E ADESSO… BANNATECI TUTTI.

Prima ancora di cominciare con questo editoriale, ci pare di sentire gemiti e grida di sdegno salire dall’altra parte del Passo delle Termopili a causa del titolo scelto. Vi prego di non smarrirvi dietro a sterili starnazzi… non vorrete perdervi il meglio!
Perché noi pochi, noi giacobini, noi piccole persone, noi demoni lussuriosi ma allo stesso tempo repressi sessualmente -un giorno ci spiegherete questa contraddizione, vero?-, noi sadici, noi asserviti al sistema di "mmmmerda" -e anche qui, ci dovete una spiegazione!!- siamo finalmente qui. Con le lance spianate, gli scudi alzati… e il sole dalla nostra. Guardate un po’ la presunzione, eh.

Posto che (ci auguriamo che?) siamo tutti dotati di un cervello funzionante, noi siamo qui per dire le cose come stanno. Non nasconderemo nulla; non lo abbiamo mai fatto, ma sappiamo bene che molti dei nostri lurker più affezionati -a cui dobbiamo il successo del nostro blog- sono convinti del contrario. No, aspettate, forse  la battuta era "leggono A e capiscono Z"? Mah, tanto sappiamo che chi di dovere capirà.

…Forse.

Dunque cominciamo, all’insegna della massima trasparenza. Massima trasparenza in casa nostra, dove possiamo dire quello che vogliamo e come meglio ci aggrada – purché non sconfini nella diffamazione e nel turpiloquio – perché in linea di massima questo è quanto garantisce la libertà d’espressione.
Non negheremo di aver riflettuto su questo editoriale dal momento in cui una nostra collaboratrice ha espresso sul proprio blog cosa pensa del più grande archivio di scrittura amatoriale italiano; lo ha fatto in modo ironico, ma – ci pare – non offensivo, specie alla luce di quanto pubblicato ai nostri riguardi sugli spazi privati di individui non propriamente estranei allo staff. Non lo avesse mai fatto: in soldoni, la discussione che ne è nata si può riassumere con un "se vuoi citare Tizio/Caio su un tuo sito-forum-blog ce lo devi prima chiedere e sta a noi darti o no il permesso."

Come, prego?

Il nostro Paese va a catafascio, ma almeno la libertà di dire la propria non è mai stata negata se non ai massimi livelli e per tramacci che non abbiamo mai trattato qui. Qui si parla di fan fiction e del diritto sacrosanto di dire cosa secondo noi in questa sfera va e cosa no. Io non posso quindi scrivere cosa a mio parere non va bene? Devo informare i diretti interessati? Non mi pare che i grandi quotidiani facciano così. Questa è una pretesa ridicola.
Ridicola.
Soprattutto perché unilaterale. Due pesi e due misure, dice il vecchio adagio. C’è chi sì, se lo può permettere di dire ciò che vuole. Noi forse no.
Ma ahimè, purtroppo siamo gente semplice, e il nostro giro di conoscenze è quel che è…
Da questa vicenda si è sviluppato un lungo giro di considerazioni, tra cui spicca quella che ci ha spinto a scrivere quello che state leggendo.
E’ stato chiesto di prendere una posizione chiara.

Saremo chiarissimi e pronti ai rischi che questo comporterà, perché di rischi ve ne saranno eccome. Le parti in causa non sono bambini all’asilo.
Fastidious Notes esiste perché al momento attuale la situazione fan fictions in Italia è penosa. Dobbiamo forse ripetere all’inifinito i motivi? Siamo seri, li conosciamo tutti. Quello che forse si lascia sempre sottinteso è che tale situazione persevera perché non c’è nessuno che all’interno faccia qualcosa di concreto per far tacere le lamentele.
Lamentele che si fanno più insistenti e che forse sono credute alimentate da gente come noi. Davvero, il vostro amore e l’ardore con cui professate cose del genere ci commuove; ma non sorge mai il dubbio che la gente, l’utente X abbia un cervello e che per quanto si tenti di lobotomizzarlo qualche neurone girerà sempre?

I comportamenti che ci lasciano perplessi sono molteplici: se si posta una recensione negativa ma costruttiva su EFP o su Manga.it si corre il rischio di svegliare il Cane a Tre Teste che dorme in ogni autore, il quale cosa farà? Prenderà una storia a caso del recensore, se questi ha la "sventura" di essere anche autore, e lo ricambierà con una deliziosa recensione di ripicca, colma di livore. Il recensore cercherà aiuto presso i moderatori e gli amministratori che alla fine decreteranno un salomonico pareggio perché il povero autore è stato provocato.
Qualcuno urla inferocito: "Dateci le prove!" Basta andare sul nostro forum, il link è in questa pagina e cercare tra le Segnalazioni cosa è accaduto tra Roxelle, l’autrice recensita su EFP, non sul blog e Valpur.Guarda caso nostra collaboratrice. Guarda caso, con una storia presa di mira da Roxelle per pura, infantile ripicca conservata nello stesso archivio. Qualche traccia è rimasta anche su EFP stesso ma come abbiamo già detto, le recensioni sono state tolte in alcuni casi perché è stato ritenuto che Valpur abbia provocato con una recensione negativa Roxelle e si sia meritata tanto livore.
È forse giustizia, questa? Il non volersi sbilanciare, il tentare di accontentare entrambe le parti puzzano tanto di rifiuto di prendere una posizione decisa per… paura? Paura di che? Di far pestare i piedi a qualcuno e diminuire la reputazione del sito in questione?
Suvvia, un briciolo di severità è d’obbligo!
Se si fa una recensione in pieno “Fastidious style” a un’amica di qualcuno dello staff dell’archivio di fanfiction, state certi che scatterà il ban con trattamento retroattivo e modifica al regolamento tempestiva operata in modo tale da giustificare il ban. Per la serie: finché non tocchi chi conosciamo tolleriamo le citazioni, tolleriamo il sarcasmo, ti vieniamo anche in aiuto se ne hai bisogno; poi però preparati alla Guerra.
Le prove, dite?Qui, sul blog. Recensione a opera di OdiolaRow, la "vittima" era Eos. Il flame che si è scatenato nei commenti c’è ancora tutto, ai lettori l’arduo compito di leggere e di farsi da soli una propria idea.

Ma ce n’è davvero bisogno?
Bisogno di tutti questi sotterfugi e non da parte nostra perché un grande archivio di livello nazionale fose si sta accorgendo che sì, in effetti un po’ di controllo forse ci vorrebbe?
Ci siamo ridotti, temo, ad un’utenza paragonabile a un ragazzino ribelle. Ci sono delle capacità, e anche grosse, dietro il caos e il disordine. Ma questi ultimi due aspetti non vanno assecondati.
Ci vuole fermezza, ma soprattutto coerenza. Uno stizzito provvedimento repressivo sorto dal nulla in mezzo ad un pianoro desolato di silenzio e disinteresse (da intendersi ad ampio raggio, non solo riferito all’operato di chi modera gli archivi ma anche agli autori poco invogliati a migliorarsi e ad essere un briciolo umili) può scatenare un putiferio sul momento, ma cambierà davvero le cose?
Mi sa di no. I dati sono lì, sotto gli occhi di tutti.
Il dialogo è ridotto ai minimi termini, le incomprensioni fioccano come chicchi di grandine.
Andare a puntare il dito è inutile. Di certo, però, un regime rigido (il che non è necessariamente un difetto, anzi) che sorge sul nulla non ha radici per attecchire. Lo dimostrano le reazioni di chi, per far valere la propria autorità, perde le staffe e si sente messo sotto attacco… cosa che, da chi tiene le redini di un sito, proprio non ci si aspetterebbe (ingenuamente, forse?).
Dite che stiamo esagerando? Abbiamo le prove, signore e signori, ve lo ripeteremo fino alla nausea; se volete indicheremo le  altre discussioni qui conservate, che non tocchiamo mai e potrete leggere di messaggi velati tesi a metterci paura perché siamo comunque in pochi, troppo pochi a dire che il re è nudo.
A dire basta alle Mary Sue clonate.
A dire basta allo slash senza senso.
A dire basta allo stupro della lingua italiana.
A dire basta alla continua uccisione del buon senso.
A dire basta… ora aggiungete voi le motivazioni. Perché noi le conosciamo, esattamente come voi. Quanti anni sono che degli utenti, scrittori o lettori appassionati indicano che la strada perseguita è sbagliata?Che tollerare non va bene, che creare regolamenti flessibili -garbato eufemismo- è una lama a doppio taglio?Ci viene detto di continuo che siamo false e bugiade; che sputiamo addosso a chi si fa un mazzo per mandare avanti un sito.
Ma dovevamo essere chiari, giusto?Bene, allora dall’esterno vi diremo che questo mazzo tanto non si vede; non tanto per il cancellare recensioni inutili che sicuramente danno solo problemi e generano guai a volte smisurati ma quanto per un serio controllo sulla qualità delle storie.E non ve lo stiamo dicendo da ieri e sappiamo che i diretti interessati coglieranno i nostri messaggi; spero che anche voi sarete tanto sinceri da smetterla con insulti personali in altri blog o di dirci in faccia quello che pensate.

Si potrebbe fare tanto per portare di nuovo un equilibrio ma cercare d’insultarci, ferirci o legarci e imbavagliarci è controproducente, e non certo per noi. Perché abbiamo anonimi, lurker o flamer che ci vomitano addosso i peggiori epiteti, a volte senza alcun senso; ma noi proseguiamo imperterriti per la strada scelta. È inutile cercare di correggere rotte ormai allo sbando, ma se la volontà di cambiare è sincera, sappiamo tutti che questo comporterà sacrifici. Sta a tutti noi affrontarli e con cuore leggero perché qui si parla di un hobby, del piacere di scrivere.

O meglio, di quello che dovrebbe essere il piacere di scrivere e confrontarsi.
Dovrebbe.

…Forse.

Lo staff di Fastidious Notes.

Advertisements

142 risposte a “

  1. Sottoscrivo ogni singola parola. Lo farebbe anche Stelio, se non stesse giocando alla Play. Haldir annuisce, batterebbe le mani, ma è impegnato a reggere il catino per le mie defunte lacrime di commozione.

  2. E’ semplicemente perfetto, quoto anche le virgole e mi commuovo. ç_ç

  3. Larimo di donna rileggendolo e non riesco a smettere… anche Plasil gioisce con me.

  4. That’s all, folks.
    Sottoscrivo, e si sa.

  5. Assolutamente, sottoscrivo.

  6. Quoto ogni parola, virgola, punto, puntini di sospensione e spazi bianchi, e attendo fiduciosa il ban di massa.

  7. Non vi daranno mai ragione.
    Siete solo le streghe da mettere al rogo. Avete offese le loro autrici e gettato fango sul loro sito? Allora meritate che vi insultino, anzi, per loro è un piacere vederlo fare così a sporcarsi le mani non è nessuno dell’amministrazione.

    Il web pullula di buoni sammaritani.
    E’ uno scandalo che si recensisca negativamente una ragazzina, è diffamazione… ma a perseguitare, per mesi, e a dire peste e corna delle stesse persone e di continuo, non c’è niente di male. Quella non è diffamazione, è guerra santa. E in quanto “santa” è anche giusta.

    Sapete, credo che portare avanti un blog di critica sia come combattere contro i mulini a vento.
    Se questa gente ama sguzzare nello sterco perché impedirglielo, dopo tutto?
    EFP è contento di avere miriadi di storie illeggibili e recensioni cretine? Contenti loro contenti tutti.
    Si aprano più archivi di qualità, così chi vorrà continuare a rotolarsi nel fango lo farà, mentre gli altri vivranno in condizioni migliori.

    La differenza che c’è tra voi ed EFP è quella che c’è tra i genitori di un tempo e quelli moderni.
    Una volta, per un brutto voto a scuola, i genitori erano soliti puntare il dito contro il figlio e adoperarsi perché i suoi voti migliorassero.
    Oggi per un brutto voto a scuola si punta il dito contro il professore, e che stia attento se non vuole ripercussioni.

    Su EFP è uguale: il problema sembra essere chi siate voi per giudicare, ma nessuno pensa, anche solo per un attimo, che l’ignoranza di certi ragazzini non dovrebbe essere né tollerata né osannata, per il loro bene innanzitutto (dei ragazzini, non del sito).
    Suppongo che voi dormiate comunque se Drakukina93 (nick inventato) scrive “manca” con la H (mancha); nel momento in cui lo segnalate il punto non diventa “cavolo, ma questa a quindici anni fa ancora certi errori da prima elementare?” bensì “che stronzi i blog di critica che OSANO dire a una quindicenne che deve rivedersi la grammatica”.

    Di questi scrittoruccoli non gliene frega niente a nessuno.
    Sono numeri.
    Sono numeri loro, le loro storie, le loro recensioni. E chi se ne frega se fanno schifo.
    Se i numeri non fossero così elevati, poi, come farebbero i moderatori di siti tipo EFP a dire che si spaccano la schiena per portare avanti il sito?
    Immagino quanto sudino a navigare online; li manderei in fabbrica o in miniera, tanto per far capire loro un po’ di differenze tra cosa sia la vita REALE e cosa quella virtuale.

    Non so se avete notato l’ultima news di EFP.
    Io sì, l’ho notata.
    Erika chiede ai suoi utenti di esprimersi, liberamente, in un sondaggio atto a determinare se le recensioni possono riguardare ancora anche gli utenti anonimi o se devono essere appannaggio dei soli registrati.
    Notate, vi prego, come alcuni moderatori continuino a ribadire quanto si spezzino la schiena per portare avanti un servizio gratuito (qualcuno li obbliga?) e con quanta supponenza riprendano alcuni utenti con opinioni diverse dalle loro.
    Ovvero: “Puoi esprimere liberamente la tua opinione, se coincide con la mia”.

    Se è un blog di critica a tirare qualche ceffone ai loro utenti la cosa è assolutamente ingiusta, immorale e scandalosa; se lo fanno loro, però, ponendosi sul piedistallo del “sono moderatore del sito e mi spacco in quattro per voi” va tutto benissimo.

    Secondo voi ha un senso cercare di portare avanti una battaglia per ripulire il pollaio di questa gente?
    Secondo me no.
    Se vogliono mangiare m***a facciano pure; al massimo credo che si potrebbe passargli il sale…

  8. Beh, per l’utente anonimo, in alcuni discorsi sull’ultimo sondaggio non mi sento di criticarli, perché le motivzioni sono veramente ridicole 😄 (e sia mai che certe risposte non gli facciano capire seriamente il perché di Fastidius e gli altri blog di critica negativa)
    Per il resto… mi preparo al ban pure io… (?!) 😄
    Gwin

  9. Sono d’accordo in parte col tuo commento, Anonimo n°7.
    In parte, perchè penso anche io che lo schifo in cui EFP si trova sia colpa in primo luogo di chi lo gestisce, che preferisce la quantità alla qualità, ma non sono d’accordo sul “lasciateli perdere”.

    Le fanfiction mi piacevano. Mi piacevano perchè leggere di personaggi che amo in altre situazioni mi diverte. Mi svaga, è un hobby.

    Se ho smesso di leggere fanfiction il motivo sta nel fatto che non avevo assolutamente tempo e voglia di cercare qualcosa di scritto davvero nel mare di schifo che è EFP, dove qualcosa di buono c’è, ma talmente sepolto in una montagna di bozze in linguaggio da sms che farebbero rabbrividire una maestra delle elementari, che la voglia di mettersi a cercare non ce l’ho.

    Sono rientrata nel mondo delle fanfiction con astio, perchè un passatempo che mi piaceva e mi rilassava mi è stato tolto da mocciosetti analfabeti e da un’amministrazione facilona a cui delle fanfiction non importa assolutamente niente finchè hanno il sito di fanfiction più grande di Italia, poco inmporta che il 90% di quello che hanno non possa nemmeno essere chiamato fanfiction.

    Personalmente credo che i blog di critica servano, perchè sono il metodo più efficace per far capire che le cose non vanno, e per me sono anche uno sfogo.

    Uno sfogo contro chi mi ha tolto un hobby, contro chi è così ottuso da non capire che scrivere in linguaggio da sms non è un creativo, ma un cafone, e che la libertà d’espressione non vuol dire scrivere uccidendo la grammatica ad ogni riga, e che non vuole capire che, in ogni caso, la libertà d’espressione vale in due direzioni: la loro, e la nostra.

    Katerina (che probabilmente ha scritto un post senza capo né coda, ma è distrutta dauna giornata atroce)

  10. Così è.
    Draco, la Sacra Famiglia tutta, Armand e la corte dei vampiri, Sauron, il manicomio al gran completo e anche Pottah sono commossi. Romualdo e il catino ringraziano…
    *Win torna a giocare con la DS… Super Mario è una droga*

  11. Caro utente anonimo, anche io in parte concordo su alcune cose che hai scritto.
    Non concordo sul fatto di chiudere la tua lunga, assennata dissertazione senza nemmeno firmarti.Hai forse paura di azioni di rappresaglia da parte delle persone che tu hai, comunque, giustamente criticato?

    Sappiamo anche noi dell’ultima iniziativa di EFP; ho letto, mi sono informata.Dalle tua parole forse ho anche capito chi sei ma so di peccare di presunzione: potresti benissimo tornare qui e dirmi che non ne avevo alcun diritto e io dovrei darti ragione. Quindi la prossima volta lascia un nick e non dare il minimo sospetto che tu possa usare questo blog per continuare a portare avanti quella che è a tutti gli effetti una crociata, come la nostra.

    Forse saremo idealiste, forse non caveremo mai un ragno dal buco ma ne siete davvero tanto certi? Io no: non credo nell’ingenuità da un pezzo e non credo nemmeno che i nostri “nemici” non abbiano abbastanza materia grigia per arrivare a certe conclusioni. Ritengono solo che sia più facile dissimulare; e detto questo, aspetto solo una loro smentita con tanto di argomentazioni.

    Parlando del famoso sondaggio che tanto furore sta facendo su EFP.
    Ad alcuni sembrerà strano, ma io voterei sì: rendere più severo un regolamento, obbligare al log-in per lasciare i commenti eliminerebbe forse spam e recensioni belanti, link diretti e recensioni di ripicca ma questo andava fatto tempo prima, molto tempo prima.

    Nella situazione attuale vedo solo un sito enorme, per carità, ricco, non dico di no ma pieno d’immondizia. Adesso viene fuori che gli utenti e gli autori sono solo numeri e che loro parere non importa una cippa a nessuno?Lo pensavo da anni. Che i moderatori vari siano lì a farsi il mazzo per mettere ordine?Allora perché devono essere gli stessi utenti a mettersi una mano sul cuore e segnalare quelle storie che violino il regolamento? E segnalare non implica il fatto che la storia verrà rimossa.

    Regole certe andavano stabilite a priori e una volta c’erano. Ora non più e risultati sono sotto gli occhi di tutti.

    Arwen.

  12. dal momento in cui una nostra collaboratrice ha espresso sul proprio blog cosa pensa del più grande archivio di scrittura amatoriale italiano

    Se posso chiedere, qual è la collaboratrice (nonché il blog)? Sarei curioso di leggere l’intervento

  13. Ero tentata di scrivere sul forum di EFP, poi ho desistito. Non voglio essere trattata come NarcissaBlackMalfoy.
    Io sono un’anonima. Qui come nelle recensioni (ma mi firmo sempre Lily83, account che ho su quel forum, anche se non ci scrivo mai). Ho anche un account su EFP, ovviamente, ma non lo uso per recensire. Non lo faccio perchè fui un’autrice indegna… avevo iniziato sia una fanfic sia una traduzione e poi le abbandonai, per mancanza di voglia sostanzialmente. Non volevo mi fosse rinfacciato.
    Ho scritto pochissime recensioni, e solo positive. Recensisco solo quando la storia mi piace davvero tanto. E le ultime risalgono a parecchi mesi fa, se non anni.
    Anche su splinder ho un account. Ma non lo uso qui perchè, nonostante non conosca nemmeno superficialmente nessuna di voi nè di quelle che leggono, non voglio “entrare nel mirino” di nessuno. Non voglio visite sgradite sul mio blog (che parla della mia vita e non ha nulla a che vedere con le fanfiction) e cerco di evitare flame.
    Sono motivazioni un po’ diverse da “mi scoccia fare il login” (anzi, casomai è una palla fare il logout!), “non sono capace” e affari vari. Ma nessuno lo scriverà mai su quel forum. E sono veramente tanti i commenti “anonimi firmati”.
    Amavo EFP, e prima dell’avvento di Harry Potter (che ha scatenato lo tsunami delle fyccine) era veramente un bel sito. Onestamente credo che il problema più grosso siano le sezioni Harry Potter e affini. I fandom più “antichi” vanno bene, finchè non viene riproposta qualche serie in tv.

    Sono rimasta sconvolta dalla supponenza di certe risposte nel forum. Ora, io capisco che quel sondaggio (di cui non so la situazione, ma “a naso”, mi pare di intuire penda per il no) è stato fatto per far passare un provvedimento necessario senza che venissero poi tacciati di dittatura (epiteto assai frequente per i moderatori), ma l’acredine con cui hanno reagito in molti è allucinante! Io sono d’accordo con chi gli ha detto, seppur in maniera educata, “hai voluto fare il moderatore, e mò so’ cazzi tuoi”. Sono moderatrice (in un semplice forum) e posso capire gli stati d’animo che quelli dell’amministrazione possono provare, ma non ha alcun senso far ricadere la propria frustrazione sugli utenti! Su quelli che cercano un dialogo poi!
    Sostanzialmente hanno detto che se un utente non si comporta a modo, che se ne vada, non ho tempo da perdere ad insegnargli come si fa. Effettivamente è un errore in cui è facile cadere, ma poi bisogna ricordare che se si decide di fare i moderatori ci si mette a disposizione degli utenti (tutti, non solo quelli che ci stanno simpatici) e si cerca di rispondere sempre con gentilezza e cortesia, non trattandoli da idioti!
    Risposte come “voglio vedere dove andrete quando chiuderà questo sito!” o su questo tenore sono aberranti.

    Chiedo scusa per il papiro.
    Lily83

  14. Lily, uso il tuo intervento come ‘scusa’, non è un rimprovero rivolto a te. Questo per specificare.
    Ora, ci tengo a ricordare a tutti i lettori di passaggio e non che l’editoriale NON è stato scritto per provocare una discussione sull’ultimo provvedimento di EFP in merito alle recensioni anonime e sul sondaggio ad esso riferito.
    Con questo non voglio dire che non se ne può parlare, se si vuole, solo non vorrei che una discussione su questo argomento eclissasse quello che è invece lo scopo dell’editoriale. Insomma, niente flame su recensioni anonime si-recensioni anonime no.

