Vengo anche io!

Demoni dagli occhi gialli, cacciatori e proprietari di Roadhouse nel Nebraska, eccoci riuniti per piangere insieme la dipartita del buon senso in una serie che, già nel canon, di senso e logicità ne ha pochi.

 

Si tratta ovviamente di Supernatural, croce e delizia dei fans e, fin ora, poco sfruttato dai fanwriters del Bel Paese.

Lungi dall’eguagliare i capolavori (?) del fandom americano, abbiamo anche noi le nostre brave autrici, pronte a dare ai Wincester ciò che è dei Wincester… Solo che a volte fanno confusione ed il pene dell’uno finisce nello sfintere dell’altro.

Eccone un esempio:

 

-http://www.efpfanfic.net/viewstory.php?sid=192374-

Storia di maewe, titolo “Easy, tiger”

 

I nostri due affascinanti protagonisti si trovano in uno zoo; no, Sam non ha rotto le scatole a Dean perché voleva assolutamente vedere i fenicotteri rosa: i nostri eroi sono lì per lavoro.

 

“Di tutti i posti in cui potevano finire a cercare uno spirito, proprio in uno zoo.
Bel cazzo d’umorismo.”

L’autrice della recensione non afferra l’umrismo del simpatico spiritello, nonostante si sia applicata per comprenderlo: se qualcuno ha suggerimenti è pregato di darmi una spiegazione perché son giorni che ne discuto in chat con chiunque ma non abbiamo trovato spiegazioni.

 

Gira che ti gira per lo zoo abbandonato Dean inciampa malamente e finisce in uno stagno, Sam lo deride e ovviamente ci finisce dentro pure lui.

E fin qua, tralasciando un “Sam era botanicamente interessato” (che, dal punto di vista sintattico, potremmo definire “periodo logicamente errato”, per rimanere in linea con la struttura della frase citata) la storia non è male: classico scenario da film horror classico (come nella serie), classica figura di cacca di Dean, classico Sam che se la ride e poi finisce vittima del fratello.

Certo, i dialoghi non sono dei migliori, ma viene evitato l’uso dello “stile copione”, nemico di ogni fanfiction che si rispetti.

 

“Appena raggiunto il sentiero si fermò un attimo a riprendere fiato e si passò le mani sul retro dei jeans, trovandosele coperte di una densa poltiglia verde.”

Ricordatevi questo pezzo, miei piccoli reaper.

Dean, dimenticato forse che non era allo zoo per un capriccio, decide di andarsene; Sam ha altre idee purtroppo: inizia a malmenare il fratello (Sam più forte di Dean? Vabbè che lo ha preso alla sprovvista, ma cavolo…), tentando di procurargli un trauma cranico e, probabilmente, un infezione da Tetano.

Quando Dean si rende conto che l’aggressore è Sam si suicida per la vergogna.

No, non è vero: probabilmente lo farebbe se fosse fedele al Dean originale, ma la “follia” inizia più o meno in questo punto.

 Dean reagisce solo nel momento in cui realizza che l’aggressore è suo fratello (fosse stato lo spirito l’avrebbe lasciato fare?), ma non riesce a liberarsene.
D’altro canto Sammy è infuriato (fosse lo sherzo peggiore fattogli da Dean!), con un ammasso verdastro (parente forse del “cumulo umido”?) che gli penzola tra i capelli.

Dean toglie le alghe dai capelli a Sam (eh?), ma questi lo prende per un polso e gli ormoni di Dean vanno alle stelle: non importa che il fratellino puzzi come il Tamigi durante la rivoluzione industriale, “Dean non registrava più niente che non fosse la bocca di Sam a pochi centimetri dal suo viso”.

E Sam lo bacia.

Sì, così.

Dean, che è una personcina educata, saluta quel minimo di moralità che gli rimane, e ci sta.

Pomiciano un po’, ma quel golosone di Sam (che sappiamo tutti un uomo lascivo e che non sa controllare il suo istinto!) supplica di più.

“Lo sai che per te farei di tutto, Sam. Tutto…”

Quanti preamboli per un po’ di sesso orale…

 “Woah, woah. Piano, tigre.” Ridacchiò Dean,

Vabbè che siamo allo zoo, ma… Tigre. Dico solo questo.

No, in realtà aggiungo che manco è la prima volta che questi due finiscono a fare cosacce, da ciò che si evince da questa storia. Ma va bene, è una PWP, accontentiamoci della trombata.

Si appoggiò contro di lui, spingendolo contro la gabbia, prendendolo per il collo e leccandogli le labbra prima di scivolare lentamente verso il basso.”

