Marauder-MarySue parte I

E’ ormai risaputo che la sottoscritta, persona veramente malvagia, ama espiare i propri peccati autoflagellandosi.
Oggi, dopo la consueta oretta inginocchiata sui ceci, ho scelto di terminare la punizione con la lettura di una chicca direttamente dal Tempio:
Deliziamoci insieme in una notte di dicembre del primo anno (Il primo anno rispetto a cosa? Dopo la morte di Cristo? Hogwarts –perché è lì che siamo, miei adorati- esisteva già all’epoca?). L’opera d’arte è di DennyPenny, la quinta Teletubbie, probabilmente.
Dopo aver scoperto che la barra spaziatrice è un optional di cui sono dotate poche tastiere (tra cui, ovviamente,non è compresa quella dell’autrice), scopriamo che è una notte buia e tempestosa, e che Lily sta leggendo *animatamente* un libro di erbologia. E qui mi chiedo: come si legge animatamente? Si può leggere attentamente, lentamente, velocemente, ma pensavo che animatamente si potesse solo discutere. E poi, la domanda sorge spontanea: per quale folle motivo una ragazzina undicenne dovrebbe leggere un libro di erbologia in piena notte, tra l’altro buia e tempestosa? Non dovrebbe stare arrotolata tra le coperte, oppure seduta sul water a leggere Topolino?

E mentre Lily si anima leggendo tale, emozionante opera letteraria, Peter sogna Bellatrix Black e cade dal letto (ragazzo precoce!) e James parla in romanesco: Non lo dì a Sirius che te piace sua cugina sennò t’ammazza. Me raccomando, regà!
Peter torna subito ai suoi gradevoli sogni mentre Potter, non riuscendo a dormire, decide di fare una passeggiatina per il castello, come se fosse una cosa normale riunirsi in Sala Comune in piena notte per tentare di prendere sonno. Ovviamente, lì trovo Lily addormentata con un libro aperto in faccia (e la capisco, povera figlia, nemmeno io sarei resistita alla lettura del libro di erbologia!), ma la ragazza ha il sonno leggero, e si sveglia giusto in tempo per vedere che JJ ha schegge d’oro negli occhi (non lo invidio, deve far male!) e lei, invece di chiamare il San Mungo per far curare il suo futuro marito, decide di fare la distaccata. Così, a JJ non resta che farsi aiutare dall’autrice che, nel frattempo, ci intrattiene con simpatiche battute sui transgenter.

Alla fine del capitolo, facciamo la conoscenza di Denny (e qui sento odore di Mary Sue….meno male, stavo iniziando a preoccuparmi!) e scopriamo che una certa Mary Jane ha avuto l’ardire di rubare l’orsacchiotto a Lily (quale orsacchiotto? Che c’entra adesso, da dove è uscita ‘sta cosa? E Mary Jane chi sarebbe?).
Forse proprio per vendicare questo torto subito dall’amica, Denise compie una non meglio identificata azione atroce che la costringe ad una punizione con Sirius Black (MARY SUE!!!! Sei tornata! Che gioiaaaa!) che, per chi non lo sapesse, è l’amico affascinante di Potter il bello, Remus l’intellettuale e Peter il parassita. Che simpatico quartetto!

Secondo capitolo, Natale, sempre primo anno (ci stiamo imbarcando in un’epopea settenaria?).
Severus Piton, che già in tenera età si dilettava con pozioni e magia oscura e si faceva chiamare Principe Mezzosangue ad appena undici anni, regala a Lily un libro di pozioni. Il fatto che qualunque normale ragazzina gliel’avrebbe tirato in fronte non vale un bel niente, Lily è una nerd che neanche Steve di Otto sotto un tetto può superare ed accetta con gioia il regalo, mentre rifiuta una collana, un anello ed un paio di orecchini da JJ, giovanotto miliardario e viziato, a quanto pare.