    Per il resto, quoto l’intervento di Arwen e in particolare: Forse saremo idealiste, forse non caveremo mai un ragno dal buco ma ne siete davvero tanto certi? Io no: non credo nell’ingenuità da un pezzo e non credo nemmeno che i nostri “nemici” non abbiano abbastanza materia grigia per arrivare a certe conclusioni. Ritengono solo che sia più facile dissimulare; e detto questo, aspetto solo una loro smentita con tanto di argomentazioni. e anche Regole certe andavano stabilite a priori e una volta c’erano. Ora non più e risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    *Win torna da Super Mario*

  15. Quoto tutto.
    Steel_magnolia

  16. Sottoscrivo quanto detto dalla signora Black.
    Alla fine, il sondaggio, che infiniti lutti inflisse all’Amministrazione, è solo la punta di un iceberg che sta iniziando a sciogliersi.
    Questo editoriale parte da osservazioni fatte nel tempo, da quando ci siamo accorte che la legge è uguale per tutti ma che per qualcuno è più uguale, da quando l’utenza è divisa in classi di preferenza.
    Il tira-e-molla “voi siete importanti”-“state zitti che non avete diritto di parlare visto che non vi fate il mazzo”-“vi abbiamo dato la possibilità di esprimervi, ma badate bene di esprimere quello che piace a noi altrimenti vi metteremo alla berlina”, a mio avviso ha un che di ridicolo.
    E’ per questo che mi sono astenuta dal votare in quel sondaggio (ma poi, io sono utente non gradito, quindi ho ancora meno diritto di esistere di chi ha votato no). Se una persona esterna alle beghe di fyccine, forum e blog di critica come la signora Malfoy (donnina fortunata, è la moglie del GoS!! **) è stata aggredita in quel modo indecente, figurarsi cosa sarebbe successo a chi fa parte di questo mondo bislacco…
    Lily, hai fatto bene a non intervenire.
    Ecco perché sarebbe meglio sì accennarne, ma non parlarne in questi lidi. La acredine gratuita la lasciamo a chi ha bisogno di sfogarsi, altrove.

  17. Odio, pensandoci, pure io sono una signora Malfoy… Dovrò cambiare il nick in Winola Elladora Black Malfoy? 😄
    (Spiegazione per i non frequentatori abituali: come consorte di Draco posso fregiarmi del Sacro Cognome… **)
    Fine attimo cazzeggio…

  18. Alla fin fine lo sapevamo che saremmo arrivate al punto di rottura.
    EFP ormai è inavvicinabile, la sezione di Harry Potter soprattutto. Quando ci arrivai tre anni fa(credo) era tutto molto più vivibile, la sezione contava una quarantina di pagine.
    E’ stato in quel periodo che ho trovato gli autori culto. Ormai mi limito solo a controllare quei quattro o cinque profili, non ho il tempo e la voglia di scavare nel pattume alla ricerca di qualcuno di valido.
    Perchè scrittori validi CI SONO, solo che scompaiono in quel pozzo senza fondo.
    Questo per dire che davvero DISPIACE che EFP sia arrivato a questo punto, non dico che “bastava essere più severi” ma sicuramente questo non era un “destino segnato”.
    Alcuni provvedimenti mirati, al momento giusto, avrebbero forse potuto salvarlo.
    Ironizziamo sempre su “il tempio è crollato” quando il server parte…ma è così.
    Il tempio è crollato.
    Anche se è online.

  19. Non scrivo molto qui – proprio per niente – e a volte mi soffermo a leggere i vari post, sempre senza commentare.
    Che dire? Sono pienamente d’accordo con voi ed EFP ormai è un sito invivibile. Mi ero cancellata perché le mie ff non venivano lette se non per i primi cinque secondi nei quali erano nella prima parte della prima pagina, poi mi sono riiscritta perché ero l’unica autrice di ff di un mio forum su HP a non avere l’account e volevo dare la possibilità alle utenti di commentare le ff direttamente sul sito.
    Ora mi rendo conto che, in parte, è stato un errore perché alla fin fine vedo che il pattume è sempre crescente e che in parte è stato un bene, leggo solo le storie che mi interessano e non mi soffermo molto a guardare le ficcyne… una sorta di “non ti curar di loro, ma guarda e passa”.

    Scusate l’intervento, magari OT.

    Sandy

  20. Salve, ho conosciuto oggi il vostro blog e non posso che farvi i complimenti. Finalmente un blog SERIO! Grazie, fastidious notes! E anche io quoto tutto ciò che è stato detto! E se dovrò essere bannata da EFP per questo…bè evviva la democrazia! 😄 Io mi preparo ^_-
    AL ROGO MARY SUE!

  21. Per l’autrice del commento #20: beh, l’hanno detto pure sul forum di EFP, quella non è una democrazia.
    Il che, obiettivamente, mi sta anche bene finché attuano la loro dittatura in casa loro… sono tutte le varie note e/o discussioni sugli altri blog che sono ‘fuoriluogo’… ù_ù

  22. Ringrazio l’autore/autrice del commento #20 – anche se gli/le suggerisco di firmarsi – a nostro nome.
    E sottoscrivo l’editoriale, naturalmente.

  23. Concordo con, e sottoscrivo, quanto detto nell’editoriale.
    (e spero avrà un minimo d’effetto positivo)

  24. Perfettamente d’accordo con quanto scritto! E che mi bannino pure,guardate lascio pure il nick del mio account su EFP: Elly.
    bacio a tutte/i ELLY88 alias Leochan

  25. Non decido praticamente mai di intervenire, ma ogni tanto bisogna pure parlare.

    Riassumendo (in ordine cronologico)
    – Valpur penalizzata perchè collaboratrice di questo blog? Nemmeno mi ero rammentata che collaborasse con questo blog, ma anche dopo che mi sono ricordata ho proseguito a discutere con Roxelle fino a minacciare il suo ban finchè non avesse fatto quanto richiesto, ovvero smettere di parlare male di Valpur quando lei non aveva più possibilità di risponderle (ciò a inizio mese circa). Roxelle che mi accusava di favorire Valpur perchè autrice di un libro e di volerla mettere a tacere. Una decisione in merito è stata presa, avrei avuto ‘paura’ in questo caso se avessi accontentato acriticamente una sola delle due parti. Da Valpur non ho avuto lamentele dirette sulla decisione finale, quanto un ‘grazie di cuore’ (letterale) ed una segnalazione su altre questioni.
    – CPN apre post di sfottò (sue parole) sull’amministrazione di EFP, dice che si potrebbero cercare nuovi amministratori nei canili e allora la domanda è stata: si può chiedere perchè non esprimere queste idee che pure già si esprimono da tempo (che non sono certo mere opinioni critiche) davvero al di fuori di EFP, cioè evitando di usufruire nel frattempo di un servizio dato dalle stesse persone che prende in giro? Il blog l’ho scoperto quel giorno su segnalazione.
    – BellaLestrange mi scrive di sua volontà per dirmi che vuole cancellarsi da EFP, che trova restrittivo dover segnalare le cose all’amministrazione prima di poterle commentare nei suoi spazi, dato che ritiene che l’amministrazione sia inefficiente. Termina chiarendo che anche se è cancellata è suo diritto parlare delle storie presente nel sito.
    Io riesco a leggere un ‘me ne vado così non puoi dirmi niente dato che non sono utente, però del tuo sito faccio ancora quello che voglio’. Tuttavia questo non c’entra neanche e nella mia risposta chiarisco che mi riservo di inserire un messaggio nel suo account (svuotato dei suoi dati personali data la richiesta di cancellazione) in cui esporrò la posizione che ha preso con riguardo al sito e al suo regolamento. Cosa che viene letta come un ‘adesso non metterti a dire che mi hai bannata tu’ (cosa falsa che difatti non avevo intenzione di dire).

    Dico queste cose perchè il problema non è sentire solo una campana (cosa normale, specie in un sito così ‘orientato’) … ma vedere costruita un’atmosfera da ‘stanno cercando imbavagliarci’ quando, anche se la cosa potrà sinceramente stupire, non ci si ricordava nemmeno che le tre persone sopracitate fossero collegate.

    E se sono qui adesso è solo perchè, dal tono polemico delle email di BellaLestrange, avevo intuito stesse per dire qualcosa nel suo blog, ma un manifesto costruito su fatti non collegati non me l’aspettavo.

    Per quanto riguarda il resto del post, sono considerazioni/idee che non ho voglia/tempo di discutere, se siete qui probabilmente sono idee a voi affini.
    Mi basta aver riportato i fatti.

    Saluti
    Erika webmistress di EFP

  26. Sottoscrivo ogni parola… che ci sia del nonnismo bello e buono è indubbio a quanto pare la vera situazione in italia si stà ribaltando anche sul web, dove giovani frustrati, vanno sulla tastiera a fustigare tutti quelli che hanno un parere contrastante con il loro.
    Forse perchè nella vita vera non possono farlo? Non saprei ma non credoche siate voi quelle che non scopano…. che poi saranno anche cavolacci propri no?!?
    Voi con la vostra ironia, le vostre belle recensoni state ponendo tutti di fronte ad un problema, un problema serio.
    La gente non sa più scrivere, e non parlo dei blog o dei forum dove uno scrive così, di getto un commento veloce, ma di un’opera come una fanfiction dove, prima di tutto si dovrebbe proporre una bella storia e una prova di bella scrittura.
    Invece troviamo smessese, nuova lingua a quanto pare… chissà se c’è pure il vocabolario, personaggi vuoti, situazioni senza senso, descrizioni assenti.
    Sono contenta che voi diciate finalmente basta e sono stupita che siano così pochi i vostri sostenitori.
    Possibile che la gente non si è stufata davvero di leggere spazzatura?
    O forse si è stufata, ma ha paura? paura di che cosa… di essere bannati? e allora? sai che spreco per mille ficcine orribili ce nè una sola bella… ridatemi il tempo che ho perso per rintracciarla!
    Lithis GLZ

  27. Arrivo in ritardo, come al solito, e sottoscrivo anch’ io.

  28. Non entro in merito al resto, ma parlo per me.

    La questione delle segnalazioni era parte di un ragionamento più ampio, riassumibile in “non vengo tutelata perchè non sono un’autrice, ci sono dei tuoi mod che si sentono autorizzati a prendermi per il culo gratuitamente, in più sono obbligata a segnalare violazioni al regolamento tanto palesi che un moderatore, facesse il suo dovere, troverebbe a colpo d’occhio.”

    ‘me ne vado così non puoi dirmi niente dato che non sono utente, però del tuo sito faccio ancora quello che voglio’
    Erika, quando mai hai avuto da ridire con me personalmente per una mia recensione?
    Quando ho dato l’impressione di voler scegliere la via pià facile?

    Ora, io preferirei non avere un messaggio sull’account perchè la mia richiesta era quella di eliminare l’account stesso perchè di quel sito, dai contenuti discutibili e dall’amministrazione che priima banna l’utente e poi fa la legge io non voglio più far parte.

    Io preferirei non aver una nota che dichiari la mia posizione riguardo al sito stesso, perchè è proprio il mio volermene allontanare come utente che chiarisce la mia posizione in merito.

    Ho preso la mia posizione riguardo quel sito, mi piacerebbe venisse accettata anche da te.

    (scusate il messaggio strampalato, non ho dormito e si nota)

  29. E se sono qui adesso è solo perchè, dal tono polemico delle email di BellaLestrange, avevo intuito stesse per dire qualcosa nel suo blog, ma un manifesto costruito su fatti non collegati non me l’aspettavo.
    Erika, guarda che non è proprio così. Bella è si l’admin di questo blog, ma l’editoriale non è stato scritto solo da lei. L’editoriale è firmato ‘lo staff di Fastidious Notes’ e dello staff fanno parte tante persone che, insieme, l’hanno scritto. Come sempre quando c’è da prendere una decisione riguardo al blog, tra l’altro. Per quel che riguarda i fatti, collegati o no, sono semplicemente cose capitate a membri del suddetto staff. Cose per cui risponderanno loro, se ne avranno voglia. Quello che posso dire io, a titolo personale, è che come utente di EFP ho visto cose che non mi sono piaciute. Devo tacere? Non è mia abitudine fare buon viso a cattivo gioco. E non è mia abitudine non parlare per ipocrisia o amore del quieto vivere. Mi riferisco, in particolare a dettagli riguardanti le situazioni di cui sopra usciti dal tuo sito e finiti in altri luoghi. Non dico che sei stata tu a farli ‘trapelare’ (cosa che assolutamente non penso), ma che, forse, ne hai parlato col tuo staff e che, sempre forse, qualcuno di loro ne ha parlato con amici/conoscenti. Magari sbaglio e non è successo nulla del genere, magari le cose erano più pubbliche di quel che sembravano, ma la mia impressione è stata questa.
    La cosa importante, comunque, è che questo editoriale non è scritto per parlare dei singoli casi o per lamentarsi della cattiveria di qualcuno.
    Dici: Per quanto riguarda il resto del post, sono considerazioni/idee che non ho voglia/tempo di discutere, se siete qui probabilmente sono idee a voi affini. , ma il resto del post è la parte importante. Il resto del post è quello che non va, quello che ci ha portato al punto di rottura, ancor più delle beghe personali dei singoli membri dello staff.
    *Win torna al suo cazzeggio…*

  30. a Lithis GLZ rispondo: sì, mi sono stufata. Per me è impossibile andare sui siti di fanfics italiane. E quindi mi inglesizzo ._.
    E’ davvero, davvero difficile trovare delle fanfics su siti così grandi. Quindi essendo molto tempo che non visito non sapevo nulla di questa situazione. Di queste ripicche attraverso commenti negativi ad altri autori solo perchè questi ti commentano negativamente (e costruttivamente).
    So solo che è impossibile trovare davvero delle belle fics e mi rattrista, perchè essendo un hobby dovrebbe essere qualcosa di divertente non di faticoso appunto.
    E’ un post con né capo né coda ma oggi sono un po’ intontita dal sonno.

  31. Immagino quanto sudino a navigare online; li manderei in fabbrica o in miniera, tanto per far capire loro un po’ di differenze tra cosa sia la vita REALE e cosa quella virtuale.
    Tanto per sapere, caro anonimo (che non si firma forse per non farci poi sapere LUI che lavoro fa), perché non chiedi chi scrive qui cosa fa nella vita reale? Se lavora in miniera o che altro?
    Sarei proprio curioso di saperlo.
    Hasta Luego

  32. Uh, suinogiallo, io sono un medico e sto studiando per abilitazione e specializzazione in contemporanea. Nessuno dei miei genitori o dei miei parenti è medico, quindi ho dovuto farmi il doppio mazzo per prendere la laurea, e nonostante tutto ci sono arrivata nei limiti dei sei anni previsti dal corso di studi.
    Ecco quando rido, quando vi infervorate tanto. Rido. Rido quando vi infervorate.
    Rido quando ci berciate contro.
    E rido quando non si replica al resto del post o dei commenti, che guardacaso sono la parte più importante.
    *odiolarow non loggata perché, ehi!, è appena arrivata nell’istituto presso quale fa internato dopo aver fatto quattro ore di tirocinio in un altro reparto e, ehi! non si è portata il suo laptop. Ma per cortesia.*

  33. Odiolarow (o almeno suppongo sia tu) penso di avere tutto il diritto di rispondere a ciò che voglio (la stessa cosa che fanno anche tante altre persone).
    Comunque, se devo rispondere a qualche cosa e non posso farlo da loggato aspetto, in modo da non scrivere sono tizio credetemi sulla parola.
    Venendo al discorso del lavoro, allora neanche tu lavori in miniera. Mi fa piacere, almeno non sono da solo.
    Hasta Luego

  34. Sì, puoi credermi, sono io.
    Adesso, passiamo ai punti salienti dell’editoriale o stiamo ancora a discutere sul sesso degli angeli?

  35. Io ho risposto a quello a cui volevo rispondere. Punto e basta per me. Oppure non hai capito quello che ti ho scritto prima, ovvero che ognuno è libero di rispondere a ciò che vuole.
    E comunque, a me non piace stare a discutere inutilmente e con gente che una volta è anonima ed altre volte non lo è più. Mi piace sapere con chi parlo (pardon, scrivo).
    Io sono per il dialogo (l’ho anche detto mi sembra da qualche altra parte), ma il dialogo è tra due o più persone che si ascoltano. E qui, mi dispiace, ma non mi sembra che sia questo il caso.
    Hasta Luego

  36. Suino, scusa se sono diretta, ma non hai capito una cippa. Tu ti riferivi all’anonimo numero 7, che non è Odio. Chi sia non lo so e non mi tange. Odio ha detto quel che pensava e tu le hai attribito un commento non suo.
    Mah…
    E comunque, Odio ha ragione quando dice che potreste almeno rispondere a domande un attimo più importanti e non cavillare su questioni di cui, scusa di nuovo la franchezza, non ci frega nulla.

  37. Winola, io ho risposto all’anonimo, odiolarow mi ha risposto spiegando anche perché non si logga (e esplicando anche il lavoro che fa), se fosse stata più chiara io avrei capito la cippa che dici, non pensi?
    Sull’altra tua affermazione ho già risposto, se volete continuare su questa strada potete tornare indietro e leggere quanto ho già scritto, anche perché generare ulteriore traffico e rubare spazio alla banda di splinder non è nelle mie intenzioni.
    Hasta Luego

  38. Dici: Io sono per il dialogo (l’ho anche detto mi sembra da qualche altra parte), ma il dialogo è tra due o più persone che si ascoltano. E qui, mi dispiace, ma non mi sembra che sia questo il caso
    e io ti rispondo che al posto di cavillare sarebbe meglio dialogare su quello che è davvero il senso dell’editoriale. Mi pare di essere aperta al dialogo, no? Ripeto, scusa la risposta brusca di prima (l’ho detto seriamente), ma è una di quelle giornate in cui mi alzo col piede sbagliato e, quando è così, tendo a essere più diretta del solito.

  39. Salve a voi, Fastidiuos.
    Sono Nerin, ‘malrecensita’ da odiolarow, per così dire.
    Posso solo dire che vi appoggio, anche se per ora sto nella terra di nessuno (è paradossale, lo so).

    Continuate così e non fermatevi davanti a nulla, perchè se si perde anche la libertà di fare commenti ironici (non volgari, non offensivi… sempricemente commenti ironici), allora vuol dire che è ora di preoccuparsi.

    Nerin

  40. Suino… credevo che il boicottaggio nei confronti dei non loggati valesse solo per i vostri lidi. Da noi sono ben accetti anche i non loggati, purché si firmino.
    Chi mi conosce sa che non vado fiera della via che ho scelto (ad esser medici, attualmente, c’è solo da VERGOGNARSI), ma sai, quando leggo Tanto per sapere, caro anonimo (che non si firma forse per non farci poi sapere LUI che lavoro fa), perché non chiedi chi scrive qui cosa fa nella vita reale? Se lavora in miniera o che altro?

    Sarei proprio curioso di saperlo.
    mi girano i rognoni, perché non ti stavi rivolgendo solo all’anonimo n.7, ma a tutti noi. Come se fossimo delle ereditiere che non fanno che lisciarsi i capelli davanti allo specchio. Ma poi, se avessi scritto io quel commento, perché rivolgermi allo staff con “voi”, se ne faccio parte anche io? E come spieghi il Non so se avete notato l’ultima news di EFP.
    ? L’editoriale l’abbiamo scritto insieme, ovvio che ne fossi già a conoscenza. Spero la tua sia stata una svista in buonafede, lo spero davvero.
    E comunque… rispondi pure a quello che vuoi. Noi abbiamo esposto tutto. Voi rispondete a pezzi.
    E a chiudere il dialogo saremmo noi?
    Essere convinti di qualcosa non è chiusura al dialogo. Noi diamo spiegazioni, perlomeno.

  41. Dimenticavo.
    Un abbraccio forte a Nerin. Ma forte forte.

  42. Se ti girano i rognoni ti consiglio di farli trifolati, sono decisamente buoni.
    Ma a parte questi consigli culinari (spero che su sappia che i rognoni sono diversi da quelle ghiandoline che il maschio animale si porta in una sacchetta tra le gambe, ma si che lo sai, è solo che non volevi essere volgare), le spiegazioni suppongo di averle date negli spazi dove dovevo darle. Non sono qui in veste di admin di chicchesia sito, ma come utente splinder (se vi ricordate io specifico sempre quando fuori da EFP parlo come admin) e quindi non vedo per quale motivo dovrei essere obbligato a dare spiegazioni su tutto quello che dite.
    Fermo restando che il dialogo per me rimane sempre aperto, di fronte ad affermazioni “ma noi proseguiamo imperterriti per la strada scelta” che delineano chiaramente la vostra volontà di dialogo, mi comporto di conseguenza.
    Hasta Luego

  43. E comunque, a me non piace stare a discutere inutilmente e con gente che una volta è anonima ed altre volte non lo è più.

    Strano, il tuo commento era una risposta ad un anonimo… Per essere uno a cui non piace intavolare inutili discussioni con anonimi direi che ti ci sei buttato a pesce.

    A casa mia possono scrivere anche gli anonimi.
    Non sempre hanno le nostre stesse idee, a volte abbiamo pareri simili ma non identici, altre volte sono in opposizione al blog.
    Se non ti sta bene discutere con anonimi fatti tuoi, ma se decidi di portare avanti una discussione su questo blog prendi nota che qualcuno potrebbe rispondere da non loggato.

    Detto questo, se volete continuare a discutere (tu e l’anonimo del commento numero 7) di cosa fate nella vita, quali sono i vostri hobby, di qual’è il vostro colore preferito o di altre cose che con noi non centrano, preferirei lo faceste per via privata.

    In ogni caso il counter sentitamente ringrazia.

  44. Suino… ti prego, evitiamo le frecciatine. So benissimo cosa sono i rognoni, ti può sembrare strano ma è così. E se non ho detto la parola che con questa creerebbe una meravigliosa rima baciata, è perché non ne posseggo… ma i rognoni li abbiamo tutti.
    Fermo restando che il dialogo per me rimane sempre aperto, di fronte ad affermazioni “ma noi proseguiamo imperterriti per la strada scelta” che delineano chiaramente la vostra volontà di dialogo, mi comporto di conseguenza.

    In sostanza, stai dicendo che il dialogo tra Cristiani e Musulmani è inutile, visto che nessuno si convertirà alla fede dell’altro.
    La terza guerra mondiale è più vicina di quanto non credessi.

  45. Suino, guarda, spiegami perchè hai lasciato quel commento visto che non vuoi aver nulla a che spartire con noi. Certo, l’anonimo n.7 non è stato gentile nei confronti degli admin di EFP, ma a noi? Nel senso, possibile che ci si debba sempre attaccare a pretesti idioti per discutere e non si possa mai parlare tranquillamente? Mah…
    E comunque, quoto Bella e Odio e ripropongo un dialogo. Che non si dica che non ci sto provando…

  46. O meglio, di quello che dovrebbe essere il piacere di scrivere e confrontarsi.

    Non mi pare che non apra al dialogo…

  47. Fermo restando che il dialogo per me rimane sempre aperto, di fronte ad affermazioni “ma noi proseguiamo imperterriti per la strada scelta” che delineano chiaramente la vostra volontà di dialogo, mi comporto di conseguenza.

    Un dialogo aperto secondo te vuol dire darti ragione?
    Si può dialogare, si può cambiare idea o si può rimanere sulle proprie.

    Abbiamo discusso, non abbiamo trovato un’opinione comune; tu ci chiedi di cambiare le nostre idee per dimostrare disponibilità al dialogo? E se io chiedessi a te la stessa cosa tu che faresti?

