La vostra Mrs Tweedy è meno soddisfatta del solito della conta delle uova e ha deciso, con la complicità del solerte Ozzy, di portarvi nuovamente in tavola una primizia a tema Death Note. La fyccie del giorno è di xEmmex ed è shounen ai, a paring RaitoxL, purtroppo per i nostri occhi malmenati dalla beltà di tanta produzione letteraria in merito. In teoria, questa cosa conterrebbe spoiler dal 7mo volume del manga/25esima puntata dell’anime in poi. In pratica, ci si capisce talmente una mazza che potrebbe benissimo risultare innocua. Beccatevela qua:

L’assassino e il detective.

L’autrice c’informa immediatamente che quella in questione è “una ff introspettiva e un po’ confusa a dir la verità”. Un po’? Se non altro la ragazza sa che significhi ‘eufemismo’. Applause! Poi però si strugge sulla sorte del povero “Ellino”. Ellino? Ellino?! Ellino e le storie tese.

L’incipit è poetico, e soprattutto trasuda originalità: piove (naturalmente). Strano che non suonino le campane…

[A che gioco giocano?]

[Che gioco è?]
Non so tesoro, potrebbe essere domino, i dadi, tana libera tutti. Colgo l’occasione per esprimere il mio disgusto nei confronti del clichè del ‘gioco da giocare’ che sempre ricorre quando si trattano storie d’indagine.

Gli arcinoti personaggi ci vengono dunque presentati: un assassino e un detective, costretti l’uno a scappare e l’altro a rincorrere. Ogni mattina, in Africa, un Raito si sveglia…
La voce fuori campo si domanda chi “vincerà” questo “circolo vizioso”. La mia domanda è un’altra: come si “vince” un circolo vizioso?

[Lui perderà perché non ha capito. Lui vincerà perché sa nascondere il nero, o ci prova.]

Innocence is what he knows, beauty is what she sees. Non so voi, ma io sono propensa a credere che il primo soggetto sia Raito e il secondo L, giusto perché quest’ultimo potrebbe più facilmente macchiarsi di cioccolata per poi tentare di ripulirsi di nascosto.

Assassino e detective sarebbero stati amici, se non fossero stati tali. Sì, insomma, se non fossero chiamati L e Raito ma Ignazio e Ubaldo, e non si fossero trovati in un manga chiamato ‘Death Note’.

A questo punto la prode Vestale ci propone un’immagine d’un lirismo appassionato: Raito che esorta L a venir dentro casa, “altrimenti ti ammalerai,” pigola teneramente. L è ovviamente in balcone a sbracciarsi gridando “SONO QUI UCCIDETEMI”, o, forse, sotto casa a parlare col portinaio. E senza ombrello.
Sì; perché nel frattempo piove, senti come piove, madonna come piove, senti come viene giù. UH!

“Mi odi Yagami-kun?”

“No”

“Mi ami Yagami-kun?”

“No”

“Cosa vuoi da me Yagami-kun?”

“Voglio la tua morte”
E’ il più bel dialogo che abbia mai letto. *asciuga una lacrima e tira su col naso* Quanto aMMore, ragazzi! “Come ti chiami?” “Raito”. “E la chitarra?” “Suoooona!”
Ma d’improvviso…

“Voglio le tue mani Ryuuzaki”
Come, ‘voglio le tue mani’? Vuol segargliele? Che se ne fa delle mani di L questo zozzaglione?

[Cadi. Cadi nella mia trappola. Amami fino ad impazzire. Ucciderti sarà dolce guardando i tuoi occhi feriti chiudersi. E Kira godrà. E Light piangerà. Ma questo è il prezzo. Il prezzo per il nuovo mondo.]
“Salve, sono una cosa chiamata IC”.
“Uhm… mai sentito”.
“Ha un catino per me?”

Ma il nostro Raito vorrà appropriarsi soltanto delle manine di L, il piccolo emo? Of course not.

