedale, è sotto i ferri mentre Tony segamentalizza.

Ed ora sono qui,da più di due ore ad aspettare che un maledetto dottore esca da quella sala infernale .

Certo, se dai del maledetto al dottore e dell’infernale alla sala operatoria, non è che poi puoi pretendere. Se va bene te la rimandano indietro con il colon al posto del pancreas e le vertebre al posto dei denti.

Tutti i colleghi si stringono a Tony, che, disperato, ci rivela che la pallottola avrebbe dovuto beccarsela lui, se Ziva coraggiosamente non gli avesse fatto scudo col suo corpo.

Il buon Tony (o quel che ne rimane) si aggira per i corridoi dell’ospedale finché non trova la cappella e vi entra a pregare. (Ce lo vedete? Noi no, ma la disperazione fa brutti scherzi.) E qui appare il coprotagonista di questa storia.

No, non è Gibbs che tenta di abusare di lui. Che cavolo, siamo in chiesa!

E’ il Signore.

Non il Signore del piano di sopra. Proprio Dio. L’onnivor… l’Onnipotente.

Lo strano personaggio è vestito con un jeans azzurro,scolorito sulle cosce e una felpa. Dio indossa jeans scoloriti? Allora da noi che vogliono? La prossima volta che ci faranno osservazione per i jeans a vita bassa risponderemo citando questa ficcy.

Comunque. Dopo un allegro siparietto (“Chi sei?” “Sono Dio!” “Io chi?” ecc), Tony osserva meglio l’Altissimo. I suoi occhi,mi fanno paura,nel senso buono di paura eh! Eh. Dopo il soggetto non va la virgola, capito? E si, anche noi quando vogliamo facciamo paura, ma nel senso buono di paura, non nel senso cattivo, nel senso che se ci impegniamo incutiamo terrore, ma non nel senso cattivo, nel senso che facciam presto a andar via di brocca… metteteci giù, siamo sane! Solo che facciamo paur… oh, insomma, basta!

Il signor Signore informa Tony che tutto fa parte di un piano, anche la morte di Kate (pace all’anima), di cui lui (Dio) aveva bisogno in Paradiso. “Le donne delle pulizie si erano licenziate, e dove ne vado a trovare di nuove, Tony? Qualificate, con delle referenze, non è mica facile! E poi non le posso mica pagare in nero, vogliono i contributi…” Ok, scherziamo. Dio non dice così, ma secondo noi l’ha pensato.

Tony ammette di amare la bella israeliana (Ziva, non Kate), e Dio si siede e rimaniamo in silenzio,fino a quando non sono io a romperlo.

Chi, Dio?

Tony, a quel punto, fa l’unica domanda sensata di questa ficcy: Ziva si salverà? Ma, sorpresa, l’Onnipotente non può rispondere. Ma perché, diciamo noi? A chi deve chiedere il permesso, al suo superiore? Al Direttore Galattico? A Darth Vader? Diamine, è Dio! Colui che tutto può!

Anzi no, è Colui Che Tutto Può Salvo Rispondere A Domande Di Tony. Ma vabbè. Tralasciamo e proseguiamo.

Dopo l’utilissimo consiglio di Dio (“zitto e prega”), e dopo aver snocciolato una sfilza di litanie tale da far impallidire la più pia delle vecchiette, ecco che Dio misteriosamente svanisce per essere sostituito da una personalità altrettanto carismatica: Gibbs. Quale posto poteva prendere il capo infatti, se non quello precedentemente occupato dall’Onnipotente in persona?

Ovvio poi che non può essere un semplice latore di buone notizie. E che lo diciamo a fà.  Ziva è in coma.

Tony si catapulta da lei, e qui la scena madre.

con una macchina che l’ aiuta a respirare e un’ altra che fa strani BIP,mi rendo conto che quei strani BIP emessi dalla macchina non sono altro che i battiti cardiaci della mia Ziva
Minchia, Tony, per essere un agente speciale dell’NCIS ne hai di intuito!

Gibbs va fuori dalle balle e Tony è così libero di piangere quanto vuole. Ce lo vediamo tantisssssssimo, ma così è. Dopo una sequela di lamenti (“Dovevo esserci io e non tu, è colpa mia, che fretta c’era, maledetta primavera”) giunge la fatidica domanda:

perché proprio quando capisco di amare una donna,questa deve sempre morire o rimanere ferita?

