La pallida cortigiana alla riscossa

[Mode Ironic: ON]
 
Amici ascoltatori, bentrovati!
Quest’oggi vorrei sottoporre ai Vostri occhi un vero e proprio gioiello di Ficcy, l’Apoteosi dell’Arte Vestalica, il fiore all’occhiello del Tempio…L’opera che ognuna di noi sogna segretamente di poter un giorno scrivere. E’ geniale, innovativa, semplicemente superiore…E’ la storia di Sirius Black e di quando scappa da casa. La trovate qui.
.
Su, fate un bell’ “oooh” di sorpresa. E strappatevi anche i capelli, già che ci siete. Sì, esattamente così.
Inizierò riassumendovi (di mio pugno) un minimo la trama.
 
Sirius Black viene cacciato di casa dopo aver insultato la sua promessa sposa innanzi la propria madre e averla definita un brufolo che deambula per Londra.
Sirius Black ha 17 anni. Ergo, salvo bocciature che NON mi risultano presenziare nei libri ufficiali di Harry Potter, ha finito Hogwarts.
Sirius Black, dopo essere stato disconosciuto dalla propria famiglia e congedato dal padre con un “prendi tre o quattro stracci e pussa via, traditoredeltuosanguerinnegatobastardellofigliodiunabuonadonna”, decide di andare a vivere dalla propria fidanzata, trovandola in compagnia di un elemento che contribuirebbe notevolmente ad avvalorare la teoria che vede l’uomo discendere dalla scimmia.
Sirius Black è dunque cornuto.
Sirius Black decide successivamente di andare a vivere dal suo amico James, che nel frattempo ha iniziato il suo calvario, altrimenti chiamato “Convivenza con Lilian Evans”.
L’amico James, il caro fratello che ha sempre desiderato, la persona per la quale darebbe anche la vita (e in certo senso, lo farà) lo alloggia in casa di sua cugina, che a sua volta con vive con tal Anthony, chiamato “Giggio” per ignoti motivi.
La cugina dell’amico James si chiama Gretchen, è una povera nevrastenica che passa da attacchi di paranoia misti ad idiozia galoppante ad altrettanto inquietanti attacchi di ninfomania. Una bella compagnia, insomma.
Sirius Black, visto che non ha il becco di un quattrino, decide di farsi assumere come dog-sitter dal suo vicino di casa, vecchio scassapalle che vive con una badante polacca che si occupa di lui giorno e notte.
Sirius Black scopre che la badante polacca al servizio del già nominato babbano è Severus Snivellus Pallidacortigiana Snape.
E, per dirla come la direbbe nel mio immaginario il già nominato Sirius Black, ora son cazzi.
 
Trovate almeno 15 errori nel testo, mandateceli via SMS al numero che passerà presto o tardi in sovrimpressione e, forse, potrete vincere una ripassatina da parte di Severus, amiche ascoltatrici!
*
Ed ora analizzeremo un po’ di grammatica/sintassi/sceltalessicale/echipiùnehapiùnemetta del capolavoro in questione.
 
Sirius vide comparire il suo mogliore amico, che come lo vide scoppiò a ridergli in faccia!
“Ma guarda chi si vede! Ah ah ah! Dai, entra, ma abbassati o sbatterai le corna alla porta!”
“Sei davvero molto gentile, Ramoso, davvero tanto!”
 
Ed ora perdonatemi, ma forse sono io che mi confondo.
Non è James quello che si trasforma in un cervo, animale cornuto per definizione?
 
la ragazza diede un ultimo morso al suo cornetto, e poi baciò il suo uomo un bacio breve ma intenso. Restaono attaccati per le lingue almeno un quarto d’ora.
 
Breve? E un bacio lungo quanto dura, due mesi? Cos’è, per limonare col fidanzato questa deve prendere le ferie anticipate? E a lavoro come fa? Ha fatto formale richiesta al Ministero della Magia per una Giratempo? E’ un’esperta di oblivion, di modo da far dimenticare al proprio capo ogni suo ritardo? Le hanno fornito l’aggeggetto sparaflesciante dei Man in Black? Elargisce favori sessuali in giro per farsi perdonare? Ha il dono dell’ubiquità? E’ capace di creare una proiezione astrale come Prue Halliwell?
 
Ataviche domande. Ma passiamo ad altro.
 