A Denise Sirius Black piace una cifra, no due cifre, no tre cifre, no, mille cifre!!!!! Perché lui è troooooppo ganzo!, mentre tutte le ragazze di Hogwarts già sbavano dietro al nuovo cercatore della squadra, che sembra mister universo anche se solo dodicenne, e che decide di imboscarsi con una tale Sharon, amica di Lily, a cui dice: se vedi che non vengo non sono venuto.
Perché era NECESSARIO specificarlo. Da sola non lo capiva. Come non capiva che JJ amava divertirsi con tutte le ragazze della scuola:

Sharon se ne andò con tutta la sua bellezza, illusa che la "storia" con James duri, eppure, la sua unica colpa era averci creduto, infatti poco dopo James aveva preso a baciarsi davanti a tutti con Sophia Rible e Sharon, dopo averli visti insieme(lei è la sua peggior nemica), è scappata via quasi piangendo dicendo che quella sera avrebbe avuto da fare.

*.*
E’ la rivolta delle virgole e dei tempi verbali che, per danneggiare le Vestali, si dispongono a caso nelle frasi. Ce l’aspettavamo tutti, gente! Era ora di distruggere l’Ancien Regime e di istaurare la Repubblica dell’italiano corretto!

Dopo questo sfoggio di capacità linguistiche, abbiamo un intensissimo dialogo:

<>
<>
<>
<>
<>
<>
<>

Interessante, vero? Devo concordare in tutto e per tutto con i protagonisti, quanto hanno detto è giustissimo.

Intanto Sirius, della stessa levatura morale dell’amico, aveva mollato Denise a metà festa, o per meglio dire era talmente ubriaco che aveva preso a baciarsi con tre ragazze in contemporanea e la povera Denny è corsa via piangendo…
La concordanza dei verbi è un optional esattamente come la barra spaziatrice, a quanto vedo.
La lingua di Sirius potrebbe essere reclutata da Moira Orfei come contorsionista, guadagnerebbe forse più di Krusty il Clown.

**Scusate tanto, ma al momento non posso continuare la recensione perchè mi aspetta una salutare lavanda gastrica, a più tardi con la seconda parte, miei amati!**

Annunci

22 risposte a “Marauder-MarySue parte I

  1. Oddio… Peter… ç_ç

    Elfo, accorri, PRESTO!

  2. …A undici anni Sirius e James già sono dei faghi pazzeschi e si fanno tutta la scuola?
    Eh, l’Erbapipa di Silente, che miracoli non fa…

  3. *scusate, volevo dire fighi…
    anzi, strafyky darkony che fa molto più fyccy

  4. Dico solo…notevole oO;

  5. O.O
    Sto leggendo la ficcy originale in questo momento e mi sto rendendo conto che sei stata troppo buona nella recensione…
    Che vuol dire liquidare il fatto che James ci prova con Lily con “James aveva cominciato a fare lo scemo con Lily ma niente di cui preoccuparsi”?? E che vuol dire finire il primo capitolo (anzi, il primo chappy) con “i Malandrini erano 4: il bello, l’affascinante ecc…”??
    Misteri della fede…

  6. Mia cugina ha 12 anni, ed è una ragazzina molto studiosa. La classica prima della classe.
    Se le regalassi un libro di chimica (o erbologia) per il compleanno, penso che mi sputerebbe in un occhio.

    Katerina

  7. O____o Basta come commento?

  8. O_o i libri di grammatica si rifiutano di avvicinarsi a casa dell’autrice, per quanto io cerchi di convincerli non c’è niente da fare! Pare siano profondamente indignati….ma insomma, lo sanno tutti che al giorno d’oggi la grammatica è inutile così come studiare! Siamo troppo pignole…

  9. Elly, il tuo commento è decisamente esaustivo. Troppo buona, Almeida? Puoi pensarlo solo perchè non hai letto la seconda parte, che arriverà probabilmente domani. E poi mi sono mantenuta considerando che, se non erro, è la prima storia dell’autrice. Di solito, tendo a considerare queste cose, per evitare di sentirmi dire che sono un mostro che si diverte a fare una merda le ragazzine indifese e non le *persone mature* che possono difendersi (persone mature che, quando sono state da me recensite, mi hanno liquidato chiamandomi *stronzetta analfabeta* -me lo sono sentita dire-).

