Il ritorno della pallida cortigiana

Buonasera, giacobini, e benvenuti a Fastidious Geographic.
Mi rincresce essere comparsa sui vostri schermi in questo modo distogliendovi da tutti quei deliziosi preparativi (girare sotto pioggia/neve/grandine per acchiappare regali all’ultimo secondo senza rovinarvi, inciampare sulla presa elettrica delle lucine di Natale, riempirvi i vestititi d’ aghi nel fare l’albero…)che anticipano la venuta del Falso Natale (perché il Natale vero, lo sappiamo tutte, cade il giorno della nascita del nostro Divin Pargolo).
 
Vi ringrazio dunque per aver lascito a metà tali incarichi per seguire questa puntata nella mia stanza d’ospedale. Chiedo perdono se lo spazio è alquanto angusto e vi prego d’ignorare l’irritante beep delle macchine che si assicurano che il mio rattrappito cuore continui ad adempiere al suo incarico – so che è disagevole ma la ficcy, vi assicuro, merita.
 
Perchè mi trovo qui in ospedale, chiedete voi? Vedete, miei cioccolatini all’arsenico, io avevo già da tempo adocchiato tale meraviglia…e vedere adesso che nuovi capitoli sono stati nel frattempo aggiunti è stata un’emozione troppo forte per il mio malandato organo cardiaco.
Ma proseguo ora a mostrarvi questa fulgida gemma, chiaro esempio del fenomeno a noi tristemente noto come "Severus pallida cortigiana". La ficcy a cui mi riferisco è “Punto Debole” 
Già dall’introduzione veniamo informati che si tratta di una Severus/Harry Severus/Lucius Severus/Voldemort ed altri.
In sostanza, una Severus/tutti. I minorenni farebbero bene ad allontanarsi, la storia non fa per loro. 
 
Nel primo capitolo troviamo la pallid…ehm, il nostro professore di Pozioni nel suo studio, intento a dispensare pessimi voti. E fin qui, direte voi, è perfettamente IC.
L’idillio, purtroppo, si spezza quando una ‘figura’ fa irruzione nell’ufficio del professore e, senza una parola, gli salta addosso baciandolo famelico. Severus, probabilmente sotto effetto di allucinogeni, ricambia.
La figura famelica si rileva essere nientepopodimeno che Harry Potter. Sì, quel Potter.
La pallida cortigiana vorrebbe spupazzarselo un po’, ma le sue speranza sono presto deluse: “Non ho tempo di scopare, ci sono gli allenamenti oggi, sono passato solo per un saluto.”
All’anima del saluto…e poi, Harry, che celestiale delicatezza!
 
Deluso, Severus lo spedisce fuori dal suo ufficio, dopodiché procede ad informarci che no, loro non si amano (eh, lo avevamo notato…a partire dal primo libro, direi). La loro è una storia di solo sesso per calmare i bollori perché l’astinenza, si sa, gioca brutti scherzi e può far fare anche ai personaggi più intelligenti e controllati cose alquanto stupide…tipo, che so, invischiarsi in una storia di sesso con un alunno minorenne.
Temo il nostro Severus si sia perso il cervello, e non sono certa di voler sapere dove.
 
Veniamo anche informati del fatto che Severus aveva pensato qualche volta prima di Potter ad iniziare una qualche relazione per passare il tempo, in fondo era pur sempre un uomo ma non aveva mai trovato qualcuno che fosse adatto. Un paio di volte era arrivato a pensare persino a Remus Lupin ma se l’era velocemente tolto dalla testa; non fosse bastato il ricordo del tentato omicidio di quando erano ragazzi, il fatto di averlo visto più di una volta in posizioni inequivocabili in vari anfratti della scuola con Black gli aveva fatto scartare l’idea.
Il fatto che Lupin lo disgusti (non si fa problemi a dimostrarcelo già dal terzo libro…ma questo non dovrebbe essere un problema, dato che in questa ficcy fare sesso con le persone che più odia lo attizza parecchio) non conta, immagino. E no, non siete le uniche ad avere qualche problema ad immaginarvi Lupin che si struscia addosso a Black sotto gli occhi di terzi.
 