Perché porti sfiga, magari? Ora alzati e vattene prima che qualcuno sia colto da infarto leggendo questa recensione.

Che poi, Tony non è mai stato innamorato di Kate. Ma son dettagli, via!

Come nelle più belle fiabe, la principessa si sveglia alla promessa d’amore del bel fustacchione. Peccato che la principessa in questione sia un agente del Mossad capace di spezzare le gambine con un puntaspilli e uccidere con una graffetta. Ma siamo all’ NCIS, qui può succedere di tutto! Allegria!

 

Al termine della storiellina troviamo questo bell’idillio: Gibbs rincoglionisce che è una bellezza facendo il nonno a tempo pieno per nipotini non suoi: tre figlii (perché son tre, se erano due erano solo figli) di Abby e McGee, due dell’allegra coppia e un altro in arrivo. Li tirerà su con gaudio a suon di scappellotti (o meglio, di sprangate, dato che coi suoi pupilli gli scappellotti a quanto pare non hanno funzionato) costruendo con loro l’ennesima barca in cantina, che poi non riuscirà a tirar fuori di lì. E da qui si capiscono molte cose.

Ora, ci chiediamo: con tutte ‘ste donne in maternità, in squadra chi ci va? Palmer e la donna delle pulizie?

Con questo interrogativo aperto vi lasciamo, amori santi. Mille baci e felice Epifania dalle vostre Befane preferite!

Annunci

16 risposte a “Tony è un piccolo orsetto del cuore.

  1. Uh, sono la prima a commentare questa recensioneee! *_*
    L’uso delle virgole in questa ficcy è commovente, crea un pathos che mi dilania dentro.
    Soprattutto Tony orsacchiottone mezza checca (Mi tappo la bocca portandoci una mano sopra non lo farebbe nemmeno McGee) è esilarante.
    E sono pienamente convinta che Gibbs, prendendosi amorevolmente cura a suon di sparangate dei bambini, stia rimpiangendo le spiagge messicane.

    *Cive no-log*

  2. Recentemente Dio viene chiamato in causa in molte ficcyne, peccato che lo stile non subisca influenza paradisiache.
    -E lei chi diavolo è?
    -Oh ti prego,non nominare il mio peggior nemico!

    In effetti, se il diavolo veste Prada, è normale che Dio metta jeans scoloriti.
    Ma la cosa migliore (o peggiore, a seconda dei punti di vista) è quando il Padreterno invita a pregare per Ziva e Tony recita, tra le altre, l’eterno riposo, che non è proprio la preghiera più adatta per una persona che lotta con la morte.
    Recensione scompisciante, Steel!

  3. Sorbole, il ficcynismo è alla ricerca di nuovi orizzonti. A quando una ficcyna su “Alarm für Cobra 11” o su “Law&Order”?

    Si vede che al mondo nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma.

    Era dai tempi d’oro di XFiles, quando spulciavo il Gossamer Project in lungo e in largo, che non leggevo certe fandomiche menate a base di angst (poi superate alla grande nelle ultime stagioni dalle boiate canon di C. Carter). Comunque XF, se non ai fans, almeno agli sceneggiatori qualcosa ha insegnato: se si vuole una serie di ampio respiro, i personaggi devono essere molti e le possibili coppie più d’una (oppure proprio nessuna).

    Tornando a bomba, di tutto l’ambaradam, ciò che più mi ha colpito è stata la scarsa performance dell’Onnipotente, che, devo dire, nella storia non dà proprio il suo massimo. Mi sovvengono tre ipotesi:

    1) poiché Ziva è israeliana ed è un’agente del Mossad, probabilmente, è anche di fede ebraica. Dunque, il Dio evocato da Tony non aveva competenze territoriali. Dopo le Nazioni Unite, aspettiamo anche gli Aldilà Consociati.

    2) Dio non poteva agire perché doveva chiedere prima il permesso al suo superiore: Chuck Norris.

    3) Non si trattava propriamente di Dio, troppo impeganta a giocare a flipper, ma del suo speaker ufficiale, il Metatron (http://tinyurl.com/9bk43y).
    Poiché Tony è enormemente più fesso dell’Ultima Discendente, Metatron non si mette a raccontargli la la storia della rava e della fava, del possente spiegamento d’ali, di quanti Adami c’hanno rimesso prima di capire che gli uomini non possono sopportare la vera voce di Dio. Ma, soprattutto, evita accuratamente di calarsi le braghe per attestare il suo “stato angelico”: pur nel pathos del momento, Tony di sarebbe stato capace di fare altrettanto e proclamare “Ce l’ho più lungo io!”