  48. Un dialogo aperto non significa darmi ragione, ma non significa neanche partire con un voi fate o dite quello che volete che tanto noi continuiamo per la nostra strada. Per me questo è un chiudere direttamente la porta.
    Io non vi chiedo di cambiare le vostre idee (sarei folle), voi potete anche chiedermi di provare a cambiare le mie (non sareste folli, se reputo che una mia idea è sbagliata faccio volentieri retromarcia, ma dovreste portare argomenti abbastanza convincenti).
    Ed è quello che avete scritto nel vostro articolo.
    Per quanto riguarda il discorso anonimi (che vi stanno tanto a cuore), è vero. Ho iniziato io il discorso con un anonimo, ma porto a mia discolpa il fatto che spesso qui postate da anonimi per problemi di login o altro (ho letto spesso commenti, vostri, di cui poi vi attribuite la paternità, su questo blog) per cui ho dato per scontato che si trattava di uno di voi. Se cosi non è, mi dispiace aver perso del tempo ed aver fatto perdere tempo a voi e banda a splinder (e di avervi rimpolpato il counter).
    Odiolarow, nessuna frecciatina, solo un consiglio su cosa si può fare con dei rognoni seguendo un po’ lo spirito che alberga in questo blog, ironia, sarcasmo e un pizzico di cattiveria che non guasta mai. Se te la sei presa mi dispiace e mi scuso.
    Hasta Luego

  49. Lo spirito di questo blog si limita alle recensioni.
    Nei commenti, a meno che non si tratti di dichiarati troll, cerchiamo di essere il più neutrali possibile.
    Detto questo… detto tutto, credo.

  50. Suino, guarda, anche noi possiamo cambiare idea, eh. Non è che pretendiamo di aver ragione a tutti i costi. Esponiamo il nostro punto di vista, come tu esponi il tuo. Un confronto può anche concludersi con un non-cambio di opinione delle due parti, senza per forza perdere il suo valore intrinseco. O almeno, questa è la mia opinione, ma si sa che io adoro discutere…

  51. Lo spirito di questo blog si limita alle recensioni.
    Nei commenti, a meno che non si tratti di dichiarati troll, cerchiamo di essere il più neutrali possibile.

    Hai letto la “recensione” lasciata prima dell’editoriale che stiamo commentando?
    Se quello è essere il più neutrale possibile significa che abbiamo due concetti molto diversi di neutralità.
    L’importante è chiarirsi allora su cosa significhino le parole.
    Detto questo, io passo e chiudo…(mica per sempre, lo speravate magari, solo per questa notte!).
    Hasta Luego

  52. Scusate se mi intrometto, ma…

    Lo spirito di questo blog si limita alle recensioni.
    Nei commenti, a meno che non si tratti di dichiarati troll, cerchiamo di essere il più neutrali possibile.

    Hai letto la “recensione” lasciata prima dell’editoriale che stiamo commentando?
    Se quello è essere il più neutrale possibile significa che abbiamo due concetti molto diversi di neutralità.

    Perché, se si è parlato di neutralità dei commenti te la prendi con la mancanza di neutralità delle recensioni?

  53. Infatti, parlavo di commenti…
    Io mi vado a studiare meglio la definizione di neutralità, ma tu un’occhiatina a quello di recensione e commento la dai?
    Perfavore, su. Evitiamo gli scivoloni.

  54. Mh… facciamo un po’ di chiarezza. Credo d’esserne in dovere, in quanto autrice della “recensione” precedente questo editoriale.
    odiolarow:
    Lo spirito di questo blog si limita alle recensioni. Nei commenti (…) cerchiamo di essere il più neutrali possibile.
    suinogiallo:
    Hai letto la “recensione” lasciata prima dell’editoriale che stiamo commentando?
    Se quello è essere il più neutrale possibile significa che abbiamo due concetti molto diversi di neutralità. L’importante è chiarirsi allora su cosa significhino le parole.

    Devo darti ragione. Perché se odiolarow dice che lo spirito di questo blog viene esternato nelle recensioni, mentre i commenti (se non seguiti a troll) sono neutrali, e tu rispondi che le recensioni non sono neutrali, evidentemente si è verificata qualche incomprensione di natura squisitamente lessicale.

  55. Com’è che io dico cose furbe e nessuno mi ascolta? A ‘sto punto torno al cazzeggio…
    *Win che non riesce a finire il livello di Super Mario…*

  56. Come sempre sono l’ultima a leggere le cose.
    Quoto al 1000%(si può?) lo staff di Fastidious Notes.
    E lo dice una persona che è stata recensita su questo blog —->crici_82 su EFP(mi sento coraggiosa oggi).
    Detto questo, vorrei fare una domanda:
    Invece di tergiversare su commento sì o commento no (visto che ce ne sono tanti) vorrei che qualcuno, dall’altra parte della barricata, prendesse l’iniziativa di dire qualcosa in merito all’argomento per il quale siamo qui.
    Cioè, Fastidious ha chiaramente esternato i propri principi (cosa fa e soprattutto perchè lo fa) supportando il tutto con dati. Ora, sempre riferito alla controparte, è tanto difficile dire la propria opinione su questo, o c’è ancora da discutere su utenti anonimi, commenti e definizioni?
    Mi reputo una persona franca e mi piace arrivare dritta al sodo, quindi riconoscete anche voi che il mondo delle ficcyne ha bisogno di essere rivisto oppure no? Se no, mi potete dire il motivo? Sempre amichevolmente, non voglio aggredire nessuno ed è facile fraintendersi.
    Detto sempre da una persona che sicuramente, dopo un adeguato restauro del sistema, non riuscirebbe più a pubblicare nulla con poco rammarico dei lettori. ^_^

  57. La cosa più sconvolgente è stata l’essere definita CPN.
    Sembro un ente pubblico.
    Io sono ingenua, perciò, sono convinta che Erika non vedesse alcun collegamento fra Odiolarow, Valpur, la sottoscritta, BellaLestrange e questo blog.
    Un blog che è sì di BL (sigle per tutti), ma che ospita editoriali che sono accettati all’unanimità.
    Sono anche persuasa che Suino non abbia preso la prima frase felice colta nel mazzo e l’abbia usata per fare del flame.
    Flame subito smorzato.
    So che così non è.
    Certo, animi maliziosi potrebbero pensare male…

  58. Considerazioni random su quanto letto fino ad ora.

    Non è un mistero per nessuno credo, il nostro stile di recensire. E’ stato ribadito anche il perché in un precedente editoriale ma a quanto pare, o non si legge prestando attenzione oppure si dimentica subito una cosa tanto importante.

    Spero vivamente che il motivo sia il secondo.

    Mi dispiace anche che non si voglia aprire un dialogo, anzi; che con una certa supponenza si risponda solo a pezzi di commenti altrui o che si dica che non si ha il tempo né la voglia di discutere. Non ci si fa decisamente una bella figura. Detto francamente non credo nemmeno che nessuno abbia collegato i fatti da noi riportati; sono troppo maliziosa?Non ripongo fiducia? Non mi pare che da altri versanti questa sincerità ci sia stata, perciò lo sono.

    Arwen (non loggata perché a un altro pc)

  59. Da un certo punto di vista, sono d’accordo con chi dice che molte delle recensioni servono a poco, nel senso che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Molti autori/autrici di ficcy, dal mio modesto punto di vista, sono piuttosto immaturi per capire che tante osservazioni, anche se fatte con ironia (com’è anche abbastanza normale che sia, dal momento che a chi legge una recensione non dispiace farsi quattro risate), servono soprattutto per dare indicazioni su come migliorare il proprio prodotto letterario.
    Poi, dall’altro punto di vista, mi schiero decisamente e con armi alquanto affilate, con si scaglia contro chi recensisce perchè, nonostante si possa essere mal recensiti, non è giusto, nè corretto, nè educato, sfogarsi col critico, tantomeno offenderlo.
    Inoltre, credo anch’io che gran parte della responsabilità per tutta la “monnezza” che gira sul Efp sia di chi non opera una vera selazione di ciò che può considerarsi una fanfiction, o comunque una creatura letteraria degna di questo nome: errori (anzi, meglio, orrori) grammaticali, parole storpiate brutalmente, frasi senza senso, discorsi che non appartengono a nessuno, etc… sono solo alcuni dei mali che affliggono le ff che circolano sul sito. Chi decide che possano essere pubblicate dovrebbe essere più severo e pretendere che siano almeno “leggibili” e non provochino al lettore un immediato conato di vomito (il mio fedele Gesusvelvo è stremato a furia di portare catini).
    Non ci può essere democrazia nemmeno se una persona non si sente libera di esprimere il proprio commento, in quanto negativo: perchè io devo recensire solo le cose positive? La verità è che si è troppo permalosi e poco obiettivi.

  60. Scusatemi, commento il commento 59 è di Heartburn.

  61. “La gente non sa più scrivere, e non parlo dei blog o dei forum dove uno scrive così, di getto un commento veloce, ma di un’opera come una fanfiction dove, prima di tutto si dovrebbe proporre una bella storia e una prova di bella scrittura.”

    Quoto il commento 26. Oramai la letteratura (così come l’arte, la poesia, chi più he ricorda ne metta) è morta da un pezzo, e la questione fanficiton è soltanto una delle punte dell’iceberg. Che tra l’altro si sta squagliando.

  62. Uffi io mi perdo sempre i flame. Peccato. E pensare che ero attaccata al pc.
    Comunque quoto in toto il mio amato staff di Fastidious, avete commosso il povero Puddlelton (Io sono troppo una vecchiaccia inacidita, come voi, per commuovermi di fronte a checchessia). Il mondo della fanfiction è in declino, e siti come EFP non fanno altro che aprire le porte al degrado, facendogli un ossequioso inchino.

  63. Il posto precedente è mio, scusate il disguido…

    CharmanteMortes

  64. Signore e signori,
    lascio questo commento in qualità di lurker da pochi giorni di questo meraviglioso blog. Non sono ancora riuscita a leggere tutto l’archivio, tuttavia finalmente trovo qualcuno d’accordo con me nel ritenere che ormai EFP sta accumulando spazzatura peggio di Napoli. Insomma, non mi pare così difficile notare certi obbrobri addirittura in prima pagina nelle sezioni più frequentate!
    Per non parlare della curiosa politica di controllo perseguita dallo staff: un’utente di EFP che conosco è stata bannata per 6 mesi per un plagio inesistente, e se il ban scadeva l’1 dicembre 2007 in realtà le hanno riattivato l’account l’1 gennaio. Non trovate che sia una stupenda prova di serietà?

    Vabbé, a parte lo sfogo di rito che sento di dover fare contro un sito che amavo e che sta andando allegramente a donnine, scrivo qui per dire che sostengo di tutto cuore lo staff di Fastidious in questa “crociata” contro la volgarità, lo stupro sistematico dell’italiano e dell’intelligenza dei lettori che desidererebbero trovare fanfictions all’altezza delle loro aspettative. (Non mi si venga a dire: “Abbassa la cresta, bella mia”, perché io almeno cerco il meglio che un fandom può offrire, sfogliandomi pagine e pagine e notando con enorme sconcerto come le fic migliori finiscano per giacere derelitte, sepolte sotto una montagna di robaccia.)
    E non mi va che anche a recensire certe schifezze, come m’è capitato, l’autore/trice nemmeno si preoccupi di correggere la penosa grammatica che caratterizza il proprio scritto.
    Ed è per questo che un blog come Fastidious mi sembra fondamentale, perché con l’ironia pungente che caratterizza le sue recensioni attira l’attenzione dello scrittore in questione, spesso facendolo inca**are come una iena, ma almeno si assume il nobile compito di fargli notare, con le buone o con le cattive, ciò che non va nella sua fanfiction.

    Scusate se il mio discorso non ha nessun senso, ma sono reduce da una sessione di disegno al computer e ho anche mal di schiena. @_@

    terrabrake, iscritta a EFP e adepta tolkeniana

  65. Salve, io mi sono iscritta a questo sito da pochissimo tempo, e mi sto ambientando pian piano… ci sarebbe qualcuno che potrebbe aiutarmi? Chi è l’amministratore/amministratrice del blog? Please!

  66. Posso dire una cosa anche io? 😄
    Ebbene sono utente di EFP, AMO fastidious anche se l’ho riscoperto da poco tempo! ^^
    Pubblico su EFP e lì ho tanti amici e… Ok, lo ammetto che schifo!
    Si, non ho paura di dirlo, EFP va a catafascio, perchè si mira soltanto a divenire il sito “più grande” quello “più importante” e come detto da altri post si sottolinea SEMPRE quanto “lo staff si spezzi la schiena” ma per favore!!! Scherzate, vero?
    Io ho 14 anni, sono programmatrice, capitano, gioco nella nazionale italiana si Softball, alleno un under 12, faccio supplenza alle elementari e tante, troppe altre cose tra cui rientra anche il diletto di scrivere e ‘questi’ (eh, sì, dico proprio ‘questi’) hanno il coraggio di sottolineare che si “spezzano la schiena”… Io mi sono offesa.
    Perchè a vedere dalla situazione di quel sito mi sembra che lo staff faccia davvero poco e non mi interessa, sinceramente se si debbano spezzare la schiena per ottenere un risultato così basso, almeno abbiate il coraggio di essere seri, poi, per favore ci fate brutta figura voi e ci fa brutta figura il vostro sito! (anche se questo è una cosa già assodata a mio avviso)
    Uno staff serio non dovrebbe mirare alla qualità, forse? Non dovrebbe mirare a quello, eh?
    Non mi sembra il caso di EFP, allora! Visto che la società che ci sta intorno non basta (a vederla ora come ora, possiamo appurare di essere la razza più egoista e menefreghista sulla faccia della terra…) ci si mette anche un sito che un tempo (ormai assai lontano) era una fonte di raccolta per fanfiction splendide.
    Giusto! Ma tanto siamo tutti egoisti, a noi frega solo di poter divenire i più grandi, i più importanti.
    Va bene, meglio per voi, ma sappiate che in questo modo, non solo fate un torto a voi stessi, ma all’Italia intera, permettendo che aborti di scritti (in un itaGLIAcAno CORREGGIUTO imparagonabile a qualsivoglia forma di prouncia esistente sulla faccia della terra compreso il dialetto parmigiano… O_O) vengano pubblicati.
    Bravi! Bravi, davvero!
    Volete un punto fragola?
    O magari un punto socio coop!
    Bravi, avanti, rimepite di m***a questo paese già allo sfascio, insultate questa splendida lingua che abbiamo il beneficio (sì, perchè, rendiamocene conto, come la scuola l’ITALIANO è un beneficio! Ed è un beneficio, perchè noi abbiamo la possibilità di studiarlo, mentre da altre parti non esiste questa ‘cosa che potrebbe apparirci così scontata’…) di poter parlare.
    Visto che vi “spezzate la schiena” per diventare il sito più grande, cominciate invece a pensare di diventare un sito decente e poi ne potremo riparlare, perchè davvero, ora come ora, non mi sento in grado di poter definire EFP un sito degno di ff.
    E allora, giustamente, visto che a voi piace molto fare “mirror climb” (come io adoro definirlo ^^) vi direte: “Bhe, allora perchè pubblichi su EFP?”
    Perchè che io lo voglia o no, EFP rimane comunque, il sistema più veloce di autopubblicazione e, ne sono addolorata di ciò, quello più freqeuntato dove ho molti amici e dove ci sono molti scrittori che ammiro; vi basta come risposta?
    Ah, vero, visto che vi piace tanto parer ridicoli ora ve ne uscirete con “tu non sai cosa voglia dire spezzarsi la schiena per quel sito”
    Ma scherziamo?
    Non siete voi che vi spezzate la schiena! Amministrarre un sito di Fanfiction andrebbe fatto per diletto, nessuno vi costringe!
    Non siete voi quelli che si fanno “un DERETANO così” (e perdonatemi, non voglio essere volgare!), non siete certo voi! Sono i medici, i pompieri, i carabinieri, i poliziotti tutta la gente che vive LA FUORI e cerca di salvare una società ormai alla deriva che voi contribuite a rovinare permettendo che vengano diffusi silimi obrobri di storie nel web!
    E immagino che stavolta direte: “Esiste il diritto di espressione in Italia” (e anche questo è da appurare, visto che in questo paese la libertà d’informazione pare una cosa relativa…) è vero, esiste, perchè più di una volta NOI di Fastidious (sì, ormai mi sento già della famiglia XD) ci siamo appellati a questo diritto più di una volta, ma ora vi dirò: è giusto che ognuno possa SCRIVERE ciò che vuole, ma dare una controllata a ciò che viene pubblicato, mai, eh?
    Magari e dico solo MAGARI se si dessero dei consigli mirati a chi scrive in un italiano INDECENTE, storie con una trama ORRIPILANTE forse e dico solo ‘FORSE’ arriveremmo ad un altro livello; no, ma… è tutto relativo, eh! U.U
    Facciamo più noi di fastidious che voi per il vostro sito e per l’Italia dei poveri scrittori/autori troppo a lungo bistrattati per dar spazio alle amykette…!U.U
    E non ho ancora finito, oh, no, cari miei, ne ho ancora: la politica di EFP è una cosa INDEGNA! Arriviamo a minacciare?
    Ma che siete…? Criminali, forse? (Dell’italiano e della cultura di sicuro, è una cosa provata, oramai) Scherziamo, vero?! Perchè vi rendete più ridicoli di quanto non lo siate già in questa maniera!
    E i ban? Ahahah! Posso ridere…?
    I ban non li discutiamo: per amicizia si fa di tutto, eh, CARI?
    Certo e ovviamente, visto che già vi “spezzate la schiena” vi sa anche briga dare una controllata ad eventuali plagi e “violazioni” del regolamento, certo, voi siete il sito “più grande” che ve ne frega se perdete uno o un altro utente?! Sono solo numeri, del resto…
    Ma vabbhè, tralascio!
    E, vero, scommetto che vorreste rispondermi con: “Ma chi ti credi di essere a 14 anni?”
    Chi mi credo di essere?
    Una povera 14enne che vive in un mondo di sottocultura, attorniata da gente cerebrolese che se ne frega della società e del buoncostume e che è stufa di vedere quanto gira male il mondo!
    Forse il mondo non si può cambiare, ma si può restituire un po’ di dignità a chi ritiene che scrivere fanfiction sia uno “stile di vita” e vede simili schifezze pubblicate in internet senza controllo alcuno.
    E ora direte, ovviamente: “Ma scrivere fanfiction dovrebbe essere un hobby, un diletto”
    Visto che pur di salvarvi da queste accuse infamanti (che, OVVIAMENTE, voi definirite “infondate”… Non so perchè, ma me lo aspettavo! °W°) siete in grado di scrivere boiate… Ma su questo punto non commento, perchè mille insulti non basterebbero per farvi capire. Non vi rimane che farvi un esame di coscienza e visto che ora nella vostra piccola testolina vi convincerete e penserete: “Ma questa è solo una povera bimba sfigata di 14 anni” bhe, direi che qualche bello slogan di insulti gratuiti me lo posso permetter, vero? (Visto che già una volta dallo staff mi sono sentita dare della bambina, perchè non rendere VERE le vostre insinuazioni e farvi crogiolare un po’ nel vostro ego da 4 soldi…?)
    EFP al ROGO, Fastidious al POGO 😀
    Oh, ma che bella cosa che ho fatto!
    E, indovinate, indovinate… Io ho il coraggio di assumermi le mie responsabilità, ma per dimostrare ancora una volta di quanto sia sbagliata l’amministrazione di EFP, ammetterò di non avere il coraggio di postare il mio nickname, perchè sì, se lo mettessi sareste in grado di bannarmi, nonostante nel regolamento di quel sito non vi sia scritto nulla… Immagino sareste anche in grado di cambiarlo nel giro di qualche secondo pur di levarmi dai piedi vero? (Non so perchè, ma scommetto che leggendo questa frase abbiate pensato anche ad una risposta tipo: “Non ti preoccupare, non sei così importante da farci scomodare…” , oh, ma cari, siete così insulsi, falsi e ipocriti che i vostri post sono scontati °°)

    by CLARA!

  67. Quoto in gran parte il tuo commento Clara, ma ti chiedo una metaforica doccia fredda: che EFP sia pieno di storie che definire terribili è riduttivo, che con la politica di quel sito venga premiata la quantità rispetto alla qualità, divenendo un pessimo esempio per tutte quelle persone che si avvicinano alla scrittura amatoriale è ormai fatto assodato ma, sebbene la mia stima e fiducia in quello staff sia pari a zero, vorrei che venissero evitati commenti troppo accesi.

    Tra l’altro, mi trovo nella situazione di doverspezzare una lancia in favore, almeno, di Suino Giallo:
    Sono i medici, i pompieri, i carabinieri, i poliziotti tutta la gente che vive LA FUORI e cerca di salvare una società ormai alla deriva che voi contribuite a rovinare permettendo che vengano diffusi silimi obrobri di storie nel web!
    Suino pare sia esattamente una di queste persone (medico, se non sbaglio), quindi non si può dire che non si faccia il culo per la società.

    Però mi permetto di fare una riflessione: perchè “chiedere” a persone che fanno una professione tanto stancante, tanto impegnativa, di diventare moderatori? Perchè chiede di diventarlo, quando da una parte si rischia di essere “stressati” sul lavoro e dall’altra ci si stressa su un sito difficilmente gestibile?

    L’amore per un sito può portare a voler lavorare per esso, ma già segnalare le fanfictions che violano il regolamento è una cosa utilissima ad un sito di fanfictions.

    Ho portato l’esempio di Suino perchè è dall’esempio di “persona che si sbatte per la società” ed è allo stesso tempo moderatore di EFP (non conosco nulla della professione degli altri mod), ma il discorso è rivolto a tutti i moderatori: negli ultimi giorni si sono lamentati con gli utenti di sbattersi per il sito, dando conferma di essere, almeno dal punto di vista psicologico, stremati dalla moderazione (comprensibile, davvero: sulla rete amministrare qualcosa è logorante).
    Beh, scusate ragazzi, l’avete scelto voi.
    Se siete così stremati forse sarebbe il caso di rivedere la vostra scelta, se siete stremati ma il sito vi sta a cuore tanto da voler comunque compiere sacrifici per esso, lamentarsi non vi fa certo onore.

  68. Rispondo da parte di Clara, su sua richiesta.
    Si scusa con te, BellaLestrange, per i toni accesi del suo messaggio, ma era un po’ arrabbiata in quel momento (e la capisco); in ogni caso è totalmente d’accordo – come anch’io del resto – ciò che hai scritto ^^
    Nota personale per Suinogiallo e a qualunque amministratore di EFP si affacci su questi lidi: non sarebbe una buona cosa elaborare un sistema per impedire a palesi orrori di essere pubblicati su EFP senza una buona betatura? Del resto, se avete creato una specie di associazione di beta-readers, un motivo ci sarà…Il problema è che molti degli autori che pubblicano sul sito probabilmente scambiano “beta-reader” per una parolaccia.
    Credetemi, si eliminerebbe il problema della moderazione alla radice, o almeno potreste riuscire a tenere sotto controllo tutto senza uscirne pazzi. Non gestisco un sito, ma ne so qualcosa.
    Altrimenti, come mi pare sia stato suggerito da un vecchio editoriale, chiudete il sito per un certo lasso di tempo, ripulite e poi rimettete a disposizione dei surfisti del Web un sito tirato a lucido. La quantità non è sempre sinonimo di qualità, non trovate?