Ce lo ricordiamo tutti che sono appena usciti da uno stagno puzzolente, vero? Capisco che Dean si fermi davanti a poche cose, ma penso che la melma potrebbe essere una di queste.

La melma e la certezza che suo padre, ovunque si trovi, non esiterebbe a rosolarlo nell’olio bollente insieme a Sam se solo osassero fare una cosa del genere.

 

Dean comunque, incurante dell’ira paterna e della fanghiglia, respira attraverso la stoffa dei pantaloni di Sam (che in questo momento probabilmente hanno la stessa fragranza di stracci usati e lasciati a marcire), e sente la classica erezione che preme, come al solito, contro il suo viso.

Se non è il viso p la coscia o il bacino, ma modificando quello è almeno la trecentesima volta che questa frase ritorna nelle fanfictions, e sempre con queste parole.

Dean abbassa i pantaloni a Sam ed assistiamo allo scambio di battute più romantico (ma soprattutto sensato) del secolo:

 “Quanto cazzo sei bello Sam, com’è che non scopi mai?” “F-fanculo Dean.”

1)      Una frase del genere accende proprio la libido, non vi è dubbio…

2)      Da ciò che si evinceva prima questi due non è la prima volta che si… Fanno le coccole, quindi che senso ha questa frase?

E qua assistiamo ad una scena erotica… Forse.

Perché, per un mutuo accordo col lettore, il complemento oggetto è implicito: Dean lo tira fuori dai pantaloni di Sam, lo prende in mano, e fa altro (siamo ancora in fascia protetta signori!).

Io continuo a sperare che si tratti di un bastoncino di zucchero rimasto nelle tasche dei jeans di Sammy dallo scorso Natale.

In ogni caso vorrei rammentare ai gentili lettori che…

 

 Giusto per puntualizzare, eh!

Dean si diverte un po’, Sam apprezza molto. John inizia a pensare che, tutto sommato, avrebbe preferito finire a far la plafoniera come sua moglie, piuttosto che leggere questa fanfiction e scoprire che non solo i suoi figli sono dei viziosi e finiranno all’inferno nonostante tutte le precauzioni da lui adottate per evitare questo tragico destino, ma si lasciano pure distrarre nel bel mezzo di una caccia, abbandonando il lavoro a metà e trastullandosi in una situazione potenzialmente critica.

Intanto Dean, che scopriamo essere un meraviglioso… Leccatore di bastoncini di zucchero, smette di lavorare di bocca per continuare di mano.

Sì, perché suo fratello è pieno di fanghiglia, ma lui si preoccupa che non gli venga in bocca.

Logico.

Mentre Sam è ormai in preda all’estasi (per utilizzare una frase tanto cara alle scrittrici di fanfictions), Dean dice la seconda frase topica:

““Forza” ringhiò, mordendogli un bicipite teso allo spasimo “Forza, Sammy. Per me.””

E sì che canon vuole che Dean abbia una certa esperienza sessuale… Che diavolo vuol dire “Forza Sammy. Per me.”? Da uno a dieci, quanto fa calare la libido uno che dice una frase del genere durante una amplesso?

Sam viene a comando, ma questo era intuibile: Dean non è forse un giovane GoS?

Mi spiace Sammy, a te nella serie è toccata la parte della MarySue da salvare…

“Ecco, ora questi jeans sono definitivamente da buttare.” Concluse Dean, con l’usuale tatto.
Sam gli si accasciò un po’ contro e rise, sommessamente.”

Beh, almeno non gli ha chiesto se gli è piaciuto… Con questa frase la fanfiction finisce, lasciando me abbastanza basita: ma come, scrivi una storia il cui unico pretesto è di mettere i due bei ragazzoni in situazioni compromettenti e nemmeno ‘na scopata?

Non ci sono più le PWP di una volta…

Annunci

24 risposte a “Vengo anche io!

  1. D’altro canto Sammy è infuriato (fosse lo sherzo peggiore fattogli da Dean!), con un ammasso verdastro (parente forse del “cumulo umido”?) che gli penzola tra i capelli.

    Grazie per aver specificato che erano capelli. La mia associazione di idee aveva portato ad altro X*D

    Ma… il principe Giovanni!! *w*

  2. Il Principe Giovanni!!
    Ops, scusa Odio, ripetizione!XD

    Io e il mio Reaper siamo commossi dalla citazione e perplessai da come in realtà siano i fratelli Winchester. Chiederò a Jamie di scartavetrarsi dal suo ufficio nel Regno dei Morti per andare a dare un’occhiata al Pacioso John. Temo che il pacioso patriarca non l’abbia presa troppo bene.

    Arwen.

  3. “Era anche sporco di fango!”
    *______________________*
    Bella, ti lovvo ancora più di prima.