    Il bello, l’affascinante e company li ritroveremo più volte, per cui mi sono riservata di commentare per il meglio questi simpatici nomignoli in seguito.

  10. Io ormai non mi faccio scrupoli: non è detto che una debba per forza essere un impiastro alla sua prima opera, così come non è detto che un’autrice con molte opere alle spalle sia davvero capace.

    Per quanto riguarda l’età, se in seconda media mi facevano esercitare a scrivere temi in cui dovevo convincere di una tesi confutandone un’altra, per poi fare l’opposto (sostenere la tesi precedentemente confutata e contestare quella appoggiata nel precedente tema), allora una sedicenne può tentare di costruire una situazione comprensibile anche ai comuni mortali.

  11. Personalmente, in quanto normalissima sedicenne che non si ritiene nè Leopardi (anche se dico di esserne la cugina per via del pessimismo), nè Foscolo, nè Manzoni, io riesco a scrivere un periodo mantenendo sempre lo stesso tempo verbale… Con questo non vengo a dire che l’autrice è stupida, ma che una discordanza dei tempi può capitare, e rileggendo lo scritto si corregge…! Scrivere ad occhi chiusi e mandare sembra davvero un gesto di disinteresse verso la propria opera… Non so se rendo l’idea…

  12. io penso che in alcune parti il romanesco sia per far divertire, ad esempio mettiamo che totti parlasse l’italiano non sarebbe il totti che ci fa ridere sui libri di barzellette, i dialoghi vuoti saranno dovuti all’html di efp e io questa storia l’ho letta su http://harrypotterfans.forumfree.net/?t=10870806&st=0 e la trovo migliore, perchè ci fa vedere i mutamenti della scrittrice capitolo per capitolo, per me è migliorata molto!!

  13. Per l’anonima dell’ultimo commento: il romanesco usato come modo per suscitare risate puoi usarlo in un contesto in cui ci siano personaggi italiani (che poi a me l’uso dei dialetti non è che mi provochi chissà quale ilarità, ma vabbè…).
    Risulta forse a qualcuno che Lily sia “romana dde Roma”? Che Sirius tifi, invece che per una squadra di Quidditch, per la Lazio?

  14. ma non sappiamo nemmeno se è vero, che prove abbiamo , per esempio, che Lily non sia italiana di nascita???? Che Sirius non tifi per la lazio, io tifo Real madrid, eppure sono fiorentina… quindi può essere!!!