  69. Scusate, nel commento sopra sono io.

    terrabrake, che dimentica sempre qualcosa

  70. Secondo me, quando si parla di farsi il mazzo per uno o un altro motivo, si fa un grave errore di fondo: vita reale e internet sono due cose diverse.
    Quando ho chiesto di potere entrare a far parte di Fastidious, ero consapevole che stavo prendendo un impegno. Ho potuto prenderlo perché mi piaceva, mi rilassava, mi divertiva. Ho potuto prenderlo perché era un blog, e non un sito da tenere costantemente sotto controllo. Ho potuto prenderlo perché non richiedeva vigilanza costante, perché andava bene anche una recensione al mese, o meno ancora.
    In definitiva, ho potuto prenderlo perché volevo e potevo. Era un impegno al quale ciò che faccio nella vita reale mi consentiva di tener fede.
    Non ho mai sbroccato qui perché qualcosa di là non andava, e la filosofia mi faccio il mazzo non l’ho mai contemplata.
    Soprattutto come argomentazione da dare a chi la pensa diversamente, è questo che mi lascia allibita.
    Quindi, Clara, il tuo sfogo era più che comprensibile… a volte ci morderemmo le mani, ma nello spazio commenti dobbiamo essere il più pacati possibile (so che è difficile, ma dobbiamo provarci U_U).
    E ora, torno a studiare. Palle.

  71. Capisco lo sfogo in un momento di rabbia, Clara, ma davvero l’essere civile sempre e comunque (anche quando dall’altra parte non se lo meritano, e non mi riferisco ai mod di EFP, ma a certi flamer che a volte sbarcano su questi lidi) è sinonimo di maturità, a mio avviso. Si può discutere in toni più pacati e ottenere ugualmente l’effetto desiderato. Detto questo, torno al mio Super Mario… (Quanto amo la DS **)

  72. Commento personale: nonostante tutto, nonostante un po’ di burrasca in acuni punti della discussione, nei commenti a questo editoriale sono uscite delle domande legittime.

    Domande non atte ad offendere i mod di EFP, ma a creare un dialogo e cercare di capire delle scelte che non risultano molto comprensibili non solo a noi (sporche giacobine nifomani frigide asservite a wikipedia), ma anche ad altri utenti di EFP.

    Che possa essere un punto di partenza?


  73. Niente, stasera scrivo come un cane… Vado a letto a farmi passare la febbre, forse è meglio!

  74. Mah.

    Non amo da tempo i blog di critica in quanto non ne condivido più lo spirito, anche perché penso che se si vogliano davvero cambiare le cose, bisognerebbe fare qualcosa dall’interno per far “tacere le lamentele”, come d’altronde dite anche voi. Il problema è stato tanto sottolineato da diventare più trito delle care vecchie Mary Sue, ed è per questo che trovo difficile credere che il messaggio e il modo in cui tentate di esprimerlo possano essere ancora utili a qualcosa se non a creare malumore. Per non parlare dei vostri imitatoriXD Inoltre, le considerazioni apocalittiche del tipo:”al momento attuale la situazione fan fictions in Italia è penosa” mi sono crollate come un castello di carte a un soffio di vento quando ho cominciato a leggere fanfiction inglesi e ho scoperto moltissime porcate su cui ci sarebbe da divertirsi per mesi. Ma sul serio. Al massimo, è la situazione dei nostri fan ad essere in certi casi tristissima.
    Non si possono fermare per sempre le Mary Sue, né gli abusi alla grammatica, né lo slash (ma anche le fanfic etero, no?) senza senso, né la mancanza stessa di buon senso, né l’immaturità, né l’incuria, né la stessa pura stupidità a cui non c’è davvero rimedio. Si può cercare di tamponare, ma a mio modesto e opinabile parere (che non è il vostro e probabilmente in quanto mio è sbagliato, I KNOW xD), un blog come questo non è lo strumento migliore. Mi sa che prima o poi dovrete arrendervi anche voi (ma anche no XDDD Il mondo è cool perché è vario :D), cercando di valorizzare chi magari non è ancora arrivato a un certo livello ma davvero, con un pizzico di gentilezza in più potrebbe accogliere le critiche e cercare di riparare dove possibile; lo so anch’io che nelle riviste cartacee magari non funziona così, ma non sapevo che le fanfiction fossero da considerarsi al pari di testi scritti da professionisti o fossero meritevoli di una ferocia riservata di solito ai libri che si trovano in biblioteca o che si inviano magari nelle editorie X3
    E prima che mi si dica che faccio orecchie da mercante a problemi che effettivamente ci sono, credo di fare del mio meglio sia con recensioni accurate (CHE BADATE BENE, non sono accomodanti e “WOW VERY BILLO NEXT CHAPPY PLIS”, ma puntigliose anche con i migliori. Solo, puntigliose con empatia, per quanto possibile, e destinate più alla fascia medio-alta. Il resto, sinceramente, datemi del mostro amante del quieto vivere, preferisco lasciarlo a cuocere nel suo brodo di inconsistenza aspettando che evapori da sé XD), che con altri lavorucci che svolgo. E non sono l’unica. E non penso nemmeno che c’entri davvero Harry Potter, dato che anche sezioni minori presentano gli stessi identici problemi.

    INOLTRE, chiedere agli amministratori/moderatori di bloccare sul nascere storie palesemente brutte è impensabile, e ad essere sincera mi rende perplessa che qualcuno lo proponga con serietà. Guardate quante persone ci sono su EFP. Non è vero che è un semplice letamaio, e la pretesa di trovare minimo una storia buona/buonissima al giorno è risibile e un po’ ingenua. Un sito in Italia come EFP deve esserci, come per tutti coloro che parlano inglese c’è Fanfiction.net. EFP, anzi, secondo me dovrebbe rimanere più impassibile ai piagnucolii di utenti piccati, e non dovrebbe proprio importarsene di siti come questo. Non sono gli amministratori di EFP che fanno fanfiction di cacca. Le odiano quanto e più di voi. Dire che si spezzano la schiena è esagerato? D’accordo, ma ricevere continui attacchi non è piacevole. Che ogni tanto si percepisca una certa supponenza dalle loro parti, è indubbio, ma non è elencando i modi in cui tutti si spezzano la propria schiena con lo stesso atteggiamento melodrammatico che può cambiare qualcosa. Ovviamente non mi riferisco a tutti.

    Per quanto riguarda i beta-reader, ahah! Ma avete idea della sproporzione tra beta-reader e autori? Senza contare che un beta-reader è umano, e ha anche lui una schiena da uccidersi. Se fossi un beta-reader e mi dicessero di betare una buona parte delle storie che entra nel sito, io sinceramente farei i bagagli e addioXDD Poi non pensate che trovare un beta-reader sia facile come sia facile tenerselo.

    Ed è inutile, se non sarà EFP sarà un altro sito ad aprire e mantenere aperte le porte a tutti. Non potete impedirlo e sarebbe anche ingiusto. Le mie prime recensioni erano ridicole e piene di sms, ma piano piano sono cresciuta, e leggere è diventata una mia grande passione. La passione di scrivere vien scrivendo, vien leggendo, non si può pretendere che tutti siano nati “imparati”. In questo modo, a molti potrebbe passare prima di venire. Dovrebbero essere tutti più propensi ad accettare le critiche, okay. Ma se non lo sono, vuol dire che sono immaturi e allora io direi un bel chissene XDD Non mi sembra una cosa tanto terribile. Basterebbe solo permettere che crescano da soli, secondo me. Senza coccolarli o frustarli con critiche iper acide. Tra l’altro, la pretesa di dover leggere solo storie di un certo rango quando si entra in un sito di fanfiction è pazzesca. Scusate, ma gli autori vengono pagati?X°D Se ci tengono è ovvio che faranno tutto quello che possono per fare un ottimo lavoro, ma pretendere che raggiungano tutti un certo livello o che si sforzino più che possono è ancora una volta un po’ ingenuo (e lo dico davvero senza voler offendere nessuno). Tra l’altro, i siti moderati esistono, perciò il problema non si pone: se andate su Immaginaria (cito perché è il primo che mi viene in mente), non troverete fanfiction di questo genere.

    Ma non sono qui per chiedervi di chiudere o di modificare qualcosa, lungi da meXDDD Esponevo solo le mie critiche, spero in maniera abbastanza pacata. Se qualcuno si è sentito tirato in causa/insultato, chiedo venia in anticipo.
    Se possono non piacermi affatto le recensioni che vengono pubblicate qui, però, mi piace ancora di meno osteggiare chi le scrive con le regole al sapore di inciucio esposte in quest’editoriale, vale a dire quelle riguardo le restrizioni sui siti di critica. Penso che almeno una parte dell’irritazione del post sia dovuta a questo, e vi appoggio con il mio scetticismo più “WTF?”.

    Non voglio entrare in tutte le diatribe tra vari utenti perché è l’ultima cosa che mi serve, ma non mi sono andati giù i cavilli più cretini che un sito di fanfiction abbia mai potuto escogitare per tener buona una parte dell’utenza. EFP dovrebbe mantenere una posizione neutra e superiore a critiche e plausi. In questo modo, molte situazioni si sarebbero sgonfiate da sé. Non si possono imporre regole anche al di fuori del sito, secondo me.

    Non sono per un sito controllato o moderato per svariate ragioni e in linea di massima, qualche piccola grande perplessità a parte, mi sono trovata spesso d’accordo con le regole del sito; ma ce ne sono certe che rasentano l’assurdo e l’ipocrita, e sono il segno di come il sito sia costantemente diviso tra libero e moderato, e per il desiderio di accontentare tutti non soddisfi nessuno (i ragazzini in rivolta per il sondaggio sulle recensioni anonime ne sono la prova).

    E a me, sinceramente, dispiace pure.

    Posso solo sperare che qualcosa cambi, ma la vedo molto, molto dura. Cercare una di distendersi magari anche qui (anche se ammetto che i commenti siano generalmente pacati) non farebbe male. Da esterna, infatti, se su EFP ho visto risposte e provvedimenti esagerati, venendo qui mi sono vista zampillare addosso quintali di acido. Non metto in dubbio che questo sia il vostro metodo per farvi ascoltare e che ci riusciate benissimo, però di certo non predispongono perfettamente a uno spirito rilassato. Se li attaccate per primi, anche scherzosamente, non potete pretendere che vi rispondano con bacetti e fiori, no? Cerchiamo la pace, volete?

    E perdonatemi se non mi loggo e non mi firmo, ma non mi va proprio. Tanto ve l’assicuro, non sono nessuno di importante e non cam
    bierebbe nulla se lo facessi 😉

  75. Oddio, l’ho scritto da schifo questo post ._. Spero sia lo stesso comprensibile .__.

  76. Intervengo da guardona di passaggio ed ex appassionata di fanfiction: è vero che “la situazione di EFP non è buona” e che peggiora di giorno in giorno, però a me sembra che alla fine esclusi pochi (voi, pre esempio) non importi più di tanto, dal momento che di archivi alternativi a EFP ce ne sono a centinaia per tutti i gusti.
    Alla fine EFP è come il centro del mondo e lo sarà sempre finché lo si nomina perennemente.

    Di manga.it non parlo perché a mio avviso NON è un sito di fanfiction.

    Capisco che a voi dia fastidio quella serie di cose che non sto a citare e che avete scritto nel post, ma è nominando sempre una cosa che la si dimentica? Perché per me le fyccyne andrebbero sepolte sotto chili di letame e dimenticate lì.

    Ma alla gente non interessano le belle storie, la gente vuole leggere schifezze, o almeno questo è quello che sta dimostrando (a parte le solite eccezioni, ovvio).
    La gente vuole storie che stuzzichino la loro fantasia erotica (uh?) oppure che scatenino dei flame.

    E poi, diminuire la reputazione di EFP? Signore mie, ditemi, è possibile che scenda ancora più in basso di così?

    Daria D.

  77. Basterebbe solo permettere che crescano da soli, secondo me. Senza coccolarli o frustarli con critiche iper acide.
    Parlo per me, ovviamente, ma io avrei preferito avere una critica iper acida a sedici anni piuttosto che ritrovarmela a diciannove e chiedermi “Che cavolo ho scritto in questi tre anni?! E perché nessuno prima d’ora m’ha detto niente?! T_T” come invece è capitato…
    Non dico che allora non avrei risposto anche io con il solito “Se non ti piace non leggere” (non credo, ma sono cambiata molto da allora e non avendo mai ricevuto molte critiche non so come mi sarei comportata), ma ne avrei ricevuto più vantaggi che altro e vorrei davvero pensare che ci sia ancora qualcuno che scrive davvero per passione, anche se fa degli errori grossolani, e che queste critiche (più o meno acide) possano farlo riflettere, seppure facendolo inca**are in un primo momento. Utopia? Voglio sperare di no.

  78. Hum… Premetto che sono d’accordo in parte (anzi, per più di una buona metà del suo commento) con “utente anonimo” e Daria D.
    L’unica cosa è che, sinceramente, io (e parlo per me, ovviamente, non sono la voce di nessuno in questo caso °°) vorrei che, almeno, lo standard delle fanfiction di EFP venisse alzato, anche se di poco, ma almeno alzato.
    Ovvio, esiste la libertà di parola, ma credo ci sia un limite a tutto. Come è sbagliato insultare gratuitamente qualcuno, credo sia sbagliato permettere che scritti in ItaGLIAno vegano pubblicati.
    Non chiedo che vengano tolte le fanficton con Mary Sue (eh, anche io odio questi essere obrobriosi, ma putroppo c’è gente a cui piacciono e non ci si può fare nulla… Infondo i gusti son gusti, no?), ne chiedo che vengano tolte le fanfiction niubbe, semplicemente che si dia una vaga controllata alle storie che vengono pubblicate, perchè alcune non si limitano ad essere brutte, vanno oltre… E a questo punto non parlo solo di gusti, bensì di un vero e proprio insulto all’Italiano, che è, dopotutto se non dimentichiamo XD, la nostra lingua madre, quella che parliamo tutt’ora, che ha origini antichissime e splendide! (Scusate, il classico mi da alla testa.)
    Ora, se dicessi che leggere fanfiction scritte in ItaGLIAno mi da fastidio, mi conterrei molto, perchè quando le leggo, davvero, mi sento male e non sto scherzando.
    Sarà perchè da sempre ho un innato senso patriottico troppo simile a quello Americano XDD o sarà perchè mi rendo sempre più conto che l’Italiano medio è divenuto improvvisamente ignorante O_O (Lo studente medio, in prticolare >>), ma davvero, leggere fanfiction in una lingua che non può essere definita tale, senza una trama, scritta letteralmente ‘a casaccio’ mi fa stare male.
    Posso comprendere il lavoro che ha sulle spalle un admin o un moderatore, ma dopotutto chi sceglie di farlo è consapevole di ciò e non può usare la mole immensa di lavoro come scusa, mi dispiace, ma non lo accetto questo.
    Capisco che, ormai, sarebbe quasi impossibile rintracciare tutte le ficcine, ma chiedo almeno che venga fatta una distinzione tra le fanfiction da niubbo e quelle che non posso essere definite tali…
    Penso che tutti, in ogni modo, quando hanno cominciato a scrivere abbiamo scritto fanfiction da niubbo (io scrivo dall’età di 10 anni e la mia prima storia, seppur di una lunghezza improponibile O.O fu una vera tragedia); il problema sta nel trovare la differenza.
    Personalmente, se vedo una storia scritta da un n00b del settore, potrei anche accettare ch’essa sia scritta con la classica formula – “Lettera”: “…” – E dico, seriamente, questa sarei disposta ad accettarla, a patto che sia scritta in Italiano e, ad ogni modo, terrei conto dell’età dell’autore.
    Anzi, a dirla tutta, la mia prima storia era scritta proprio seguendo questa formula ^^”’ continuamente mi ripeto che quella fanfiction è letteralmente uno sgorbio, ma a pensarci non sono sicura che a 10 anni uno sappia davvero scrivere °° e mi sorprendo di avere avuto i lcoraggio di imbarcarmi addirittura in una storia 😄
    Il problema di fondo è: la qualità, quali sono i veri standard?
    Dopotutto, credo che chiedere una fanfiction scritta in Italiano in un paese chiamato ITALIA, non sia troppo… Vero?
    Detto ciò, non dico che ora tutto lo staff e gli utenti di EFP (tra cui rientrerei anche io XD) debbano stare a controllare TUTTE le sezioni, rileggendo tutte le storie; semplicemente, d’ora in poi, cercare di dare un’importanza maggiore allo ‘standard base’ che dovrebbe richiedere una storia.
    E parlando di ‘standard’ non voglio fare la ragazza che ‘discrmina’ in base allo scritto di una persona °__° chiedo solo che le regole basilari della grammatica italian vengano rispettate nelle storie ITALIANE.
    Il secondo problema, poi, a mio avviso, sarebbero anche le recensioni delle suddette storie e non solo.
    A mio avviso, una recensione, significa una critica, positiva o negativa che sia; che commenti lo stile, o quantomeno la trama e la cartterizzazione dei personaggi… Il fatto è che di recensioni così le si trova SOLO con il lanternino.
    Personalmente, quando leggo una storia, che mi piaccia o meno, mi impegno per fare un commento che possa essere d’aiuto all’autore (se ne ha bisogno) o che semplicemente lo lodi (se davvero se lo merita) toccando i punti sopra elencati.
    Vero è anche che lo staff è poco, a mio avviso e capisco bene che non sia fattibile su due piedi, ma chiedere che venga almeno ‘fatto un passo in questa direzione’ è molto?
    Scusate se lo chiedo…
    (E scusate anche il post precedente, ero allucinata e arrabbiata e non solo con EFP, per tante, TROPPE altre cose, tra cui rientra l’amata scuola, il cui standard si abbassa sempre più a livelli abissali… Io mi chiedo: che ci vado a fare a scuola, visto che non mi insegnano nulla? Faccio prima a leggere un’enciclopedia >> Ma non di questo che si parla, infondo… °W°)

    By CLARA!

  79. @ anonimo #74
    chiedere agli amministratori/moderatori di bloccare sul nascere storie palesemente brutte è impensabile, e ad essere sincera mi rende perplessa che qualcuno lo proponga con serietà. il problema è proprio questo, in realtà. Se EFP non fosse stato gestico come è stato effettivamente fatto, non ci troveremmo sicuramente a parlare di tutto questo, ma staremmo a dissertare sul sesso degli angeli (Odio, perdonami la citazione XD).
    Mi spiego meglio.
    Ha iniziato a pubblicare su EFP nel lontano 2005. Allora il sito non era in questo stato, o meglio, c’erano ficcyne, c’erano Mary Sue (probabilmente le mie storie ricadevano fra questi cliché, eh), però erano in numero minore rispetto all’elevata qualita di altre. Ho abbandonato la scrittura amatoriale per più di un anno, causa laurea e, quando vi sono ritornata, ho trovato l’inferno, letteralmente. Non c’era alcun filtro e la maggior parte delle storie che leggevo erano in SMSsese, stile copione e non avevano alcun senso.
    Certo, neanche prima c’era un filtro per questo tipo di fanfiction, ma, se l’amministrazione di EFP si fosse messa in moto in quel periodo, quando il numero di fanfiction pubblicate era molto minore rispetto ad ora, non si sarebbe arrivati a questa degenerazione.
    Tuttavia, sempre per il concetto “quantità è meglio di qualità”, hanno deciso di fregarsene e buonanotte.
    Le nostre critiche (e quelle di altri utenti di EFP) sono la logica conseguenza di questo menefreghismo.

    Per quanto riguarda i beta-reader, ahah! Ma avete idea della sproporzione tra beta-reader e autori? Senza contare che un beta-reader è umano, e ha anche lui una schiena da uccidersi.potrei scrivere un v. sopra, ma voglio comunque ripetermi. I beta-reader avevano una funzione quando il numero di storie era decisamente minore. Avrebbero educato l’utente medio e avrebbero evitato di arrivare a uesto punto.

    Un sito in Italia come EFP deve esserci, come per tutti coloro che parlano inglese c’è Fanfiction.net.
    Mi dispiace, ma non sono d’accordo. Personalmente preferirei una pubblicazione controllata piuttosto che un sito ad accesso libero. Certo, ci vorrebbe più tempo per pubblicare un proprio scritto, ma, alla fine, ne varrebbe certo la pena.

    Non sono gli amministratori di EFP che fanno fanfiction di cacca. Le odiano quanto e più di voi.
    E’ vero il primo punto. Per il secondo, non so. Ho i miei dubbi, nel senso che, a mio modesto parere, sono ormai diventati indifferenti. Perché, se io odiassi davvero qualcosa, farei tutto quello che è in mio potere per evitarla. E, ne sono convinta, un sondaggio sulle recensioni era l’ultima cosa da fare in questo momento. Per costruire un edificio occorre sempre partire dalle fondamenta, non dal tetto (e dopo questa mia considerazione, non toccherò più l’agomento “sondaggio di EFP”, giuro).
    Lieta, comunque, di vedere che ci sia ancora qualcuno disposto a condividere con noi le sue opinioni in tono pacato ^^.

    @Bella & Odio
    perchè “chiedere” a persone che fanno una professione tanto stancante, tanto impegnativa, di diventare moderatori? Perchè chiede di diventarlo, quando da una parte si rischia di essere “stressati” sul lavoro e dall’altra ci si stressa su un sito difficilmente gestibile?

    Quando ho chiesto di potere entrare a far parte di Fastidious, ero consapevole che stavo prendendo un impegno. Ho potuto prenderlo perché mi piaceva, mi rilassava, mi divertiva. Ho potuto prenderlo perché era un blog, e non un sito da tenere costantemente sotto controllo. Ho potuto prenderlo perché non richiedeva vigilanza costante, perché andava bene anche una recensione al mese, o meno ancora.
    In definitiva, ho potuto prenderlo perché volevo e potevo.

    Non posso che quotarvi ogni singola parola. Gestire un sito non è un obbligo, non si è firmato un contratto. E’ un impegno che ci si accolla volontariamente in base alla prorpia disponibilità (ti tempo, di voglia, decidete voi). Se il mio lavoro, il mio studio, la mia famiglia mi tolgono già troppo tempo, mi stressano e so che non sono in grado di sobbarcarmi qualcos’altro, non lo faccio, punto.
    E lo dico da medico, specializzanda in Radiologia che lavora come un mulo. Non aggiorno il mio blog da secoli e me ne dispiaccio, ma è un problema solo mio. La gestione di un sito come EFP, in cui più persone cooperano, prevede una cera costanza. Se per farne parte (uso un tu generico, se qualcuno si risente, fattacci suoi), sei costretto a dei tripli carpiati, sono problemi tuoi, che ti sei scelto questa strada nonstante i tuoi mille impegni nella vita reale. E se piovono critiche, perché il tuo operato non è apprezzato, non scagliarti contro la gente, solo perché sei frustrato, ma fattene una ragione e basta. Se ci sono le critiche, evidentemente c’è qualcosa che non va; forse, quel qualcosa è proprio il tuo lavoro, la cui qualità viene meno a causa dei tuoi troppi obblighi al di fuori della rete, a non essere accettabile.