Qualche ora dopo Potter torna alla carica (bleah) e Severus sembra pronto a concupirlo, quando…
“Devi sempre essere così fiscale Sevvie?”
Mai parole furono più fuori luogo: in un mirabolante flashback, vediamo il professore di pozioni bisticciare come una dodicenne con qualcuno che, con sua grande irritazione, insiste a chiamarlo ‘Sevvie’. Finalmente (?) il suo interlocutore si stufa di battibeccare:
 
“Non usare quel tono con me, dovresti imparare a tacere qualche volta Sev oppure utilizzare la bocca per qualcosa di più piacevole” terminata la frase si avventò sulle sue labbra spostandosi lungo la mascella e mordendolo a sangue sul collo, lasciandolo poi eccitato ed imbambolato a sussurrare “Si, mio signore”.
…non so voi, ma personalmente preferivo il battibecco. E quel “mio signore” alla fine mi fa star male – è mai poi possibile che fosse Lord Voldemort il misterioso interlocutore? Sante pace…
Comunque sia, il flashback sconvolge Sevvie (ha sconvolto un po’ tutti, credo) che butta Potter fuori dalla stanza. Di nuovo. Intuendo che qualcosa non va (e questo si era capito dall’introduzione, credo) il nostro Harry consiglia a Sevvie di ‘parlare’ con colui o colei che è responsabile del suo turbamento.
 
Un momento, ma ‘sti due non si odiavano? Non era una storia di sesso tra persona che si detestano? Perché Potter dovrebbe dargli consigli a mo’ di “posta del cuore”?
Ovviamente il nostro Sevvie segue il consiglio…e i nostri peggiori timori trovano conferma: sì, si tratta proprio di lord Voldemort. Va bene, va bene, lo SO che non dovrebbe sorprendermi…
 
“Desideravo parlarti di noi…ciò che c’è stato in passato”
Immaginatevi il Severus Snape della Row’ rivolgere queste parole a Lord Voldemort. Io personalmente mi sono ribaltata sul lettino d’ospedale in preda ad un accesso di risa isteriche, strappandomi una flebo dal braccio.
Alla fredda risposta dell’ Oscuro, Sevvie risponde con un momento di pura poesia.
“Immagino che tu non abbia avuto problemi a rimpiazzarmi, io ho trovato molto appagante sbattermi Potter”
Pappapero, aggiungerei io.
 
In un improvviso momento di lucidità, Voldemort lo crucia. Snape gli chiede di ucciderlo…e, visto come è stato trattato il suo personaggio, tutti noi ci uniamo alla richiesta. In certi casi una morte dignitosa (?) è l’unica via d’uscita, signori miei.
Ma l’Oscuro non cede, e si limita a leggere la mente del nostro Sevvie. Veniamo così informati del VERO motivo per cui Snape aveva lasciato il servizio di Voldemort per unirsi alle file di Silente.
“[…]Stupendo ti sei scopato Bellatrix mentre stavi con ME una sola volta ora si che è tutto a posto”
“Severus lei non era nulla per me”
“E ALLORA PERCHE’ CAZZO TE LA SEI SCOPATA?”
Dovrebbe essere una scena drammatica, piena di patos, di quelle che fanno commuovere…sì, io mi sto ancora rotolando sul letto in preda ad accessi di risa.
 
Dopo una sequela alquanto prevedibile di scuse (lei non voleva dire nulla, è stata solo una volta, tu non c’eri ed io mi annoiavo, è stato un errore, tu sei tutto per me…), la romantica dichiarazione:
Lo strinse a sé è depose una scia di baci sul suo collo fino ad arrivare all’orecchio “Significa che se non sei troppo impegnato con quel presto-morto di Potter puoi tornare da me”
E Sevvie, ovviamente, si scioglie come un ghiacciolo nel microonde e accetta.
 
Nel secondo capitolo, Harry tenta disperatamente di convincere Silente che Severus li ha traditi ed è passato dall’altra parte (come esattamente lo abbia capito non ci è dato saperlo…Snape ha smesso di saltargli addosso?), ma il vecchio pippaiolo s’impunta: io mi fido di Severus, sei troppo giovane per capire, fila via che mi preparo un’altra canna.
 
Harry obbedisce, ma i suoi pensieri restano chiaramente rivolti a Sevvie del momento che comincia a fare sogni erotici che hanno per protagonista il succitato professore, fantasticando su ciò che accadeva nel suo studio durante le…punizioni.
Un momento quando cavolo aveva iniziato a masturbarsi? Non se ne era neanche accorto preso com’era da… dannazione ed era pure venuto pensando a lui! Ok era ufficialmente un cretino…
Almeno sul suo ultimo pensiero, concordo pienamente…
 
Dopo essere stati deliziati dalle fantasie di Potter, non poteva ovviamente mancare la scena di sesso tra Sevvie e Voldie, no? Ma vi vedo provato, quindi vi risparmierò questa scena emozionante, scritta in perfetto stile ‘telecronaca sportiva’ sportiva e con tanto di orgasmo lampo.
 
Il mattino seguente, Voldie convince Sevvie (non chiedetemi di usare i nomi dati loro dalla Rowling quando dei loro veri caratteri non resta nulla, vi prego. E’ troppo doloroso) a tornare ad Hogwarts come spia, e Sevvie accetta…a patto di poter prima passare a dare personalmente la notizia del suo ritorno fra i Mangiamorte a Lucius Malfoy “perché Lucius è Lucius”. E, dal momento che è del GoS che stiamo parlando, non possiamo dargli torto.
 