  15. ehimè sì sono proprio io, l’autrice, magari se mi comprate il libro di grammatica, quando morirò di noia lo leggerò, per quanto riguarda il regalo di Lily, il libro, tu a 11 anni ti metteresti 1000 gioielli??? Poi a Lily piace andare bene a scuola, e quel libro la aiuterà con i compiti di pozioni, per poi diventare la cocchetta di Luma, ed è questo a renderla felice. Per quanto riguarda il fatto che i malandrini sono strafighi già dall’inizio, io vedo ragazzi, che anche se stanno al primo anno sono popolari, ora. Siccome non ho mai vissuto nel 1970 non so come potevano andare queste cose, come alcune volte scrivo di Ben Affleck e di qualcuno famoso ora, perchè non conosco i generi di ragazzi che potevano piacere a quel secolo, come più avanti troveremo un abbigliamento di marche anche nuove, poichè non so quali potevano andare bene a quel tempo, come per il fatto che fino al 1985 ogni 3 famiglie c’era una macchina, però, per convenienza faccio che tutti ce l’hanno. per cui le cose temporali a volte le sbaglio, vi prego di scusarmi, per i verbi sballati, sono una frana, infatti dopo un certo capitolo comincio a scrivere di prima persona poichè è più facile, sempre al presente. sinceramente potevate giudicare la mia ff, ma alcuni commenti non l’ho trovati tanto ironici, e questo mi ha fatto male, so che sbaglio ogni tanto ma… essere crudeli è un’altra cosa. Poi vorrei farvi notare, sul sito che l’anonima ha scritto, la mia fanfiction nella sua evoluzione. Alcuni discorsi vuoti sono dovuti al codice html di efp, mi sembra abbastanza ovvio che primo anno sia riferito al primo anno di scuola di Lily, James e i malandrini, m’è sembrato troppo ovvio per scriverlo, (comincio ad essere pesante pure io) non è colpa mia se il vostro piccolo cervellino non c’arriva da solo. animatamente significa con interesse, a me piace leggere il libro di Greco, e lo leggo animatamente, significa con interesse, non so se è normale, ma animatamente (mi armo di dizionario) significa con interesse.
    Legge erbologia perchè è interessata (stava compreso nell’animatamente) quindi non poteva di certo leggere topolino sul water. Se a James andava di passeggiare per il castello, non doveva chiedere il permesso a nessuno, aveva il mantello con se, e poi stare in sala comune non è proibito, nemmeno di notte, tanto che Harry ci studia la notte, quando ha tanto da studiare. No comment sulle schegge d’oro perchè altrimenti mi divulgherei troppo. il principe mezzosangue è dovuto al fatto che la madre è Prince di cognome e il padre lo rende mezzosangue, quindi cosa c’entra l’età? poteva farsi chiamare così anche alle elementari, chi ha parlato di magia oscura? bo! mentre per il fatto delle pozioni è appassionato di provette, non può?se vedi che non vengo non sono venuto. era una battuta, devo sempre sottolineare che ha il sorrissetto da ebete stampato in faccia? che scherza sempre? JJ amava divertirsi con tutte le ragazze della scuola, non si parla di sesso! si parla di qualche bacietto innocente. o per meglio dire era talmente ubriaco che aveva preso a baciarsi con tre ragazze in contemporanea e la povera Denny è corsa via piangendo…
    era ubriaco perchè voleva fare una stronzata ed ha comprato Whisky incendiario, anche se non è permesso. ammetto che i verbi fanno a cazzotti tra loro, cercherò di migliorare… ma voi potreste, ribadisco, commentare, consigliare, ironizzare va bene, ma offendere non mi sembra proprio il caso!!! quindi vi prego di essere più clementi e di farmelo notare, ma senza dire:”ammazza che idiota questa!” perchè mi sembra poco educato e carino, ci sono rimasta un po’ male per quello che ho letto, vi prego di visitare il sito:
    [URL=http://harrypotterfans.forumfree.net/?t=10870806]cliccate per capire[/URL]

  16. I miei commenti non sono stati fatti assolutamente per farti male, anzi, per farti rendere conto degli errori che commetti. Personalmente non provo personale diletto nel far soffrire la gente (lo so, dovrò andare a confessarmi al tempio del God of Sex per questo…)
    Ti ho anche lasciato un commento su efp…
    Sono contenta che cerchi di migliorare con i verbi, e per quanto riguarda la storia di Sirius che si ubriaca e bacia tre ragazze, continua a sembrarmi esagerato…
    Vado a controllare se hai aggiornato sperando in ulteriori miglioramenti e che tu non stia male per una critica che vuole essere costruttiva oltre che ironica e divertente…

