Sogno d'una notte di Natale

Miei deliziosi pennuti dalle gote rosate, sono tornata a voi.
Questa perla natalizia è stata segnalata da PerfidAnonima nella nostra sala di degustazione di tè alla vaniglia.
"Solo una notte" di Marta.
Era il settimo anno dei Malandrini (credo che la datazione delle Ere d’ora in avanti si calcolerà in P. M. dicasi Prima dei Malandrini e D. M. Dopo i Malandrini, perché fare conti costa fatica) ed il mondo festeggiava il Natale; i giovani maghi erano rientrati a casa per il compleanno di Gesù e solo due reietti restavano nel Castello di Hogwarts.
Severus e Remus. Il Serpeverde ed il Grifondoro. L’ untuoso ed il lupacchiotto. La pallida cortigiana e l’eroina romantica.
Fu  Severus a prendere l’iniziativa nel silenzioso scenario della Biblioteca (senza Madama Pince) con un bacio appassionato fra polverosi volumi di Magia e ritratti basiti.
Remus ricambiò con passione ritrosa.
Cosa voleva Severus del pudico amante che soltanto per Sirius schiudeva i petali del fiore dell’amore ?
La risposta era nella Stanza delle Necessità al terzo piano.
La planimetria di Hogwarts è parecchio incasinata, lo so.
Il ritrovo degli amanti appare come un incrocio fra un harem ed un interno del film “Elena di Troia”: cuscini dalle federe variopinte, lenzuola non meglio specificate (forse stese ? Gli Elfi Domestici dovranno far asciugare il bucato, no ?) coppe di uva, frutti di bosco e gelato.
Io avrei aggiunto delle tende di seta cremisi che turbinavano nella sala ed un paio di colonne di marmo bianco.
Remus rimase ovviamente basito da un simile sfoggio di gusto pacchiano, ma gli intenti di Severus erano oltremodo lussuriosi.
“Una botta e via” fu la sentenza di Remus e il buon Black divenne il Cornuto.
Nudo, Severus fu steso sui cuscini, Remus lo cavalcò imboccandolo di gelato (che sensualità, piumini !). Dalle dita, l’incorreggibile Sev succhiava il dolce nettare del lupo ingordo di Grifondoro. E poi ?
Ci scappò la goccia, pennuti.
Un languida lacrima di gelo percorse il corpo scolpito di Severus. Remus posata la coppa, con una mano fra le labbra dell’affamata Serpe, si sporse e lambì il tenero cibo.
Eravamo al bivio e fu Severus a sterzare.
Remus ripulì il petto dell’ amante sul quale era venuto (che educazione squisita, amorini !). Severus non era sazio: era con Lupin Il Caldo che avrebbe perduto l’innocenza.
Remus allora “decise di darglielo”. Letteralmente.
La sofferenza di Severus fu soppiantata dal piacere fisico.
Il nome da lurido Serpeverde divenne una melodia. La passione simile ad una cascata si riversò nell’oscurità della notte.
Il mattino seguente, Remus si ridestò in Biblioteca e mai seppe cosa fu realtà e cosa sogno.

 Per segnalazioni e lamentele.

Annunci

14 risposte a “Sogno d'una notte di Natale

  1. Ma povero Sirius… E poveri noi.

  2. Poveri noi… Povera Stanza delle Necessità !
    E poveri Elfi del Catino !

  3. Già…
    Tra le altre cose, l’utilizzo della stanza delle Necessità è talmente banale!
    Una volta per far copulare due personaggi si partiva dal bagno dei prefetti fino allo stanzino delle scope di Gazza, ora basta andare nella stanza delle Necessità e via…

  4. Era una cosa da una botta e via, non si volevano complicare la vita.
    L’harem poi è così secsi…

  5. Beh, sbaglio o una volta il luogo più gettonato per incontri di siffatto tipo era la Torre di Astronomia?
    Che sarà successo? La Professoressa Sinistra avrà cambiato le tende di velluto rosso con qualcosa di meno secsi?

  6. Ah, l’ultimo commento era mio…

    Dk86 (che dovrebbe decidersi a loggarsi a Splinder, un giorno di questi)

  7. Probabile, oppure avrà iniziato ad incontrarsi lì con Ruf…

    Invece che “incontrarsi” avevo scritto “incintarsi”… No comment

  8. Devo scrivere delle storie comiche e in questo periodo non ho molta ispirazione.

    Posso avere il numero del fornitore dell’autrice?

    Tnx…

  9. ti do quello che mi ha risposto un’autrice tempo fa, di fronte alla stessa domanda: 166661scemo.
    Magari potrà esserti d’aiuto.

  10. No, è tutta roba naturale: erba di coltivazione privata e funghi colti nelle notti di Luna piena (da Greyback in persona).

  11. Silente ci ha messo il suo zampino? La vecchia Drag Queen impicciona è il mio pusher di fiducia…

  12. Sapevo che Silente era stato deflorato da Nicholas, ma adesso è anche Drag Queen ?

  13. Così dicono… Si esibisce la notte nel locale in cui Draco Satine balla con le ali da angelo dannato, hai presente?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...