La reazione del GoS, tuttavia, non è propriamente entusiastica: “Ora cosa? Hai fatto pace con l’Oscuro quindi vieni a riprenderti anche me? Non sono il tuo giocattolo, Severus.”
Ovvio che no! Il GoS, un giocattolo? Non sia mai!
 
E, con un melenso flashback sui trascorsi scolastico di Sevvie e del GoS, si concluse il secondo capitolo. E qui, giacobini, il mio cuore inacidito comincia a dar segni di cedimento: credo chiamerò l’infermiera…ma non temete, la ficcy non finisce qui!
Nella prossima puntata scopriremo insieme come Lucius progetta, dietro consiglio di Narcissa (cornuta come sempre, ma almeno stavolta ne è felice) di riprendersi il suo Sevvie…il tutto sulle note di “Magari”, di Renato Zero.

…no, non sto scherzando.

Advertisements

22 risposte a “Il ritorno della pallida cortigiana

  1. Qualche commento sparso:

    – Ma… Harry che usa Silly come scusa per la sua assenza con Ron ed Hermione, dipingendolo come un vecchio rincoglionito?
    Cioè, non è solo OOC, è pure OOF!

    – L’uso il termine “corrotto” nel secondo capitolo da una visione molto decadente ( o molto cattolica) della masturbazione.

    – “lo sentiva vibrare nella sua bocca”

  2. “perché Lucius è Lucius”

    È normale che dopo aver letto questa frase l’immagine di Lucius che scuote il biondo crine sussurrando “Perché io valgo” si affacci alla mente con prepotenza?

    … sì, vero?

  3. Muoio dal ridere, ma se avessi letto la fanfiction senza l’intermediazione del recensore penso che sarei morto dalla gastrite

  4. D Puddlelton, umile elfo di Miss CharmanteMortes, a Voi Giacobine

    Voi perdona assenza di mia Padroncina, ma è stata colta da improvvisso malore nel leggere la recensione. Signorina è ora accasciata su divano, assistita da altri Elfi del catino, ma vuole che Voi sappiate che si riprenderà presto e potrà commentare.

    Mi ricorda inoltre di fare i complimenti per la resistenza fisica dimostrata da Miss Hyena.

    Mi ritiro, sempre onoratissimo di servire, vostro

    Puddlelton

  5. Ma povero Severus… nonostante il settimo libro le Vestali continuano ad attentare alla sua dignita T^T

    In ogni caso inzio a sospettare sempre di più che molte ficcy siano crossover non segnalati con Beautiful U,U

    Katerina

  6. Noto ora che ieri sera si è mangiato metà commento -.-

  7. Purtroppo Splinder non è sempre clemente verso i commenti, capoh =__=

    …anche se, devo dire, l’ultima frase da te citata si commenta da sola 😄 (mi sa che hai sbagliato, ciccio, quello è il vibratore…)

  8. primo commento dopo la presentazione sul forum! che emozione… (devo mica presentarmi anche qui?!?
    ^^
    ehm ehm… ho sgranchito le ditina, e ora digito tutto il mio sdegno sulla tastiera: ma santo cielo, perchè quel pover’uomo – che ha il solo torto di patire una carnagione diafana ed esangue e una capigliatura vagamente untuosa – deve essere sperimentato nei più lubrici e scabri esperimenti di pairing?

    a quando sevvie/stan picchetto?
    esiste già sevvie/gazza?
    vivaddio, nessuno che si senta di rendergli la dignità che – infine – anche i nemici gli riconobbero nella saga ufficiale?

    (mi è uscito un commento dall’italiano un po’ retrò, ma meglio così dell’sms-style!!)

    **

  9. Brindo con una buona tazza di cicuta calda all’inaspettato ritorno della Pallida Cortigiana!
    Temo che un giorno non lontano vedremo persino i pairing Sevvie/Grattastinchi e Sevvie/yak tibetano… Sigh!
    Ora tremo all’idea dell’orgasmica, travolgente telecronaca dell’amplesso di Sevvie (perchè, appunto, questo è Sevvie, mica il Severus che conosciamo) col GoS. Mica pizza e fichi!