  4. Dogma insegna 😄

    Come sempre magnifica recensione, che purtroppo non mi son potuta gustare appieno,non conoscendo l’opera a cui si è ispirata la Vestale.

    Cordialmente
    CharmanteMortes (E lo stranamente riposato Puddlelton)

  5. Dogma ormai viene citato anche nelle serie tv… Probabilmente senza rendersene conto, ma lo fanno.

    Le virgole mi, ricordano, uno stile, conosciuto. che stia, diventando, di moda?

    Lo strano personaggio è vestito con un jeans azzurro,scolorito sulle cosce e una felpa.
    Se ha anche un bastone ho svelato l’arcano: questa è una crossover ed il losco figuro è House che si diverte a perculare Tony.

    con una macchina che l’ aiuta a respirare e un’ altra che fa strani BIP
    La macchina che fa i BIP, come quella dei Monty Python! *O*

    Ma siamo all’ NCIS, qui può succedere di tutto!
    Ma quella non era Hogwarts?

    Gibbs rincoglionisce che è una bellezza facendo il nonno a tempo pieno per nipotini non suoi
    Salvatelo, vi prego!

    Palmer e la donna delle pulizie?
    Se è quella del signor Signore, cioè Kate, questa cosa potrebbe avere strani risvolti: nel romanzo di McGee il personaggio ispirato a Palmer mi pare facesse un sogno riguardante pratiche necrofile (o qualcosa di simile).
    Ed ora ho un’inquietante visione di Gibbs che porta al parco i “nipotini” ed incontra Ducky con il nipotino zombie…

    Argh.

  6. A quando una ficcyna su “Alarm für Cobra 11”
    Aehm… io tempo fa ne avevo iniziata una… che faccio, mi fustigo da sola? Solo… Jan Richter… awwww

    Effettivamente, sto notando che ormai è faigo citare Dogma nelle serie… e nelle ficcies. Con pessimi risultati, in quest’ultimo caso.
    Io, però, ci vedrei anche l’influenza di Joan of Arcadia, eh (sì, bene o male, guardo tutto quello che mamma TiViiii ci propina… XD)

    *Cive, sempre pigramente no-log (un giorno mi riloggherò, giuro)*

  7. Le virgole mi, ricordano, uno stile, conosciuto. che stia, diventando, di moda?

    Capo, sposami, adesso. *__*

    Dogma potrebbe essere un vero e proprio vangelo, per le citazioni colte. Come dice Cive, molte di queste sono male indirizzate.

    (“Chi sei?” “Sono Dio!” “Io chi?” ecc)
    Pacso anche la Steel

  8. Capo, sposami, adesso. *__*
    Non posso: devo sposare Christine Black, ricordi?

  9. Non so cosa sia peggio tra punteggiatura, nomi storpiati (povero Ducky, povero McGee ç__ç) l’apparizione del Signor Padreterno a Tony (che col Tony DiNozzo che conosco io ha solo il nome…), Ziva che si risveglia a mo’ di principessina all’arrivo del Principe Azzurro (principessa. Ziva. Mhuahahah!) o Gibbs il dolce nonnino (che, spero, insegnerà ai pargoli a prendere a scappellotti il papà quando lui non ci sarà più per farlo).
    E no, non voglio sapere che manderà avanti baracca e burattini mentre i tre quarti della squadra è impegnata a sfornare pargoli.

    Io giuro, giuro, GIURO che non mi lamenterò mai più del fatto cha parecchi dei fandom dove bazzico su Fanfiction.net non ricevono attenzione in Italia 😛

  10. Dagoberto, il mio neoassunto elfo del catino (giunto iersera a Diffin’ Manor) sospira di sollievo: causa mia parziale ignoranza sul tema, ha dovuto porgermi il catino solo in occasione della presentazione di Jesus Christ Superstar e dei suoi Levi’s Stonewashed (“ma sono passati di moda nel ’94” rantolo, tendendo la mano verso il catino e Dagoberto.
    Che, fiero del suo primo incarico, ringrazia e ossequia.

