Sparta: il dramma prosegue.

La zia Selenya ha ragione, adorate e preziose Consorelle; questo pessimismo da Mary Sue non mi si addice. Bisogna guardare avanti e nonostante porti ancora i segni del mio orgoglio violato, sono pronta a rialzarmi e levare lodi al GoS.
Come riprendersi, dunque? Come ritrovare slancio, come non indietreggiare più e non arrendersi? Da brava malefica creatura, sono tornata al Tempio e lì, raccolta in purificatrice preghiera ho deciso che era ora di reagire.
Devo portare a voi le nuove, incredibili, mirabolanti, esaltanti e soprattutto imprevedibili avventure di Selene figlia di Aristarco.

Care sorelle, non tremate!Non mostrate la vostra comprensibile palpitazione!
…E non provate a scappare. Ho fatto sigillare le porte.
Non valgono come giustificazioni dire: "Ma non è successo nulla", "Non ho capito metà capitolo" e "Il mio elfo del Catino è in vacanza".
Perciò fate le brave e come tutti i cittadini spartani, confluite alla famosissima arena lacone per assistere al compimento del Volere Divino! *una misteriosa musica trionfale accompagna le ultime parole, rendendo drammatico e ricco di pathos un inutile delirio*

Avevamo lasciato Selene e simpatica famiglia alle prese con lo sconvolgente vaticinio dell’Oracolo.Nel senso che l’Oracolo ormai è chiaramante sconvolto e non sa più che dire.
Finalmente il gran giorno è arrivato. Le gare in onore di Artemide, unica divintà a risiedere in una chiesa aperta ai devoti, stanno per iniziare.
Ma prima di lasciarvi alla caterva di colpi di scena del capitolo, l’autrice ha un messaggio per voi.

scusate se sono sempre corti i capitoli! Ma non ho mai tempo!TT

Cara, lo avevamo capito ma c’è un modo più intelligente per nascondere il fatto che non sai dove far andare una trama che definire abbozzata è un eufemismo. Puoi migliorare.
Aristarco è un vero padre spartano, la più perfetta definizione di tale ruolo. Infatti "Il tempo passò fin troppo in fretta per Selene, che il giorno delle gare indossò la veste che il padre le aveva fatto cucire apposta ".
Padre comprensivo e premuroso!Avanti, quale padre di Sparta non regalerebbe alla propria figlia una veste da combattimento su misura?
*Leonida distoglie lo sguardo, Stelio all’improvviso deve sistemare un’ammaccatura sul suo scudo, il Capitano decide che è il momento perfetto per passare in rivista la truppa*

Qui qualcosa non torna… – Mi chiamo Astinos .- L’ aveva colta impreparata, per cui le ci vollero un paio di secondi per capire cosa dovesse rispondergli e farlo.

-Selene.- Strinse il palmo (della mano)che le porgeva. Non sapeva se dovesse prendere questo gesto come una dimostrazione di rispetto, visto che solito fra uomini, o un’offesa al suo sesso (ma che vuol dire?!Rileggetevi questa frase e spiegatemene il senso!Ti stringe la mano, e allora?Un’offesa sarebbe stata se uno non ti avesse rivolto la parola, due se non te l’avesse stretta!)

Finalmente sappiamo il nome!La Grande Rivelazione si è compiuta!Ma dato che la protagonista, evidentemente frastornata dagli allenamenti col padre non capisce molto, dopo la presentazione e un insentato augurio a rivedersi in finale, decide che deve andare in finale per battersi con lui.

Perché? Lo scopriremo solo leggendo, care sorelle. La puntata di "Stargate, la Linea di Confine secondo le Vestali" si conclude qui. Godetevi il riassuno della prossima e restate sintonizzate.

Annunci

12 risposte a “

  1. Ok, sono definitivamente rassegnata allo scempio ad opera di questa… *autrice è troppo* … cosa… Della gloriosa ed epica Sparta. A quando le nuove *originalissime* e *incredibilmente /inventate/* avventure della nostra nuova Xeena?? Dimmelo, cos’ì preparerò in anticipo il catino… T.T

    Requiescat in pacem, e che lo spirito del GoS sia con te.

  2. Sinceramente sinceramente… sarà il rincoglionimento post-esame, ma io non ho capito niente! ^^;;;

  3. Ma scrivere capitoli in cui succede qualcosa che abbia un senso e che sia per lo meno vagamente interessante per quest’autrice è troppo?

    Non ci si capisce niente, e soprattutto non si legge niente che valga la pena di essere pubblicato.

    Katerina

  4. Ricchan!!!! Ricordati cosa ti predissi a pasquetta! E se ho ragione mi devi una birra (o una bottiglia di rhum, come preferisci)! xD
    Sono sempre più convinta di sapere come andrà a finire…. Ghghghghgh
    Perfavore però, non nominatemi impunemente Xena o Lady Oscar, si potrebbero offendere ç_ç

    Acchan

  5. Acchan, mia adorata compagna di sbronze, ricordo bene cosa mi hai predetto…non è che l’Oracolo giusto sei tu?

    Purtroppo chiunque venga citato in questa storia potrebbe offendersi e io non posso negare la verità: sono stati indegnamente e malamente mescolati due personaggi grandiosi e complessi per dar vita a una sogliola di “eroina”, senza personalità né altro. Continuare a ribadirlo è il modo migliore per reclamare giustizia!

    Arwen.

  6. … Sogliola di “eroina”… Uhm, non male!
    E’ della Findus per caso?

    ahuaahuahuauh

    Acchan

  7. Non dimentichiamo i Cavalieri dello Zodiaco!
    Per chi non avesse capito cosa l’autrice ci vuole comunicare: niente paura, mie care; non potete trovare un senso a ciò che senso non ha (Vasco docet).

  8. Dai, in questo capitolo le hanno confezionato l’abito per le gare, non potete affermare che non sia accaduto nulla!
    Io non posso levarmi dalla testa il guardaroba di Satine: quale fra quei vestiti semplici ma eleganti, indosserà Selene alla corsa?

    Ma la lotta finale è intesa come “lotta” o lotta dei sessi –> Amplesso nella famosa arena spartana?

  9. …. Ho paura, non lo voglio sapere… O,o

    Acchan

  10. …ormai sta diventando il mio “beautiful”. E io “beautiful” non l’ho mai seguito.
    Se non fossi inappetente, scalderei i pop corn.

  11. Secondo me è la seconda delle tue opzioni, cara zietta! E per quanto riguarda l’abito per la gara… Spero che almeno “fasci perfettamente il suo corpo sinuoso”.
    Attendo con trepidazione di leggere la descrizione (spero vivamente che ce ne sia una) del combattimento, e scommetto che si conteranno i morti e i feriti. E non solo nell’arena.

    Cissy

  12. Sinceramente sto iniziando ad avere l’allergia a questa storia: un forte e disperato: -Noooooo! çOç- ogni volta che la vedo.
    Ci vuole talento, per questo, davvero çOç

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...