    Non so voi, ma il pensiero di un lavoretto di bocca in mezzo alla fanghiglia mi ha fatto inaugurare il nuovo catino d’acciaio rinforzato…

  4. Vi cominico che il radioso spirito della Santa Mary sta vomitando.
    Povera donna!
    Dean ha ruttato tutto contento e suppongo sia il suo commento.
    Ebrel avrebbe voluto leggere la storia, ma Ellen non le ha permesso di “distruggere la sua esistenza così”, Frida ha chiesto solo perché a lei l’ingoino non esce bene…

  5. 😄 ma come, Dean che non vuole niente in cambio?!
    Ma dai, questo si che è paradossale u.u.
    Non posso che quotarti, le PWP non sono più quelle di una volta…ma forse possiamo sperare in un secondo capitolo?

  6. Intendi con i ruoli invertiti?

  7. La fycci è andata perduta!! *o*

  8. No!
    La Vestale ritrae la manina sporca?

  9. Oh oh oh ! TI ADORO ! Ti giuro, ho riso come una matta durante tutto il commento. È ben meritato, mi sento onorata di aver ricevuto la mia prima rec.

  10. La fycci è andata perduta!! *o*
    La mia Ada tira un sospiro di sollievo. Vedere il suo adorato Sam in quelle condizioni l’ha davvero distrutta.
    E la sua empatia le ha permesso di sentire l’ira funesta di Santo John e la disperazione di Santa Mary, per aver messo al mondo cotali figli.
    E io posso chiedere a Plasil di riporre il catino nel ripostiglio fino alla prossima fyccina.

    @Bella: Il principe Giovanni mi ha stesa!

  11. Ebrel ha visto, appunto, Re Giovanni e sostiene di voler sapere tutta la storia.
    Ellen s’è inventata uno scherzo allo zoo, ma la ragazzina è furba e sta sbirciando la recensione.
    Dean soltanto potrebbe distrarla con un “Ciao, bimba” o “Ciao, mocciosa”.
    Mandatelo qui o Ebrel diventa una discinta MarySue e non lo potrei sopportare!

  12. Non sia mai una fanfiction con il principe Giovanni che si trastulla con Bis…

    (che c’entra? niente, ma la crisi della logica nella fanfiction ha contagiato anche me)

  13. “Woah, woah. Piano, tigre.”
    Secondo me diceva al cane che passava lì accanto…

    Comunque sono affranta, sappiatelo. Non ho letto la fyccy in tempo T__T

  14. Non sia mai una fanfiction con il principe Giovanni che si trastulla con Bis…

    °__________________________°

  15. Giovanni re fasullo d’Inghilteeeeerra !

  16. Io l’ho letta. Credo che abbiamo salvato il mondo.

  17. “Forza” ringhiò, mordendogli un bicipite teso allo spasimo “Forza, Sammy. Per me.””

    A questa frase incresciosa, il loro povero padre, dall’alto dei cieli, scagliò contro i due porci incestuosi una saetta che, centrandoli in pieno, li disintegrò completamente, lasciando al loro posto solo un esiguo mucchietto di cenere.

    La ficcy finì così e noi fummo tutte felici e contente u.u
    Fine.

    Fedelmente vostra
    CharmanteMortes

  18. Non sia mai una fanfiction con il principe Giovanni che si trastulla con Bis…
    *si accascia sulla tastiera in preda alle convulsioni*

  19. Credo che abbiamo salvato il mondo.
    Certo enella migliore tradizione televisiva ovvero salvando la chearlead… Hem la MarySu… Volevo dire Sam.

  20. Oh cielo, il principe Giovanni! xD
    Chiedo scusa, di solito sono una lettrice anonima, ma questa volta non ho proprio resistito a commentare… adoro questa recensione!

  21. Non sia mai una fanfiction con il principe Giovanni che si trastulla con Bis… —> O con L’Onorevole Sheriffo di Nottingham. Ancora meglio.
    La ficcy è un capolavoro di comicità involontaria. Lo ammetto, l’apice è stato “Piano, tigre”… mi sono venuti in mente i formaggini.
    Steel_magnolia non loggata.

  22. Non sia mai una fanfiction con il principe Giovanni che si trastulla con Bis… —> O con L’Onorevole Sheriffo di Nottingham. Ancora meglio.

    Steel, mi stai uccidendo.

  23. scusate ma a parte tutto la fanghiglia di un rigagnolo sporco e probabilemnte inquinato vicino ad un ex zoo….. mi fa davvero vomitare!
    Va bene che non sanno più dove ambientarle, per dare una scusa a due poveri personaggi di trombare come ricci… però…. questo fa schifo non è sexi..
    lithis GLZ

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...