L è emo

Sono al mio esordio su Fastidious; lacrimo, e il mio elfo Ozzy altrettanto. Oggi è una giornata afosa; il ghiaccio s’accumula sul mio laptop, Ozzy soffre di bassa pressione e io voglio regalarvi l’ennesima zuccherosa prova che L – L di Death Note, intendo – non è, purtroppo, rimasto immune alla tremebonda sindrome da emo.
La fun fiction del giorno è opera di tsubaki, s’intitola “L is for Lonely” (*O*) e potete ammirarla qua:

Segui le zollette di zucchero.

La gentile autrice attacca immediatamente con l’appassionato monologo d’un tenero L pre-caso Kira:

Che noia. Possibile che a questo mondo non esista nulla in grado di scuotere il mio cuore? Che sia davvero tutto qui quello che mi riserva la vita?
Povero piccolo, e come non compatirlo? E’ soltanto un giovanissimo detective di fama mondiale che si occupa di risolvere casi irrisolvibili, chissà che barba. E c’è chi si lamenta della propria pidocchiosa vita da liceale…

L riflette dunque sul fatto che ormai le ha provate tutte (in senso non perverso, naturalmente), e non c’è più nulla che possa ravvivargli i sensi. Nulla può più "farlo sentire" (calco dall’inglese?) nemmeno le torte alla fragola. Non che mangi solo quelle…
Non proverebbe dolore, dice, nemmeno se l’investisse un’auto. Beh, sì, senz’altro. Se (Dio non voglia) lo prendesse in pieno un camion, morirebbe talmente in fretta che non sentirebbe un accidente. Forse.
A una ragazzo sì nullafacente e disperato, che rimane dunque se non l’estrema soluzione…?
L sta giusto ponendosi appassionanti quesiti sull’aldilà, quando, d’un tratto, il coltello da torte al suo fianco luccica invitante.
…Aspettate; qualcuno ha mai provato a tagliarsi le vene con un coltello da torte? No? Bene. O L usa una mannaia per tagliare le sue torte, oppure l’arma è assolutamente inadatta allo scopo.

Ma questo coltello sembra quasi chiamarmi a gran voce.
“Elleeeeeee… Elleeeeeee… scappaaaaaaa da questa fyccieeeee…. Fuggiiiiii…”

Lo afferro. Lo giro. Lo guardo. E penso. Come sempre penso.
Mi tuffo. Mi bagno. Mi giro e mi rilasso. Mi bagno. M’asciugo, e inizia qui lo spasso…

Forse sarebbe ora di finirla qui.
Sì, lo penso anch’io. Perché continuare a oltranza questa roba OOC?

Nessuno mi capisce. E sono stanco di essere solo.
Piango lacrime defunte. L, sei emo, per la miseria. Hai pure il ciuffo di lato. Vuoi che ti abbracci?

Il coltello è sempre nella mia mano. La morte non mi spaventa. Tsk, neanche lei mi terrorizza ormai.
Tsk. Neanche la morte lo spaventa più. Cose da pazzi. Tsk.

Addio mondo. Addio esseri umani. Addio natura. E addio mie care fragole.
Ha dimenticato “addio mamma”. Ah già, è orfano. Le zollette di zucchero si sentono escluse.

L sta dunque per ammazzarsi. Contate fino a dieci. Uno… due… tre… quattro… cinque…

“Ryuzaki!” la voce roca di Watari mi blocca.
Watari, messo divino! *O* LxWatari OTP.
Elle scruta Watty, sempre tenendo il coltello sul polso (non si sa mai), e lo apostrofa con un gelido “dimmi”.

“La polizia giapponese richiede il tuo aiuto. Si tratta del caso Kira” continua Watari aspettando una mia risposta. “Di cosa si tratta?” chiedo con poco interesse.
Di cosa si tratta? Di cosa si tratta?! Ma Elle, ma COSA?! Vivi alle pendici del Kilimangiaro? Se così non è, come si spiega che un informatissimo detective non abbia sentito parlare di un caso così clamoroso quando ne sono a conoscenza i ragazzini delle elementari? Non ha mica accoltellato la suocera, ha spazzato via migliaia di criminali. E nessuno è in grado di fermarlo, tranne, pare, il nostro L, dice Watari.
E’ un uccello? E’ un aereo? No, è SUPERELLE! E’ rapidissimo, è fortissimo, è furbissimo…
L s’interroga sul da farsi, mentre Watari lo incalza. Infine, sospira e allontana finalmente il coltello dal polso. Decide d’accettare d’occuparsi del caso.

L non è il tuo schiavo. Prima o poi sarò libero, e tu dovrai cavartela da solo.
Sono nato per essere libero. E ci riuscirò.


No, non è L. E’ Jonathan Livingston.
Le lacrime defunte si sprecano, e i catini anche. Il ghiaccio s’è sciolto, e Ozzy è svenuto.
Good night, and good luck.

Advertisements

20 risposte a “L è emo

  1. Hem… Facciamo che ti do la possibilità di editare il blog e mi togli qualche citazione?

  2. No, grazie… così è a posto? Mi scusino…

  3. Mi sono documentata su Wikipedia per gustare il commento fino in fondo, e poi ho letto la storia. Mai visto niente di più emo.
    In effetti mi sfugge come sia possibile tagliarsi le vene con un coltello per torte.

  4. Avevo letto anche il commento precedente e mi era piaciuta, tanto, la cosa del catino Emo 😄

    Suicidarsi con un coltello da torte…
    splendido.