  80. dimenticavo: Fastidious non chiede agli amministratori/moderatori di bloccare sul nascere storie palesemente brutte, ma quelle che violano palesemente il regolamente.
    L’SMSese, oltre ad essere un’offesa alla nostra lingua, è vietato dal regolamento. Le storie di incesto sono vietate dal regolamento, come quelle in cui sono narrate scene di sesso fra un adulto ed un minorenne. Potrebbero essere scritte da Umberto Eco in persona, essere state adeguatamente motivate, ma, violando comunque il regolamente devono essere rimosse. Se gli iamministratori badassero di più alla qualità che non alla quantità, questo sarebbe più facile.
    E non mi riferisco a EFP, ma anche a FF.net, dove, mio malgrado, ho trovato storie illeggibili sotto più punti di vista.

  81. Ennesima risposta sotto effetto di antibiotici.

    Al commentatore numero 74 (scusa, non so come chiamarti…):

    Ti ringrazio per le critiche,qualcuno che ogni tanto ci faccia riflettere su ciò che facciamo ci serve: solitamente le critiche che riceviamo sono argomentate con insulti, cosa che non ci mette nella disposizione di prendere seriamente chi le ha scritte ed il messaggio (quelle poche volte che c’è).

    Che la nostra contro le “ficcyne” sia una battaglia persa lo sappiamo. Che probabilmente non cambierà nulla, né su EFP né su altri lidi lo abbiam già preso in considerazione.
    Tuttavia facciamo quello che facciamo perchè, nonostante tutto, le fanfictions ci piacciono ancora e questa situazione non ci va giù.

    Perchè lo facciamo in questo modo? Perchè purtroppo, vuoi perchè le persone che scrivono ficcy (non fanfictions, considero i due concetti separati) si sentono insultate dalle recensioni molto più bonarie di quelle che vedi qua che lasciamo ogni tanto sul sito, vuoi perchè a volte la moderazione ci osteggia, ormai di cercare di aiutare dall’interno EFP mi fa quasi paura.
    Lasciare una recensione costruttiva su quel sito per me vale a dire beccarmi insulti e velate frecciatine dalla moderazione.
    Come ad altri è stato dimostrato, se stai sulle balle alla moderazione ti censurano anche quando lasci commenti positivi o incoraggianti.

    Ce la siamo cercata, avendo un blog di critica?
    Può essere, ma vorrei ricordare che fino a sei mesi fa, sebbene non avessi una grande stima per EFP e per alcuni moderatori, ne avevo per
    Erika; se non ricambiata, mi sembrava che comunque ci fosse una sorta di professionalità tra noi due, che ci permetteva, pur non apprezzando l’operato dell’altra, di cercare di coesistere civilmente.
    Noi rispettavamo regole regole del suo sito (a parte rarissimi casi le rispettiamo anche adesso) sebbene fossimo al di fuori di esso, i moderatori di EFP non si sentivano personalmente presi di mira quando una fanfiction hostata sul loro sito veniva recensita.
    Era un buon compromesso.

    Poi vi fu la porcata all’account di Odiolarow e mi resi conto che un sto che prima banna e poi fa la legge non ha alcun rispetto per l’utente.
    Chiariamoci: EFP può fare le regole che vuole; se qualcuno trova il modo di “fottere il sistema”, è giusto che “mettano una pezza” al regolamento perchè ciò non capiti più… Tuttavia l’utente ce ha “fottuto il sistema” è innocente, non avedo infranto alcuna regola quando ha fatto ciò che ha fatto. Se si dovessero applicare al mondo esterno situazioni del genere, la torre di Pisa verrebbe abbattuta perchè non conforme alle norme di sicurezza.

    Questo non è un blog contro EFP, non nasce come tale: si parla di archivi pubblici, esistono anche recensioni di fic hostate su Manga.it; il fatto che quelle su EFP siano di numero maggiore è appunto perchè la delusione per un sito che si lascia andare alla deriva è maggiore che per un sito che, in teoria, non dovrebbe centrare molto con le fanfictions e che non ha una vera e propria moderazione.

    Tornando a noi, non posso che quotarti quando dici che la situazione italiana, rispetto a quella mondiale, non è poi così terribile; tuttavia non vedo questa come una consolazione: “al momento attuale la situazione fan fictions in Italia è penosa” è vero, e questo indipendentemente dal fatto che quella internazionale sia peggiore.

    E non penso nemmeno che c’entri davvero Harry Potter, dato che anche sezioni minori presentano gli stessi identici problemi.
    Quoto anche questo: prima di Harry Potter c’erano fanfictions assurde ed orribili come ce ne sono ora; la differenza non l’ha comportata Harry Potter, ma ciò che è avvenuto durante il periodo in cui son sorte le prime fanfictions e le prime ficcy su HP: il fenomeno in Italia si è ampliato e, mentre prima si poteva apprezzare qualità o quantità,sono nate una serie di autrici che, hanno visto grossi archivi con autori dalla produzione mastodontica e con molte recensioni (anche quando la qualità di tali scritti non era delle migliori) e si son comportate di conseguenza.
    Almeno, questa è la spiegazione che mi do io…

    INOLTRE, chiedere agli amministratori/moderatori di bloccare sul nascere storie palesemente brutte è impensabile, e ad essere sincera mi rende perplessa che qualcuno lo proponga con serietà. Guardate quante persone ci sono su EFP. Non è vero che è un semplice letamaio, e la pretesa di trovare minimo una storia buona/buonissima al giorno è risibile e un po’ ingenua.
    Sarà che sono una perfezionista, ma mi piacerebbe comunque che la qualità si alzasse.
    Vedo quante persone ci sono su EFP. Vedo che i moderatori lavorano molto sulle recensioni, ma mi sembra (forse mi sbaglio io) che per quanto riguarda le storie si occupino solo di quelle segnalate dagli utenti sul forum.
    Moderare un sito, per quanto mastodontico, non è impossibile: se in pochi non ci si riesce, si chiede aiuto a terzi e si creano uovi moderatori. Ci si organizza il lavoro (tot persone che monitorano la sezione “Harry Potter”, qualcuna in meno per “Telefilm”), si creano gruppi di utenti che passino nelle sezioni che conoscono bene a controllare che sia tutto a posto, infine ci si affida alle preziosissime segnalazioni sul forum ad opera dei lettori.
    Io non mi sono stufata di segnalare sul forum di EFP perchè mi facevan male le dita mentre digitavo, ma perchè sembrava che quello fosse l’unica forma di controllo utilizzata per le fanfictions.

    Per quanto riguarda i beta-reader, ahah! Ma avete idea della sproporzione tra beta-reader e autori?
    Qua c’è un’incomprensione tra ciò che tu intendi con beta-reader e quello che intendevamo noi: per noi un beta-reader può essere anche la compagna di banco, l’amica che “schiavizzi” per correggerti i lavori, qualcuno che, se proprio non ti trasforma la fanfiction in un capolavoro, la rende almeno leggibile.

    Ed è inutile, se non sarà EFP sarà un altro sito ad aprire e mantenere aperte le porte a tutti. Non potete impedirlo e sarebbe anche ingiusto. Le mie prime recensioni erano ridicole e piene di sms, ma piano piano sono cresciuta, e leggere è diventata una mia grande passione. La passione di scrivere vien scrivendo, vien leggendo, non si può pretendere che tutti siano nati “imparati”.
    Questo è verissimo.
    Altrettanto vero è che, se nessuno ti viene a dire i tuoi errori all’inizio, difficilmente imparerai.
    Vediamo autrici con più di dieci, quindici storie nella loro pagina scrivere in “essemmessese”, mandare OOC i personaggi senza rendersene nemmeno conto (e non in maniera ingenua: parlo di gente che ti “urla addosso” che il paring da loro scelto non ha bisogno di spiegazioni perchè è evidente che i due si amano, quando stanno utilizzando una coppia decisamente non in canon).
    Dovremmo comunque trattare un po’ meglio le esordienti, evitando di comportarci come se fossero delle recidive…
    E sì, se questo fosse un mondo ideale lo faremmo.
    Quando un’autrice alla sua prima fanfiction riceve una critica allo stile sms e adduce a scuse quali “eh, è stato un poblema durante il copia-incolla da word, e comunque potresti evitare di essere così acida da farmelo notare” ti rendi conto di non trovarti davanti ad una ragazza al suo esordio, con i suoi clichè fanon un po’ naif e con i suoi errori dovuti all’inesperienza ma davanti ad una persona che è estremamente sicura di ciò che fa e che non ha asolutamente voglia di migliorarsi.

    Potremmo lasciarle crescere da sole come dici tu, ma sono realistica: le persone dotate di autocritica son veramente poche.

  82. @ anonimo 74 (mi sento tanto a “la posta del quore”… suvvia, i nick sono tanto carini, perché non usarli? T__T): Per non parlare dei vostri imitatoriXD QUOTONEEEH!!
    Mi sa che prima o poi dovrete arrendervi anche voi (ma anche no XDDD Il mondo è cool perché è vario :D), cercando di valorizzare chi magari non è ancora arrivato a un certo livello ma davvero, con un pizzico di gentilezza in più potrebbe accogliere le critiche e cercare di riparare dove possibile
    Questa sarebbe una bella speranza… ma, ahimé, è sterile. Certa gente non accetta nemmeno le critiche costruttive. Certa gente si sente giudicata comunque. L’ultima risposta a una recensione non ironica, fatta direttamente su efp è stata “non giudicare! Le critiche costruttive vanno bene, ma non giudicare!”. Il che lascia intendere come, per la maggior parte dell’utenza, la critica costruttiva sia “sbagli i verbi e disconosci i congiuntivi, la punteggiatura ti è sconosciuta così come qualunque cosa si trovi al di fuori della tastiera del tuo cellulare, xò qst fycci e bllssm lo stesso!! luvluvluv”. E allora no, se la gente si ostina a non capire, tanto vale combatterla con le armi che mi sono più congeniali. Senza contare che non credo che questa iniziativa imploderà su se stessa: solo per il fatto che le regole non sono mai cambiate e che non sono state stabilite ad personam, la sua vita sarà più lunga di quanto i nostri più pessimisti detrattori oserebbero immaginare.
    Non sono gli amministratori di EFP che fanno fanfiction di cacca. Le odiano quanto e più di voi. Dire che si spezzano la schiena è esagerato? D’accordo, ma ricevere continui attacchi non è piacevole.
    Pare che non le odino più di tanto, invece. Quanto agli attacchi, non so quanto tu conosca dei motivi che hanno portato a questo editoriale, ma se l’hai letto tutto ne avrai sicuramente intuiti alcuni… non siamo stati noi ad attaccare per primi. Finora ci siamo solo accaniti contro le fyccine, solo contro le fyccine. Né con gli autori, né con lo staff. Poi qualcosa ha turbato questo meccanismo. E allora doveva esserci concesso dire la nostra.
    Tra l’altro, la pretesa di dover leggere solo storie di un certo rango quando si entra in un sito di fanfiction è pazzesca. Scusate, ma gli autori vengono pagati?X°D Se ci tengono è ovvio che faranno tutto quello che possono per fare un ottimo lavoro, ma pretendere che raggiungano tutti un certo livello o che si sforzino più che possono è ancora una volta un po’ ingenuo (e lo dico davvero senza voler offendere nessuno).
    E su questo non sono affatto d’accordo. Chi scrive bene, scrive gratis tanto quanto chi scrive male. Scrivere bene è un DOVERE SACROSANTO, e chi non lo fa non merita rispetto. Non mi riferisco alle argomentazioni semplici che può dare un ragazzino di seconda media. Mi riferisco a chi, pur avendone i mezzi, scrive il verbo avere senza la h o il verbo essere senza l’accento. “Scusa, avevo fretta, non me ne sono accorta”? Balla. Può succedere una volta ogni mille, non sistematicamente. “Scusa, ma il correttore di word…”
    Da quando il correttore di word è diventato un insegnante di italiano?
    Questo, a mio avviso, non denota né amore né impegno. E’ solo una richiesta di pucciosissime reccy.
    EFP dovrebbe mantenere una posizione neutra e superiore a critiche e plausi. In questo modo, molte situazioni si sarebbero sgonfiate da sé. Non si possono imporre regole anche al di fuori del sito, secondo me.

    Non solo secondo te. U__U
    Se li attaccate per primi, anche scherzosamente, non potete pretendere che vi rispondano con bacetti e fiori, no?
    Rispondo di nuovo: era tutto placido finché qualcosa dall’altra parte non ha iniziato a far stridere l’ingranaggio. E’ scritto qui, e non lo ripeterò.
    Cerchiamo la pace, volete?
    Volentieri, se dall’altra parte non si fanno orecchie da mercante e si risponde ai “capi d’accusa”, e non a quello che meglio conviene.

    @Clara: guarda, ormai dello standard di efp mi importa poco, è una speranza che non coltivo più da un pezzo.
    E’ chiaro che si voglia dare il diritto di scrivere a tutti, anche a chi non lo merita, quindi… io ci tolgo mano.
    Il problema da risolvere è il regolamento ballerino, e la supponenza di certuni che si credono migliori di altri solo perché hanno feeeenomenali poteri cosmici. Questo è intollerabile.

  83. By odiolarow
    guarda, ormai dello standard di efp mi importa poco, è una speranza che non coltivo più da un pezzo.
    E’ chiaro che si voglia dare il diritto di scrivere a tutti, anche a chi non lo merita, quindi… io ci tolgo mano.
    Il problema da risolvere è il regolamento ballerino, e la supponenza di certuni che si credono migliori di altri solo perché hanno feeeenomenali poteri cosmici. Questo è intollerabile.

    Concordo pienamenteciò che hai detto, ma credo che sia più un’utopia sperare che dall’altra parte si abbia un regolamento stabile e che non vengano fatti errori in questo senso.
    Alla fine siamo tutti umani, sbagliare credo sia lecito (ma questo non va inteso come scusante, sia chiaro); ma se non si vuole capire i propri sbagli, credo sia inutile continuare ad insister, chi non vuole capire non capirà mai…
    Per questo spero, invece, che si miri a migliorare, a dare qualcosa di nuovo attuando un miglior controllo per quanto riguarda le fanfiction, trovo più fattibile che i mod e gli admin optino per una soluzione simile.
    Ma ovviamente sono punti di vista, diversi i nostri, di fatto sono sicura che in questo campo la sai più lunga tu, di sicuro, quindi non mi resta che attendere e vedere che piega prenderà (se mai una piega la prenderà XDD) tutta questa situazione…
    Sinceramente mi basterebbe anche un solo ‘passo in positivo’, in che campo e in che contesto determinato, lo lascio scegliere a chi di dovere.
    Però non credo davvero di chiedere troppo quando dico: “vorrei una storia scritta in una Italiano come si deve e sacrosanto.”
    Perchè, ripeto, non dovrebbero essere le autrici che vedono la propria ficcyna piena di recensioni acide, quelle che si dovrebbero offendere, bensì chi legge la loro ficcyna e l’italiano lo parla benissimo.
    Io mi sento davvero, davvero MALE e non credo di essere l’unica a pensare questo tra gli utenti di EFP (anzi, premettendo che 389 miei contatti di MSN appartengono agli utenti di EFP) posso dire con certezza che: NON SONO L’UNICA AD AVERE QUESTO PROBLEMA.
    389 potranno essere anche una misera parte, ma rientrando nella categoria di utenti attivi, credo che a EFP convenga davvero di muoversi in ‘questo senso’.
    Dopotutto, chi gestisce un sito deve essere in grado di andare incontro ai desideri di tutti e credo solo che, aggiungendo uno standard più elevato (basterebbe una semplice modifica al regolamento) si riuscirebbe a far contenti chi non ne può più di storie in itaGLIacano e quegli autori niubbi con la buona volontà di migliorare, perchè le ‘amykette’ non le considero autrici…

    by CLARA!

  84. Ero anonima perché avevo un po’ di timore causa sterili, stupidi, ottusi e vergognosi pregiudizi che sono lieta abbiate sfatatoXD

    Vi ringrazio per le vostre risposte molto gentili ed esaustive; continuo a pensare che esistano modi migliori e più che indignarmi quando vedo una fanfiction scritta coi piedi e senza impegno ormai porto gli occhi al cielo e vado avanti, ma capisco e condivido la vostra frustrazione. Non mi è ancora capitato di ricevere rispostacce a delle mie recensioni negative forse proprio perché le ho sempre fatte a persone che ero sicura mi avrebbero ascoltato. O forse frequento sezioni decisamente più tranquilleXD

    Continuo però a pensare una cosa… E cioè, EFP è libero con tutti i grossi ed innegabili difetti che questo comporta, d’accordo. Però non è l’unico archivio, nel senso che ce ne sono appunto altri moderati. Quando ho detto che un sito come EFP deve esistere, quel “deve” è da intendersi come necessaria conseguenza di Internet (aperto a chiunque), nel senso che se dovesse “chiudersi”, prima o poi qualcuno ne aprirà un altro libero. Ne sono sicura al 100%, quanto so che le Mary Sue non si estingueranno mai. Per questo, se dovessi scegliere tra un nuovo sito e EFP che comunque ha tanta esperienza, scelgo EFP (o meglio, scegliereiXD).

    Quanto al resto…

    Ho notato anch’io che EFP dipende un po’ troppo dalle segnalazioni, ma se non ci sono persone disposte a moderare assiduamente vedo abbastanza inattuabile una divisione per sezioni. Da quel che ho capito non ce ne sono molti ultimamente, anche se potrebbe essere davvero un’ottima idea per depurare il sito delle storie già di per sé vietate dal regolamento.

    Che la nostra contro le “ficcyne” sia una battaglia persa lo sappiamo. Che probabilmente non cambierà nulla, né su EFP né su altri lidi lo abbiam già preso in considerazione.
    Tuttavia facciamo quello che facciamo perchè, nonostante tutto, le fanfictions ci piacciono ancora e questa situazione non ci va giù.

    Devo ammettere che non ne ero sicurissima, ma devo ricredermi 😉 Sarà che veramente ci sono troppi cloni in giro che straparlano senza basi solide, ma mi ero evidentemente fatta un’idea sbagliata. Me ne scuso.

    Poi sì, il ban retroattivo è scattato pure per una mia amica che aveva pubblicato una sola recensione nel suo blog PERSONALE una decina di giorni prima che venisse aggiornato il regolamento, quindi lasciamo stare che quel provvedimento ce l’ho ancora non vi dico doveXD Difatti da allora mi sono allontanata dal sito, e devo ancora decidere che fare. Mi spiace davvero per Odiolarow, non avevo capito che le fosse capitata la stessa cosa (però come vedete non succede solo a chi sta sulle palle all’amministrazione :P).

    Vabbé, torno a lurkare che è meglioXD
    (però devo ammettere che anonimo 74 non era male come nick XDDD)

    P.S.: è ovvio che ci sono persone che scrivono per passione e accettano di buon grado ogni tipo di critica! C’è una ragazza a cui più di un anno fa ho fatto una critica pesantissima e un po’ troppo ironica per i miei attuali gusti. Questa ragazza ha raccolto parte delle critiche e ribattuto ad altre con grandissima umiltà, facendomi sentire piccola piccola e facendomi vergognare della mia arroganza. E’ da allora che ho capito che avrei potuto, dovuto dirle quello che pensavo in maniera diversa, ed è da allora che siamo amiche. Lo so che sono poche le persone come lei, ma ci sono, e meritano tutto il rispetto del mondo.

  85. 389 potranno essere anche una misera parte, ma rientrando nella categoria di utenti attivi, credo che a EFP convenga davvero di muoversi in ‘questo senso’.

    Concordo, sarebbe opportuno se EFP cominciasse a muoversi in questo senso.
    I quasi quattrocento utenti insoddisfatti che porti come esempio non sono altre, ne sono certa, che la punta dell’iceberg di un malcontento molto più vasto.
    La mia esperienza è stata molto simile a quella dell’ anonimo 74: mi ero avvicinata al mondo della scrittura amatoriale anni fa, quando le fanfiction che circolavano in rete erano ancora di qualità media quantomeno discreta. Dopo un certo periodo di “stop” causato da vari motivi, sono tornata ad affacciarmi sul mondo della scrittura amatoriale, e ciò che ho trovato è stato lo sfacelo.
    La situazione è degenerata nel momento in cui scrivere fanfiction è diventata una sorta di moda: ed ecco comparire centinaia, migliaia di storie scritte così per fare, senza la minima cura, solo per ricevere commenti positivi.
    Il fenomeno su EFP sarebbe potuto essere bloccato sul nascere in due modi: per iniziativa degli utenti stessi, negando loro i commenti positivi che si aspettavano per storielle senza capo nè coda e con la grammativa assente, oppure per iniziativa dei moderatori di EFP con un lavoro di moderazione più severo, atto a stroncare sul nascere questo fenomeno.
    Purtroppo non è stato così: le “ficcy” hanno ricevuto e continuano a ricevere miriadi di “beeeeeeella!” da parte di persone che magari la storia nemmeno l’hanno letta, ma che recensiscono positivamente storie scritte coi piedi solo per ricevere in cambio recensioni a storie altrettanto scarse.
    Il risultato è sotto i nostri occhi: gl utenti, vedendo lodare smodatamente storie di infimo livello, o abbandonano EFP (nel caso degli autori seri) o cominciano a loro volta a scrivere pattume per moda, che a sua volta riceverà reccy entusiastiche ed incoraggerà altri utenti a pubblicare obrobbri.
    E così via, in un circolo vizioso: ormai siamo arrivati al punto che chi OSA lasciando una recensione negativa su EFP rischia letteralmente il linciaggio tanto da parte dell’autore offeso (uh?) che dalle relative amykette.
    E questa situazione non ci va giù: ecco il perchè di questo blog.
    Da parte della moderazione, è stato deleterio il buonismo imperante (tutti possono pubblicare una storia anche se è solo un’accozzaglia di frasi grammaticalmente scorrette senza un senso logico) e il fatto di aver dato più importanza, come già detto, alla quantità piuttosto che alla qualità. Questo ha finito per ritorcersi contro l’amministrazione del sito quando il fenomeno è diventato talmente vasto da sfuggire ad ogni controllo, trasformando EFP da sito di fanfiction a discarica del web.
    Capisco benissimo che anche l’amministrazione di EFP mal sopporti questa situazione: ma mi permetto di ricordare che questa situazione si sarebbe potuta bloccare sul nascere con un serio lavoro di moderazione. L’utenza media di EFP vi da sui nervi? Non posso darvi torto.
    Ma questa, signori, è l’utenza media che vi siete creati con la vostra politica.

    Non entro in merito all’atteggiamento che il sito ha tenuto ultimamente nei confronti di alcune esponenti di questo blog perchè mi pare l’editoriale spieghi tutto.
    L’unica cosa che mi permetto di far notare è quanto sia risibile un atteggiamento simile dal momento che, se EFP ha dei problemi (ed evidentemente ne ha parecchi) non siamo certo noi.