  17. ooops! Guarda te cosa l’influenza mi aveva fatto perdere! Scusami se non ti ho risposto prima. Per quanto riguarda il commento anonimo precedente al tuo, non so chi l’abbia lasciato ( può darsi ci sia anche il nome, ma ammetto di non aver letto bene, perchè ho preferito enire a leggere la tua risposta) ma gli do ragione: di sicuro andando avanti è migliorata sia la concordanza dei verbi che l’html stesso. Per quanto riguarda la “bellezza” di Sirius e James, dobbiamo ricordare che Hogwarts non è una scuola media, l’età degli alunni va dagli undici ai diciotto anni, e ti assicuro che l’attenzione della maggiorparte delle ragazze (anche le coetanee dei due) sarebbe di certo andata ad altri. Anche in un liceo, per quanto ci possa essere uno strafigo in prima, le ragazza sbavano dietro al belloccio del quarto o quinto anno. Per Lily che legge libri di scuola in piena notte sento di parlare con cognizione di causa dicendo che è un po’ inverosimile: io sono sempre stata la migliore a scuola, forse anche la *cocca* di uno o due professori, in qualche caso (cosa che mi portava parecchi problemi con i compagni, tra l’altro), ed ho una simpatica lista chilometrica dove ancora oggi segno i libri che leggo, e intorno agli undici anni ci sono segnati un centinaio di libri. Sono una specie di Rory Gilmore che può vantarsi di aver letto Il vecchio e il mare a dieci anni e mezzo. Ma non leggevo libri di scuola. Ovviamente, essendo tu l’autrice della storia puoi delineare a tuo piacimento il carattere dei personaggi, ma mi sembrava alquanto inverosimile questo, tutto qui. Per il regalo, a undici anni si è impressionabili, i gioielli non li avrebbe mai messi nessuno, ma di certo qualunque ragazzina sana di mente li avrebbe preferiti ad un libro di pozioni. Tra l’altro, tu dici che Lily era felice perchè quel libro l’avrebbe aiutata a diventare, in futuro, la cocca di Lumacorno. E lei come faceva a saperlo? Glielo aveva detto la Cooman? E come mai Piton, a undici anni, si faceva chiamare Principe Mezzosangue ed era un mago delle pozioni?
    Nella recensione non mi sembra di aver detto che James, andando di notte in sala comune, stesse infrangendo le regole: ho solo detto che io, quando non riesco a dormire, mi rivolto nel letto, non vado in giro per la torre di Grifondoro cercando di prendere sonno, perchè così finirei per svegliarmi definitivamente.
    Con questo chiudo, perchè mi sembra di aver risposto a tutto. Se volessi continuare la discussio, com’è tuo diritto, ti chiedo un piacere: abbiamo un forum, http://fastidious.forumfree.net, dove c’è una sezione *lamentele*, potresti aprire un topic lì? Perchè ultimamente il carattere nei commenti di splinder si visualizza veramente in miniatura e faccio fatica a leggere, e mi dispiacerebbe ignorare una tua risposta solo per questo motivo.