[Il prezzo è l’umiliazione di averti dentro. Di dover fingere di amarti. Fingere, fingere. Che brutta parola.]
L’Allegra Enigmistica per voi lettori: trovate una sola bella parola in tutta la fyccie. In palio la videoregistrazione del primo, sofferto amplesso di Raito e L.

“Mi ami?”

“No”
L’apoteosi dell’amore fycciniano. Che dire se non *O* ?

“Mi ami?”

“Si”
Raito: uno schizofrenico.

[E’ freddo qui, mi senti?]
No, la neve cade copiosa e la linea è disturbata.

Dopo altri deliri di varia natura e nuovi fantasmagorici dialoghi immaginari, la sKrittrice ci regala un aureo compendio dei disturbi di personalità di Raito che manco Freud:
“Light ti ha amato. Kira ti ha odiato. E dato che io sono Light,ma sono anche Kira, io ti ho amato ed odiato perciò è meglio che sia finita o sarei impazzito”
Impazzito devi già esserlo, altrimenti certe stronzate non le diresti. Un sillogismo meraviglioso; il senso dov’è, in vacanza?
L gli fa notare che il suo cervello dev’esser già malfunzionante. Bravo L, sempre anni luce avanti agli altri.

[E fuori piove. Perché piove sempre?]
Me lo domando anche io. Perché accidenti piove SEMPRE in queste maledette fun fyctions?

[E’ il cielo che piange per te? O sono le lacrime che non riesco a versare?]
No, sono le mie lacrime defunte che si rifiutano di venire alla luce di fronte a tutto ciò…

[Io sono Light]

[Io sono Kira]

[Chi è Light?]

[Chi è Kira?]
Raito, non solo soffri di personalità multiple ma parli anche come il Danny di A.I. e, lasciatelo dire, sei da ospedale psichiatrico.

“E’ terribile”
Cristo se lo è.

[Un assassino di assassini e pur sempre un assassino.]
Cos’è, una litote? Il figlio storpio del sillogismo di prima?

[…]

[…]
Er… sì. Com’è… profondo. *singhiozza*

Raito afferma d’esser caduto nella sua stessa trappola e d’essersene accorto troppo tardi. Bravo pirla! Soggiunge poi che ha freddo. Solo lui? Pare abbia freddo tutta la sezione Death Note di EFP. Indubbiamente l’umanità s’appresta ad andare incontro a una glaciazione…

[Addio, Ryuuzaki]
Addio anche da parte mia. Tutto è finito; tutto è perduto. Dov’è il mio coltello da torte?
…dimenticavo: nei mistici commy alla grand’opera ‘Ellino’ si trasforma, da bravo mannaro, in ‘Ellino puccio’. *O*, non trovate?
Povero Ellino puccio.

Annunci

18 risposte a “

  1. Che se ne fa delle mani di L questo zozzaglione?
    Magari le impianta ad Edward Mani di Forbice? Ricordiamoci che è rimasto sfornito, il ragazzo.

    “Mi odi Yagami-kun?”

    “No”

    “Mi ami Yagami-kun?”

    “No”

    “Cosa vuoi da me Yagami-kun?”

    “Voglio la tua morte”

    A quel punto L tirò un sospiro di sollievo: pensava che Raito avrebbe chiesto un brillotto di quelli pesanti, ed invece vuole solo la sua morte.
    Teneri! *.*

  2. Ho provato a leggerla.
    Ho provato a trovarci un senso.
    Ho fallito.

    La Vestale ha reso Light più fuori di testa di quanto non sia, e tra l’altro discorsi del genere sono taaaaaaanto OOC.

    Cmq lo sapevo, lo sapevo che quel diluvio nell’episodio 25 avrebbe fatto danno >____<

    “Promettimi che farai dei bei sogni, sii felice anche per quel Light che è triste”

    Non so voi, ma se il mio assassino mi dicesse così lo manderei a cagare.

