Spaghetti Hogwarts -prima parte-

Salve a tutti, miei cari ospiti!
Nonostante sia in vacanza, il mio senso del dovere non mi permette di tralasciare i miei impegni : eccomi dunque a recensire un’altra perla.
Scritta da Eliada, questo gioiello si trova nel mare che siam soliti navigare. Il titolo è "Gli Eredi dei Malandrini ".
E’ una storia ambientata nel distaccamento italiano di Hogwarts. Eliada ha avuto il buon gusto di dichiararla AU, e in questo mondo di Disclaimers inesistenti è già un bel passo avanti. Va detto che anche l’italiano non viene stuprato come al solito; sono stati avvistati parecchi congiuntivi.

Nei primi capitoli l’autrice introduce i suoi personaggi originali (che in questo caso è solo un’altro modo per dire MarySue). In tempo reale. Scopriamo dunque come son fate, che son state adottate, che l’estate vanno ad  un centro estivo. Insomma, dopo dieci righe già le vorresti veder morte, non fosse altro che per smettere di leggere informazioni su di loro.
Le frasi topiche:
"Due sorelle che andavano perfettamente d’amore e d’accordo, che ad un primo sguardo potevano apparire semplici amiche (infatti non potevano essere più diverse!), ma chi le conosceva bene sapeva che erano indissolubili."
Eh?
La prima era di corporatura media, sul metro e sessantacinque, proprietaria di lunghi e liscissimi capelli castani e di lucenti occhi verde acqua
Complice la precedente recensione, sto immaginando la sorella di Top Dollar che cava gli occhi alla gente ammazzata dal fratello. Mi chiedo se li tenga sotto formalina.
Quanto al carattere, erano spesso schive e riservate, altre volte invece più espansive.
Detto così pare abbiano una doppia personalità.
Avevano molte piccole amiche frequentanti l’asilo
Ora ho capito molte cose…

Le nostre ricevono una missiva, che viene prontamente stracciata dalla genitrice; un forte deja-vu mi assale.
Arriva il giorno dello spettacolino del centro estivo. Le nostre due eroine intonano questo loro pezzo:
"

Se oggi sono contenta

È perché ho mangiato della menta

Ieri invece ero triste

Perché non avevo delle riviste

Fare quello che mi pare

Anche urlare, sì

Oggi mi va di fare…."

Non so voi, ma io sto rimpiangendo Gigi D’Alessio. Sia io che la mia adorabile ospite, MissM, abbiamo notato una certa somiglianza tra questa canzoncina e quelle intonate da Sana. Colpisce comunque la profondità del testo.

Qualcuno però gradisce: due oscri figuri in fondo alla sala, a noi ben conosciuti.
Uno parla con voce melliflua, quindi non può che essere Snape. L’altro è un ragazzo sui venticinqu anni (questa cosa verrà ribadita svariate volte!), che asserisce di aver lui stesso avuto dei problemi con le missive di Hogwarts: chi se non Harry?

Le seguon fino a casa entrano e Severus lancia un incantesimo dalla sua bacchetta:
"Mormorò delle strane parole e dal pezzo di legno scaturì un doppio fascio di luce rossa che colpì in pieno petto Elisabetta e Francesca, le quali si accasciarono al suolo."
Un doppio fascio di luce! Lo sapevo Severus è un superdotato.
Mi chiedo che fine abbia fatto i tempi in cui i bambini con poteri magici venivano portati ad Hogwarts di loro spontanea volontà.
Quando le due si risvegliano si trovano in un luogo che ricorda la Stamberga Strillante.
Scopriamo che in italia siamo a corto di scuole di magia, che ai genitori adottivi delle due è stata modificata la memoria (e io mi sono immaginata Severus ed Harry che si mettono gli occhiali da sole e sparaflashano i due malcapitati) e che la scuola sta cercando loro dei genitori adottivi maghi, che Severus ed Harry insegneranno in Italia. La follia insomma.

A presto con il secondo capitolo.

Annunci

4 risposte a “Spaghetti Hogwarts -prima parte-

  1. Ve ne prego, almeno voi, dite che una Bestiality/incest/rape con Sirius cane che stupra Reg non è bella e piacevole.
    Ve ne prego !

  2. Mi spiace dissentire mia cara zietta, ma io trovo una ficcy come quella da te descritta assolutamente DELIZIOSA.
    Sarà che al Manor of sex siamo abituati a molto peggio.
    Per quanto riguarda queste Marysue ho solo un pensiero da esprimere: Adorabili.
    Ora scusatemi, ho una mannaia da affilare…

    Abigale, sotto l’effetto di allucinogeni.

  3. Abigale, mi duole riportarti che la Sirius/Reg non c’è più. Ci mancherà, malgrado non avessi lo stomaco per recensire la pulizia dello sfintere mediante lingua dei rampolli Black.
    E poi ci domandiamo perché lady Black fosse pazza.
    Torniamo in Italia.
    Non è meraviglioso che due ragazze abbastanza mature (e belle, e acute, e simpatiche, e potenti nelle arti magiche, e…) siano amiche di bambine dell’ asilo ?
    E’ il progetto arcobaleno per l’infanzia, ci scometto !

  4. °_______°
    Chissà perché detesto tutte le AU, senza eccezioni. Anche perché si finisce sempre coi personaggi italiani, curiose ombre del mondo dell’autrice… Bleah *Vomita*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...