  11. [“Dovevo esserci io e non tu, è colpa mia (…)”]
    Questo ricorda tanto Beautiful…
    Ma poi, con tutto quest’angst dejà-vu, che mai c’azzeccherà la trucida battuta di Dio (o del suo fyccynesco surrogato) “non dire il nome del mio peggior nemico”? Lì stavo per cadere dalla sedia!
    Comunque, splendida recensione!^^

  12. Mah, io non so voi, ma non mi fiderei a lasciare Palmer da solo con la donna delle pulizie. Anche perchè, appena quella si gira un attimo e lo perde di vista, lui è già sparito in un vicolo a slinguazzare con Lee.

    Ma perchè, adesso, mi vanno a torturare pure NCIS? Non vorrei che diventasse un fandom di successo: ve le immaginate, le GibbsxDr.Mallard (brrrr), le GibbsxCriminaleDiTurno, le GibbsxCadavere (Gibbs è sempre quello attivo, a prescindere. Nessuno lo mette in **** a Gibbs. Nessuno.)…?
    E l’idea della coppia Ziva/Tony, quasi quasi, m’inquieta ancora di più di quella di Ducky impegnato in acrobazie erotiche.

    Recensione fantastica, comunque (memorabili “che fretta c’era, maledetta primavera”, Tony che segamentalizza – molto IC, no? – e la percentuale di armadio), ma non fatevi sentire quando dite “Gibbs va fuori dalle balle”, se non volete che il sopraccitato sbuchi all’improvviso e vi decapiti a suon di scappellotti!

    … Ah, una cosa ancora non mi è chiara: Gibbs e Dio sono due figure *differenti*? E io che pensavo…

    Mondenkind

  13. Ma…ma…ma…N.C.I.S. è uno dei miei telefilm preferiti, e, per quanto io sia amante di McGee

  14. Scusate, splider ha cancellato il 90% del mio commento.-.-.Maledizione.
    N.C.I.S. è e rimane uno dei miei telefilm preferiti. Sia per la trama che per la caratterizzazione dei personaggi. Che è decisamente *chiara*. Ziva con Tony è e rimane un azzardo per me. Quanto Gibbs nonno amorevole.
    McGee, oh beh, io lo amo alla follia e vedere il suo nome sbagliato…

    Bella, scusa il diminutivo, ma sento un sentimento di profonda fratellanza per chiunque mi nomini i Monty Python. La macchina che fà BIP. Citazione fantastica di un film geniale.

    La vostra fedele
    Iele_Carmilla

  15. Da che vi ho scoperte, ho passato mesi limitandomi a leggere senza mai intervenire, seguendovi però fedelmente e supportandovi moralmente.Ora ho deciso di abbandonare l’ombra e lasciare traccia dei miei passaggi.No, non come un cavallo.E’ stato un duro colpo vedere come nemmeno N.C.I.S. si sia salvato dalle grinfie delle Vestali. E mi domando quale sia il telefilm visto in realtà dalla Vestale in questione. Suvvia, quello non è Tony. Il vero Tony non entrerebbe in una chiesa (o simile) nemmeno se gli puntassero una pistola alla tempia. Be’, magari in tal modo esortato ci entrerebbe anche… ma… pregare?! ò_oSigh… E dopo libri e film vari, pure il mio telefilm preferito è stato dissacrato. ç__ç Gibbs, ti prego, vieni a darmi uno scappellotto per svegliarmi da quest’incubo!Ah, recensione fantastica, come sempre!Fedelmente vostra,
    Daphne Greengrass, costretta a storpiare il proprio nome nel nick poiché altrimenti Splinder non lo avrebbe accettato

  16. “Anzi no, è Colui Che Tutto Può Salvo Rispondere A Domande Di Tony.”
    Io aggiungerei ColuiCheTuttoSaTranneDoveSiVogiaAndareAParare.
    Colpa di Tony (non Toni, comunque, miracolo). Avesse una percentuale di credenza maggiore, forse…ma no, lui voleva gli scaffali.
    Questa fiction presenta delle incongruenze medico/psicologiche tremende. Maledetto dottore ci sta, ma per Tony la sala infernale dev’essere quella di attesa. O no? Senza contare che il gravissimo coma s’interrompe dopo quanti minuti?
    Ah, l’ultima volta che ho controllato, Ziva poteva freddare un uomo prima che sparasse. Adesso è misteriosamente diventata una saltatrice.
    Così è la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...