    Katerina

  3. “Ciao, sono una cosa chiamata IC. Mai sentito parlare di me?” mi ha fatto morire!

    Ottima recensione 😉

  4. “Er… sì. Com’è… profondo. *singhiozza*”

    “[Addio, Ryuuzaki]
    Addio anche da parte mia. Tutto è finito; tutto è perduto. Dov’è il mio coltello da torte?”

    Qui mi sono sganasciata.

    “L è ovviamente in balcone a sbracciarsi gridando “SONO QUI UCCIDETEMI”, o, forse, sotto casa a parlare col portinaio. E senza ombrello.”

    Qui tra un po’ cadevo dalla sedia, invece.

    Complimenti, davvero 😄
    Ovviamente, la parte più emo di me piange lacrime defunte per l’IC, caro amico oggi estinto…

  5. …non è che ‘sta tizia è un fake di Aya? 😄
    Ellino puccio mi mancava davvero. Povero, distrutto tra il suo amore per Light e il suo senso di giustizia! Povero!
    Dovrò apprestarmi a trovare un elfo del catino. Non vi dispiace se gli metto un nome poco elfico, vero? 😄

    ST: My Electricity – The Gathering.

  6. Non ho letto Death Note, ma la fyccy si.
    Ma santa patata, a mio avviso è un connubio di frasi che messe insieme non hanno moltissima logica, indipendentemente dall’ooc.
    E chi lo dice è una persona complessata.

    Lady Ofelia (sloggata e slegata nel cervello)

  7. [L’ emo ci distruggerà tutti?]
    [L’ emo ci distruggerà tutti.]

    Dialogo in parentesi quadra is the answer, gente.

    Quantomeno, apprezzo la sommaria assenza di aborti grammaticali (e in tempi come questi GoS lo sa quanto sia raro), ma ahimè la storia rientra drammaticamente nella più pericolosa delle ficcy-categorie: l’ emo-ficcyna, capace da sola di falciare distese di giovani virgulti a colpi di OOC.
    Poveri Ellino e Raituccio (segue punteggiatura varia per indicare commozione).

    Chris(succia), emo-sinuosa Mary Sue

    P.S. : ottima recensione, ironica e fresca. Mi piace questo stile.

  8. “Mi odi Yagami-kun?”

    “No”

    “Mi ami Yagami-kun?”

    “No”

    “Cosa vuoi da me Yagami-kun?”

    “Voglio la tua morte”

    Non lo odia, per fortuna! Se l’avesse odiato che gli avrebbe fatto? È questo che mi chiedo ._. Tortura?

  9. Nella mente delle Vestali l’omicidio premeditato seguito da stappo di bottiglia dello champagne al suo compimento è sinonimo di vero amore.

    Katerina

  10. L è ovviamente in balcone a sbracciarsi gridando “SONO QUI UCCIDETEMI”

    Veramente quella ero io. Non ho retto a Ellino (e parla una che di Death Note conosce giusto il riassunto su Wikipedia).

    “Light ti ha amato. Kira ti ha odiato. E dato che io sono Light,ma sono anche Kira, io ti ho amato ed odiato perciò è meglio che sia finita o sarei impazzito”
    La domanda sorge spontanea: cosa si è fumato costui?
    L’Allegra Enigmistica per voi lettori: trovate una sola bella parola in tutta la fyccie.
    “Addio, Ryuuzaki”, le ultime (sia ringraziato il GoS).
    Posso cambiare il premio con un coltello per torte?

  11. no, non posso scrivere un commento vero e proprio perchè, per farlo, avrei dovuto capirci qualcosa. E non è così.

    E’ neo-ermetismo, questo, e noi siamo troppo ignoranti per comprenderne il significato profondo.

  12. [E’ freddo qui, mi senti?]
    No, la neve cade copiosa e la linea è disturbata.