“Non ci posso credere! Ogni volta che suona il campanello lasci cadere qualcosa! E non darmi la solita menata del ‘non sono abituato al campanello!’ nessuno non ha un campanello!”
“Si, si! Ho capito, ma stai zitto ora, vecchiaccio isterico!”
“Beh, vai ad aprire la porta!!”
“Ah, ma allora era la porta quel suono inumano!”
“L’ho sempre saputo! Tu sei il figlio del diavolo!”
“Va all’inferno!”
“Per ritrovarmiti anche lì?! Figlio del diavolo!!”
 
Ora. Sarò strana io, ma due persone così stanno meglio l’una lontana dall’altra. Una in una stanzetta imbottita del manicomio, una in un bell’ospizio, imbottita di morfina e narcotici di vario genere.
 
“Che ci fai qui, Mocciosus??”
“Io?! Io ci vivo qui! TU, piuttosto! Non dovresti essere a casa a preparare il tuo matrimonio?!”
“Il mio mat… ma tu come lo sai?!”
“Black… lo sanno tutti! Comunque a me lo ha detto Lucius.”
“Ah, Malfoy… il tuo cavallo.. no cioè intendevo il tuo ‘ragazzo’ purosangue!”
 
Mi inchino innanzi a tanto sarcasmo nei dialoghi. Ci manca solo un “sei una brutta persona!” e abbiamo riempito il casellario.
Continuando a leggere (e non cito, perché ci vorrebbe troppo), apprendiamo come Severus possa essere spaventevole quando si arrabbia.
Severus. Arrabbiato. Spaventoso.
Ora, magari io e la Vestale abbiamo letto libri totalmente diversi. Ma vorrei solo dire che nella mia versione di Harry Potter Severus Snape è sempre stato descritto come una caccola di adolescente, rachitico e dannatamente debole. E da adulto, si è limitato solo a crescere in altezza.
Gradirei sapere come si fa ad avere paura di uno spiedo che gira con un grembiulino a fiori.
E sul già nominato grembiulino a fiori non infierisco, perché sarebbe come spargere sale su una ferita fresca.
 
Che altro succede, dopo? Ah, sì.
 
Sirius arriva a casa, accolto dalla schizzoide a suon di chicchere spaccate (tazzine, piatti, bicchieri…Un malsano e patetico tentativo di comicità, insomma.), si rinchiude in camera decisamente affamato e, vittima del classico momento di idiozia, si cala dentro la stanza di Severus in pieno stile “Spiderman denoartri”.
Fanno cena dialogando da persone civili.
E finiscono giocando a scacchi fino a mezzanotte.
Sirius Black e Severus Snape.
O la mia idea di aver letto una collana di libri totalmente diversa dalla scrittrice è vera, oppure qua c’è qualcosa che non va.
 
Entrò in casa e fu felice di notare che avevano smesso di litigare, ma non fu altrettanto felice del fatto che ora la casa era invasa da grida di piacere provenienti dalla stanza da letto dei suoi coinquilini.
 
Ok.
A mezzanotte in punto la casa dei due pazzi si trasforma in un bordello.
Ci sarà lo zampino del vecchio cannaiolo, in tutto ciò?
 
Il primo capitolo si conclude col rampollo dei Black che va a dormire in camera, nel letto, di Snivellus Piton.
 
Noi ci prendiamo un momento di pausa da questo capolavoro, restate sintonizzati, amici ascoltatori!
 
*Lei666 cerca di spegnere il microfono con uno scatto isterico. Dopo vari tentativi miseramente falliti sbatte la testa sul tavolo, in stato catatonico.*
– Ehm…Principale? –
*Un addetto agli sponsor la osserva guardingo, pungolandola con una penna.*
– Ca…Capo? E’…Tutto ok? –
*Lei666 alza la testa, fissando il giovane con uno sguardo alla Jack Torrance e gli occhialetti (stile McGranitt) di traverso. Parla bisbigliando.*
– Ceeeerto che è tutto ok…Ora dammi cinque minuti, poi spegni la musica e di agli altri di mandarmi in onda. –
 
Scusate l’assenza, amici! Siamo tornati!
Perdonate un attimo, mi chiamano dall’altra stanza…
 
…Come “cosa ne facciamo col corpo?”, il trita rifiuti esiste per questo, no?
 
Ed eccomi di ritorno, più professionale che mai!
 
Oh…Mi comunicano che siamo fuori tempo massimo…Beh, per oggi è tutto!
 
La parola allo sponsor!
 
Connessione ADSL Alice Free: 19.50 € al mese, con Mastercard.
Tranquillanti e psicofarmaci di vario genere: 20 € la confezione, con Mastercad.
Cure per l’ulcera: 150 € al mese, con Mastercard.
Demolire pubblicamente un’orribile Ficcy: Non ha prezzo.
 