  86. Fastidious non chiede agli amministratori/moderatori di bloccare sul nascere storie palesemente brutte, ma quelle che violano palesemente il regolamente.
    L’SMSese, oltre ad essere un’offesa alla nostra lingua, è vietato dal regolamento. Le storie di incesto sono vietate dal regolamento, come quelle in cui sono narrate scene di sesso fra un adulto ed un minorenne.

    Ecco, forse a causa del mio cervello cotto, mi sono espressa male. Ciò che volevo dire era se in qualche modo si potessero “bloccare” delle fiction che violano il regolamento in maniera palese, piuttosto che affidare alla buona volontà degli amministratori e – soprattutto – degli utenti il compito di segnalare tali storie ^^
    Dopotutto i beta-readers servono a questo! Che sia il tuo cane o un beta di EFP, basta che lo usi! Sono lì apposta.
    Se poi il regolamento viene violato nell’indifferenza dello staff di EFP, è un altro paio di maniche…

    terrabrake

  87. “Che la nostra contro le “ficcyne” sia una battaglia persa lo sappiamo. Che probabilmente non cambierà nulla, né su EFP né su altri lidi lo abbiam già preso in considerazione.
    Tuttavia facciamo quello che facciamo perchè, nonostante tutto, le fanfictions ci piacciono ancora e questa situazione non ci va giù.”

    Posso aggiungere, come lettore molto nuovo di Fastidious, dei motivi personali per cui ritengo i blog di critica negativa di questo genere decisamente utili?
    Innanzitutto, è vero come ha detto qualcuno in precedenza che bisognerebbe pensare piuttosto a valorizzare gli autori bravi e seri. Ma questo è già possibile grazie a siti come Criticoni, grazie alla sezione apposita del forum di Efp per segnalare le fanfiction meritorie, e soprattutto grazie al passaparola: molti autori e autrici che conosco e stimo li ho conosciuti parlando su msn con persone che conoscono i vari fandom meglio di me e che mi segnalano sempre storie di qualità (e quando posso ricambio). Quando si parla della dimensione aperta di internet si dovrebbe pensare piuttosto alle potenzialità di questa conoscenza informale, più che all’anarchia dei siti.
    Ma tornando al discorso, stante questa possibilità di trovare gli autori bravi, criticare con sarcasmo sferzante quelli pessimi può avere una serie di risultati: l’autore colpito riflette e cerca di migliorarsi, il che è un ottimo risultato per tutti; l’autore colpito si offende e smette di scrivere fanfiction, il che se non altro è positivo perché meno storie brutte per il futuro; l’autore colpito si offende a morte e sguinzaglia le amykette, e di fronte a reazioni del genere la critica negativa deve continuare ad esistere se non altro per non cedere di fronte alla volgarità e alla prepotenza; infine, l’autore colpito se ne frega della critica e continua come prima, ma se non altro chi non gradisce le storie scritte male legge la recensione sarcastica e si fa due risate.
    Quindi, in tutti i casi, la critica negativa ha degli effetti positivi, ed è giusto che ci sia (ovviamente se fatta bene, perché ad esempio recensioni come quelle del blog Critica Nera lasciano il tempo che trovano).

  88. Allora, io lo ammetto, sono approdata su questo sito più per farmi quattro risate che per indignazione verso le fanfiction.
    Ma frequentandolo, ho iniziato a notare come DAVVERO la situazione degeneri. Io mi salvavo, leggendo solo le storie di autrici che già conoscevo e amavo, senza scartabellare tra le pagine in cerca d’altro. Poi, dopo aver iniziato a leggere Fastidious, ho aperto gli occhi e ho visto che effettivamente, la qualità di tante storie lasciava a desiderare. Penso che alla fine queste ragazze (ed io, ma dato che sono solo una lettrice non mi prendo le sclerate dei fan parlo di loro) non siano “paladine dell’italiano”. Non bacchettano mai storie in cui una sola virgola è sbagliata, ne storie in cui la trama è traballante, ma comunque passabile. No! Qua vengono recensite “cose” che di fanfiction non hanno nulla. Scritte in una lingua che italiano non è, con personaggi che sono quelli citati, solo di nome o comunque davvero brutte.
    Non penso sia difficile per un autore che ama scrivere evitare tali castroni! Se noi, che stiamo postando dei semplici commenti in un blog, riusciamo a scrivere in italiano, per quale strana disfunzione fisica un autore, anche quindicenne (io ho 17 anni non 652, tengo a sottolineare), può scrivere storie senza punteggiature e in esseemmessese?
    Non ha senso.

    Io ormai frequento EFP esclusivamente per quelle poche storie che leggo da tempo, per delle belle fanfiction sono ormai approdata in altri lidi, ma non lo disprezzo totalmente come sito. è davvero utile per fare le prime esperienze di scrittura, anche perchè vi è un grande afflusso di gente. Ma dovrebbe cambiare mentalità, spingere i commentatori ad essere seri e critici, non a scrivere solo
    “Beeeeeella, aggiorna.”
    E non è vero che da quando il regolamento è cambiato non ci sono più simili commenti, si sono semplicemente allungati, ma il contenuto è IDENTICO.
    Le storie scritte coi piedi andrebbero cancellate subito, e semmai si dovrebbe chiedere all’autore di ricontrollarle.
    Chi davvero vuole scrivere ricontrollerà, gli altri lasceranno perdere.

    Ok la smetto, ho scritto un post inutile, ma mi sentivo di dire la mia u.u

    Fedelmente vostra anche se sempre sloggata
    CharmanteMortes

  89. I commenti precedenti sono stati esaustivi, quindi non mi dilungherò oltre il necessario.
    La situazione EFP è pessima, perché lo stesso Regolemento non viene applicato alle fanfictions: se viene scritto, a chiare lettere, che gli incesti non sono graditi, allora perché non dare un’occhiata fugace a talune sezione (Esempio: “Heroes” -> Pg: Peter Petrelli, Nathan Petrelli -> Genere: Erotico).
    Ora, invece, di scagliarsi contro i siti che esprimo pareri negativi sulla politica di EFP, perché lo staff non fa un gesto eclatante:
    1)Toglie ogni parvenza di disciplina, sullo stile di manga.it;
    2)Usa “il prezioso tempo” a disposizione per ripulire l’archivio.
    Lo staff, a mio parere, si fissa sui punti sbagliati: se desidera un archivio enorme, allora, non stia a sindacare sulla qualità e non si infervori se viene criticato per questo; al contrario, se vuole regolare l’attività di ragazzine incapaci di comporre un periodo di senso compiuto, non guardi ai blog di critica.
    Inoltre, la nostra sarà una battaglia persa, però ne stiamo parlando, ne stanno parlando e questo è già un (anzi “il”) traguardo.

  90. Comincio con tre premesse: ho dato un occhiata generale ai commenti anche se non mi sono fermata a leggerli uno per uno; sono un utente di EFP; trovo questo blog molto divertente anche se non sempre concordo con le critiche.

    Leggo fanfic da un discreto numero di anni e ho cominciato da manga.it.
    Poi mi sono spostata su altri siti per ovvia mancanza di qualità di manga.it.

    1
    Sinceramente non mi è mai parso che l’amministrazione di EFP fosse così dispotica e tiranna come sembrano pensare alcuni o meglio come fanno sembrare le parole di questi.

    Può anche darsi che io sia stata poco attenta ma la mancanza di libertà a me pare ben altra cosa.

    2
    Mi sembra piuttosto ovvio che se fanfic e gli utenti aumentano drasticamente è più difficile tenere tutto sotto controllo, però mi sembra anche che per postare sul sito EFP si debba accettare il regolamento e ciò significa seguirlo. Mi sbaglio?
    Trovo che sia insensato pretendere dall’amministrazione di controllare storia per storia. Credo che si debba pretendere da chi scrive sul sito e quindi implicitamente accetta il regolamento, di attenersi a quest’ultimo.

    3
    L’erba del vicino è sempre più verde.
    Non credo affatto che l’Italia sia mal messa per quanto riguarda la produzione “webbistica” (passatemi il termine, vi prego).
    Gli altri sono tanto meglio o tanto peggio? Io non credo proprio.
    Basta cercare: se non ne avete voglia fate altro.

    LOL… amo l’Italia: così chiacchieroni e polemici… nel bene e nel male ovviamente.

  91. Sinceramente non mi è mai parso che l’amministrazione di EFP fosse così dispotica e tiranna come sembrano pensare alcuni o meglio come fanno sembrare le parole di questi.

    Dabria… non per accendere una nuova polemica su questi lidi (il counter è già satollo, e noi si ringrazia), ma hai mai provato a dissentire da quelle parti? Sfottò e gogne sono all’ordine del giorno, se alzi la mano per dire “ma!”.
    Poi, sai, finché la gente evita di strapparsi le vesti nella pubblica piazza e di urlare “zitto tu, non dissentire, non capisci, non hai diritto di parlare, io mi faccio il mazzo!”, la domanda “dove ve lo state facendo esattamente, questo mazzo?” non sarebbe nemmeno stata posta, eh.
    Chi ci considera crudeli vipere senza cervello sta avendo pane per i suoi denti. Non una frase buttata giù per fare scena resterà senza la richiesta precisa di una delucidazione.

    Comunque sono d’accordo con te, non credo che l’Italia sia messa tanto peggio delle altre nazioni, quanto a sozzerie.

  92. Sottolineo una cosa: il Regolamento è spesso violato in maniera palese.
    Si chiude un occhio? Due?

    Quanto alla libertà: meglio che sto zitta.

  93. Come non autrice, ho preso atto che il regolamento di EFP è inutile al 99% dei casi.
    Se uno ha sfiga gli segnalano la storia, altrimenti lì rimane, fregandosene altamente delle regole.
    Francamente è un po’ una presa in giro.

    Visto che ‘sto metodo non tutela assolutamente me, lettrice, ho abbandonato il luogo, salvo tornarvi sporadicamente.

    Katerina

  94. DabriaTiann, non avertene a male ma ti rispondo unicamente al secondo punto, in quanto per gli altri si è già provveduto.

    2
    Mi sembra piuttosto ovvio che se fanfic e gli utenti aumentano drasticamente è più difficile tenere tutto sotto controllo, però mi sembra anche che per postare sul sito EFP si debba accettare il regolamento e ciò significa seguirlo. Mi sbaglio?

    Vero, si deve sottoscrivere il regolamento, ma quanti, effettivamente, lo rispettano? Accettarlo non vincola l’ utente ad agire secondo le regole, non nei fatti a quanto pare (anche se educazione e buon senso insegnano che, invece, le si dovrebbe obbligatoriamente rispettare, una volta accettate); la prova di quanto affermo la puoi trovare in ogni fiction con smiley/emoticons e/o linguaggio sgrammaticato (e non parlo di un paio di sviste per scritto).
    Le probabilità sono due: o si leggono i termini di regolamento un po’ così, all’ acqua di rose o proprio non si leggono, e si accetta comunque. C’è anche la possibilità che sì, effettivamente si leggano con attenzione, ma questo vorrebbe intendere che gli stessi termini vengono violati intenzionalmente, ed una cosa del genere non voglio nemmeno immaginarla, se non ad opera dei “famosi” fake.
    Sarebbe bello se tutti gli utenti seguissero il regolamento alla perfezione, ma rendiamoci conto che, ora come ora, è pura utopia; l’ utente che pensa di fare il furbo ci sarà sempre e sempre sguazzerà nei posti/sui siti affollati sprovvisti di un rigido “sistema di sicurezza”.

    Trovo che sia insensato pretendere dall’amministrazione di controllare storia per storia.

    Scusa, ma se una Segreteria Studenti ha un solo impiegato, ed un bel giorno l’ utenza passa da cinquanta a duecento individui, come credi si risolva la questione? Si aumenta il personale.
    Personale che segue l’ utenza individuo per individuo; certo, magari non gli compila la richiesta di trasferimento da un ateneo ad un altro, ma i dati li ricontrolla e l’ operazione la svolge da sè, non va a chiedere a Tizio di controllare se sulla richiesta di Caio ci sono errori di compilazione ed eventualmente segnalarglieli.
    Capisco che sia un esempio un po’ infelice, che gli impiegati delle Segreterie Studenti vengono pagati per il lavoro che svolgono mentre gli amministratori/moderatori di un sito no, ma facciamo finta di vivere nel mondo perfetto, dove trovi lavoro appena girato l’ angolo; se lavori in Segreteria Studenti ed il fatto di dover controllare ogni singola operazione non ti sta bene, cambi mestiere.
    Se vuoi “operazioni” di qualità ti adoperi attivamente perchè nei fatti lo siano, in caso contrario lo dici in maniera chiara, non è mica la confessione di un furto.

    Credo che si debba pretendere da chi scrive sul sito e quindi implicitamente accetta il regolamento, di attenersi a quest’ultimo.

    Vedi il primo punto.

    Piccola domanda personale: è solo una mia impressione o la frase “Basta cercare: se non ne avete voglia fate altro.” suona in maniera simile a “Non ti piace? Non leggere.”? O.o
    Poi magari sbaglio alla grande, eh…

    Scusa(te) la brutalità (non c’è alcuna intentenzione polemica, nè di attacco personale) e gli eventuali errori, è tutto il giorno che studio ed il cervello si sta perdendo per la tangente.

  95. …senza contare che le segnalazioni non sono un dovere.
    Nel regolamento non è specificato da nessuna parte che si abbia l’obbligo di segnalare violazioni al regolamento.
    Si può, ma non si deve. Quindi questo accanimento contro chi si stanca di esser trattato a pesci in faccia davvero non lo capisco.

  96. Gievyan non sei stata affatto polemica o brutale, tutt’altro.
    Non ti do affatto torto perché nella teoria hai perfettamente ragione.
    Ma c’è un ma…

    Riprendendo il tuo esempio della segreteria studenti: davvero da te le segreterie funzionano così bene? Che culo!!! Da noi è un delirio… c’è sempre coda e la metà delle volte le pratiche hanno qualcosa che non vanno. Questo per dirti che non si può pretendere da un servizio gratuito tutto il controllo di cui necessita se poi la maggior parte dei servizi a pagamento in Italia fanno schifo.
    A mio parere gli amministratori del sito si spaccano la schiena più della nostra segreteria studenti (e ovviamente non sto facendo un complimento agli amministratori ^^). Per questo mi accontento.
    A parte l’ironia e le badolate.

    Piccola domanda personale: è solo una mia impressione o la frase “Basta cercare: se non ne avete voglia fate altro.” suona in maniera simile a “Non ti piace? Non leggere.”? O.o
    Poi magari sbaglio alla grande, eh…

    Bhe oddio non proprio… diciamo quasi…LOL…
    Quello che intendo dire è che cercare fanfic è come andare in libreria.
    Puoi trovare 10 libri che non fanno per te, di cui non apprezzi l’autore, di cui non t’ispira la recensione quindi li scarti e non li leggi.
    Se non hai voglia di sbatterti a cercare un po’ allora non puoi pretendere che ti lancino i libri che fanno per te sulla testa. Ovvio che più grande è la libreria, più cose terribili trovi. Quindi sì in questo senso “Non ti piace, non leggere”.

    Di gente che critica EFP ne ho vista tanta. Perché non proporsi come pattugliatore a dare una mano se le cose non vi vanno bene così?
    O provare con delle proposte?
    Così se veramente sono poco flessibili almeno potete dire di averci provato.

    P.S. Ovviamente quest’ultimo punto era detto senza ironia e senza alcun intento polemico. Tanto per evitare equivoci di sorta.

  97. Questo per dirti che non si può pretendere da un servizio gratuito tutto il controllo di cui necessita se poi la maggior parte dei servizi a pagamento in Italia fanno schifo.
    Sai, non ne sono tanto sicura…
    Un impiegato magari non fa il lavoro che vuole, è scazzato per i fatti suoi o altro.
    Un “volontario” dovrebbe avere dalla sua, almeno, la motivazione.

    Se non hai voglia di sbatterti a cercare un po’ allora non puoi pretendere che ti lancino i libri che fanno per te sulla testa.
    Qua nessuno ha detto che tutte le fanfictions fanno schifo o che non se ne trovino di belle.
    Inoltre, seguendo il tuo esempio: non è che se mi piace la recensione di un libro il libro debba automaticamente piacermi, e viceversa.

    Di gente che critica EFP ne ho vista tanta. Perché non proporsi come pattugliatore a dare una mano se le cose non vi vanno bene così?
    Ci sono pagine del forum di EFP piene di nostre segnalazioni.
    Per quanto mi riguarda, ho segnalato fino a pochi giorni fa…
    Chiariamoci, non chiedo di esser ringraziata, ma almeno di non beccarmi velate frecciatine da alcuni mod ed essere trattata con lo stesso rispetto degli altri utenti di EFP.
    Avevo deciso di smettere di segnalare e, per una questione di coerenza (oltre che per altre ragioni, che riportano al famoso discorso sul rispetto), volevo smettere di essere un utente di quel sito(dato che come tale avevo quantomeno l’obbligo morale di segnalare le storie che non mi andavano).

  98. Argh, ma dove sono io quando succedono queste cose ?
    Sottoscrivo, ovviamente.
    Ogni parola ..

  99. BellaLestrange mi spiace davvero per la tua brutta esperienza.
    Non posso permettermi di giudicare una situazione che non conosco e non posso prendere decisioni di conseguenza.
    Non sono una scrittrice prolifica o una lettrice assidua ne tanto meno una recensitrice, ma mi spiace molto sapere che succedono queste cose.
    Sappiate che comunque continuerò a seguire il vostro blog aldilà delle polemiche (o presunte tali).

  100. Soffrivo a vedere il counter dei post fermo a novantanove! Cento è un numero così bello U_U

    Ho letto tutto il post e anche tutti i commenti (sono masochista) e non posso che essere d’accordo con l’intero staff di Fastidious.
    Voi “combattete” da tempo questa “guerra” alla ficcyna e, dopo essermici ritrovata in mezzo solo per una piccola cosa, ho comunque capito com’è la situazione.
    Sarebbe inutile aggiungere altro dato che avete detto tutto voi ^_^

    *Xele saltella felice di aver fatto arrivare il counter a cento con un post assolutamente inutile*

  101. Sono sparita nella nebbia per tanto tanto tanto e credo che non riuscirò ad uscirne per molto.
    In questo caso però la situazione è troppo significativa per lasciarla passare davanti ai miei occhi di lurker, senza che mi esprima.

    Non ho letto tutti i commenti, non me ne vogliate, ma sono davvero tanti e lunghi… però volevo dire la mia.

    Sapete che non sono una grandissima ammiratrice di Fastidious, e nemmeno una sostenitrice del Regolamento di EFP, più volte ho segnalato problemi secondo me gravi e mi sono sentita rispondere in modo diverso dalle mie aspettative.

    Il punto di rottura è evidente da tanto tempo, ma ormai la faglia è gigantesca e irriparabile.

    EFP non potrà mai ripulirsi del tutto delle storie che violano un regolamento così complesso, o di storie che dimostrano una scarsissima cura dell’autore.
    Questo perché la mole di fanfic e non che arrivano ogni giorno la conosciamo tutti ed è ingestibile senza una chiusura temporanea.

    Ma EFP è un archivio di Erika, e giustamente lei ha il diritto di tenerci sopra tutte le cose che vuole, di chiuderlo, di scriverlo in cirillico, di aggiornarlo, di inventare regole ogni secondo che piaccia o meno a me o a voi.
    Quello che penso è che sia necessario abbandonare ciò che schifiamo ( lo trovo un termine adatto ad indicare i vostri sentimenti) per crearci qualcosa di nostro di funzionale.
    Ho sempre apprezzato OutOfTime come archivio, e credo che sia una strada giusta da seguire.( Adesso forse qualcuno crederà a questa affermazione??)

    Il problema è che un archivio moderato non avrà mai il successo di EFP, ma io non credo che debba interessare.
    Credo che tutto sommato levare le tende da dove non volete stare e crearvi il vostro posto sia la scelta unica per voi e per loro.

    E’ chiaramente solo un consiglio ^^.

    In linea di massima trovo comunque normale che in un blog personale o di critica come questo, si esprimano le opinioni sugli archivi di fanfic, dato che qui di fanfic si parla.
    E trovo normale che le opinioni siano anche negative.
    Trovo al contempo ovvio però che i criticati prendano provvedimento con chi, dal loro punto di vista ” sputa nel piatto in cui mangia”.
    Perché EFP da più visibilità, pur nella scarsa visibilità reperibile nel marasma, e questo è suo pregio e difetto.

    Alla fine siete tante a non apprezzare EFP e a volerlo vedere diverso e moderato.
    So che gestire un archivio è cosa complessa e che necessita tempo.
    Ma il mio piccolo insulso parere è questo, riassumendo.

    Createvi il vostro archivio, se è vero come credo e come vedo che tanti la pensano come voi ( e so che come sito avete un buon seguito) anche il vostro crescerà e farà concorrenza.

    All’inizio non sarà la stessa cosa, ma magari col tempo!

    Alla fine secondo me è palese che la critica perculatoria non migliora troppissimo le cose su largo raggio.
    C’è chi la comprende come una scossa utile e la sfrutta per migliorare e chi invece la trova insultate e quindi inutile e solo dannosa.
    E come dicevo, ognuno a casa sua fa quello che vuole…
    Qualcosa si può fare per limitare i danni, per dare voce a chi vuole un cambiamento, e voi siete tante e forti per poterlo fare.

    Dalla mia poi come Acida, potete immaginare che preferire vedervi in action in un bel vostro archivio moderato pieno di storie stupende e curate, piuttosto che qui a criticare quelle di EFP ^^.

    A prescindere da tutto… pensateci ok?

  102. Credo che tutto sommato levare le tende da dove non volete stare e crearvi il vostro posto sia la scelta unica per voi e per loro.
    Questo è vero, ed è per questo che molte di noi hanno abbandonato quei lidi.
    Questo editoriale non voleva essere uno spalare letame su efp, voleva soltanto mettere in evidenza punti oscuri nella speranza che fossero chiariti.
    Purtroppo, però, oscuri erano e oscuri sono rimasti.
    E’ evidente che ormai si è arrivati al punto di rottura. Personalmente, la vedo come una liberazione.
    Certo, non ci saremmo mai aspettati reazioni vergognosamente esagerate e stizzite, dall’altro lato.
    D’ora in avanti metteremo nel conto anche questo.
    E ancora, è vero, Fastidious non risolve le cose. Fastidious non corregge, Fastidious non incoraggia, Fastidious si fa beffe di storie scritte male O patetiche O banali. Perché saper scrivere in italiano, non rende immuni da una recensione qui. Anzi, la normalità dovrebbe essere recensire storie scritte in un italiano corretto, e concentrarsi sulla stupida trama. Ma nella massima parte dei casi non è così, ed è sinceramente avvilente…

  103. Ci stiamo già smuovendo, dato che abbiamo aperto il CLI, un sito che per nostra espressa volontà non conterrà mai una storia non gradita allo staff.
    Avrà pochi utenti, ma capaci. Nessuna spazzatura in libertà.
    Non sarà aggiornato ogni giorno, non sarà EFP e di ciò siamo più che fiere.
    Faremo il nostro lavoro per qualcosa che amiamo, ovvero la scrittura amatoriale.
    Non è il solo sito in cantiere (il CLI è aperto da un po’).
    OoT è un bel sito, dove quasi tutti noi pubblichiamo.
    Grazie del pensiero, credo tu abbia ragione: non c’è alcun punto d’accordo con EFP e chi la sostiene noi e siamo tanti (pure maschi).