    XDD bhè ti dirò che mi sono scompisciata!
    Chi sono io? Bhè l’autrice a cui avete fatto questa bella recenzione 😄
    Siceramente sono indecisa se sguinzagliarti contro un Raito rabbioso o abbracciarti 😄 (

  13. Scusa 😄 dimentico sempre il fatto delle parentesi ==””
    Volevo solo aggiungere che mi dispiace che la mia ff sia così brutta ç__ç ma mi consolo pensando che ci sia di peggio in giro 😄
    – comunque vi ringazio per avermi avvisato di avermi recensito, ma credo che sarebbe stato carino avvisarmi prima di pubblicare la recensione, perchè in effetti sulle prime me la sono un pò presa,ma poimi sono rotolata dalle risate -__^ –

    baci

  14. Io ti HO avvisata. Se per qualche disguido che non riesco a immaginare la mia missiva non ti è pervenuta, non ne sono responsabile; sono certa di aver inviato il messaggio.
    Mi fa piacere che ti sia piaciuta.
    Saluti!

  15. Raito: uno schizzofrenico.
    E c’era bisogno della ficcy per capirlo???!!! Uno che ammazza decine di centinaia di persone al giorno è uno normale,no?? [lo vorrei come vicino di casa uno cosi…]
    E il bello è… *rullo di tamburi* il freddo!! Ma cavolo non sapevo che in Giappone ci fosse SEMPRE freddo e SEMPRE pioggia!! Ma cavolo un ombrello!! Basta!! Sti due non si amano! Se uno ammazza un altro non significa che lo ama!! Minchia!

  16. Premetto che ho appena iniziato a guardare l'anime e non ho letto il manga (abbiate pazienza, la casa trabocca di libri ed un'altra serie manga non so dove metterla….l'unico posto libero rimasto è il forno, ma mi serve per cucinare!), quindi è ancora un po'difficile orientarsi tra le molte sfumature dei personaggi…..MA WTF??? Cioè….ok che Raito ha i suoi problemi, ma qui cos'ha fatto? Ha fumato cicoria amara e bevuto tutte le scorte di birra romulana??I dialoghi sono così…così…. *Sofocle, il catino presto!!!*“Mi odi Yagami-kun?”“No”“Mi ami Yagami-kun?”“No”“Cosa vuoi da me Yagami-kun?”“Voglio la tua morte” Yeah, come direbbe un mio amico……se l'avesse odiato lo avrebbe sottoposto alle torture della Santa Inquisizione??Splendido questo dialogo:“Mi ami?”“No”“Mi ami?”“Si”Non so se centra col fatto che Raito è bipolare o se l'amore nelle ficcy funziona come le nostre risposte coi centralinisti insistenti: alla fine dici di sì pur di non sentirli più rompere le balle….Ellino puccio…….O_o *Oddio, mi sento male…Sofocle,aiuto,  i sali ed il catino!*

  17. Ah, nella foga di arrivare al catino, non m'ero accorta che nello splendido dialogo bipolare di Raito manca l'accento sul sì…….sarà perchè oggi piove a dirotto anche da me, gli acquazzoni fanno danniHo una domanda….ma perchè nelle ficcy piene di pathos (almeno teoricamente) piove sempre e nessuno ha gli ombrelli? E' come la storia delle Mary-Sue e degli accappatoi?

  18. “Mi odi Yagami-kun?”“No”“Mi ami Yagami-kun?”“No”“Cosa vuoi da me Yagami-kun?”“Voglio la tua morteWell, in teoria non c'è bisogno di odiare qualcuno per ucciderlo. Può essere una semplice questione professionale U_U NON nella fattispecie, dato che Light in DN ci gode spudoratamente a far fuori Ellino ^_^Comunque state in guardia: quelli che ti odiano sono meno pericolosi di quelli che ti amano. CHi ti odia ti fa del male, ok. Ma c'è sempre la sparanza che, quando ti vede abbastanza concio, la smette.Chi ti ama, più che ti vede concio e più insiste: chi ti ama è implacabile U_USarà una chiave di interpretazione per la ficcy?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...