  10. Scusatemi, ma ho capito male o tutta questa roba alla Beautiful succede nel primo capitolo della storia?
    SOLO nel primo capitolo?
    Occielo! O.o

    Arleen

  11. No, non succede tutto nel primo: nel primo E nel secondo, se può farti sentire meglio…

  12. Oh, la pallida cortigiana! Oh, quanto tempo *O*
    Mi inquietano tanto le citazioni e la trama in sè, che ora mi andrò a leggere pure la fic. Sembra una di quelle cose di cui si potrà dire “Io c’ero arrivata in fondo, ebbene si” con fare eroico 😄
    Evan-che-non-si-logga-mai

  13. La battuta migliore di tutte è “Perchè Lucius è Lucius”.
    Non si può contraddire, è di una logica stringente ed è la prima frase di senso compiuto che pronuncia Sevvie.
    Mica pere e fichi, neh! u.u

    I love Pallida Cortigiana! *___*

    Melian non loggata o.ò

  14. Vorrei scrivere un lungo commento di lode… ma prima devo finire di ridere come una scema, scusatemi!!! 😄
    Grande come al solito, comunque.

    StrawberryMilk aka asuka_excel

  15. Voldie che depone ‘una scia di baci sul suo collo fino ad arrivare all’orecchio’ mi ha fatto venire in mente l’immagine di una lumaca che striscia su per il collo di Sevvie… bleah…

    Nerin

  16. @ Nerin:
    effettivamente hai ragione… l’immagine dell’ascesa della lumaca” è fatalmente evocativa.
    Peraltro, in questa ficcy, mi pare che “Sevvie” stia per Sevv…iziato!
    Porello!
    ^^
    Diffindo (non registrata)

  17. Già dall’introduzione veniamo informati che si tratta di una Severus/Harry Severus/Lucius Severus/Voldemort ed altri.
    Oh, my LoL.

    “[…]Stupendo ti sei scopato Bellatrix mentre stavi con ME una sola volta ora si che è tutto a posto”
    “Severus lei non era nulla per me”
    “E ALLORA PERCHE’ CAZZO TE LA SEI SCOPATA?”

    Ma… ma… CAPO!!!

  18. Il 17 era mio… cassone di uno splinder -_-
    *odio no log*

  19. Odio, che ti devo dire… La carne è debole.
    😄

  20. Giacobini: Non ho tempo di scopare, c’è l’esame del bilancio dell’ospedale oggi, sono passata solo per un saluto.

    Abigale

  21. Il mio regno per dell’arsenico!

  22. Severus/Harry Severus/Lucius Severus/Voldemort ed altri.
    Mmmm, cominciamo bene….

    “Non ho tempo di scopare, ci sono gli allenamenti oggi, sono passato solo per un saluto.”

    Wow, quale raffinatezza di pensiero e di vocabolario….meno male che Severus ci precisa che si tratta soltanto di una storia di sesso: non so voi, ma dopo questa fondamentale e profonda dichiarazione, io credevo che Pottah avrebbe chiesto a Sevvie di sposarlo!! 😄

    Un paio di volte era arrivato a pensare persino a Remus Lupin ma se l’era velocemente tolto dalla testa; non fosse bastato il ricordo del tentato omicidio di quando erano ragazzi, il fatto di averlo visto più di una volta in posizioni inequivocabili in vari anfratti della scuola con Black gli aveva fatto scartare l’idea.

    ……….questa credo si commenti da sè…….penso che la dica lunga su tutta la ff…….
    Posso capire lo slash, ma che la nostra Pallida Cortigiana sia addirittura arrivata a prendere in considerazione Remus, mi fa l’effetto di una sprangata in testa: mi senso confusa….qualcuna può passarmi dell’assenzio?? Credo d’averne urgente bisogno

    “[…]Stupendo ti sei scopato Bellatrix mentre stavi con ME una sola volta ora si che è tutto a posto”
    “Severus lei non era nulla per me”
    “E ALLORA PERCHE’ CAZZO TE LA SEI SCOPATA?”

    Ma che carini, non fanno anche a voi l’effetto di due tredicenni innamorati??

    presto-morto 
    Ma questa è una citazione!!!! Non so se qualcuno di voi Giacobini abbia visto il film "The Chronicles of Riddick", ma lì il cattivo viene definito -a causa del potere che ha acquisito- "il sacro come-morto che ha visto l’Oltreverso e ne è tornato cambiato" e successivamente una delle protagoniste propone di renderlo "pieno-morto"…..secondo voi l’autrice si è ispirata a questo??

    Ok era ufficialmente un cretino… Evviva, finalmente qualcuno puntualizza questo importante fatto!

    “perché Lucius è Lucius” Vero, è uno dei dogni sacri del Divino GoS!

    Sembra che Lady Narcissa, stufa di essere cornuta e contenta/non contenta, abbia deciso di vendicarsi sui Babbani: ho sentito dire dagli elfi domestici che sghignazza sadicamente la sera perchè dà consigli ai Babbani in una rubrica sotto lo pseudonimo di Donna Letizia e credo che in realtà sia lei l’autrice del noto romanzo "Grazie a Dio ho le corna"…….ne sapete niente?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...