  104. Credo che tutto sommato levare le tende da dove non volete stare e crearvi il vostro posto sia la scelta unica per voi e per loro.
    Stavo muovendomi in entrambe le direzioni infatti…
    E ti dirò ho provato a levare le tende da EFP, scrivendo ad Erika per far cancellare il mio account.
    Credo sia nei miei diritti poter abbadonare un sito che non amo più ma, essendo una criminale cattiva e pericolosa, sono stata bloccata come utente (quando io avrei voluto venir cancellata come utente e non avere più nulla di mio su quel sito, nemmeno tra le recensioni alle storie) e sul mio account sono state scritte accuse che definirei, come minimo, inesatte.

    Ora mi viene negata la libertà di esprimere la mia opinione (essendo bloccata non posso loggarmi) su quel sito e mi viene negata la possibilità di abbandonarlo.
    E non perchè abbia fatto qualcosa di sbagliato secondo il regolamento per giustificare un provvedimento del genere (Erika nemmeno sapeva che il mio account fosse ancora attivo… Il che mi risulta difficile da credere, dato che per farsi cancellare bisogna scrivere a LEI).

    Lei ne ha evinto che il mio volermene andare fosse solo un modo per fuggire alle sue regole e mi ha bloccata. Mi chiedo quando, in oltre due anni di recensioni (su FFF e su Fastidious) io le abbia dato l’impressione di essere tanto mediocre da dover violare il suo regolamento per poter elaborare recensioni abbastanza ironiche.
    Da che mi risulta non si fanno processi alle intenzioni.

    Capita di rado che noi si sia della stessa opinione, ma ti chiedo: ti pare un comportamento democratico da parte dell’amministrazione di quello che si autodefinisce “il tuo sito di fanfictions”?

  105. 104 commenti sono troppi, mi spiace ma non mi metto neanche a leggerli, presumendo con buona approssimazione ciò che troverò. Mi limito a presentarmi, lurker di lunghissima esperienza su questo blog: Sono Clara, e condivido in pieno la vostra linea ideologica. Forse non sempre i toni vagamente troppo accessi ma le idee e spesso anche la pratica è da me condivisa in pieno. Forse non saremo moltissimi a vedere il re nudo e ad avere il coraggio di dirlo, ma non siamo neanche così rari. Forza e coraggio, un abbraccio da una tra le tante che vi apprezzano.

  106. A mio parere scrivere e leggere fanfiction dovrebbe essere prima di tutto un passatempo piacevole. Frequento efp e vari altri siti ed ho imparato in fretta a riconoscere con una sola occhiata le storie che sono assolutamente certa di NON voler leggere. In effetti mi infastidisce che queste cosidette “opere” spesso abbiano molte più recensioni di una storia di buona qualità, in cui l’autore/autrice ha perso tempo e fatica per far scorrere bene la trama, curare stile e grammatica e quant’altro. Ma devo anche dire che il mio “fastidio” finisce qui: come si dice occhio non vede cuore non duole, un lettore non legge e il suo amore per la lingua italiana non sanguina.
    A volte tuttavia, spesso dopo aver letto una delle vostre spassose recensioni, leggo qualcuna di queste storie.
    La verità, e non mi vergogno ad ammetterlo, è che molte hanno alcuni tratti in comune con i racconti che io stessa immaginavo ad undici-dodici anni. Non dubito di aver fatto degli enormi passi avanti da quei miei primi timidi abozzi, per altro mia pubblicati, ma se ho fatto dei passi avanti è stato principalmente perchè ho continuato a scrivere.
    Da questo punto di vista, un sito automatizzato come efp può aiutare tanto un giovane autore: tra le migliaglia di “reccy” lasciate dalle “amykette” magari (magari!) ce ne sarà una lasciata da qualcun’altro, più costruttiva, che forse lascerà al questo nostro ipotetico scrittore alle prime armi qualche spunto per migliorarsi.
    Forse accade ad una ficcy su mille, ma come facciamo ad avere autori di qualità se prima non li facciamo esercitare un po’? Nessuno nasce imparato dopotutto, e la strada per diventare bravi (in qualsiasi campo) è sempre in salita.
    Per questo ammiro il vostro blog: mostrate sicuramente una pazienza che io non avrò mai nell’analizzare queste storie punto per punto, mostrando agli autori i punti deboli delle loro “opere”.
    Tuttavia, come riconosco la straordinaria maleducazione e mancanza di umiltà in alcuni recensiti devo anche dire che, a volte, le vostre recensioni, per quanto corrette, sanno essere molto pungenti, tanto pungenti che probabilmente se ne ricevessi una, per la vergogna, non riuscirei più a scrivere per moooolto tempo^^.
    Ed è qui che paradossalmente, vi ringrazio una seconda volta: infatti uso le vostre recensioni durante la correzione autocritica delle mie storie, confrontandole con quelle da voi recensite^^.
    Insomma, riprendendo quello che ho detto all’inizio, il mondo delle fanfiction dovrebbe essere un mondo in cui rifugiarsi per staccarsi un po’ dalla realtà, e mi addolora vedere tutte queste ripicche e contro ripicche, che non fanno altro che avvelenare l’umore di che scrive e legge da ambo le parti.
    Nessuno di noi è perfetto, nessuno di noi è la reincarnazione di Dante Alighieri: pubblicare significa in un certo senso chiedere un giudizio agli altri, e se quel giudizio dovesse essere negativo, bisognerebbe poterlo accettare, sia avendo l’umiltà per farlo, sia avendo la sicurezza che non sia la soltanto l’ultimo atto di un infinita catena di vendette, volto solo ad offendere e non a costruire storie di migliore qualità.
    Book

  107. Qualche riflessione sparsa a titolo personale:

    1- Leggo/scrivo per passione. E critico per hobby. Non è il mio lavoro, non lo faccio per isegnare nulla agli altri, non mi sento superiore a nessuno. Magari più acculturata, ma quello non credo sia un peccare di presunzione. Mi diverte criticare ff e mi fa incazzare vedere come vengano prese troppo sul serio certe critiche.

    2- E qui mi collego alla mia ultima frase: basta! C’è chi analizza ogni singola parola esca dalla nostra bocca, per travisarla, rigirarla, farla diventare una frase seria, quando magari era la prima cazzata che ci è passata per la testa. Mi sono rotta di questa storia, davvero. Io cazzeggio. Di continuo. Anche nel bel mezzo delle discussione più ‘serie’. Eppure la gente non lo capisce. Che devo fare, mettere una nota a inizio commento con scritte le mie intenzioni? Ma leggere tra le righe è così difficile?

    3- E ancora: ci sono ff buone, meno buone e pessime. Cosa normale. Quello che non è normale è che, di pessime, ce ne sono tantissime, troppe per i miei gusti. Sarà il mio fandom, sarà quel che volete. Ma conoscere almeno la grammatica italiana, visto che siamo in Italia, mi pare doveroso.

    4- No, non dirò mai: ‘povera autrice, deve crescere e migliorare’ se mi sbaglia a mettere l’h coniugando il verbo avere (per fare l’esempio più idiota). Non è accettabile in prima media, ma neanche il quinta elementare e non intendo accettarlo io. Per il resto, ingenuità dei racconti etc, se nu può parlare. Ma su grammatica e sintassi non transigo.

    Fine considerazione sparse. Torno al mio cazzeggio quotidiano.

  108. “perché siamo comunque in pochi, troppo pochi a dire che il re è nudo.
    A dire basta alle Mary Sue clonate.
    A dire basta allo slash senza senso.
    A dire basta allo stupro della lingua italiana.
    A dire basta alla continua uccisione del buon senso.”

    … e come lo volete dire? Non capisco che scopo abbiate. No, seriamente. Non vi prendo in giro.

    Nelle vostre recensioni c’è ironia, d’accordo. Ma la recensione è un’opinione in grado di giudicare in modo imparziale la qualità di un lavoro.
    Da quanto ho capito (e mi sembra di aver anche letto da qualche parte una di voi che lo ammetteva spassionatamente), qui vi limitate a ridere delle fanfiction rimanendo di parte. Ed inoltre,
    – non fate recensioni costruttive, fate ‘satira’.
    – non avete il potere materiale di fermare un autore che scrive in smsese.
    – non date consigli su come migliorare, o se li date l’autore molto spesso si incavola e non vi dà ascolto.

    D’altro canto il leggere una vostra recensione fa ridere, ma non fornisce un metodo di scrittura – nel senso che se io, persona media che conosce mediamente l’italiano, volessi scrivere una fanfic basandomi sui consigli che date, non saprei dove mettere mano, perché non saprei dire cosa è giusto e cosa è sbagliato fare.

    Fra l’altro parliamo sempre di opinioni personali: come ho detto prima, le recensioni sono imparziali e oggettive, e le vostre non lo sono.
    Per dirla in modo MOLTO meno elegante (penso risulterà offensivo, ma non so come altro esprimermi, mi dispiace), voi non siete nessuno, dunque non potete dire agli altri cosa devono fare o meno per risollevare il mondo delle fanfic.

    E appunto, come dicevo prima… voi avete candidamente ammesso che non è questo il vostro scopo – voi volete solo fare del sarcasmo sul fenomeno dei giovani autori che non sanno scrivere.

    A questo punto mi pare di scorgere una contraddizione di fondo nella vostra politica. 😮

    Che cosa volete fare? Qual è il vostro vero scopo? Smontare fanfic, ok, ma perché? Perché vi aspettate che in questo modo gli autori aprano gli occhi? Purtroppo, non accade per tutti, e nuovi autori nascono ogni giorno. Ho letto che aggiungete che la battaglia è persa in partenza. Devo dunque pensare che le vostre recensioni solo allora una valvola di sfogo per la vostra frustrazione, ma non si pongono come elemento “riformatorio”?

    Non so se mi spiego. Spero di non aver offeso nessuno, non è mia intenzione, ma sono piuttosto perplessa e vorrei capire meglio questo fenomeno.

    *Tonks*

  109. voi non siete nessuno, dunque non potete dire agli altri cosa devono fare o meno per risollevare il mondo delle fanfic

    Ma allora mi domando: chi è qualcuno? Chi può dire agli altri qual è la cosa migliore da fare?
    Nel dubbio, penso che sia meglio che ognuno possa dire la sua utilizzando i metodi che preferisce, purché se ne assuma la responsabilità

  110. Tonks, lungi dall’essere offesa dal tuo commento, vorrei rispondere ad alcune cose che hai detto.

    nel senso che se io, persona media che conosce mediamente l’italiano, volessi scrivere una fanfic basandomi sui consigli che date, non saprei dove mettere mano, perché non saprei dire cosa è giusto e cosa è sbagliato fare.
    Non diamo un metodo o dei consigli (ed è per la maggior parte delle volte vero) eppure mostriamo gli “errori” nei quali spesso è facile incappare quando si scrive una fanfiction: personaggi originali troppo fuori dal contesto o tanto perfetti da guastare l’armonia della storia, rendendo i comprimari solo “elementi in scena”, trame poco coerenti, grammatica che abdica in favore dell’essemmessese; personalmente credo che portare esempi pratici su “cosa non fare” sia più sensato di dire “cosa fare”: esistono sempre metodi per “aggirare” il “cosa non fare” (creo un personaggio superpotente ma per un qualche motivo si ritrova senza poteri o, in determinate occasioni li perde; creo presupposti AU ma, con una serie di avvenimenti, alla fine del racconto la storia coincide con quella “originale”), mentre dire “cosa fare” secondo me equivale a creare dei confini un po’ troppo rigidi.
    Non mi trovo d’accordo sulla tua definizione di “persona media”: io credo che una persona media possa recepire i concetti delle nostre recensioni; alcuni lettori affermano di aver rivisto le loro produzioni dopo aver letto questo blog, rendendosi effettivamente conto di aver descritto personaggi e situazioni poco reali a discapito della fanfiction stessa.
    Io credo che uno scrittore medio abbia almeno la licenza media, ed è alle scuole dell’obbligo che viene insegnato un “metodo”.

    “Fra l’altro parliamo sempre di opinioni personali: come ho detto prima, le recensioni sono imparziali e oggettive, e le vostre non lo sono.”

    Esiste veramente una “recensione” imparziale ed oggettiva?
    O meglio, è possibile analizzare un testo narrativo, che parla di sentimenti, di emozioni, rimanendo totalmente imparziali e scrivendo un commento totalmente oggettivo senza snaturare il recensito stesso?
    E se effettivamente le recensioni non sono opinioni personali, perchè tutti vengono a far notare la cosa a noi mentre ai siti che le fanfictions le ospitano nessuno dice nulla?
    Su un punto comunque ti do ragione: “voi non siete nessuno, dunque non potete dire agli altri cosa devono fare o meno per risollevare il mondo delle fanfic”.

    Hai perfettamente ragione.

    Io non sono nessuno. Non ho il diritto di dire a qualcuno cosa deve fare della sua vita, delle sue storie o di qualsiasi cosa lo riguardi né me ne arrogo il diritto.
    E sicuramente non mi vesto alla marinaretta per combattere nella notte e liberare “il mondo delle fanfic” dal giogo della mediocrità.

    Ciò che posso fare da ”Signora Nessuno”, ciò che può fare (o che dovrebbe avere il diritto di fare se il mondo fosse un posto perfetto) ciascun “Signor Nessuno” sulla faccia della terra è dire la propria, personalissima opinione.
    Sindacabile, soggettiva, confutabile, ma comunque degna di rispetto come quella di chiunque altro.

    Scrivo recensioni (intese come analisi di un testo tramite la chiave di lettura del recensore stesso) perchè amo le belle storie, amo certi fandom ed amo la lingua italiana e voglio protestare contro la mediocrità dilagante nel mondo della scrittura amatoriale; scrivo recensioni perchè ho bisogno di una valvola di sfogo, perchè di clichè, di personaggi che usurpano il posto degli originali, di trame senza logica e di essemmessese non ne posso più.
    Scrivo recensioni perchè sono la mia personale opinione, e voglio che venga ascoltata.
    Magari non condivisa, magari non apprezzata, ma sentita, come è giusto che sia, come è giusto che siano le opinioni di tutti, se espresse nel rispetto del prossimo.

    Non sono la paladina di nessuno se non della mia stessa opinione.

    E questo è l’errore di chi ci considera come un “istituzione”, come i paladini della fanfiction: non lo siamo, non pretendiamo di avere questa utilità.
    In tutto questo sì: questo blog è inutile. Inutile come lo sono le opinioni di chiunque vi capita ( recensore, lettore abituale, commentatore o contestatore che sia), ma proprio in tutte queste opinioni trova la sua dignità.

  111. ” Non sono la paladina di nessuno se non della mia stessa opinione.”

    Bella, è una frase stupenda. *____*;;

    “In tutto questo sì: questo blog è inutile”.

    ‘Inutile’ nel senso: “Non può riformare il mondo delle fanfic”, perché voi scrivete sostanzialmente per protestare, per mostrare le vostre opinioni, non per “riformare”.
    Ma allo stesso tempo è ‘utile’ per voi, per realizzare gli scopi che vi siete prefissate e persino per gli autori concilianti che avete citato prima, che fanno tesoro delle vostre recensioni. =D

    “Esiste veramente una “recensione” imparziale ed oggettiva?
    O meglio, è possibile analizzare un testo narrativo, che parla di sentimenti, di emozioni, rimanendo totalmente imparziali e scrivendo un commento totalmente oggettivo senza snaturare il recensito stesso?”
    Naturalmente non è facile scrivere una recensione di questo tipo: ma questo è secondo me un altro discorso. Infatti, poiché voi partite con la premessa di scrivere un qualcosa che… “ridicolizzi”, se mi passate il termine, una fanfiction, per definizione non sarete oggettive; vi concentrerete sull’enfatizzare solo gli eventuali errori o difetti riscontrati nella lettura della stessa, tralasciandone i pregi. L’autore che la leggerà noterà i suoi errori (alla faccia se li noterà :°D ), ma sarà anche sfiduciato, poiché penserà di aver cannato totalmente, mentre invece spunti buoni nella sua storia c’erano .

    “E se effettivamente le recensioni non sono opinioni personali, perchè tutti vengono a far notare la cosa a noi mentre ai siti che le fanfictions le ospitano nessuno dice nulla?”

    Beh, nessuno ha detto che le recensioni su altri siti sono migliori delle vostre. :°D
    Voi vi ponete su un piano diverso però, perché partite dall’inizio con la stroncatura; da voi non si può aspettare altro, mentre su altri siti vi sono opinioni variegate.

    “personalmente credo che portare esempi pratici su “cosa non fare” sia più sensato di dire “cosa fare”: ”
    In pratica usate una ‘terapia d’urto’ . :°D

    Perdonami se ti sto rispondendo/citando in modo ballerino, ma sto cercando di fare mente locale delle tue parole. 🙂

  112. Mi ritrovo a quotare ogni singola frase, parola, interpunzione e persino ogni spazio scritto da Bella!
    Il discorso è stato assolutamente illuminante e chiaro. Io e Puddlelton applaudiamo ammirati.

    Fedelmente
    Charmantemortes

  113. Non preoccupaerti, Tonks, per chi è estraneo alla situazione che si è venuta a creare è normale richiedere del tempo per riflettere. ;]
    Mi permetto solo di aggiungere che, se il “fronte nemico” non si fosse inasprito tanto contro i blog di critica e chi li gestisce, probabilmente questo editoriale (e quelli precedenti) non sarebbero mai stati scritti.
    Ognuno avrebbe proseguito placidamente per la propria strada, ecco.
    Ma le cose sono cambiate, e quindi… noi ci difendiamo così.

  114. Io non capisco che senso abbia il porre la condizione di ‘oggettività’ (più che altro presunta) come precipua di una recensione… la critica, anche quando ben più ragionata e analitica della nostra, presuppone in ogni caso l’espressione di un’opinione personale, e dunque una presa di posizione, per quanto velata essa possa essere… posso ‘accettare’ l’obiezione che le nostre recensioni non sono costruttive in senso proprio, ma non che sono parziali; semplicemente, ogni recensione ha una sua necessaria parzialità…
    Sottoscrivo per il resto quanto detto da Bella e Skeight.

  115. Non ho letto nessuno dei commenti precedenti al mio perché, purtroppo, il lavoro mi toglie addirittura il tempo di respirare, per cui leggete ciò che scrivo come un intervento fine a se stesso (lo dico perché una volta sono stata attaccata per aver “risposto sgarbatamente” ad un commento senza che avessi nemmeno mai letto il commento in questione).
    Sono venuta qui perché, nel poco tempo che trascorro sul web a causa degli stessi problemi personali che mi fanno latitare da mesi da Fastidious, mi capita anche di inciampare in cose che non mi piacciono, una di queste, la più recente, è legata proprio alla questione che trattate in questo post. Ho trovato, sul blog in cui sono stati recensiti fanfiction e, addirittura, PROFILO di Valpur (tra l’altro, con evidenti problemi di grafica e/o copia incolla all’interno del post, che mi hanno impedito di comprenderne pienamente la prima parte) un post in cui è riassunto uno scambio di lettere tra i membri del blog ed Erika, che ha fatto nascere in me la curiosità e la voglia di documentarmi un po’ sull’accaduto. Su Fastidious sono arrivata solo ora perché non volevo essere “condizionata” in quanto volevo giudicare obiettivamente la situazione. Alla fine di tutto, mi son fatta un’idea ben precisa che corrisponde pienamente alla vostra.
    Ci tenevo ad esprimere la mia opinione e, potendo, lo avrei fatto volentieri anche sul blog in questione, ma ho evitato perché, nell’ultimo post, è stato stilato un regolamento che impedisce, a chi scrive nel blog stesso, di:
    a)criticare in maniera costruttiva (ci sta pure, non essendo quello un blog di critica, sempre che le critiche stesse abbiano comunque una ragione d’esistere e non siano fini a loro stesse e nate solo perché chi le scrive desidera vendicarsi di un torto subito)
    b)cito parola per parola: “E’ espressamente e rigorosamente vietato rispondere in maniera seria, comprensiva o anche solo vagamente empatica agli autori vilipesi e/o ai loro amici, sostenitori e cloni che postano nei commenti le loro lamentele. (Motivazione: è azione contraria allo spirito del blog.)”
    Non potendo, quindi, essere “utile” in alcun modo da questo punto di vista, dato che sarei bellamente ignorata a causa del regolamento stesso del blog, ho voluto comunque sottolineare che sono pienamente d’accordo con voi è che è assurdo ritrovarsi faccia a faccia con persone che vogliono essere ascoltate e poi non ti ascoltano, non vogliono essere offese e poi offendono senza darti la possibilità di replicare (perché, poverine, evidentemente sanno già in partenza d’avere torto marcio).

    Detto questo, mi scuso per il poema e vi saluto tutti, chiedendo scusa per la mia assurda assenza e giurandovi che, prima o poi, farò ritorno (quando il mondo ricomincerà a girare nel verso giusto e riuscirò a rimanere online per più di dieci secondi di seguito).
    Un bacione!

  116. Sono sempre Laura 😄
    Volevo dire che, ovviamente, nel commento precedente ho parlato del problema creatosi tra Valpur e chi l’ha recensita e non del successivo litigio con Erika e l’amministrazione di EFP, perché ero venuta qui con questo intento.

    Ora, devo dire che, ad onor del vero, sul blog in cui è stata recensita la storia di Valpur (e, non smetterò mai di dirlo, il suo profilo!) è riportato un “riassunto” dello scambio di mail avvenuto tra i membri del blog stesso ed Erika in cui, in definitiva, queste persone accusano Erika di essersi apertamente schierata dalla parte di Valpur (anche se Valpur è stata bannata prima di loro, se non erro, giusto?), per cui volevo evitare di entrare nel merito della discussione perché, a dire il vero, non vorrei essere nei panni di Erika che, sicuramente, non è in una situazione felice, i rognoni (ti pagherò i diritti, Odio 😉 E spero che nessuno voglia fare anche a me una lezione su cosa siano i rognoni).

    Però, da quello che ho letto, volevo dire che penso abbia capito di aver sbagliato ad usare “due pesi e due misure” (i momenti in cui sono stati presi i provvedimenti sono diversi, dunque è ovvio che non è stata poi così “equilibrata” fin dal principio) e che, probabilmente, difendere qualcuno anche se dalla parte del torto non sempre ripaga, soprattutto quando quel qualcuno crede di essere il Signore sceso in terra e vorrebbe, oltre ad essere difeso, essere anche osannato per il proprio operato.
    Diciamo, quindi, che penso che d’ora in poi sarà più obiettiva, se non altro per evitare di trovarsi ingarbugliata in situazioni del genere.