  18. sì, bè per quanto riguarda il famoso regalo di Lily lei dice che era tempo che lo cercava… poichè sapeva che l’avrebbe aiutata nelle pozioni, ma non sapeva di diventare la cocchetta di Luma, quella è la conseguenza… Scusate se non mi sono spiegata bene. Per quanto riguarda il Principe Mezzosangue è un soprannome come un altro, come se James si facesse chiamare Ramoso perchè gli piacciono i cervi e non perchè al 5° anno si trasforma in esso. Anche se dubito Minus ammirasse i topi o Lupin si faceva chiamare Lunastorta a causa del suo rodimento perenne… Da chi è uscita questa cosa che Piton era il mago delle pozioni? A Piton le pozioni piacciono e basta, il libro l’ha trovato a Nocturn Alley, l’untico posto in cui Lily non l’avrebbe mai cercato. Io invece penso (di James e Sirius) che alle loro coetanee piacessero molto, ma non a quelle più grandi, questo è sicuro, io se vedo un bel ragazzo anche della mia età non è che vado da quelli più grandi per il semplice fatto che magari quello è più bello di quelli del settimo, e finchè è mio coetaneo mi è permesso ammirarlo!
    Io personalmente, che faccio il primo anno delle superiori sono andata subito a cercare il ragazzo belloccio di primo o di secondo, pur consapevole che potevano essere più affascinanti, poichè credo che l’età conti in un rapporto di coppia, di sicuro 2/3 anni non cambiano ma quelli del 5° sono decisamente troppo grandi!!! Lei leggeva il libro di scuola poichè essendo nuova nella magia era ancora affascinata e l’erbologia le piaceva molto, è un po’ come se tu, da un giorno all’altro scopri di essere una strega con poteri eccezionali è normale che per un po’ ne rimani eccitata e vorresti subito imparare tutto ciò che comporta la magia, quindi al secondo o al terzo anno leggerà erbologia, sì ma con noia, superficialità, tanto perchè la deve studiare per continuare ad essere la cocchetta studiosa precisina. Bè JJ è fatto così, una volta sveglio non riesce a non muoversi, quindi si fa una passeggiata per poi tornare a letto… Io anche sono così, se non riesco a dormire vado in cucina, faccio spuntino, mi siedo sul divano, guardo la tv, vado in bagno mi lavo i denti perchè ho mangiato, leggo un libro, poi se il libro è noioso è facile che mi addormento quindi torno in camera… Non riesco a stare ferma finchè non risento la stanchezza… Sarò io!

  19. Oltre a quotare Laura (anche tu una maniaca della lettura? Oh… La mia maestra in quinta elementare è rimasta sconvolta perchè avevo già letto la Storia Infinita da almeno un anno!) mi permetto di aggiungere una cosa. Io ho 25 anni e quindi non so troppo bene come vadano le cose al giorno d’oggi, ma mi ricordo perfettamente che in prima media, a 11 anni quindi, NON andavo in giro a baciare i ragazzi, belli o brutti che fossero. Ricordo anche che i miei compagni di classe maschi erano molto più interessati al pallone che non alle donzelle… Datemi pure della bigotta (cosa che non sono), ma io il primo bacio l’ho dato a 14 anni, nell’estate tra la prima e la seconda superiore… Se la mia cuginetta undicenne mi venisse a raccontare che ha baciato un suo coetaneo ubriaco durante una festa, sinceramente mi preoccuperei e anche tanto… A undici anni si è ancora bambini, altro che ragazze e alcolici!

  20. Non entro nel merito della discussione con l’autrice, ma volevo rispondere al geniale anonimo.

    Che prove abbiamo che Lily non sia italiana di nascita?
    La Rowling non lo dice e, se non lo dice, tu non puoi immaginartelo così, perché ti va. Se vuoi fai un AU, dove spieghi che – secondo te – Lily è di Roma, parli della sua storia, di tutto ciò che comporterà questo cambiamento al canone e le dai un senso.

    A quanto ci ha detto la Rowling, però, la saga di Harry Potter è ambientata in Inghilterra e i personaggi, salvo dove specificato diversamente, sono inglesi. Per cui non ha alcun senso far parlare un inglese in romanesco.
    Si chiamano FANfiction perché un FAN dovrebbe dimostrare una certa attinenza all’opera di partenza. Altrimenti, se vuoi scrivere di personaggi romani, o ti crei un originale o scrivi su Pasolini.

    Le concordanze verbali si imparano alle elementari.
    Dovrebbe essere ovvio che se si parte al presente si finisce al presente; se si parte al passato si finisce al passato.
    Poi mi sta anche bene che uno faccia confusione tra due tempi verbali passati, ma che alterni passato, presente e futuro no.
    Perché a sedici anni si è in seconda superiore e la cosa è preoccupante.

    Infine la questione del “la storia è aggiornata altrove” non fa testo.
    Se l’autrice ha finalmente riletto la sua storia allora la modifichi anche su EFP, altrimenti si aspetti le critiche dei lettori più attenti.

  21. Tre ragazze in contemporanea?
    Se fossi Peter o Remus avrei paura.

    Lizzyluna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...