 
[P.S. = Ho recensito solo il primo capitolo, il secondo tratta di James Potter e della di lui consorte e, pertanto, me ne tengo ben lontana.]
Annunci

9 risposte a “La pallida cortigiana alla riscossa

  1. Qualcuno uccida il mio adorato Severus, prima che cada ancora più in basso.

  2. Non si può cadere più in basso.

  3. 1. Sirius Black non si fa cornificare: cornifica.
    2. Sirius Black non accudisce i cani: se li mangia a colazione.
    3. Sirius Black non parla con Severus Piton: lo schiaccia.
    4. Perché parlo di Sirius Black come se fosse Chuck Norris?
    5. Perché la chiusa del primo capitolo sembra tanto un dialoog tra Sandra Mondaini e Raimondo Vianello in “Casa Vianello”??
    Doh!

  4. Interessante la teoria del coso Spara-fleshante.
    Quando leggi certe “cose” servirebbe davvero..

  5. Secondo me James, quando parla delle corna di Sirius, non si riferisce a lui trasformato ma all’affare con la fidanzata :p

    Un bacio di quindici minuti… a me farebbe anche un po’ schifo, sapete, smulinellare per quindici minuti di fila? O.O

  6. Più che altro, mi sa che dopo un pò la faccia inizierebbe a perdere sensibilità… E, se lui ha la barba, pure qualche brandello di carne!

    Bellatrix ( troppo stanca per controllare la forma della frase)

  7. comunque il corpo è preferibile scioglierlo nell’acido… con le ossa il tritarifiuti si inceppa!!

  8. A me viene in mente “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”. Quale metodo migliore per far scomparire un cadavere?

    Neris con forchetta e coltello, Hannibal docet!

  9. Sono Lexxy, l’autrice della storia commentata in questo sito. Beh, insomma, mi ha fatto davvero morire dal ridere! Giuro che non ho mai riso così tanto in vita mia, è stato spassosissimo!

    L’ironia era a dir poco palpabile!

    E ne sono contenta visto che la storia era, appunto, comico-demenziale. Quindi nessuna sorpresa nel leggere cose simili.

    Avrei voluto leggere prima tutto ciò.

    Il fatto è che avevo perduto la mia casella di posta, e cambiato dunque indirizzo. Ora è Lexxyhellcat@email.it

    Se avete altre mie storie da commentare, vi prego, ne sarei onorata!

    Ora passiamo alle critiche.

    Io so che questo blog, sito, o quello che è, ha come scopo primario quello di far ridere, diciamo… prendendo in giro l’altrui fantasioso modo di scrivere.

    E concordo sul fatto che di storie-spazzatura ce ne sono a bizzeffe.

    Ma vorrei solo dire che l’autrice di questo bombardamento a me indirizzato, è una persona che io definisco “Spiritosissima ma senza senso dell’humour”..

    Non penso neanche che sia stata talmente stupida da NON CAPIRE neanche una battuta tra quelle che ho scritto. O forse ha semplicemente letto troppo di fretta?

    Poi voglio rispondere a chi ha commentato prima di me…

    1. Cos’e questa storia di Sirius figo che non può essere cornificato? Sirius, almeno come viene descritto nei libri, è un essere spregevole, immaturo, avventato, e sciocco. Un debole, insomma.

    2. Severus Piton è un personaggio furbo, intelligente, freddo, ed io lo adoro.

    3. Sirius Black potrebbe schiacciare Severus Piton solamente se avesse tre o quattro amici con lui.

    4. “Un bacio di quindici minuti” e altre battute di questo genere, sono ovviamente ironiche. Ci credo che non leggete le stesse cose che leggo io se devo spiegarvi tutto parola per parola… andiamo non è difficile… dopo la “A” c’è la “B”…

    Non credo di avere altro da dire. Solo un consiglio. Cercate di fare meno le sarcastiche perchè mancate dell’attributo primario.

    Sicuramente dovrò spiegarvi anche questa, visto che non sembrate in grado di capire il linguaggio comune.

    Io ho molto più sarcasmo nel mio dito mignolo, che voi tutte messe insieme.

    Capito? No? Vabbè, comunque è stato davvero un piacere! Mi sono divertita moltissimo fino a quando non siete cadute nella banalità! Un bacio!! Alla prossima!

    XxX.Lexxy.XxX

    P.S. Prenderete in giro anche la mia firma? Dai, fatelo! Ormai il fondo lo avete toccato XD. Prendete le pale ed iniziate a scavare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...