  117. Ok. Lo so. Rompo.
    Ma ho sbagliato a scrivere (la fretta…)

    La frase esatta era questa:

    non vorrei essere nei panni di Erika che, sicuramente, non è in una situazione felice, i rognoni (ti pagherò i diritti, Odio 😉 E spero che nessuno voglia fare anche a me una lezione su cosa siano i rognoni) girano a lei

  118. Per fortuna e ripeto, PER FORTUNA, c’è qualche buon’anima che si prende la briga di recensire queste storie.Io sinceramente non avrei la pazienza di farlo…certe volte ho provato a leggere delle storie che repellevano la grammatica.Certe volte ho lasciato commenti che avrebbero dovuto dare spunti per migliorarsi agli autori.Ma il più delle volte mi incavolo e basta!Non credo che il vostro lavoro sia offensivo, credo sia giusto poter esprimere la propria opinione…quello che mi chiedo è: perchè siti quali efp non controllano le storie pubblicate?!I beta-readers a che cavolo servono mi chiedo io?!?!Ogni 20 storie che leggo ce ne saranno 2 a voler essere generosi degne di essere lì…insomma…su Fanfiction.net queste cose non succedono!ok basta….finito il mio sfogo…solo che leggendo i commenti della gente che critica questo blog mi viene il latte alle ginocchia. Gli admin potranno anche essere “nessuno” (cito da *Tonks*) ma almeno provano a riportare un po’ di ordine in questo mondo di ff in delirio!o forse no, ma almeno mii diverto come una pazza a leggere le loro recensioni 🙂 con affetto, calle

  119. Premetto che sono una “fresca” lettrice di Fastidious, che anche io ho ben poco tempo per leggere, e altrettanto per recensire, dato che sono al terzo anno di Medicina, e la cosa non è così semplice da gestire, ma mi sento comunque molto soddisfatta e contenta di aver messo piede in questo blog.
    Sapete, io sono un’accanita lettrice di Harry Potter, e, al termine di una pesante giornata di studio, ho spesso il piacere di dilettarmi a leggere, e molto più raramente, a scrivere, fanfictions. Ebbene, la cosa più seccante di tutte, è leggere storie che violentano ripetutamente la grammatica italiana, frustano e seviziano i personaggi originali, senza che neppure l’autore abbia sparato almeno un OOC di avvertimento! Altrettanto vomitevole, è il logorio del linguaggio italiano, ridotto ad un susseguirsi di “k”, onnipresenti, di vocali ridondaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaanti, di parolacce senza giusta causa. E fino adesso ho sorvolato sui contenuti, ma da oggi, dopo che le mie fosche pupille si sono poggiate su un sordido pastrocchio senza trama, ho deciso di intervenire, e iniziare a recensire. Ho sempre odiato le recensioni offensive, e le mie, non intendono esserlo, ma mi impegno a fare del mio meglio, in modo sempre costruttivo e il più possibile elegante, per evitare che il fandom degeneri ulteriormente, divendando una specie di Pozzo di San Patrizio in cui gettare ogni Fyccy è lecito. E’ bello (nota bene, non “biiiiiiiillo”) che in giro ci siano dei pungoli come voi. Bravi.

  120. Basterebbe solo permettere che crescano da soli, secondo me. Senza coccolarli o frustarli con critiche iper acide.

    A chi la pensa così, lo dico per esperienza: sticazzi.

    Se non avessi ricevuto le mie buone strigliate a 13/14/15 anni, se non avessi avuto le mie due o forse addirittura tre fyccine postate qui (nel vecchio archivio però…purtroppo, o per fortuna XD, qui non ne ho trovata traccia) ora non sarei in grado di scrivere in maniera non dico eccelsa o stupefacente, ma perlomeno DIGNITOSA.

    Perché sul momento potrà farti incazzare una recensione così, sul momento ti sobbollirà il sangue e penserai che sono tutti delle teste di *** che non capiscono ***, ma più avanti ci ripenserai a mente fredda e rifletterai che forse dopottutto quel che dicono è vero, che qualcosa hai sbagliato e che puoi migliorarla anziché continuare ad insistere ad affondare nella melma…

    Dico la verità: ora sono grato, GRATO di aver ricevuto quei commenti ed aperto gli occhi allora, piuttosto che adesso che sono ormai maggiorenne e si pretende da me (giustamente) un MINIMO di maturità e decenza.

    GRAZIE fastidious notes, con tutto il cuore, per quello che fate e che avete fatto, e per quello che farete in futuro!

    E se qualcuno si sentirà così offeso da smettere di scrivere…MEGLIO!
    Si, dico sul serio!
    Cosa sarà mai una scrittrice di fyccine scadenti in meno nella masssa di marmaglia di chi vorrebbe improvvisarsi scrittore o scrittrice (qualcuna ahimé ce l’ha fatta, soprattutto qualcuna con le iniziali SM e che ha scritto una tetralogia di carta straccia, con un volume peggio dell’altro).

    Non mi firmo perché ormai tanto EFP nemmeno lo uso più, e non sono un utente di qui, dunque non saprei che nick mettere 😄

  121. Salve a tutti! Premetto come la collega che ha lasciato il commento #119, che anch’io sono appena approdata su Fastidious, che studio anch’io Medicina e che il mio tempo per leggere e recensire è pari allo zero assoluto. Nonostante ciò voglio comunicarvi il mio sostegno e appoggio incondizionato per il vostro Lavoro. Anch’io frequento il sito di ff da cui provengono la maggior parte delle “ficcyne” da voi commentate e, da poco, ho deciso di partecipare, seppur in modo marginale, a quest’opera di bonifica. Mi sono accorta che molti autori, o meglio Autryci, non sopportano affatto le critiche negative, rispondendo ad esse in modo provocatorio e offensivo. Così, dopo essermi armata di pazienza, ho letto qualcosa che non avrei mai letto, perché mi puzzava di Sue lontano due metri. Devo dire che è stata un’esperienza drammatica: Eroine Straforti, Personaggi Strafyghi e soprattutto, ragazze Bellissime, Fortunatissime e, davvero terribile, sempre Magrissime. Ho recensito. Ho motivato e, come di solito succede, sono stata travisata. No comment.
    Continuate così , mi raccomando. Fermiamo questa “Ficcymania” e difendiamo l’Italiano e la Qualità!
    Lizzie

  122. Dunque, premetto che è da poco che ho, fortunatamente, scoperto questo sito perché una mia amica (grazie al cielo esiste!) me l’ha subito indicato come qualcosa di deliziosamente politicamente scorretto. Beh, non solo aveva ragione, ma anche un occhio invidiabile. Io (non so se purtroppo o per fortuna a questo punto) sono un’autrice di EFP che sente particolarmente il peso delle insopportabili scrittrici (se così vogliamo definirle, educatamente) che ogni santo giorno “stuprano”, è proprio il caso di dirlo, saghe a me infinitamente care, distruggono personaggi che amo, sputano sulla grammatica italiana, inventano trame inesistenti e vengono ANCHE lodate per un lavoro su cui nemmeno un bambino delle elementari avrebbe cuore di pronunciarsi. Ma su EFP tutto è permesso, finché non pesti i piedi ai “pezzi grossi”, non crei casini e non dici con sincerità quello che pensi. Finalmente un sito dove l’ironia, il buonsenso e la satira intelligente vengono premiati, dove le Bimbeminkie vengono prese a martellate sui capoccioni vuoti a colpi di schiettezza e genialità e dove chi è veramente un bravo autore viene riconosciuto come tale e non lasciato nell’angolino perché le sue storie non hanno, e mai avranno, quella giusta dose di OOC che deve sempre e per forza deturpa splendide psicologie riducendole a pallidi stereotipi di tronisti e bonazze senza cervello.
    D’accordo, probabilmente sono un po’ di parte, ma davvero, grazie a tutto lo staf di Fastidious per aver creato questo faro nella nebbia dell’ignoranza dilangante.

  123. Salve! Non sono esattamente un’assidua frequentatrice del sito -anche io, per motivi di tempo, mi trovo a passare di qui molto sporadicamente- nè ho mai commentato o altro, ma ci terrei a dire la mia.
    Questo, come pochi altri, è un sito in cui le recensioni schiette, sincere e sì, diciamolo pure, anche un po’ ironiche la fanno da padrone. E’ una cosa che apprezzo moltissimo, soprattutto dato il continuo maltrattamento da parte di autrici, giovani e non, della lingua italiana.
    Io stessa scrivo, non mi giudico eccezionale o altro, ma nel mio piccolo so come si costruisce una frase. Vedere verbi sbagliati, mancate concordanze, violenza su coerenza e coesione mi dà rabbia, è una cosa che proprio non riesco a sopportare. Pensare che il mondo si sta dirigendo verso quel tipo di persona, quello che della lingua e della grammatica ne fa scempio, non mi fa stare bene proprio per niente.
    Per questo motivo amo le recensioni ben costruite e, sì, anche tanto ironiche. Proprio queste sono quelle che mi risollevano il morale e sono immensamente grata allo staff di Fastidious per il suo lavoro fantastico.

    Perdonate il commento inerente al precedente discorso, ma avendo pochissimo tempo a disposizione non ho letto tutta la discussione.
    E vorrei dire un grande “Grazie” a tutti voi che avete creato questo posto, davvero, grazie di cuore.
    Blaise

  124. Commento anche io! ^^ Volevo dire che quello che scrivete è molto divertente e soprattutto giusto. So che vi dà fastidio vedere così poco amor proprio e patriottismo, è una cosa che dà fastidio anche a me.
    Io, però, mi occupo di fumetti: un campo in cui la grammatica, la cultura e l’umiltà sono importanti tanto quanto lo sono per la letteratura. Va bene, non sono Dante Alighieri, probabilmente di strafalcioni ne faccio a tonnellate anche io quando scrivo, però mi rendo conto che siano motivo di vergogna, visto che i miei genitori hanno pagato per farmi studiare e fanno sacrifici per pagare le quote ed annessi.
    Vabbè… concludo dicendo che non dovete badare proprio per niente chi vi critica in maniera insensata ed illogica. D’altronde, si dice le cose senza saperle spiegare, (che siano critiche o risposte a critiche) dovrebbe farsi un esamino di coscienza e cercare di capire perché non sa farlo.
    Beh…sappiate che continuo a leggervi e a ridere. ^^ Ciao!

  125. Salve a tutti, sono incappata proprio oggi per la prima volta in questo sito principalmente perché è stato dedicato un intero post alla mia fic (e ciò mi rende alquanto orgogliosa!). Mi sono fatta delle grasse risate e l'ho presa molto sportivamente perché, in effetti, faceva molto ridere sia quello che avevo scritto al tempo della fic sia la recensione (a mio parere molto ben fatta) della commentatrice (le darei il premio Pulitzer solo per l'immagine di EmilioXD).. e non me la sono assolutamente presa, anche perché gli errori grammaticali (dai però erano pochi XD) c'erano.. sono sincera, me ne sono anche un pò vergognata (io sono una delle prime che odia le storpiature dell'italiano, soprattutto quelle che si possono trovare su EFP) quindi tutto questo mi ha fatto tornare alla realtà e mi è davvero servito. Di conseguenza ringrazio la persona che mi ha ucciso la ficci perchè me lo sono meritata! ( tra l'altro gliene ho offerta un'altra su di un piatto d'argento!) Sonia

  126. Io sono Lady Knife, nessuno sa il mio vero nome e il mio vero aspetto; nessuno sa chi sono.
    Le mie sono solo parole dientro uno schermo.

    Avrei una "gentile" domanda da porvi: CHI CAZZO VI CREDETE DI ESSERE?
    E' vero: EFP è pieno di fyccine e di autrici analfabete… ma voi chi cazzo siete per poter criticare così?
    Vi credete tanto fighe? Io mi vergognerei… anzi, ci penserei prima di fondare un blog stupido come questo.
    Non sono iscritta ad EFP, ma talvolta leggo alcune fan fiction e alcune sono veramente orribili.
    Però… cazzo, non sono tutte esperte come voi! Ci sono persone che hanno bisogno di consigli, non di essere insultati.
    Immedesimatevi: a voi piacere tanto essere insultate? A me no!
    Perchè non andate a recensire quelle che voi chiamate fyccine, invece di insultare qui?!
    Sono sicura che anche voi, quando eravate adolescenti; scrivevate obrobri.
    Nessuno vi proibisce di fondare un blog di critica… ma criticate costruttivamente, Cristo!
    Lady Knife

  127. Quanto tempo… *lacrime di commozione*
    Detto questo, al di là della differenza di opinioni devo correggerti su un punto fondamentale: stroncare, con recensioni più o meno ironiche, sarcastiche e perculanti, delle storie non è insultare. La nostra unica regola è di non insultare autori e autrici.
    -Skeight non loggato-

  128. "Noi" di Fastidious non insultiamo nessuno, mai. Prendiamo in giro – se così si può dire – il modo di fare dei personaggi, non degli autori, mai. 
    E parecchi di noi – me compresa – oltre che segnalare recensisce anche la fyuccina in questione.

    Astor NoLog

  129. Tanto per curiosità, li hai letti i commenti linkati in alto a sinistra che chiediamo di leggere prima di fare domande sul perché e il percome di questo blog? A occhio mi pare proprio di no, perché le tue domande avrebbero già trovato risposta lì. La prossima volta che capiti su un blog che chiede di leggere una comunicazione qualsiasi PRIMA di fare domande sul perché e il percome dello stesso, sarebbe carino farlo.
    Ma pazienza, ho dieci minuti di pausa e li uso per risponderti.

    Io sono Lady Knife, nessuno sa il mio vero nome e il mio vero aspetto; nessuno sa chi sono.

    Penso sopravvivremo al dubbio, non preoccuparti.

    ma voi chi cazzo siete per poter criticare così?

    Persone che hanno letto la storia. Facile. Prossima domanda?

    cazzo, non sono tutte esperte come voi!

    Non mi risulta di essere un'esperta, nè credo di doverlo essere per criticare una fanfiction pubblicata su internet, in un archivio pubblico.

    Immedesimatevi: a voi piacere tanto essere insultate? A me no!

    Non insultiamo nessuno: ti sfido a trovare, in qualsiasi recensione, un qualsiasi insulto rivolto all'autore. Se critico – anche pesantemente – uno scritto non sto insultando l'autore: sto dando un mio parere sulla sua opera. Se dicessi "l'ultimo libro di Umberto Eco mi ha fatto schifo per questo, questo e questo motivo", magari facendo ironia su dei passaggi in particolare, non starei certo insultando l'autore: starei dicendo che la sua opera non mi è piaciuta, cosa ben diversa.
    Oltretutto, alcuni autori da noi recensiti hanno finito per unirsi alla cricca. Non penso proprio lo avrebbero fatto se si fossero sentiti insultati o se avessero pensato che la critica fosse scorretta e scritta per attaccarli personalmente, no?

    Perchè non andate a recensire quelle che voi chiamate fyccine, invece di insultare qui?!

    Ma lo stiamo già facendo. Chiarito il fatto che qui non insultiamo nessuno, ma recensiamo, mi pare evidente che recensire ficcy è esattamente quello che facciamo. No, non lo facciamo su EFP: lo facciamo qui, cosa permessa dal regolamento dello stesso EFP. Pensi che lo facciamo per non "affrontare" l'autore lasciando la recensione su EFP? Non è proprio questo il caso, visto che gli autori vengono avvertiti tramite messaggio privato in caso di recensione. Quindi non vedo differenza tra il recensire qui e il recensire su EFP, visto che l'autore sarà sempre informato e avrà sempre facoltà di rispondere e, se lo desidera, difendere il proprio scritto. O rivolgerci quei famosi insulti personali che, lo ripeto, non noi rivolgeremmo mai a nessun autore.

    Sono sicura che anche voi, quando eravate adolescenti; scrivevate obrobri.

    E quindi? Non vedo perché l'età dell'autore dovrebbe influenzare il giudizio sulla storia. E poi, perché dai per scontato che recensiamo solo opere di adolescenti? Ci è capitato spesso di recensire persone adulte, o comunque al di fuori dell'adolescenza. Non saprei dirti quante perché, appunto, l'età non ci interessa e nemmeno controlliamo. Dovremmo?

    Nessuno vi proibisce di fondare un blog di critica… ma criticate costruttivamente, Cristo!

    Perché, è obbligatorio? Una critica non deve necessariamente essere "costruttiva" per essere recepita, e soprattutto per essere utile. Insomma, se nella recensione faccio sarcasmo perché Personaggio A Caso è del tutto OOC immagino che sia facile per l'autore capire quale sono le falle nella sua fanfiction e, nel caso volesse, di migliorarla. Una critica distruttiva non è necessariamente inutile, e diversi autori che abbiamo recensito ne hanno tratto giovamento: diversi hanno addirittura ringraziato. Ci fu una ragazza che trovò la recensione tanto divertente da modificare la propria fanfiction per linkarla, suggerendo a tutti di leggerla. E, come già detto, poi, alcuni di loro adesso seguono il blog e partecipano attivamente al forum. Non proprio l'atteggiamento di chi si è sentito insultato o trova le nostre critiche inutili.

  130. Sono sicura che anche voi, quando eravate adolescenti; scrivevate obrobri.

    L'età non è una scusante. Quando avevo quindici anni scrivevo praticamente come ora, la grammatica la si impara alle elementari e il buon gusto lo si ha dalla nascita.
    Peraltro a nessuno importa della tua vera identità, per cui non c'è bisogno di presentarsi con una intro alla V per vendetta.

  131. Siete mitiche! Quando sono giù di morale vengo sempre in questo blog e mi consolate sempre con i vostri miticissimi post!
    Io sono stata segnalata due volte dal forum, ma questo blog mi piace TROPPO.
    Avete ragione: EFP è pieno zeppo di fyccine, io non sono un'esperta ma quelle che talvolta recensite sono tremende!
    Continuate così! Brave! MITICHE!
    A Lady Knife: Non voglio impicciarmi… ma questo blog va a difeso a dovere.
    Prima di tutto: I don't give a fuck di chi sei, dormo tranquillamente la notte senza saperlo, poi…
    loro scrivono come vogliono e tu non sei la loro mamma o maestrina; poi ti sei contradetta da sola: dici che queste insultano, ma quel che hai appena scritto sono insulti a GO GO.
    La sai la differenza tra insulto e Fastidios? Che Fastidious non insulta nessuno,  hai letto qualche post prima di scrivere le stupidaggini che hai scritto te? Mi pare di no, io ho visto solo ironia e battute, INSULTI 0 SPACCATI.
    Leggi qualche post del blog, FALLO; ti renderai conto di quel che hai scritto!
    Scusa il poema.
    Tornando a Fastidious: Complimenti ancora per il blog! ^w^

  132. Io sono Lady Knife, nessuno sa il mio vero nome e il mio vero aspetto; nessuno sa chi sono.
    Le mie sono solo parole dientro uno schermo.

    Lapalissiano.

    Poiché Hyena ha già risposto a dovere a tutto, mi sento di aggiungere soltanto:

    Sono sicura che anche voi, quando eravate adolescenti; scrivevate obrobri.

    Io (non recensisco ma mi unisco alle critiche nei commenti alle recensioni, dunque mi ficco nel mucchio) scrivevo obbrobri quando ero adolescente, e ti dirò di più: li pubblicavo anche. Li esponevo quindi al giudizio pubblico e chiunque sarebbe stato libero di far sapere a me e al mondo quanto fosse rimasto orripilato dal mio lavoro. Molti hanno perso quest'occasione, ma immagino che me ne farò una ragione.

    Poi parli di esperienza: l'esperienza passa anche attraverso le critiche.

  133. Io sono Lady Knife, nessuno sa il mio vero nome e il mio vero aspetto; nessuno sa chi sono.
    Le mie sono solo parole dientro uno schermo.

    Il mio nome è Jem, sono una cantante, bella e stravagante e sono qui per voi.

    Pensa che invece le mie parole stanno davanti allo schermo. Che primedonne del cavolo.

    Non ho resistito, chiedo scusa.

    Portrait pas logghé
     

  134. Ma Santissimo Lucius, che tedio. CHE TEDIO!
    Hyena è stata più che esauriente e non mi ripeterò ma… vediamo le cose da un'altra prospettiva, ok?
    Noi non siamo nessuno per recensire. Partiamo per assurdo.
    Chi sono gli scrittori di fyccine per NON essere recensiti? Hanno una qualche libertà, un qualche privilegio, un modificatore in positivo dei loro diritti che li rende immuni alle critiche non costruttive?

    Che poi una critica, anche se spietatamente ironica, non possa essere costruttiva, è una questione a parte. Io ritengo che ci sia da imparare anche a legger quel che scriviamo qui: magari non alterniamo il bastone alla carota, magari usiamo due bastoni ma, beh, a furia di mangiar carote non si va da nessuna parte.

    Quindi si ha il pari diritto di scrivere fyccine e recensioni e, ricordiamolo che non guasta mai, la cosa è ben diversa dalla pratica -qui non utilizzata- di offendere gli autori. Dubito che Lady Knife si sia presa la briga di spulciare con attenzione tutti i commenti -d'altra parte, se l'avesse fatto non avrebbe scritto quanto ha scritto: quando certi utenti troppo "accalorati" abbiano alzato i toni contro gli autori, sono stati ripresi aspramente.

    Comunque, davvero. CHE TEDIO.

    *odiolarow no log*

  135. …sì, beh, quell'abbiano non so da dove sia uscito fuori 😄

  136. Siate benedette in eterno! Ho scoperto solo oggi questo sito meraviglioso, che già promette di allietare molte giornate a venire, ma devo, devo fin da adesso dirvi GRAZIE! Sottoscrivo in pieno tutto, a cominciare dalla condanna a morte delle MarySue e della presa di coscienza che le fanfiction italiane tendono allo schifo totale. Grazie, davvero, e a presto.
    P.S.: mai letto nulla sul sito Ysal? Si trovano letture molto interessanti, se ci si vuol fare del male…

  137. Per favore..come si fa afar recensire una propria fiction pubblicata su EFP da voi?
    ho un senso dell’humor autolesionista! ma tantissimo!

  138. hem..a far! errore di battitura, va bene scrivere fiction, ma c’è un limite!
    baci!

  139. Skeight1985 grazie della risposta!
    Spero di scrivere qualcosa di terribile che colpisca il vostro sguardo indagatore…
    grazie ancora, baci!

  140. Quoto molte frasi di questo messaggio: in giro si trovano fanfiction veramente terribili. Ci sono modi per segnalarvene alcune?
    Comunque, penso che Erika e gli altri che amministrano EFP possano trarre vantaggio da Fastidious Notes, invece che lamentarsene. Questo perché, per quanto siano efficienti e impegnati molto su quel sito, ci sono centinaia di migliaia di storie (al momento 343690) e utenti che si iscrivono in continuazione: ora l’ultimo arrivato è Reh, ma probabilmente quando leggerete questo commento ce ne sarà un altro. Quello che voglio dire è che è impossibile poter pensare di controllare tutte le storie di EFP ed eliminare quelle che sono illeggibili, scorrette, sgrammaticate o che violano il regolamento. Per quanto Erika e suinogiallo e tutti gli altri si impegnino, non ce la faranno mai a guardarle, leggerle e sistemarle tutte. Perciò Fastidious Notes è un grande vantaggio per loro.
    E comunque, avete poco da dire che non cambiano niente: se andate a vedere nel loro archivio, veramente molte storie recensite da loro sono state eliminate dal sito.
    Quindi, complimenti a tutti voi di Fastidious e non lasciatevi intimorire da nessuno, che il vostro lavoro è più che sacrosanto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...