    Proponiamo a qualcuno… che so? A Dario Argento!, di fare un film sull’argomento!

  5. O-O
    L? L che pensa al suicidio?
    Lui che ha fatto in modo di non lasciare nulla di se in giro, pur di poter investigare su casi particolari senza rischiare, per l’appunto, la morta?
    Questo è OSCENO ooc O_O

  6. Argento sarebbe perfetto… Con le stronzate che sforna…

  7. Grazie Irechan, così va molto meglio!

  8. Beeene!
    Concordo appieno sulle schifezze firmate Argento. Che dite, lo chiamiamo subito?
    Sì Noha, L che pensa al suicidio. Terrificante, non è vero?
    Il catino emo è sempre fedele al mio fianco, in caso fossi tanto annoiata da volermi privare della vita (sigh)…

  9. Fantastica recensione. Complimenti! E la perla: Mi tuffo. Mi bagno. Mi giro e mi rilasso….. Mi hanno sentito ridere anche all’ultimo piano!
    PerlaNera

  10. O_O vedo che gli emo fanno feeko ultimamente… Quasi quasi anch’io mi faccio il ciuffo, divento bisex e mi taglio qualche vena (rigorosamente con il coltello della torta)… Come potrei io non essere all’ultimo trend??

    Poi, parlando seriamente: ok, autrice, hai deciso che un personaggio insospettabile si vuole suicidare… Ci dai una motivazione valida o no?? Cioè, SI ANNOIA??? O_O Mah…

  11. °__° il mio coltello da torte non taglia nemmeno le torte T___T”” *farebbe bene alla mia dieta..*
    L emo 😄 è stato divertente da vedere, almeno una volta nella vita!
    Aspetto la tua prossima recensione Irechan!! *_*

  12. OOC in maniera terrificante.
    L non è emo, e non pensa al suicidio altrimenti non prenderebbe tutte le precauzioni che prende per evitare di farsi ammazzare: come si legge nel romanzo, lui in genere sceglie e usa una persona come “scudo”, che svolge le indagini sul campo al posto suo. Nel romanzo l’onore spetta a Naomi Misora e tutto lascia supporre che il caso Kira sia il primo in cui L agisce in prima persona.
    L è una persona che sì può annoiarsi, ma se si annoia si cerca qualcosa da fare… di sicuro non cerca di tagliarsi i polsi con un coltello da torte. E’ un genio, non un adolescente in crisi qualsiasi (ha 25 anni, non 15)

    Ma solo nella mia copia del manga c’era scritto che L si era messo a lavorare al caso Kira per i fatti suoi, e solo successivamente era stato contattato dall’Interpol?

    Katerina

  13. Purtroppo non consco il fandom, ma da quanto ho letto tutto questo è un enorme OOC. GoS Salvaci dall’OOC!

    “Lo afferro. Lo giro. Lo guardo. E penso. Come sempre penso.
    Mi tuffo. Mi bagno. Mi giro e mi rilasso. Mi bagno. M’asciugo, e inizia qui lo spasso…”
    Spassoso.^_-

  14. Grazie a tutti!
    Eh già; chi, in un momento di profonda noia, non ha pensato almeno una volta di suicidarsi? Via, su…
    Concordo appieno con Katerina: accomunare il geniale L a un qualsiasi adolescente a tendenze emo è veramente da far inorridire.
    Una volta ancora, avremo letto il manga sbagliato…

  15. Ma… ma… RIDATEMI L!!! Questa è un’adolescente in piena crisi premestruale, suvvia!!
    *odiolarow non loggata*

  16. A dire il vero mi pare troppo anche per la sindrome premestuale. Insomma, i pensieri suicidi con un coltello da torta… sarebbe stato più credibile con una forchetta in mano.

    Katerina

  17. Dannazzione!!!!!!!!! Ma questa che l’ha scritto che c’ha in testa????!!! (di sicuro ciuffi lunghi che rendono tutti orbi!) In ogni caso, al secolo quando lessi la fan fic lasciai un commento: L is emo! Nooooooooooooooooo e dire che mi piaceva come personaggio!! Non riuscirò mai più a guardare L come prima… Considerando anche la fan fic con Mary Sue… AAAAAAAAArrrrrrrrrrggghh!! Maledette fan fic emo!

  18. Ma dico io… Emo elle… La prossima volta che ci sarà? Raito punk? (del resto ha ammazzato elle quindi è punk!)
    Insomma, elle ha la possibilità di far luce su ogni caso presente nel globo, ha più fama di rocco siffredi (e scusatemi ma quasi quasi ne ha più del GoS), non è neanche cosi brutto (insomma Watari una battona gliela poteva trovare…) e lui che fa?? Si ammazza! Ma è logico…
    LADIES AND GENTLEMAN BENVENUTI NEL MERAVIGLIOSO MONDO DELLE FAN FICTION, DOVE TUTTO NON HA ALCUN SENSO!! (sembra la pubblicità della coca-cola…)
    Ma questa qua, invece di ammazzare miti (e creare nuovi assurdi metodi di suicidio), non poteva farsi la calzetta???

    M

  19. M, per favore: non facciamo commenti sugli autori noi, vorremmo non ne facessero nemmeno i nostri lettori. Lasciamo che predicare bene e razzolare male sia tipico della linea di condotta di altri lidi, non del nostro.
    *odiolarow*

  20. Grazie Odio, questo commento mi era sfuggito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...